giovedì 3 novembre 2016

From My CookBook #6 Ricetta: "Quiche Lorraine di Benedetta Parodi" e quattro chiacchiere sul libro "Benedetta tutto l'anno"!





Carissimi sognalettori, ricordate il mio ultimo post culinario (leggimi)? Vi avevo promesso che non sarebbe stato l'unico, che avrei reso il blog un posto in cui sentirmi ancora più a casa, circondata da tutto ciò che mi appassiona e accende il mio cuore. Come la cucina, per esempio, che è una parte fondamentale della mia vita. Non solo se si tratta di dolci, perché sì... insomma, si potrebbe anche vivere di soli dolcetti, ma chi resiste a un buon piatto salato? 
E da vera amante della cucina, adoro comprare i vari ricettari che mi tentano dagli scaffali delle librerie, rubacchiare ricette qua e la e personalizzarle un po' a modo mio. Uno dei libri che ha attirato la mia attenzione ultimamente, è "Benedetta tutto l'anno", l'ultimo ricettario di Benedetta Parodi, pubblicato da Rizzoli il 15 Settembre in un'edizione davvero molto curata con ben 170 ricette
Ad attrarmi di questo ricchissimo ricettario, lo ammetto, sono state le premesse: pietanze per tutte le stagioni, suddivise in modo davvero adorabile, con colori pastello super chic, tutte semplicissime e perfette per ogni occasione, con foto scattate personalmente da Benedetta (una cosa che adoro!). Un libro che profuma di casa, d'amore familiare, di voglia di prendersi cura di chi si ama. La cosa che mi ha scaldato il cuore ancora di più è stato scoprire che Benedetta, tra una ricetta e un'altra, ha inserito delle piccole pagine di diario e delle dolcissime foto di famiglia. Insomma, non solo un ricettario, ma un libro tutto da scoprire, che sa regalare manicaretti dolci e salati, ma anche piccoli momenti di commozione e sorrisi.
Quindi, ovviamente, viste le premesse e la mia immensa curiosità, non ho potuto resistere all'impulso di farlo mio! E oggi sono qui per condividere una delle tantissime ricette di "Benedetta Tutto l'anno". Ovviamente partiamo dall'autunno, con una ricetta molto comfort, che saprà deliziarvi e anche mettervi a posto per un paio di giorni, perché è molto abbondante! Pronti per cucinare la Quiche Lorraine di Benedetta Parodi? Prima però diamo un'occhiatina a libro! 

Data di pubblicazione: 15 Settembre 2016
Titolo: Benedetta tutto l'anno
Autrice: Benedetta Parodi
Editore: Rizzoli
Prezzo: 19,90 €
Pagine: 408




Sono ricche come i colori del bosco in autunno, sorprendenti come la prima neve dell'inverno, festose come i fiori sbocciati a primavera, fresche come un tuffo al mare d'estate. Le nuove ricette di Benedetta Parodi - sempre facili, veloci, buonissime e tutte fotografate da lei - seguono il ritmo delle stagioni e ci fanno compagnia tutto l'anno! E siccome ogni stagione ha il suo momento speciale, troviamo anche le pagine del diario di Benedetta che ci raccontano la sera di Halloween tra "dolcetto" e "scherzetto", la tavolata di Natale con tutta la famiglia, il buffet di Pasqua con gli amici e la giornata di Ferragosto al mare, con tante immagini, piatti pensati e realizzati ad hoc e mille altre idee per rendere ogni festa davvero unica.

Se avete paura che sia una ricetta difficilissima, state super tranquilli: non lo è. Anzi, è di una semplicità disarmante, ma il risultato che offre è eccezionale. Non è la prima quiche che preparo, né la prima che mangio. Ma ammetto che questa mi ha ricordato davvero quella che ho assaporato in Francia
Fragrante, saporita, perfetta da gustare a temperatura ambiente. Non vi consiglio infatti di mangiarla calda, perché non potreste godervi la fragranza della pasta brisée, e commuovervi per la cremosità dell'interno: voluttuoso, peccaminoso e formaggioso al punto giusto, con quel sentore di pancetta a cui resistere è una vera sfida. Spero che le mie foto rendano giustizia alla bontà di questo piatto!

Benedetta, che, lo sappiamo, è una cuoca sprint, offre anche la possiblità di preparare questa ricetta utilizzando della pasta brisée già pronta. Personalmente vi sconsiglio questa opzione: fare la pasta brisée è molto semplice e trovo molto più soddisfacente preparare tutto con le nostre mani, utilizzando ingredienti genuini e dando vita a qualcosa che è davvero frutto del nostro lavoro! Un unico appunto: le dosi per questa quiche sono piuttosto abbondanti, perciò non usate una teglia piccina (come ho fatto io, che ho dovuto poi infornarne due)!


QUICHE LORRAINE DI BENEDETTA PARODI



Per la pasta brisée: 

  • 300 g di farina
  • 150 g di burro
  • 1 cucchiaino di sale

 Per la farcia: 


  • 100 g di di pancetta tesa a bastoncini
  • 3 uova
  • 130 ml di latte
  • 130 ml di panna fresca
  • Noce moscata qb
  • 100 g di groviera 



Istruzioni




Unire in una ciotola la farina con il burro freddo tagliato a pezzetti e il sale. Lavorare fino a ottenere un composto di briciole, quindi aggiungere 80 ml di acqua e continuare a impastare con le mani fino a formare una palla. Si può raggiungere lo stesso risultato anche lavorando tutti gli ingredienti nel mixer.
Per la farcia: rosolare la pancetta in padella senza olio. In una ciotola sbattere le uova con il latte, la panna, la noce moscata e il groviera grattugiato con la grattugia a fori larghi.
Stendere la brisée sulla carta forno con il mattarello e rivestire lo stampo, lasciando sotto la carta forno. Bucherellate il fondo della quiche con i rebbi della forchetta, versare la crema e aggiungere la pancetta. Cuocere in forno a 180°C per circa 40-45 minuti.



ALLORA, CHI DI VOI PREPARERA' QUESTA DELIZIA? RICORDATE DI GUSTARLA A TEMPERATURA AMBIENTE, MAGARI IL GIORNO DOPO (SE RIUSCIRETE A RESISTERE AL SUO PROFUMO!)

17 commenti:

  1. Sembra buonissima, la voglio! 😋 Fai un give! 😂

    RispondiElimina
  2. Tra le cose che mi riescono meglio, quando ho voglia non soltanto di nutrirmi con la prima cosa che trovo in frigo, anche se ti dico apertamente che cedo alla pasta brisé già bella e fatta. Io non vado tanto per il sottile, ahahahah!
    La tua, ovviamente, sarà un altro mondo. Passo a trovarti? :)

    RispondiElimina
  3. Ricettina molto semplice e golosa...forse troppo calirica ma almeno quando si scgarra lo si fa bene XD
    Da provare sicuramente.
    Anch'io ho un libro della Parodi e mi piace molto sia lei che le sue ricette, semplici e pratiche ;)

    RispondiElimina
  4. Sicuramente una ricetta molto invitante!!
    Seguo sempre il" menù di benedetta""in tv e le sue ricette mi piacciono sempre tutte perchè buone e semplici da rifare :-)

    RispondiElimina
  5. Ok!
    È l'una di notte e dopo aver letto questo post HO FAME!!!
    Come faccio adesso???
    Ho salvato la ricetta ♡.♡

    RispondiElimina
  6. Io ne voglio una fetta *_* quando me la prepari? Sono sincera, la pasta brisé non l'ho mai fatta ma ho sempre utilizzato quella pronta, rimedierò!

    RispondiElimina
  7. No vabbè, io sono a dieta... non puoi farmi questo. XD

    RispondiElimina
  8. Seguo Benedetta da anni e ho tutti i suoi libri, le ricette sono semplici e ben spiegate! La adoro! E la tua quiche ha un aspetto super invitante!!

    RispondiElimina
  9. Se dovessi mai acquistare un libro di cucina, sarebbe sicuramente della Parodi e dopo questa bella presentazione, punterei su questo ;)
    Mai mangiata la Quiche, dovrò trovare qualcuno che me la prepari XD

    RispondiElimina
  10. Mmm mi è venuta una fame anche se sono solo le 15:30... Mi piacerebbe farla anche se non so se poi mi viene bene...

    RispondiElimina
  11. cavolo, sei stata bravissima!! *--*

    RispondiElimina
  12. Ma sai che non avevo capito che questo fosse un tuo scatto? Complimenti davvero, ha un ottimo aspetto e sono sicura che il sapore non è da meno,sembra comunque non complicata da preparare

    RispondiElimina
  13. Uh, ricordo di averla assaggiata in Francia! Non mi aveva fatta impazzire (io purtroppo ho dei gusti davvero complicati), ma non era così terribile come immaginavo :)
    La tua ha un aspetto delizioso e delle volte mi maledico per avere gusti così terribili!

    RispondiElimina
  14. Dev'essere davvero una delizia! Certo io avrei bisogno sicuramente dell'aiuto dell'impastatrice...impastare a mano è una delle cose che mi scoraggia quando sono intenzionata a fare una torta rustica o in questo caso la quiche con base di pasta brisèe

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...