domenica 4 settembre 2016

From My CookBook #5 Ricetta "Torta rovesciata di pesche carmellate"!







Vi avevo promesso una settimana piena di novità e movimento su Atelier dei Libri e ce la sto mettendo tutta per tenere fede alla mia promessa. Per voi e per me: soffro quando il blog è poco aggiornato. In fondo ormai sono sei lunghi anni che noi ci teniamo compagnia, perciò si può dire che la mia vita da blogger e la mia vita di tutti i giorni siano diventate una cosa sola. Se trascuro l'una, l'altra non ha lo stesso sapore, lo stesso brio. Proprio perché vorrei davvero che le mie due vite, se così si può dire, fossero più unite e si contaminassero di più, ho deciso di riprendere in mano una delle rubriche che più mi stimola, ma che non ho mai curato con assiduità nel timore che non vi interessasse più di tanto. Quale? Be', ma quella di cucina. Ovvero "From my cookbook". Dopo anni a scrivere solo di libri, sento il bisogno di condividere con voi anche qualcosa di più e spero che voi siate entusiasti quanto me della mia decisione. 


Se mi seguite da tempo e magari mi avete anche tra la lista degli amici di FB, oppure su Instagram, allora saprete sicuramente che sono una foodie fatta e finita. Amo mangiare, gustare cibi nuovi e diversi e, soprattutto, adoro cucinare. Sempre. A ogni ora del giorno. Qualunque cosa mi passi per la testa: dolce, salato, agrodolce; italiano, asiatico, messicano, thai, greco...
Sono quel tipo di persona che quando va al ristorante e mangia una pietanza, scompone tutti gli ingredienti mentalmente e pensa a come riproporre il piatto, con relative aggiunte e correzioni. 
Per dirvi qualcosa che forse non sapete di me: ho un diploma in cucina e gli anni della scuola alberghiera, in cui ho appreso le basi della cucina francese, hanno alimentato un fuoco che ora arde più che mai. Per questo ho deciso di riprendere in mano "From My CookBook"!
Rispetto all'impostazione che le avevo dato in passato, "From My CookBook" sarà una rubrica po' diversa. Con più foto, innanzitutto. E poi con qualche sorpresa di tanto in tanto. Non condividerò sempre solo mie ricette, infatti. Ma non voglio anticiparvi nulla, perché mi piace tenervi un po' sulle spine! 

Intanto inizio con il condividere con voi la ricetta di un dolce molto amato in casa mia: la torta rovesciata alle pesche caramellate. L'ho fatta di recente e quando ho pubblicato le foto su FB e Instagram in molti mi hanno chiesto la ricetta. Eccola qui!
E' semplicissima e perfetta per questo periodo. Il mio Eterno Fidanzato e la mia migliore amica la adorano. Quando la faccio dura un giorno, poi scompare senza lasciare traccia.
Se siete sempre alla ricerca di comfort food che sappia farvi dimenticare i brutti pensieri, dandovi un momento di pura estasi, questa è la tortina che fa per voi. Ha un solo uovo al suo interno, cosa che amo perché non mi piace quando le uova sono troppe in un dolce: hanno un sapore troppo forte per me. 
Valore aggiunto? Le pesche sono "affogate" in una salsa al caramello mou che è dolce con una leggera nota salata: divino! Preparatevi, perché questa potrebbe diventare la vostra torta di frutta del cuore. A me è successo.

TORTA ROVESCIATA DI PESCHE CARAMELLATE



Per il caramello: 

  • 20 gr di burro 
  • 110 gr di zucchero di canna 
  • 60 gr panna fresca liquida (da banco frigo) 
  • Un pizzico di sale

 Per la torta: 
  • Tre pesche a pasta gialla tagliate a spicchi non troppo sottili 
  • 150 gr di farina 
  • 10 gr lievito per dolci 
  • un pizzico di sale 
  • 113 grammi di burro a temperatura ambiente (meglio se quello tedesco o irlandese del LIDL) Io al posto del burro uso l'olio di cocco, che è delizioso e sano) 
  • 150 grammi di zucchero bianco 
  • 1 uovo a temperatura ambiente 
  • 5 gr di puro estratto di vaniglia, oppure una bacca di vaniglia 
  • 122 ml di latte 


Istruzioni



1.Preparate il caramello. Mettete la panna liquida, il burro, lo zucchero di canna e il sale in un pentolino a fuoco medio. Portate a bollore e poi riducete la fiamma mescolando per cinque minuti. Spegnete il fuoco e mettete da parte. 
2.Foderate una pirofila o una teglia tonda di carta forno e posizionatevi le pesche. Versate il caramello sulle pesche. Mettete da parte. 
3.In una ciotola mescolate la farina il lievito secco e il sale, metteteli da parte. In una ciotola più grande o in una planetaria montate il burro (o l'olio di cocco) con lo zucchero, unire l'uovo, la vaniglia e il latte montando fino a quando l'impasto diventa gonfio e spumoso. Versate il composto sulle pesche con il caramello nella teglia. (Come nelle foto)
4.Infornate a 180° per 45/50 minuti, facendo attenzione a mettere la torta nella parte più bassa del forno per gli ultimi dieci minuti, in modo che si caramellizzi per bene. Prima di sfornare fate la prova stecchino! Lasciate raffreddare e sformatela con attenzione quando è ancora tiepida, ribaltando la torta in modo che le pesche siano nella parte superiore! Potete gustare la torta sia quando si è raffreddata che da tiepida, magari con una pallina di gelato alla vaniglia!

        


VI SFIDO A NON ASSAGGIARLA APPENA FATTA!


SPERO TANTO CHE SIATE FELICI DELLA MIA DECISIONE DI RIPRENDERE IN MANO QUESTA RUBRICA! MI RACCOMANDO, SE FATE LA TORTA FOTOGRAFATELA E TAGGATEMI SU INSTAGRAM O FB!

15 commenti:

  1. Oddio Glinda!!! Io adoro cucinare e vorrei dedicarci molto più tempo, ma ahimè il lavoro assorbe quasi tutta la mia giornata. Ma non demordo. Dopotutto, non si puoi rinunciare alle proprie passioni, giusto? Leggere e cucinare sono tra le cose che amo di più della mia vita! Stai pur certa che queste ricettine deliziose verranno provate dalla sottoscritta!!! Baciiii !!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Glinda! Piacere di conoscerti.. e soprattutto di aver trovato il tuo blog! Ha una grafica ADORABILE!
    Ti ho lasciato il follow! E ti lascio il link del mio blog, se ti va di dare un'occhiata!
    http://ilrumore-dellepagine.blogspot.it
    Ciao!!

    RispondiElimina
  3. Adoro questa rubrica😍!Anche per me la lettura e la cucina sono le mie attivitá preferite!Salvo subito questa ricetta e appena posso la faccio , sembra deliziosa😍

    RispondiElimina
  4. Grande Glinda, la cucina è una passione per me!!!! Soprattutto i dolci e i primi!!!!! Bellissima e gustosissima ricetta!!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Glinda la ricetta è semplice e industriosa allo stesso tempo , mi è venuta l'acquolina solo a leggere la preparazione!! Hai fatto bene a riprendere la rubrica è una di quelle che preferisco più in assoluto, sono sicura che ci stupirai 😉

    RispondiElimina
  6. Grazie di cuore Glinda! Ho contemplato a lungo questo splendore su instagram e ora finalmente posso mangiarla xD

    RispondiElimina
  7. Addio mondo. T_T Dammene un pezzo. ahahah

    RispondiElimina
  8. Awww che delizia :P
    Premetto che sono una frana in cucina ma se proprio devo fare qualcosa, opto sempre per un dolce.
    Segno la ricetta. Grazie :)

    RispondiElimina
  9. Ho l'acquolina in bocca....bella e brava Glinda ...bella e buona la torta :P

    RispondiElimina
  10. Mamma che fame!!! mi segno subito questa ricetta super golosa!!
    bellissima questa rubrica!! :D
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Bellissima rubrica, Glinda!! <3 Spero di riuscire a farla anch'io un giorno questa torta che è tutto un programma...
    Ma... una rubrica che parli di danza? Sarei la prima spettatrice!! *________*

    RispondiElimina
  12. Hai fatto bene a riprendere in mano questa rubrica. Vedo sempre sui social le tue foto di dolci e sei bravissima! Non posso gustarmi il profumo ed il sapore ma dalle tue immagini è come se riuscissi a sentirli ugualmente fin qui. Prima o poi proverò una delle tue ricette (anche se dubito che i miei dolci verranno buoni come i tuoi!). Un bacio :-)

    RispondiElimina
  13. Io questa me la segno te lo dico, devo troppo provarla!

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...