mercoledì 1 aprile 2015

W...W...W... Wednesdays #45

w... w... w...wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading


Felice mercoledì, bella gente! Noto con piacere che avete davvero adorato la mia recensione di "Raccontami di un giorno perfetto" e che in tantissimi vi siete fiondati in libreria per leggerlo. BRAVI. Libri del genere non possono passare inosservati, così vi voglio!
In questa bella giornata primaverile, che prometteva pioggia invece ha fatto splendere un sole tiepido e piacevole, arriva la consueta puntata del W...W...W... Wednesdays, rubrica in cui vi illustro le mie letture e a cui potete partecipare tutti. Come? Rispondendo a queste semplici domandine!


* What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?) 


Ecco le mie risposte!


What are you currently reading?




Come vi avevo anticipato ho iniziato "Verum". Due pagine lette e ho già il cuore in gola. Spero di uscirine viva.



What did you recently finish reading? 




Ho finito "Senza Nuvole" e non so ancora bene che effetto mi affatto. Non è stato il libro che mi aspettavo di leggere, sono un po' confusa.

martedì 31 marzo 2015

Recensione "Raccontami di un giorno perfetto" di Jennifer Niven

Attendevo da giorni il momento in cui avrei finalmente potuto condividere con voi la recensione di "Raccontami di un giorno perfetto", romanzo autoconlcusivo in uscita oggi che mi ha completamente conquistata. Ogni volta che mi trovo a leggere qualcosa di indimenticabile mi chiedo cosa abbia fatto di tanto buono nella vita per meritarmi un libro così bello, capace di regalare sensazioni così deliziose e così crudeli. Penso sia chiaro che questa sarà una di quelle recensioni di pancia e di cuore, sconnesse e innamorate, che tanto vi fanno trepidare. Godetevela!


Titolo: Raccontami di un giorno perfetto
Data di pubblicazione: 31 marzo 2015
Dove comprarlo: LaFeltrinelli.it
Casa editrice: De Agostini
Autrice: Jennifer Niven 
Prezzo cartaceo: 14,90 €
Prezzo ebook: 6,99  €
Pagine: 298
Il mio voto:



È una gelida mattina d’inverno quella in cui Theodore Finch decide di salire sul tetto della scuola solo per capire che cosa si prova a guardare di sotto. L’ultima cosa che si aspetta però è di trovare qualcun altro lassù, in bilico sul cornicione. Men che meno Violet Markey, una delle ragazze più popolari del liceo. Eppure Finch e Violet si somigliano più di quanto possano immaginare. Sono due animi fragili: lui lotta da anni con la depressione, lei ha visto morire la sorella in un terribile incidente d’auto. È in quel preciso istante che i due ragazzi iniziano a provare la vertigine che li legherà nei mesi successivi. Una vertigine che per lei potrebbe essere un nuovo inizio, e per lui l’inizio della fine… 

Un romanzo straordinariamente toccante. Una storia che spezza il cuore in tutti i modi possibili.




La mia recensione

Dipende, è tutto relativo. Io non direi che è per forza tardi. Anzi, è presto. Siamo agli albori della nostra vita. Agli albori della notte. Agli albori del nuovo anno. Se ci fai caso, ti accorgi che sono più le volte che è presto di quelle in cui è tardi. Finch, da "Raccontami di un giorno perfetto"
Ho letto questo romanzo in anteprima, con la promessa di scrivere poi una recensione schietta e sincera da condividere con voi nel giorno della pubblicazione. Credevo non sarebbe stato poi così difficile attendere la data designata per recensirlo, ma non ha avevo idea che le mie dita avrebbero fremuto così tanto per la voglia di parlarvene. Povera sciocca Glinda, che pensava di poter sopportare facilmente il fascino di un libro tanto toccante, oscuro e indimenticabile. 
"Raccontami di un giorno perfetto" è quel genere di romanzi che non so mai se consigliare o meno. Un po' perché mi sento gelosa delle emozioni che mi ha regalato, così intense e personali da desiderare di tenere solo per me. Ma soprattuto perché si è trattato di una lettura in un tempo così bella e straziante, da rendermi certa che quasi tutti lo amerete e che sicuramente tutti ne uscirete distrutti proprio come è successo a me. 
Così come è stato per "Colpa delle stelle" di John Green, "Proibito" di Tabitha Suzuma, "Eleanor e Park" di Raimbow Rowell, "Il tuo meraviglioso silenzio" di Katja Millay e pochi altri (per intenderci tutti YA molto forti basati su tematiche decisamente complesse), sono stata investita da questo romanzo. E' come se alla primissima pagina io avessi affidato il mio cuore all'autrice, assieme ai miei sentimenti e le mie speranze. Inutile che vi dica che, nonostante tutte le mie preghiere, il cuore mi è stato restituito in pezzi, corrotto per sempre da una storia dalla bellezza troppo totalizzante per lasciare impassibile una sentimentale come me.
Chiunque si senta pronto a farsi fare a brandelli dalla straordinaria narrazione della giovane Jennifer Niven, si faccia dunque avanti e si tuffi in quell'uragano di emozioni a cui ha dato vita. In "Raccontami di un giorno perfetto" troverete poesia pura, follia estrema (parlo di vera follia), amore senza mezzi termini ed emozioni taglienti, che strappano sorrisi e lacrime. Troverete una storia di vita e di morte, di passioni e ossessioni, di diversità e innocenze spezzate. Insomma, qualunque sia la vostra età, non dovreste privarvi dell'immenso onore di leggere un libro di questo calibro. Ve ne pentireste, credetemi. Perciò fatevi un favore e concedetevi il privilegio di far parte di una cosa così bella come la storia racchiusa in "Raccontami di un giorno perfetto".
«Salve» risponde lei. Immagino come devo apparire in questo momento ai suoi occhi: faccia congestionata, sudato e ansimante, e senza nemmeno un giaccone addosso.
Cerco di darmi un contegno. «Chiedo scusa per il disturbo, ma stavo tornando a casa e non ho potuto fare a meno di notare il vostro vivaio. So che siete chiusi e avete ospiti, ma mi chiedevo se fosse possibile prendere qualche fiore per la mia ragazza. È un’emergenza.»
La donna contrae il viso in un’espressione preoccupata. «Un’emergenza? O santo cielo!»
«Forse “emergenza” è un termine un po’ forte, e mi scuso di averla allarmata. Ma è inverno e non so cosa sarà di me la prossima primavera. Lei ha il nome di un fiore, suo padre è furioso con me e io voglio farle sapere che penso a lei e che questa non è una stagione per morire, ma per vivere.» Finch, da "Raccontami di un giorno perfetto"

Dovete sapere che ho letto questo romanzo in formato ebook, cosa che non mi spiace dato che adoro poter collezionare le note delle mie citazioni preferite sul Kindle. Certo, se poi il libro è così bello da spingermi a evidenziare decine e decine di citazioni, leggere diventa quasi un lavoro. Ebbene, è proprio ciò che mi è successo con "Raccontami di un giorno perfetto", che si è rivelato essere uno dei libri più potenti che mi sia passato tra le mani negli ultimi tempi. Non mi stupisce che la Kaplan Company ne abbia comprato i diritti cinematografici e sono piuttosto soddisfatta dall'idea che Elle Fanning sarà la protagonista femminilePer quanto le recensioni dei lettori americani mi avessero preparata a una grande mole di dramma, a una narrazione rimarchevole (per citare il favoloso protagonista) e a una storia d'amore intensa e senza compromessi, a conti fatti ho dovuto ammettere che nessuna recensione mi avrebbe potuto davvero preparare a ciò che ho trovato in questo libroNe sono stata così rapita, così affascinata, così distrutta, da desiderare di iniziarlo di nuovo appena finito. Avrei voluto leggere ancora le parole della Niven, imprimermi nella memoria le sue frasi più belle per ricordarle e sentirmi ancora come quando le leggevo per la prima volta: senza peso eppure oppressa da un ombra incombente, innamorata e paralizzata dalla paura.
Il fautore di tutti questi sentimenti contraddittori è Theodore (detto Finch), il cui punto di vista, alternato a quello di Violet, mi ha traghettato in un'avventura ordinaria che ha avuto esiti eccezionali e imprevedibili, oltre che fin troppo drammatici. Violet e Finch si incontrano sul cornicione del campanile della loro scuola: lui è lo schizzato bello e folle da cui tutti stanno alla larga; lei una ex-reginetta che lotta per essere invisibile. Entrambi guardano in basso immaginando di lanciarsi di sotto. Il loro incontro li salva entrambi e li segna irrevocabilmente. Da quel momento i loro destini, pilotati dal volere dello zelante e incontenibile Finch, si uniscono. Così la ragazza che non sa vivere, perché devastata dalla morte della sorella con cui aveva un rapporto unico e il ragazzo che pensa sempre a come porre fine alla propria vita, ossessionato da pensieri troppo bui per poter essere raccontati a luci spente, si uniscono. Queste due anime speciali si riconoscono fra mille e scoprono di poter essere ancora felici. Ma può la felicità generata dal loro amore, illuminare l'oscurità che minaccia di inghiottire l'imprevedibile Finch?

Lei è ossigeno, carbonio, idrogeno, azoto, calcio e fosforo. Gli elementi di cui tutti siamo fatti, ma non posso fare a meno di pensare che lei è più di questo, e che ci sono altri elementi sconosciuti in lei, che la rendono una creatura diversa. Provo un brivido di panico mentre penso: E se uno di quegli elementi si guastasse o smettesse di funzionare di colpo? Mi sforzo di allontanare questo pensiero per concentrarmi sulla sua pelle, finché smetto di vedere molecole e vedo Violet. Finch, da "Raccontami di un giorno perfetto"

lunedì 30 marzo 2015

Cover Love #125



Quanto sono felice oggi di fare Cover Love, voi non ne avete idea. Nelle ultime due settimane è stato più che altro un dovere, ma oggi sono davvero intenzionata a godermi questa puntata intrisa di buon umore!
Vi ricordo che "Cover Love" è una rubrica inventata da me che consiste in una classifica in cui vi mostro tre copertine che mi hanno rubato il cuore, che siano esse di libri italiani, stranieri, vecchi o nuovi! Vorrei che partecipaste ovviamente scegliendo quale, secondo voi, è la cover più bella tra le tre da me selezionate e mescolandone l'ordine di classifica, in modo da formarne una vostra! 


La classifica della scorsa settimana era



The Chess Queen Enigma (Stoker & Holmes, #3)
1.The chess queen enigma
2. City of Fae
3. Broken Juliet


E secondo i vostri voti la cover più bella è...  


THE CHESS QUEEN ENIGMA
The Chess Queen Enigma (Stoker & Holmes, #3)

Molto bravi, molto molto bravi. E' un bellissimo primo posto, devo ammetterlo. Somiglia molto a quello che avevo proposto io, vero? Smetto di fare la scema per dirvi che "City of Fae" è scesa al terzo posto mentre "Broken Juliet" si è guadagnata il secondo. Mi siete proprio piaciuti!



Come ogni settimana

ecco la mia classifica di oggi




1. Figment 

Why?


Appena ho visto questa copertina me ne sono innamorata e ho deciso che sarebbe balzata al primo posto di Cover Love. Non so se a voi piacciono le fotomanipolazioni tanto quanto a me, ma se fosse così allora adorerete questa cover. In ogni caso, che siate o meno estimatori della digital art,  dovete ammettere che su questa copertina è stato fatto davvero uno splendido lavoro. Trovo eccezionale tutto, a partire dai colori, passando per i dettagli e la bellezza del soggetto in sé.  Mi piacciono sempre troppo le rivisitazioni un po' horror di Alice e questa è semplicemente perfetta. Così bella, delicata e inquietante... con l'espressione più folle che possa sfoggiare! Mi piace assai.

Trama tradotta da me


Dopo aver accidentalmente ucciso chiunque nella sua classe, Alice Wonder ora è una paziente del Radcliffe Lunatic Asylum. Nessuno mette in dubbio la sua follia. Tranne il professore che fuma il narghilé, il quale è intenzionato a mettere alla prova la sua pazzia decodificando i dipinti e le foto di Lewis Carrol così da scoprire la reale posizione del Paese delle Meraviglie. Il professor Caterpillar convince il manicomio che Alice potrebbe salvare delle vite e catturare il mostro del Paese delle Meraviglie, ora reincarnato in un criminale dei girni nostri. Per farlo, Alice inizia a vivere una doppia vita: una studentessa alla Oxford university di giorno, una ragazza folle in un manicomio di notte. La linea tra sanità mentale e pazzia si assottiglia quando incontra Jack Diamond, un arrogante studente del college che crede che l'impossibile sia una scienza.


Anteprima "The program" di Suzanne Young. In arrivo una nuova promettente serie per gli amanti della distopia YA!

The Program (The Program, #1)Finalmente, dopo tante tribolazioni posso dire che questo è davvero un buon lunedì. Non avrei mai sperato in tanta grazia, visto il destino avverso che mi ha perseguitato nelle ultime due settimane, eppure parrebbe che la ruota sia girata e che improvvisamente le stelle mi sorridano. La mia dolce, pazza e imprevedibile Lennon, sembrerebbe essere fuori pericolo. Il maledetto filo incriminato non si è fatto vedere né nella lastra né nell'ecografia. Perciò... sì, ecco... si suppone lei se ne sia liberata in qualche modo. Ma non sono qui per parlarvi delle funzioni del tratto digerente della mia micetta adorata, anche se so che tutti sarete felici di saperla finalmente salva e al sicuro. 
Eh già ragazzi miei, perché questa settimana sarà piena zeppa di anteprime librose che non vedevo l'ora di poter condividere con voi in tempi migliori. Inzierò col parlarvi di "The program" primo romanzo della serie distopica omonima per YA scritta dalla giovane Suzanne Young. Uscirà il 21 Aprile 2015 con una veste grafica adorabile, per la casa editrice De Agostini (che è sempre più attiva sul fronte letteratura Young Adult) e promette di fare innamorare chi non può resistere alle belle storie distopiche con un pizzico di romance. Se ve lo state domandando, si tratta di una serie composta da soli due libri principali (giubilo!) e correlata di due novelle brevi, tutti già usciti in America, cosa che mi fa sperare vengano tradotti al più presto anche in Italia. Personalmente sto iperventilando alla sola idea di leggere il primo di questi libri e dover attendere il secondo anche per un giorno. Perché, è bene che lo dica, "The program" promette davver, davvero, davvero bene. 
Ambientato in un mondo futuristico in cui il suicidio adolescenziale è una vera e propria pandemia mondiale, è narrato dal punto di vista della giovane Sloane. L'unica risposta che il governo è riuscito a dare all'epidemia di suicidi è "Il Programma", ovvero una pratica scientifica che resetta le menti di chi si dimostra incline a crolli emotivi o sbalzi umorali. Sloane sa che se non vuole perdere i suoi ricordi, dimenticando tutto ciò che ama, deve fingere ventiquattro ore al giorno per convincere il governo che la sua mente sia a posto e nessun dispiacere affligge i suoi pensieri. Gli unici di cui può fidarsi sono Miller, la sua migliore amica e James, l'amore della sua vita, la sua anima gemella, colui per cui sarebbe disposta a rischiare ogni cosa. Sloane e James si sono promessi di rimanere l'uno a fianco dell'altra in ogni caso, ma quando lui inizia a manifestare i sintomi della depressione, destando così l'interesse del governo, tutto cambia. Per Sloane sta per arrivare il momento de lottare duramente per ciò che ama. Lei è pronta a tutto per farlo, e voi?

sabato 28 marzo 2015

Recensione "Questione di cuore" di Carmen Bruni

Cari sognalettori, sapete che questo è un periodo molto complicato per me, motivo per cui non riesco a stare al pc il tempo necessario per curare il blog come dovrei. Mi scuso enormemente per la mia assenza e vi ringrazio per tutto il supporto che mi state dando inquesto momento di difficoltà. Lennon sta un po' meglio, se ve lo state chiedendo, ma ha la cannula nella zampina e aspettiamo lunedì per decidere se operare o no. Ciò detto, godetevi questa mia recensione di "Questione di cuore"!


Titolo: Questione di cuore (Rainbow of love #1)
Data di pubblicazione: 12 Marzo 2015
Dove comprarlo: LaFeltrinelli.it
Autrice: Carmen Bruni
Casa editrice: Fabbri
Prezzo: 15,90 €
Pagine: 272
Il mio voto:



È difficile custodire per tanti anni nel proprio cuore un amore non corrisposto. È ancora più difficile se si tratta del migliore amico di tuo fratello. Diventa impossibile se lui ti considera poco più che una sorella. Giorgia, ventitré anni e il sogno di diventare fotografa, ogni volta giura a se stessa di lasciar perdere, di andare avanti per la sua strada e ogni volta, puntualmente, ritorna sui suoi passi. Finché qualcosa non sembra cambiare. Alessandro, dopo aver trascorso un anno a Londra per dimenticare un dolore troppo profondo anche solo da raccontare, non è più quello di prima. C’è un’ombra nuova nel suo sguardo, quella di un segreto difficile da custodire e impossibile da perdonare. E qualcosa nel suo atteggiamento verso Giorgia è cambiato: non è più protettivo, ma geloso e possessivo, e le continue battute si sono trasformate in occasioni per flirtare e sedurla. Il fatto che si sia trasferito nell’appartamento accanto a quello della ragazza rende la situazione ancora più complicata… Giorgia scopre un Alessandro diverso, che finalmente la tratta come una vera donna: la osserva, la studia, la tocca. Ormai convinta che il suo sogno si stia per avverare, Giorgia però non sa che la realtà è ben più complessa e che ci sono verità che, se svelate, sono in grado di spezzare antiche amicizie e promesse. Quale sarà il prezzo di questo amore? E che cosa nasconde Alessandro con tanta tenacia? Questione di cuore, inizialmente autopubblicato su Amazon, per settimane ha occupato i primi posti della classifica. 
A grande richiesta delle lettrici, ora Carmen Bruni sta lavorando al seguito.




La mia recensione

Te ne vai così in fretta? Eccolo, un uragano che semina morte e distruzione e dopo svanisce come se non fosse mai esistito, lasciando solo il suo nome che aleggia nell’aria. Da "Questione di cuore"
C'è chi ha timore di tuffarsi in un libro il cui tema centrale è l'amore. Puro e semplice, senza troppi fronzoli e sorprese, senza pretese troppo alte. Be', io non sono una di quelle che si spaventa in questi casi. Al contrario, quando un romanzo mi si presenta così, scevro di quei falsi moralismi e quell'aura di alta letteratura che tanto piace ai lettori "forti", mi ci butto a capofitto. 
Così è stato per "Questione di cuore", opera d'esordio della giovane Carmen Bruni, nato nella rete e diventato poi fiore all'occhiello della primavera letteraria di Fabbri Editori. Un sogno diventato realtà non solo per l'autrice, ma anche per tutti quei lettori che hanno amato il romanzo nella sua veste "self" e attendevano con ansia che arrivasse in libreria e così anche i suoi seguiti (sì, si tratta di una serie, ma per la vostra gioia sarà composta da romanzi autoconclusivi). A nemmeno un mese dalla pubblicazione, sui blog sembra che non si parli d'altro: "Questione di cuore" continua a far notizia e il motivo non è difficile da intuire. 
Non solo ha avuto un successo ai tempi dell'autopubblicazione tale da sbancare le classifiche di Amazon e destare l'attenzione della Fabbri, ma ha dimostrato di possedere un potere intrinseco non indifferente: quello di riaccendere la speranza che anche gli amori impossibili a volte diventano reali. Carmen Bruni ha infatti dato vita a una bella storia d'amore, idilliaca al punto giusto, ma così realistica da consentire una totale immedesimazione ai lettori. Una storia perfetta sia per i giovani che per gli adulti, priva di volgarità spicciola e scene vietate ai minori. Una storia che fa sognare, come una fiaba moderna.
Ho idea che la serie "Rainbow of love" farà parlare di sé a lungo e la cosa non può che rendermi felice. Chiunque stia cercando una lettura veloce, in pieno stile chick-lit, un po' ironica e molto, molto, molto romantica, dovrebbe dare un'opportunità a questa giovane penna tutta italiana!
Dieci anni di amore passionale e nascosto, e soprattutto a senso unico, non si dimenticano con semplicità; ogni avvenimento bello che ricordavo con piacere era sempre collegato alla presenza di Alessandro, perché era lui con il suo sorriso genuino, con i suoi mezzi abbracci fraterni e con quegli occhi azzurri a rendere tutto più speciale.
Tuttavia non potevo continuare così. Ero svuotata, un albero ormai sterile. Se abbassavo le palpebre vedevo una me sbiadita e barcollante su una strada buia, a inseguire una stella che si allontanava sempre di più, il cartoncino con i nostri nomi che si perdeva nel vuoto, scolorito dalle avversità.
Dimenticare Alessandro sarebbe stata un’impresa ardua, eppure… Eppure ci avrei provato, lo dovevo a me stessa. 
Da "Questione di cuore"
La storia narrata in "Questione di cuore" è una di quelle che, non importa quale sia la tua età, sanno farti sentire giovane e pronta a giocare il tutto per tutto pur di avere il proprio "E vissero felici e contenti". Proprio come Giorgia che a ventitré anni è ancora intrappolata nella rete del suo primo amore. Una rete dalle maglie così strette da farle dubitare che, forse, quell'amore sarà anche l'unico. Il che non sarebbe un problema, visto che tutto ciò che desidera è avere un lieto fine con l'oggetto dei suoi sogni più sfrenati. Peccato, però,  che tutti questi sentimenti siano unilaterali, ovvero completamente non corrisposti.
Se state leggendo questa recensione probabilmente appartenete al genere femminile e, se appartenete al genere femminile e avete dei fratelli maggiori, allora saprete quasi sicuramente che significa prendersi una cotta per l'amico di tuo fratello. Anche Giorgia lo sa bene, perché da tempi immemori ormai il suo cuore batte sempre e solo per Alessandro: inarrivabile, bellissimo e completamente cieco. Almeno riguardo i sentimenti che Giorgia nutre nei suoi confronti. Per lui Giorgia è la sua "Stellina", una ragazzina da proteggere e accudire, intoccabile perché sorella del suo migliore amico. 
Non importa quanto Giorgia abbia lottato per toglierselo dalla testa, quanto si sia sforzata di provare a dare il proprio amore a qualcun altro, a dimenticare il sorriso dell'unico ragazzo che davvero desidera e che forse non potrà mai avere. Nemmeno l'anno che Alessandro ha trascorso a Londra, lontano da tutti, vivendo una vita fatta di misteri e segreti, è riuscito a lenire le cicatrici che la sua semplice presenza hanno lasciato sul cuore di Giorgia. Perché l'amore, quello vero, non si spegne mai. Ma può vincere su tutto, abbattere le barriere più invalicabili e realizzarsi anche negli scenari più improbabili?
Attraverso i punti di vista alternati di Giorgia e Alessandro, Carmen Bruni ci darà risposta a questa e tante altre domande, dipingendo l'affresco di una storia d'amore magica, ma realistica. Fatta di segreti, equivoci, non detti e desideri espressi sotto voce. Una storia dolce e zuccherosa, perfetta per i caldi pomeriggi di primavera!
«Mi hai sempre considerato una natura morta…» Mi bruciò il petto nel pronunciare quella frase. 
«Non puoi accorgerti di me adesso…» sputai con rabbia.Alessandro mi afferrò il viso con una mano stringendomi le guance. La sua fronte si appoggiò alla mia, i suoi occhi mi inchiodarono, rabbiosi.
«Guarda che non sono fatto di pietra, Giorgia» sibilò minaccioso. «Datti una regolata.»
Rimasi a fissare la sua bocca per attimi interminabili. Ultimamente accadeva troppo spesso che fossimo così vicini. Da "Questione di cuore"

mercoledì 25 marzo 2015

W...W...W... Wednesdays #44

w... w... w...wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading


Salve a tutti e buon mercoledì. Questa settimana sta volando e io non riesco a starle dietro. Ci sono così tante cose che dovrei fare qui sul blog: recensioni, anteprime, contenuti speciali. Ma con Lennon che sta male è tutto molto, molto difficile per me. Spero possiate perdonare la mia poca presenza, perché è importante per me sapere che voi comprendiate il motivo per cui sono meno attiva del solito
In ogni caso, nonostante tutto, eccomi pronta a condividere la rubrica del mercoledì: W...W...W... Wednesdays  in cui vi illustro le mie letture e a cui potete partecipare tutti. Come? Rispondendo a queste semplici domandine!


* What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?) 


Ecco le mie risposte!


What are you currently reading?

Sto leggendo "Senza Nuvole", un romanzo davvero molto bello, che mi ricorda un sacco la me adolescente!



What did you recently finish reading? 
  


Ho finito "Raccontami di un giorno perfetto". "Questione di cuore" e "Il mio splendido migliore amico". Tutte letture davvero deliziose che presto recensirò.

martedì 24 marzo 2015

Cover Love #124



Sembrerebbe che il lunedì non sia un giorno buono, per la sottoscritta. Nelle ultime due settimane infatti non è stato facile fare i conti con le sventure che i miei lunedì hanno portato con loro. Chi mi segue qui e su Facebook saprà che la mia micetta di quattro mesi, Lennon, non sta per niente bene sin dallo scorso weekend. Le cose sono un po' migliorate, ma il pericolo non è ancora scampato. Quella peste ha inghiottito qualcosa che ora le sta causando problemi e se non riuscisse a esspellerla in modo naturale, saremo costretti a ricorrere alla chirurgia. 
Negli ultmi tre giorni mi sono trasformata in una creatura apprensiva e iperprotettiva, qualcosa di molto simile a una madre... ecco. Riesco solo a pensare Lennon, a sperare che si riprenda definitivamente, a preoccuparmi per lei. Motivo per cui ieri non sono proprio riuscita ad accendere il pc e per cui Cover Love oggi si tiene eccezionalmente di martedì. Ed è anche questo il motivo per cui sarò molto breve nell'esporvi i miei pensieri sulle cover.
Vi ricordo che si tratta della rubrica inventata da me che consiste in una classifica in cui vi mostro tre copertine che mi hanno rubato il cuore, che siano esse di libri italiani, stranieri, vecchi o nuovi! Vorrei che partecipaste ovviamente scegliendo quale, secondo voi, è la cover più bella tra le tre da me selezionate e mescolandone l'ordine di classifica, in modo da formarne una vostra! 


La classifica della scorsa settimana era



1.Untamed
2. Renegade
3. Winter


E secondo i vostri voti la cover più bella è...  


UNTAMED

Ah, che piacere leggere che avete apprezzato di più le cover che vi ho proposto. Speravo tanto di non deludervi. Come pensavo vince "Untamed", la bellissima cover che anche io avevo messo al primo posto. Avete poi invertito il secondo e il terzo, facendo salire "Winter" e scendere "Renegade".



Come ogni settimana

ecco la mia classifica di oggi




1. The chess queen enigma

Why?


Bene, questa è una cover che non solo amo, ma che attendevo da tempo. Sì perché dopo aver visto quella del libro precedente, che è arrivata in finale per le cover più amate del 2014, ero curiosa di scoprire come sarebbe stata questa. Ed eccola finalmente qui: bellissima elegante e speciale. La adoro, anche se non è particolare come la prima. È davvero incantevole, bella bella. Adoro!
The Chess Queen Enigma (Stoker & Holmes, #3)
Trama dei primo romanzo (per evitare spoiler) tradotta da me


Evaline Stoker e Mina Holmes non hanno mai desiderato entrare a far parte degli affari di famiglia. Ma quando sei la sorella di bram e la cugina di Sherlock, la caccia ai vampiri e la risoluzione di misteri sono nel tuo sangue. E quando due ragazze dell'alta società scompaiono, non c'è nessuno di più qualificato per investigare. 

Ora la coraggiosa Evaline e la contemplativa Mina devono mettere da parte le loro rivalità, affrontare la corte di ben tre gentiluomini e risolvere gli omicidi con un solo indizio: uno strano scarabeo egiziano. La posta in gioco è alta. Se Stoker e Holmes non scoprono perché le bellezze londinesi sono in pericolo, potrebbero diventare le prossime vittime. 



2. City of Fae

Why

Era da un po' che meditavo di inserire la cover di "City of Fae" in questa rubrica. Non si può dire che non attiri l'attenzione, con i suoi colori sgargianti, gli effetti grafici grandiosi e la bellissima Londra a fare da sfondo. E' una copertina ipnotica, bella e particolare e so che probabilmente finirete per farla vincere.

domenica 22 marzo 2015

In My Mailbox #63 #64

 

Odio le frasi fatte, eppure non posso evitare di pensare che oggi sia proprio una di quelle classiche "giornate da cancellare". Lennon, la mia gattina di quattro mesi, sta poco bene a causa di qualcosa che ha ingerito e che ora le blocca lo stomaco. Le ultime ore sono state dure, piene di domande e preoccupazioni. Ora si aspetta e si spera fortissimo, perché solo domani sapremo se sarà necessario intervenire chirurgicamente oppure no,
Per quanto sia impossibile distogliere la mia mente dal pensiero di Lennie, ho pensato che mi avrebbe fatto bene rifugiarmi tra le pagine del blog. Però, prima di perdermi in una recensione che probabilmente non riuscirò a completare fino a mercoledì, mi sono decisa a postare l'appuntamento con In My Mailbox recuperando anche la scorsa puntata saltata.
Come sapete questa è una rubrica inventata da Kristi del blog "The story siren", che vi consente di  sbirciare i miei ultimi arrivi libreschi e condividere con la rete i vostri! Allora, facciamo un giro virtuale nella rispettiva "cassetta delle lettere" per sbirciare i libri (anche ebook) che abbiamo comprato, ricevuto in regalo o preso in prestito?



In queste due settimane nella cassetta delle lettere ho trovato



Data di pubblicazione: 17 marzo 2015
Titolo: Champion (Legend #3)
Editore: Piemme Freeway
Autrice: Marie Lu 
Prezzo: 16,50 €
Pagine: 324 


June e Day hanno rinunciato all'amore che provavano l'una per l'altro per il bene della Repubblica. June è tornata nelle grazie dell'élite, mentre Day ha raggiunto i vertici della gerarchia militare. Ma, per il bene della Repubblica, sono chiamati di nuovo a lavorare fianco a fianco. June dovrà chiedere all'unica persona che ama di sacrificare tutto quello a cui tiene per salvare migliaia di vite sconosciute. Fra colpi di scena e suspense, la trilogia distopica ambientata in un'America divisa fra Colonie e Repubblica arriva al suo gran finale.

Data di pubblicazione: 19 Febbraio 2015
Titolo: In silenzio nel tuo cuore
Dove comprarlo: LaFeltrinelli.it
Autrice: Alice Ranucci
Editore: Garzanti
Prezzo:  13,90 €
Pagine: 169


Claudia ha sedici anni e ha imparato che il liceo è una giungla in cui vince il più forte, in cui non c'è spazio per la sua timidezza e insicurezza. Un po' di trucco, uno sguardo sfrontato e in un attimo fai parte del gruppo dei ragazzi che contano: superiori e vincenti. Ed è proprio lì che Claudia vuole arrivare. Perché essere diversi non porta da nessuna parte, se non a sentirsi sempre più soli. Perché quello è il mondo a cui appartiene Rodrigo, irraggiungibile che non si lascia scalfire dai sentimenti: il più ammirato della scuola, il più temuto, il più prepotente. Lui così diverso dal ragazzo che Claudia avrebbe immaginato accanto a sé. Eppure vorrebbe solo perdersi nei suoi occhi blu cobalto. E quando Rodrigo le chiede di uscire, Claudia non riesce a credere che sia vero. Non c'è altro da desiderare, tutto sembra perfetto. Ma all'improvviso la vita la mette davanti alla prova più difficile, e niente può essere come prima. La sua realtà si infrange in mille pezzi, come le sue emozioni a cui non sa dare un nome. Ogni cosa intorno ora appare falsa e inutile. Ogni persona è diversa da come la immaginava. Anche quelli che pensava fossero amici. Anche Rodrigo. Persino lei stessa. Senza più nessuna certezza, Claudia scopre che crescere vuol dire guardarsi dentro per davvero, senza falsi alibi. Vuol dire decidere chi si vuole diventare e tracciare il proprio percorso. Sicuri che c'è sempre la possibilità di sbagliare, di scegliere, di fermarsi e ripartire...


Data di pubblicazione: 26 Febbraio 2015
Dove comprarlo:  LaFeltrinelli.it
Titolo: Ascolta il tuo cuore 
Editore: Newton Compton
Autrice: Sarah Dessen
Prezzo: 8,90 €
Pagine: 384


Nel giro di un anno la vita di Annabel è completamente cambiata: da quando è stata scoperta a una festa con il fidanzato di Sophie, la sua migliore amica, tutti la evitano. L’anno scolastico inizia per lei nel peggiore dei modi. E la situazione a casa non contribuisce affatto ad aiutarla, infatti la sua famiglia un tempo solida, sembra essere adesso priva di equilibrio e instabile. Che cosa è successo tra le sue due sorelle maggiori? Perché tra di loro c’è un palpabile risentimento e dei silenzi glaciali? E perché nessuno ha il coraggio di parlare dell’anoressia dell’altra sorella? Annabel trova conforto in una strana amicizia con il ragazzo più solitario e popolare della scuola, Owen. Anche lui è arrabbiato col mondo, ma ha imparato a controllare i suoi sentimenti e cerca di insegnare a Annabel a fare lo stesso. Forse, con il suo aiuto, troverà il coraggio di affrontare quello che le è successo un anno prima, alla festa. Quando nella sua vita tutto è improvvisamente crollato… 



Data di pubblicazione: 10 Marzo 2015
Titolo: Io, Romeo & Giulietta
Autrice: Rebecca Serle
Editore: De Agostini
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 320


Rosie e Rob sono innamorati. Profondamente innamorati. O almeno così sembra fino al giorno in cui arriva in città la cugina di lei, Juliet. Bella, spregiudicata e volitiva, Juliet cova nei confronti di Rosie un vecchio rancore. Decide così di portarle via Rob e ben presto ci riesce. E’ la sera del ballo della scuola, e Rob cade ai piedi di Juliet come per incanto. Come se fosse destinato a lei da sempre.. Ma per i due sventurati amanti ci potrà mai essere un lieto fine?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...