venerdì 20 gennaio 2017

Recensione "Lontano da te" di Tess Sharpe



Vi ho già parlato di questo libro qualche tempo fa, in un'anteprima (leggimi) che vi è davvero molto piaciuta. Vi ho detto che l'avrei recensito presto ed eccomi qui, pronta a raccontarvi le sensazioni che mi ha regalato questo romanzo. 

Titolo: Lontano da te (Autoconclusivo)
Data di uscita: 12 gennaio 2017
Autore: Tess Sharpe
Prezzo: 17,90 €
Editore: Fabbri
Pagine: 398




"Non comincia qui. Sarebbe quasi banale: due ragazze terrorizzate nel bel mezzo del nulla, gli occhi sgranati rivolti alla pistola nelle sue mani. Ma non comincia qui. Comincia la prima volta che ho rischiato di morire." Sophie ha solo diciassette anni quando la sua inseparabile amica Mina viene uccisa proprio davanti a lei. E a peggiorare la situazione ci si mettono i genitori, la polizia, gli amici. A causa del suo passato di dipendenza, sono tutti convinti che abbia trascinato Mina in un bosco, a notte fonda, solo per uno scambio di droga poi finito male. Ma la verità è tutt’altra.
A Sophie non resta allora che iniziare una solitaria caccia al killer che, però, rischia di diventare pericolosa. E di portare a galla il grande segreto che le due ragazze condividevano: un segreto bello e fragile come una bolla di sapone attraversata da un raggio di sole...

La mia recensione


Camminiamo per il resto delle nostre vite insieme, senza sapere che sarà finita prima ancora di cominciare davvero.

Quando un romanzo ha la forza di incatenarti alle sue pagine, togliendoti l'impulso di fare qualunque altra cosa pur di finirlo, vuol dire che è speciale. Come lo è stato per me "Lontano da te", libro d'esordio di Tess Sharpe. Un mix di thriller, mystery, romance e drama, una storia al cardiopalma che mi ha spinta in un universo di segreti, bugie e amore. 
"Lontano da te" è il libro young adult che non ti aspetti, perché semplicemente diverso da tutto quello che è giunto sui nostri scaffali fino a ora. Un thriller a tutti gli effetti, capace di toglierti il respiro con le sue atmosfere soffocanti, ma anche un mystery coi fiocchi che ti spinge a porti domande su chiunque stia attorno alla protagonista. 
E tra un battito sospeso e un dubbio, Tess Sharpe è anche riuscita a inserire una buona dose d'amore. Un amore disperato, forte come una tempesta e altrettanto burrascoso, dolce e acre allo stesso tempo, di quelli che ti graffiano l'anima segnandola per sempre
Ma non lasciatevi ingannare dalla premessa: perché non ci troviamo affatto al cospetto del classico contemporary romance. Quella di "Lontano da te" è una storia agrodolce, che punge il cuore e lascia cicatrici, ve lo assicuro.
Con una narrazione mista che spazia tra il passato e il presente della protagonista Sophie e della sua migliore amica Mina, ti tiene sulle spine fino all'ultima commovente pagina. A pervadere il romanzo qualla vena di malinconico rancore, tipico della perdita, che Tess Sharpe ha saputo descrivere alla perfezioneUn libro avvincente, che sa sorprendere e non lascia spazio alla banalità, adatto ai lettori più giovani, ma anche a quelli più esigenti.

Ma il mio cuore non è semplice né diretto. È un garbuglio di desideri e bisogni, di ragazzi e ragazze: dolce, duro e tutto quel che c’è in mezzo, un precipizio mobile da cui cadere. E mentre batte, è ancora il nome di Mina a risuonare in me.

Sin dalle primissime pagine in cui facciamo la sua conoscenza, è chiaro che Sophie non è la tipica protagonista che siamo abiutati a trovare nei romanzi YA. A soli diciassette anni è segnata nel corpo e nell'animo, da profonde cicatrici che fanno di lei una vera guerriera. O, per meglio dire, una sopravvissuta. Per ben due volte ha incontrato la morte e in entrambi i casi è riuscita a sconfiggerla. Ma, come è ovvio che sia, non senza conseguenze. Il prezzo che ha pagato la prima volta, l'ha spinta nel tunnel della dipendenza da antidolorifici, da cui si è duramente liberata, ma che aleggia su di lei come un'ombra e le ha fatto perdere la fiducia di tutte le persone che le stavano attorno. 
Parlo al passato perché quando la conosciamo Sophie è completamente sola. Il suo secondo incontro con la morte le è costato più caro di quanto avrebbe mai potuto immaginare: le ha portato via Mina. Migliore amica, sorella, compagna di avventure e di segreti sussurrati a fior di labbra, a luci spente e a cuore aperto.
Mina, la sua Mina, è stata uccisa e Sophie è stata incastrata. Qualcuno le ha infilato delle pillole nella giacca, facendo passare l'omicidio per un affare di droga finito male. Ma Sophie era pulita da tempo ormai, e Mina non è morta per colpa sua e dei suoi vizi. Peccato però che nessuno al mondo sia disposto a crederle. Nessuno tranne Rachel, che l'ha trovata in stato di shock dopo l'omicidio e che da quel momento è diventata la sua unica amica. Assieme a lei, a Trev e Kyle, rispettivamente il fratello e l'ex ragazzo di Mina, Sophie indaga sulla morte della ragazza che era tutto il suo mondo. Un mondo fatto di non detti, di scelte sbagliate, di passione negata e desideri taciuti, di paura e bugie, ma anche di dolcezza e complicità.
Quello che i quattro ragazzi scopriranno scavando nei segreti di Mina, li condurrà a una verità sconvolgente e a un colpo di scena che, sono sicura, vi lascerà senza fiato.

Amarla non mi faceva mai paura. Non era mai sbagliato. Voleva dire essere là dove dovevo stare.

"Lontano da te" è un romanzo avvincente e coraggioso, che affronta tematiche considerate tabù, in particolare se si pensa al target a cui è indirizzato e lo fa con naturalezza e ferocia. Tra le sue pagine non troverete buonismo o falsa morale, né mezze misure. La penna di Tess Sharpe è decisa e affilata come una lama e proprio come farebbe un coltello, affonda tra le costole, là dove si nasconde il cuore.
Sophie è una protagonista tosta. Ha vissuto l'inferno sulla sua pelle e porta su di se e nei propri pensieri i segni delle lotte che ha combattuto e vinto, a volte suo malgrado. Sì perché sopravvivere all'amore della propria vita come è successo a Sophie può essere una tortura. Così come lo è vivere con un corpo martoriato, stanco e afflitto dal dolore cronico. Come ho detto la Sharpe non ha indorato la pillola, ma ci ha dato in pasto a una protagonista incasinatissima, che vive un presente da incubo e si perde nei ricordi di un passato ormai lontanto, in cui lei e Mina sono allo stesso tempo inseparabili e divise. Il loro rapporto è dolcissimo e imperfetto, pieno di crepe e di errori, ma anche di una complicità che rende lucidi gli occhi. Mina è quel genere di personaggio che si ama e si odia allo stesso tempo. La sia ama per la devozione che nutre per Sophie, per la sua fragilità, per la sua tenacia. E la si odia per il suo timore di essere giudicata, per la sua superficialità, per la sua prepotenza e per i segreti che hanno fatto precipitare ogni cosa in un baratro. Nel mezzo ci sono Trev e Kyle, vittime inconsapevoli di un amore impossibile, per cui non si può che nutrire tanta tenerezza.
La storia di Sophie non scende giù come uno zuccherino: ti si impiglia nella gola, ti fa sospirare, tremare di paura, fremere di rabbia, commuovere. In questo la Sharpe è stata davvero grande. Preparatevi a un concentrato di emozioni che vi investirà ancora e ancora, senza lasciare scampo, facendovi riflettere senza pretendere di impartire lezioni. Questo libro è un pugno nello stomaco, ma merita di essere letto. Unica pecca? Alle volte è risultato un tantino lento, motivo per cui non posso dare cinque stelle.


Verdetto: intenso

Livello sensualità: baci e qualche brivido

26 commenti:

  1. Wow! Se merita di essere letto chi sono io per tirarmi indietro?

    RispondiElimina
  2. Ma la tua è un'arte... un'altra recensione favolosa, dal ritmo incalzante 😍 mi hai fatto venire ancora più voglia di leggere questo romanzo (è ne avevo già tantissima)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu, mio caro Marco, sei troppo buono con me. Ma ti prego, non smettere! I tuoi commenti mi illuminano le giornate :)

      Elimina
  3. Bellissima recensione, sono d'accordo con te su tutto! L'ho divorato in un lampo, qualche giorno fa e mi è piaciuto davvero tanto. L'ho trovato originale e ben scritto, infatti gli ho dato comunque voto massimo, anche se é vero che la narrazione era un pochino più lenta in alcuni momenti. Avevo letto proprio qua l'anteprima e l'ho aspettato all'uscita, con ansia e il sentore che non mi avrebbe delusa ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, che onore averti qui sul blog! Sono felicissima che ti abbia trasmesso le stesse emozioni che ha trasmesso a me, certi libri creano delle vere e proprie connessioni!

      Elimina
  4. Glindaaaaaaaaaaaaa io ti adoro perché mi fai scoprire sempre nuove letture ma il mio portafogli piange 😂😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *abbraccia Rosy e consola portafogli* 😂

      Elimina
  5. Wow! Sembra davvero interessante! Anche se la cover è un po' fuorviante e fa più pensare ad un romance, la trama sembra veramente intrigante, perfetta per un bel thriller.

    RispondiElimina
  6. Bellissima recensione, bravissima 😍. Adoro i trhiller e, grazie alla tua recensione, leggerò anche questo sicuramente. Un abbraccio 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Maria, spero tanto ti piaccia! Bacioni ♡

      Elimina
  7. Appena ordinato! Complimenti per la recensione.
    un saluto da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lea, grazie mille! Buona lettura :)

      Elimina
  8. Prima di tutto bellissima recensione glinda, adesso tocca però al mio "giudizio" su questo libro che sinceramente non sono riuscita a farmi piacere del tutto. Molte volte ho trovato antipatia per entrambe le protagoniste chi per un motivo e chi per un altro: ho riscontrato egoismo e superficialità nelle scelte fatte. Per questo è una serie di altre motivazioni non ho amato questa lettura che , nonostante tutto, potrebbe piacere a moltissime persone. È un libro che per tutto il tempo , compreso l'epilogo , mi ha lasciato molto amaro in bocca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, è bello leggere un'opinione diversa dalla propria. Non posso che essere d'accordo con te sull'aspetto empatia, in particolare nei confronti di Mina, che spesso si è dimostrata superficiale ed egoista. Ed è vero, si tratta di un romanzo dolceamaro e penso che non sia adatto a tutti i palati!

      Elimina
  9. Vabbè ormai le tue recensioni mi spingono a leggere qualsiasi cosa XD ma questo era già in Wish List!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora questa volta non è colpa mia :P

      Elimina
  10. Lo avevo già acquistato... a questo punto però gli do precedenza assoluta!!!! Bacio

    RispondiElimina
  11. Non conoscevo il libro, la copertina comunque attira e dopo una recensione così è assolutamente da El!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, ascolta i miei consigli donna <3

      Elimina
  12. Non conoscevo il libro, la copertina comunque attira e dopo una recensione così è assolutamente da El!

    RispondiElimina
  13. Non lo conoscevo assolutamente, ma lo metto immediatamente in TBR *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico, poi fammi sapere se ti è piaciuto!

      Elimina
  14. questo titolo mi aveva incuriosito già da Goodreads, però ho sempre il timore di prendere una cantonata. Grazie per il consiglio, lo rimetto nella lista dei libri da leggere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, che bello averti qui! Mi sento molto figa al momento! Leggilo e fammi sapere. E' un libro diverso, di quelli belli in modo particolare.

      Elimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...