Atelier dei Libri: Recensione e giveaway "Darkest Mind" di Alexandra Braken. Partecipa e vinci una delle tre copie in palio del romanzo che ha ispirato il film in uscita!

lunedì 30 luglio 2018

Recensione e giveaway "Darkest Mind" di Alexandra Braken. Partecipa e vinci una delle tre copie in palio del romanzo che ha ispirato il film in uscita!



Sono settimane di lavoro febbrile per la sottoscritta, lo avrete intuito dalla recente carenza di recensioni sul blog, ma ho deciso di farmi perdonare leggendo per voi il libro più atteso di questa estate, "Darkest Minds", il primo capitolo della trilogia distopica di Alexandra Braken. Uscito in Italia lo scorso 24 luglio dopo anni di trepidante, anticipa di pochi giorni il debutto della serie cinematografica previsto per metà agosto.


Titolo: Darkest Minds (The Darkest Minds #1)
Data di pubblicazione: 24 luglio 2018
Dove acquistarloIBS AMAZON
Autrice: Alexandra Bracken
Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: 17,90 €
Pagine: 360


Quando Ruby si sveglia il giorno del suo decimo compleanno, qualcosa in lei è cambiato. Qualcosa di abbastanza preoccupante da costringere i genitori a mandarla a Thurmond, un brutale campo di riabilitazione gestito dal governo dove sono rinchiusi i giovani come lei. Ovvero, i giovani che sono riusciti a sopravvivere alla misteriosa malattia che ha decimato la popolazione e che da allora sembrano aver acquisito poteri speciali. Ci sono i Verdi, dotati di un'intelligenza eccezionale; i Blu, di telecinesi; i Gialli, che controllano l'elettricità; i Rossi il fuoco e gli Arancioni, come Ruby, la mente umana. Ora Ruby ha sedici anni ed è riuscita a scappare da quell'inferno, ma per lei l'incubo non è ancora finito. Durante la sua fuga, però, incontra un gruppo di ragazzini evasi come lei: Zu, Ciccio e Liam, carisma da leader e decisamente carino. Ma Ruby non può rischiare di avvicinarsi a lui. Sarebbe troppo pericoloso. E, in viaggio verso l'unico rifugio sicuro, ci sono già fin troppi pericoli da affrontare...


La mia recensione


Gli appassionati della distopia young adult in cui si mescolano avventura e drammi adolescenziali, troveranno tutto ciò che cercano e anche di più in questa storia che forse non brilla per originalità, essendo piuttosto datata, ma che sicuramente sa intrattenere fino all'ultimissima pagina lasciando con un insopprimibile desiderio di leggere il libro successivo. Tanta azione, colpi di scena inaspettati, un accenno di romance e una bella varietà di personaggi secondari a cui è facilissimo affezionarsi, rendono "Darkest Minds" una lettura deliziosa e alleggeriscono anche i passaggi più ostici della storia.
Trovarsi nel mezzo del mondo distopico a cui la Bracken ha dato vita per "The Darkes Minds" è un'esperienza che scava il cuore e lascia cicatrici. La paura per il diverso, ovvero il tema centrale della storia, è infatti più attuale che mai e la Bracken riesce a far luce sugli aspetti più gretti dell'animo umano, scatenando una tempesta di pensieri nel lettore.
Ecco perché in questa recensione ho fatto di tutto per evitare anche il benché minimo spoiler: farmi scappare troppo avrebbe voluto dire impedirvi di vivere ogni emozione sulla vostra pelle e non me lo sarei mai perdonata.
"Darkest Minds" è un romanzo ad alto tasso di adrenalina, che si legge d'un fiato, nonostante alcuni passaggi piuttosto lenti (in pieno stile Braken), e che anima l'ardente bisogno di conoscere le sorti dei protagonisti primari e secondari. Il tocco di romance e le backstories dei personaggi secondari sono la ciliegina sulla torta che rendono la lettura deliziosa e commovente.
Vista la complessità del mondo creato dalla Braken sono certa che sarà più che interessante assistere alla trasposizione cinematografica!


In un futuro non troppo lontano l'America viene scossa da un'epidemia letale, che decima la  la popolazione preadolescente. La scia di morte tra i ragazzini tra gli otto e i quattordici anni semina il panico e, mentre il terrore dilaga, un'altra piaga mette in ginocchio il paese: tutti i sopravvissuti all'epidemia manifestano dei doni pericolosi. La diffidenza e la paura verso la diversità dei sopravvissuti, spinge il sistema a relegarli in campi di concentramento costringendoli al lavoro forzato e suddividendoli in colori corrispondenti ai loro poteri: blu per la telecinesi, rosso per la piromanzia, giallo per l'elettricità, arancio per il controllo mentale, verde per l'intelligenza fuori dal comune.  
Ruby, colpevole di controllare i pensieri altrui, è rinchiusa nel suo campo, Thurmond, da sei anni e non riesce a perdonare se stessa per il male che il suo potere ha generato attorno a lei.
Attraverso i suoi occhi osserviamo la desolazione e le terribili condizioni in cui vertono i prigionieri, straziante quanto i pensieri dei ragazzini che, pur essendo stati traditi da essa, desiderano ardentemente ricongiungersi con la propria famiglia. Nessuno conosce gli scopi di questi campi, ma tutti sognano la libertà: impossibile, eppure così presente nei pensieri dei ragazzi.
Per Ruby arriverà inaspettatamente, trascinandola in una spirale di eventi che la cambieranno per sempre. In un mondo a lei ostile, lotterà per la sopravvivenza al fianco di un gruppo di amici speciali quanto lei e scoprirà che l'amore può sbocciare anche in battaglia. Ruby, si accorgerà che il mondo esterno non è affatto come lo ricordava e che il prezzo da pagare per la propria libertà è più alto che mai e che fidarsi dei propri alleati è un'arma a doppio taglio, perché ognuno di essi potrebbe celare secondi fini.

Chiunque conosca Alexandra Bracken e il suo stile carico e peculiare, saprà quanto questa autrice sia abile nel dar vita a mondi fantastici ed epiche avventure.
Ma nonostante l'ammirazione che nutro nei suoi confronti, ammetto di aver iniziato la lettura di "Darkest Minds" con sospetto: essendo stato originariamente pubblicato anni addietro, appartiene a un filone distopico abbastanza inflazionato. Nella serie della Bracken, infatti, fanno ritorno alcuni degli elementi chiave della letteratura distopica di qualche tempo fa e il timore di trovarsi al cospetto di una storia superata era più che giustificato. Fortunatamente, però, i miei dubbi sono sfumati piuttosto in fretta, per essere rimpiazzati da una voglia febbrile di divorare l'intera serie in un solo boccone.
Ho adorato la cura con cui la Bracken ha intessuto una trama intricata al punto da lasciare a bocca aperta sul finale a sorpresa, ma ancor di più ho amato la caratterizzazione dei personaggi secondari. In effetti senza dolcissima Zu e i suoi silenzi carichi di significato, la proverbiale reticenza di Chubs (mi rifiuto di chiamarlo CICCIO) e il cuore di Liam, sarebbe stato difficile digerire Ruby, che a mio parere è il personaggio che si è evoluto di meno durante la storia. 
Certo, la sua reclusione prolungata a Thormund è una giustificazione plausibile per la sua fragilità, ma non ho comunque apprezzato alcune sue scelte e non sono stata convinta dall'abbozzato triangolo amoroso di cui si è resa protagonista. Fortunatamente Liam, Chubs, Zu e i villain della storia (di cui non voglio parlare per evitare spoiler), hanno reso il libro variopinto ed esplosivo, in particolare sul finale.
Una delle cose migliori di questo romanzo è, in effetti, il modo in cui si è chiuso: la Bracken ha sfoderato una serie di colpi di scena mozzafiato!


Verdetto: un ottimo inizio


Livello sensualità:
Non pervenuto

38 commenti:

  1. Ho sentito parlare benissimo di questo libro, e tu mi stai dando conferma di tutto ciò! Sono curiosissima di leggerlo, ma anche di vedere il film al cinema. Ho sempre amato questo genere letterario grazie soprattutto alle letture di Orwell, con "1984", e Matheson con "Io sono leggenda" che adoro :D: quello che mi piace di più è il concetto di esasperare al massimo le problematicità della società attuale e farne capire l'orrore

    RispondiElimina
  2. Buongiorno, Glinda!

    Sembra esserci molto hype nell'aria per questo romanzo e non ha potuto fare a meno che contagiare anche me, soprattutto perché so che ci sarà anche un adattamento cinematografico (la cui protagonista sarà interpretata dalla stessa attrice di Rue di Hunger Games - che in quella circostanza ho amato tantissimo). Come ambientazione mi ricorda un po' la distopia della Atwood (anche se le tematiche affrontate si discostano da quelle della Bracken), in particolare per la divisione in "caste". Da amante delle distopie e degli young-adult la trama mi ha subito colpito e affascinato e, come al solito, la tua recensione ha incrementato le aspettative.
    Credo che l'aspetto che più amo delle distopie sia quella sorta di avvertimento che traspare dalle parole degli autori; un monito al mondo intero circa le conseguenze che determinate azioni del presente potrebbero avere sul futuro; un "warning" lampeggiante, per così dire,
    che ci permetta di riflettere sul nostro operato al fine di non commettere errori in seguito.

    Mi auguro quindi che The Darkest Minds rispecchi i miei standard e che riesca ad appassionarmi come molti altri romanzi del genere.

    A presto,

    TB.

    RispondiElimina
  3. Non vedo l'ora di leggerlo anche se la copertina con la locandina del film non mi piace per niente!

    RispondiElimina
  4. Ciao :D Mi sono innamorata dei libri distopici con la serie the selection e ora cerco di non lasciarmene sfuggire nessuno! Per questo partecipo molto volentieri al giveaway, la trama mi ispira moltissimo e la tua recensione mi ha convinto: devo avere questo libro!

    RispondiElimina
  5. Ciao!l'ho visto dappertutto questo libro...E la trama mi intriga particolarente!in poche parole la tua recensione mi ha colpita e affondata! Quindi dita incrociate e speriamo di 🍀

    RispondiElimina
  6. Essendo un'amante del Fantasy o di tutto ciò che va oltre la realtà, il distopico non può che far parte dei miei generi preferiti!

    RispondiElimina
  7. Spero tanto di avere l'opportunità di leggerlo.. Leggendo la recensione mi ha molto colpito questo libro

    RispondiElimina
  8. Come sempre una recensione top per una storia che tocca le corde che più mi aggravano. Partecipo volentieri.

    RispondiElimina
  9. Ho visto il trailer del film e ho subito pensato: "Questo è il mio genere. All'ennesima potenza!!!" *__* Non ti dico la mia gioia nello scoprire che la pellicola è tratta da un romanzo. Devo proprio leggerlo. E se riuscissi a vincerlo qui, tanto meglio, no? :P
    Dita super-incrociate. Grazie dell'opportunità ^_^

    RispondiElimina
  10. Io adoro la distopia e qui tra copertina , trama e tua recensione ho il cuore in fibrillazione!

    RispondiElimina
  11. Ho messo libro in lista appena ho visto il trailer del film e ovviamente conto di leggerlo prima di vederlo. Se non lo vinco dovrò aspettare che lo acquistino in biblioteca, ma mi sembra di capire che c'è almeno un'altro libro dopo, quindi potrebbe non essere un male. XD

    RispondiElimina
  12. Vorrei tanto leggere questo libro perché ho visto il trailer del film e mi attira molto la storia...del genere distopico mi piace e mi incuriosisce la trasposizione delle problematiche della società attuale in scenari post apocalittici dove ogni situazione viene estremizzata

    RispondiElimina
  13. Aaaaaw mi ispira troppo!!! 😍😍 Ho visto il trailer un mesetto fa e sono troppo curiosa!!! Amo questo genere 😍😍 partecipo molto volentieri 😍😍
    Email : alessandranekkina93@gmail.com

    RispondiElimina
  14. Partecipo vopenrieri, La trama mi ispira e trovo la copertina molto carina,verrei avare l'occasione di leggerlo

    RispondiElimina
  15. Salve,
    Stai cercando un prestito? Offriamo prestiti a tassi di interesse molto bassi di
    3%. Diamo prestiti per tutti i paesi del mondo. Di seguito sono riportati i tipi di prestiti che offriamo.
    * Prestito personale
    * Prestito aziendale
    * la garanzia del prestito
    * prestiti non garantiti
    * prestito commerciale
    * Prestito per studenti
    * mutuo ipotecario
    * Prestito di consolidamento
    * Il prestito di occupazione
    * Per pagare i debiti del prestito
    * Prestito di investimento
    Nota: se sei molto interessato ai nostri servizi e imponi un prestito, ti preghiamo di contattarci: .... danielapetrucci07@gmail.com

    Whatsapp +39 3891124366

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. Grazie per queste splendide opportunità! Mi piace la trama ed ero già curiosa di vedere il film che uscirà a breve, ma a questo punto sono curiosa anche del libro :D
    Mi è sempre piaciuta la letteratura distopica, uno dei miei romanzi preferiti è infatti 1984. Mi piace perché porta all'estremo alcune situazioni odierne e spesso sono inquietantemente attuali.
    Grazie come sempre anche dell'ottima recensione!

    RispondiElimina
  18. Grazie alla tua recensione sono molto curiosa di leggere e seguire questa serie di libri

    RispondiElimina
  19. Ciao Glinda. come sempre grazie per questa possibilità. vorrei vincere il libro perchè mi incuriosisce la storia. Ho visto il trailer e mi intriga. sarei curiosa di leggere anche la versione originale prima di vedere la trasposizione cinematografica. Grazie e ciao

    RispondiElimina
  20. Ho guardato il trailer e mi è piaciuto molto. Leggendo la trama mi ricorda la saga Divergent ma sono curiosa di scoprire la scrittura di quest'autrice e mi piacerebbe anche poter entrare nel libro per poter vedere " la diversità" forse in un altro modo. Per me è qualcosa di prezioso e speciale. Incrociamo le dita!✨

    RispondiElimina
  21. Promette bene questo libro, complimenti...come al solito bellissima recensione super dettagliata che non lascia nulla al caso! La copertina è spettacolare!

    RispondiElimina
  22. Ciao Glinda! Immaginavo che ti sarebbe piaciuto... in fondo sei la più grande amante di distopici che io conosca! 😉 📖
    È bello anche che un libro stupisca le aspettative, e a quanto pare dalle tue parole, sei stata stupita in più cose in positivo dall'autrice! 😊
    Grazie mille per l'opportunità che ci offri... 🍀 🐞 📖 😊 io ci provo, intanto ho messo comunque il titolo nella mia wishlist 😉

    RispondiElimina
  23. Grazie mille per il giveaway!
    Sono molto eccitata per l'uscita del film e voglio leggere il libro prima di guardarlo. 😍

    RispondiElimina
  24. Amo i distopici, amo gli young adult, amo la Sperling e amo anche Atelier dei libri, come posso non partecipare? Sono curiosissimo di leggere questo libro e di vedere anche il film ;) grazie per la, come al solito, splendida ed esaustiva recensione. partecipo ;)
    Luigi Dinardo

    RispondiElimina
  25. Adoro il genere. Ne amo i mondi, i personaggi, le strutture!

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  27. Grazie infinite per questa ghiottissima opportunità sul blog stesso nome

    RispondiElimina
  28. Della letteratura distopica amo l'effetto catartico delle sue righe, il modo in cui si descrive quello che potrebbe essere, ma allo stesso modo da' speranza. Grazie mille per l'opportunità!

    RispondiElimina
  29. Amo la distopia! La mia saga preferita è hungER ganes ma ho anche la serie di allie condie quella di delirium quella di divergent, la trilogia ugly mi piacerebbe tanto aggiungere questo volume allo scaffale ma in ogni caso, da oggi ce l ho in lista! :)

    RispondiElimina
  30. Spero di avere al più la possibilità di leggerlo **. Anche se non dovessi vincere

    RispondiElimina
  31. Thriller e dispotici sono i libri che amo sia per l'adrenalina che per le ambientazioni

    RispondiElimina
  32. Dopo 1984 ce ne vuole uno Young susu

    RispondiElimina
  33. Ciao Glinda <3
    Non so come fai, ma leggere le tue recensione e sempre un piacere. Oltre a mettermi curiosità e voler leggere tutti libri di cui parli, fai in modo anche di riuscire a trascinarmi subito tra i personaggi. Anche con questa fantastica recensione non posso non dirti che voglio leggere ASSOLUTAMENTE questo libro, subito è andato nella mia WL, non vedo l'ora di conoscere più affondo tutti i personaggi e per di più voglio anche vedere il film sperando che gli renda giustizia. Ma ora veniamo alla domanda, in effetti del dispotico mi piace molto il wordbuilding, se quello non mi prende difficilmente posso apprezzare il libro, certo amo anche vedere come i protagonisti affrontano le avventure, più sono in difficoltà più mi riesce a prendere. Tra i miei dispotici preferiti ci sono Hunger Games e Divergent.

    RispondiElimina
  34. Ciao Glinda, anche se seguo con piacere da un po', è la prima volta che commento (vivo nel terrore costante di fare figuracce e non trovo facile rompere il ghiaccio, così procrastino sempre) e così ho deciso di approfittare dell'occasione per partecipare anche al primo giveaway in assoluto della mia vita, sperando di non sbagliare nulla :D
    Avevo già visto il trailer del film tratto dal libro e devo dire di esserne stata subito incuriosita. La mia voglia di leggere Darkest Minds è aumentata sentendone parlare bene da tutti e la tua recensione ha sicuramente confermato che sia un distopico da leggere. Sarebbe quindi una bella sorpresa riuscire a vincerne una copia (e sarebbe anche un bel regalo di compleanno per la sottoscritta, visto il periodo) quindi ho deciso di fare un tentativo, non si sa mai :D

    Per quanto riguarda il genere distopico, ciò che mi attrae di più è l'analisi (e la fantasia) degli autori sui molti modi in cui tutto può andare storto e trasformare la nostra società (alcuni sono fin troppo verosimili e li trovo ottimi spunti di riflessione) ma allo stesso tempo amo anche l'inventiva impiegata nel ricreare una nuova società distopica, il suo funzionamento interno e il cambiamento di abitudini e modi di pensare. Credo sia uno degli aspetti più interessanti in sé della lettura, anche prima che l'azione vera e propria cominci.

    RispondiElimina
  35. Sono curiosissima di leggere questo libro!!
    Prima di tutto perché nella trasposizione cinematografica c'è Amanda Stemblerg ma anche perché amo i romanzi dispotici. Mi sono innamorata di questo genere con la saga di Veronica Roth "Divergent" e da lì ne ho letti tantissimi e non può di certo mancare anche questo.

    RispondiElimina
  36. Amo i romanzi distopici! In questo momento sto leggendo infatti la serie francese U4!
    Partecipo volentieri dunque, grazie per l'opportunità!

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!