Atelier dei Libri: Ricetta "Tortine alle fragole", crostatine fruttate e friabilissime, senza uova e con poco zucchero!

sabato 24 agosto 2019

Ricetta "Tortine alle fragole", crostatine fruttate e friabilissime, senza uova e con poco zucchero!


Crostatine alle fragole

Non so voi, ma io sono una folle amante delle fragole (la mia cheesecake alle fragole, i miei cupcakes fragole e mascarpone). Adoro mangiarle al naturale e ancora di più amo usarle in cucina per preparare dolci e conserve. Dalle mie parti quest'anno abbiamo avuto un'abbondante raccolto di fragole, quindi, oltre a preparare almeno tre torte, ho deciso di metterne da parte qualcuna in congelatore per poterle usare per una voglia improvvisa. Visto che quando ho pubblicato la foto della mia strawberry pie su Instagram ho ricevuto tantissime richieste della ricetta, avevo in programma di prepararne una per condividerla qui sul blog.
Settimana scorsa, complice il weekend trascorso a casa, ho deciso di allacciare il grembiule e mettermi all'opera. Ho usato la mia solita ricetta della strawberry pie, una torta che amo perché priva di uova e molto rustica, ma ho pensato di fare delle piccole tortine invece che sfornarne una grande. Ho una passione per le monoporzioni e l'esperimento è riuscitissimo. La cosa bella di questa ricetta è che le fragole possono essere sostituite con qualunque frutto da conserva o, se proprio non avete frutta fresca, da una buona marmellata. E, ovviamente, invece che fare delle tortine monoporzione, potete semplicemente preparare una pie dalle dimensioni di una crostata classica: il successo è assicurato.

Crostatine alle fragoleSe come me non potete resistere alle frolle leggere, super friabili e molto, molto leggere nonostante la massiccia presenza del burro, adorerete la ricetta della pie crust che ho deciso di condividere con voi.
Questa brisée infatti è divinamente croccante e scioglievole, semidolce come tradizione vuole e davvero versatile. Io la uso da anni per le mie crostate di frutta american style e di solito riscuote un gran successo! 
Visto che mi piace rispettare il sapore delle fragole, nella composta ho messo poco zucchero. Ma se voleste qualcosa di più dolce, basterà aumentare la dose fino a quando non avrà il sapore che cercate. Se voleste fare una cosa un po' peccaminosa, poi, potreste servire le tortine (o la torta) intiepidite, con un po' di gelato alla vaniglia accanto o della buona panna montata. Ma sconsiglio questa pratica perché fermarsi è impossibile. Personalmente ho adorato la praticità del formato monoporzione, perché è molto semplice conservarle in freezer e scaldarle prima di mangiarle. Le prepariamo assieme? 

Tortine alle fragole 
(strawberry hand pies)

PER LA PIE CRUST

    • 310 grammi di farina 
    • 6 grammi di sale fino
    • 20 grammi di zucchero di canna
    • 225 grammi di burro freddissimo (come al solito consiglio burro bavarese o irlandese. Lo trovate nei discount. Ho provato anche la versione vegan della torta, usando l'olio di cocco freddo: fantastica!)
    • 70 ml di acqua fredda 
    • 10 ml di aceto bianco o di mele (serve solo per la consistenza friabile, non ne sentirete il sapore promesso!)

      PER IL RIPIENO
    • 500 grammi di fragole 
    • 50 grammi di zucchero di canna
    • 10 grammi di succo di limone
    • 15 grammi di acqua freddissima
    • 18 grammi di maizena o amido di mais

        PER SPENNELLARE
      • 1 tuorlo d'uovo (opzionale)
      • 1 cucchiaio di latte (almeno 3 + zucchero di canna se non usate l'uovo)


        ISTRUZIONI

        Prepariamo la composta di fragole
        1.In un padellino antiaderente cuocete a fuoco medio le fragole con tutti gli ingredienti tranne l'acqua, il succo di limone e l'amido di mais, mescolando fino a quando la composta non apparirà densa e le fragole saranno ormai ridotte in una purea;
        2. In un bicchiere mescolate l'acqua, il succo di limone e l'amido fino a quando non vi sono grumi, poi unitelo alla composta di fragole e cuocete a fuoco medio, mescolando fino a quando il tutto non appare molto denso e rappreso. La consistenza dovrà essere quella di una marmellata molto, molto densa. È importante, perché se la composta fosse acquosa renderebbe troppo umida la brisée. Lasciate freddare.

        Prepariamo la pie crust
        1. In un mixer o una planetaria mettete il burro, la farina, lo zucchero, il sale e mescolate fino a quando il tutto non appare sabbioso 
        2. .Unite l'acqua e l'aceto e impastate velocemente fino a quando non si forma una palla. 
        3. Mettete in frigo per 15/20 minuti.
        Crostatine alle fragole

        4. Togliete la frolla dal frigo e ponetela su un piano infarinato. Spolverate con poca farina e stendete l'impasto fino a quando non sarà più o meno arrivato a un'altezza di 3/4 mm.
        5. Con un coppapasta tagliate tanti piccoli cerchi fino a esaurimento dell'impasto. Ovviamente fate lo stesso con i ritagli, dopo averli reimpastati brevemente. 
        6. Accendete il forno a 190°, foderate una teglia con della carta forno e mescolate il tuorlo d'uovo e il latte.

        7. Riempite metà dei dischetti che avete ricavato con un cucchiaino abbondante di composta di fragole e richiudete con un dischetto di copertura. Premete accuratamente i bordi delle tortine, perché siano ben sigillate e poi, con l'aiuto di una forchetta, sigillateli. Con un coltello fate un taglio a croce su ogni tortina. Se non usate l'uovo, spennellate con del latte e spolverizzate con zucchero di canna.
        Crostatine alle fragole

        8. Infornare le tortine e cuocetele per 20/30 minuti a 180°. Dovranno essere ben dorate e il fondo non dovrà essere morbido, ma croccante. Mi raccomando: solo voi conoscete il vostro forno e queste tortine potrebbero bruciarsi facilmente.
        9. Sfornate e lasciate raffreddare! Le tortine sono pronte: potrete conservarle per qualche giorno se chiuse ermeticamente, ma io preferisco congelarle e tirarle fuori la sera prima per farci colazione!





        LE RIFARETE? DITEMI CHE ANCHE VOI AMATE LE MONO PORZIONI COME ME!

        3 commenti:

        1. Ma sono davvero meravigliose! Le mangerei subito... se non fosse che io detesti a morte le fragole (ti giuro, mi viene la nausea solo a pensare al sapore!). Però probabilmente con qualche altro frutto le adorerei! **

          RispondiElimina
        2. Oggi provo a farle... Troppo sfiziose! Grazzzzzie

          RispondiElimina
        3. Sembrano davvero buone e e mi piace che si possano fare senza uova!

          RispondiElimina

        Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!