Atelier dei Libri: Cover Love #299

lunedì 11 febbraio 2019

Cover Love #299



Nei lunedì come questo, a base di pioggia, vento e un raffreddore fin troppo insistente, sento proprio l'esigenza di trovare conforto in qualsiasi cosa mi capiti a tiro. Libri nuovi, deliziosi manicaretti al cioccolato fatti in casa, il relax di un divano e perché no: una piccola battuta di caccia per scovare nuovi libri interessanti ornati da bellissime cover! Benvenuti in Cover Love, rubrica inventata da me, che consiste in una classifica in cui vi mostro tre copertine che mi hanno stregata, siano esse di libri italiani, stranieri, vecchi o nuovi e vi da la possibilità di scoprire libri inediti in Italia! 
A voi non resta che dare uno sguardo alle copertine, innamorarvi follemente e scegliere nel sondaggio quella che vi è piaciuta di più! Se poi voleste lasciare un segno del vostro passaggio con un commento o condividere la rubrica con i vostri amici per farli partecipi della vostra nuova cotta letteraria, mi renderete una ragazza felice! 

LA MIA CLASSIFICA DELLA SETTIMANA SCORSA ERA:






 1. ALL THAT WE SEE OR SEEM
2. THE BONE HOUSES
3.  THE MERCIFUL CROW


E SECONDO I VOSTRI VOTI LA COVER QUEEN DELLA SETTIMANA E'... 


ALL THAT WE SEE OR SEEM

Due realtà, due reami, due cieli, accomunati da una bellezza che non vi siete lasciati sfuggire. La splendida cover di All that we see or seem si è aggiudicata la vittoria con un largo margine e direi che si è ben meritata la nostra corona settimanale.



ECCO LE TRE FANTASTICHE COVER IN CORSA QUESTA SETTIMANA!



KING OF SCARS

In occasione dell'imminente uscita italiana di Six of Crows e del debutto su Netflix della serie ispirata dalla sua opera, voglio dedicare il mio primo posto della settimana alla talentuosa Leigh Bardugo e a King of Scars, la nuova duologia ambientata nel Grishaverse che ha esordito agli inizi di quest'anno. Prima ancora di avere l'occasione di valutarne il contenuto, l'impatto di questa cover meravigliosa lascia a bocca aperta. Non so voi, ma a me basta fissarla per qualche secondo per perdermi nei suoi dettagli splendidi e dimenticare che difronte a me c'è solo una cover e non un fregio artistico esposto in un museo. Assolutamente magnifica.

Risultati sondaggi ♦ cover di Gennaio + Nominations di Febbraio   #libri #bookcover



TRAMA TRADOTTA DA ME

Affronta i tuoi demoni... o nutrili.
Nikolai Lantsov ha sempre avuto un talento per l'impossibile. Nessuno sa che cosa ha dovuto fare per sopravvivere alla sanguinosa guerra civile nel suo paese - e ci tiene a mantenere il segreto. Ora, mentre i nemici si riuniscono lungo i suoi confini indeboliti, il giovane re deve trovare un modo di riempire i forzieri di Ravka, forgiare nuove alleanze e fermare la minaccia crescente che incombe su quello che un tempo era il glorioso Esercito dei Grisha.
Ma ogni giorno la magia oscura dentro di lui diventa più forte, rischiando di distruggere tutto quello che ha creato. Con l'aiuto di un giovane monaco e di un leggendario Urlatore Grisha, Nikolai viaggerà verso i luoghi di Ravka dove sopravvive la magia più profonda, per disfarsi del terribile lascito che porta dentro. Rischierà ogni cosa per salvare la sua patria e se stesso. Ma alcuni segreti sono fatti per restare sepolti, e alcune ferite non sono fatte per essere guarite.





SILVER IN THE WOOD

In aperta contrapposizione con la precedente, la copertina di Silver in the Wood basa la sua efficacia sul sottile alternarsi di forme quasi nascoste. L'intrico di rami e foglie rivela il profilo pacato di un uomo silenzioso, il cui centro nevralgico svela i contorni di una semplice dimora boschiva. Eppure, la trama più in fondo lascia intuire che nel profondo della foresta più tranquilla, possono celarsi i segreti più inquietanti. La cover di questo promettente romanzo riesce a trasmettere senza esitazioni la sua forza nascosta, motivo per cui merita un posto nella nostra classifica.

#CoverReveal  Silver in the Wood by Emily Tesh


TRAMA TRADOTTA DA ME

C'è un Uomo Selvaggio che vive nella profonda tranquillità di Greenhollow ascoltando le voci degli alberi. Tobias, legato alla foresta, non indugia nei ricordi della sua vita passata, preferisce vivere un'esistenza perfettamente irrilevante nel suo cottage, col suo gatto e le sue driadi.
Quando Greenhollow Hall viene acquistata dal nuovo, affascinante e immensamente curioso proprietario Henry Silver, tutto cambia. Vecchi segreti vengono alla luce, e Tobias è costretto a confrontarsi col suo passato difficile, fatto della verde magia del bosco e delle cose oscure che albergano nel suo cuore.




FATO E FURIA


Per molti, Lauren Groff è un talento che non ha bisogno di introduzioni. Il suo romanzo Fates and Furies, tradotto in italia col nome Fato e Furia, ha riscosso il plauso di pubblico e critica grazie alla sua narrazione esplosiva e a una trama che pur puntellandosi su due soli personaggi, riesce a riservare infinite sorprese. Di certo una cover tanto bella non può che aiutare! In questa ristampa recente, la stupenda alternanza di colori sfoggiata dall'illustrazione che fa da copertina è una vera delizia per gli occhi. Peccato non si possa dire altrettanto della versione italiana, altrimenti sarebbe stato il mio primo bersaglio in libreria! 





TRAMA 

Per alcuni la vita è sogno. Lotto e Mathilde, il ragazzo d'oro e la principessa di ghiaccio, si conoscono alla fine dell'università e si sposano subito: giovani, bellissimi e innamorati, si avviano verso un destino di felicità. Lotto depone senza troppo dolore le ambizioni da attore per diventare celebre come autore teatrale, e Mathilde si rivela la moglie ideale, la musa silenziosa: lui ama le luci della ribalta e lei sceglie il riparo delle quinte, lui è fiducioso e aperto verso le persone e il futuro, lei è più oscura e sfuggente. Ventiquattro anni di matrimonio per una coppia perfetta, quella che vedono - a credono di vedere - tutti da fuori: ma basta cambiare punto di vista e la maschera cade. Il fato cala senza pietà; e Mathilde è la furia che libera un carico di rivelazioni. Con la sua scrittura intensa e luminosa Lauren Groff è riuscita a dare grande respiro narrativo a quella che si può leggere come una pièce teatrale, una tragedia animata da due personaggi folgoranti: perché ogni storia ha due facce, e la chiave di un matrimonio non è la verità, ma il segreto.







ALLORA QUAL E' LA VOSTRA CLASSIFICA?

VOTATE!


3 commenti:

  1. Ciao Glinda,
    a me piace tantissimo la copertina di "Silver in the Wood", la trovo molto delicata e al contempo attira molto il lettore.
    Invece mi hai davvero incuriosita su "Fato e Furia". Non conoscevo l'autrice, ma adesso ho letto alcune trame dei suoi libri e mi ispirano tantissimo! Grazie per avermela fatta scoprire!

    RispondiElimina
  2. SILVER IN THE WOOD mi piace molto

    RispondiElimina
  3. Molto indecisa tra la prima e la seconda, ma quest'ultima cattura un po' di più il mio sguardo!

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!