venerdì 6 marzo 2015

Recensione "Forse un giorno" di Colleen Hoover

Siete in molti ad avermi chiesto questa recensione e io, da brava, ho deciso di esaudirvi. Proprio oggi, giorno in cui è stata resa nota la data di pubblicazione in cartaceo (il 19 marzo), sono riuscita a trovare un secondo libero per parlarvi delle sensazioni provate leggendo "Forse un giorno", libro che sono certa finirò per rileggere e rileggere e rileggere...


Data di uscita cartaceo: 19 Marzo Data da destinarsi 
Data di uscita in ebook: 19 febbraio 2015
Titolo: Forse un giorno (Maybe #1)
Dove comprarlo: LaFeltrinelli.it
Autrice: Colleen Hoover
Editore: Leggereditore
Prezzo cartaceo: 9,99 €
Prezzo ebook: 4,99 €
Pagine: 352
Il mio voto:


Sydney Blake, un’aspirante musicista di vent’anni, ha una vita invidiabile: frequenta il college, ha un buon lavoro, è innamorata del suo meraviglioso ragazzo Hunter e convive con la sua migliore amica Tori. Ma tutto cambia quando scopre che Hunter la tradisce con Tori. Ora Sydney deve decidere che ne sarà della sua vita.È attratta da Ridge Lawson, il suo misterioso vicino. Non può staccargli gli occhi di dosso e non può fare a meno di starsene ad ascoltarlo mentre suona la chitarra sul balcone della sua stanza. La sua musica le dà armonia e vibrazioni. E anche Ridge non può far finta di ignorare che c’è qualcosa in Sydney: a quanto pare, ha trovato la sua musa. Quando, finalmente, si incontrano, scoprono di avere bisogno l’uno dell’altra... Dall’autrice bestseller del New York Times Colleen Hoover, un’appassionata storia di amicizia, tradimento e romanticismo, sulle note di una musica che ispira una giovane donna e la aiuta a raccogliere i pezzi della propria vita.



La mia recensione

È pazzesco quanto pochi minuti tra le braccia di qualcuno possano cambiare per sempre la sensazione di non essere tra le braccia di questo qualcuno: nel momento in cui ti lascia andare, è come se di colpo ti mancasse una parte di te. Da "Forse un giorno"
Nel preciso momento in cui questo libro è approdato sul mio Kindle, ho saputo di non avere scampo. Sapevo che l'avrei letto d'un fiato e amato alla follia, fino all'ultimissima parola. Non perché la quarta di copertina fosse così attraente o diversa da tanti altri romanzi simili in circolazione, dato che non è così. No. Sapevo che l'avrei adorato perché è stato scritto da una delle mie autrici preferite. Colleen Hoover è per me una garanzia, punto. Il suo stile, pulito e incisivo, la sua ironia e i suo colpi di genio sono ormai un punto fermo, un marchio di fabbrica che contraddistingue ogni sua opera e sapevo che "Forse un giorno" non avrebbe fatto eccezione. Ovviamente tutte le mie previsioni si sono avverate, eppure questa lettura è stata un'esperienza tutt'altro che facile o prevedibile. "Forse un giorno", infatti, non è stato il libro che mi aspettavo. Tutt'altro. Mentre lo leggevo sono stata terribilmente combattuta, al punto da avere dubbi su come le varie difficilissime situazioni si sarebbe concluse. Ho avuto paura che il finale mi avrebbe delusa, che ne sarei stata sconvolta e che avrei dovuto ricredermi sulle capacità della Hoover di convincermi con qualsiasi suo scritto. Grazie al cielo le mie paure sono state smentite, lavate via con un colpo di spugna e rimpiazzate da un'immensa e totale soddisfazione e, ora che ne ho assorbito tutta la magnificenza, lo rileggerei ancora e ancora.
Perfetto per chi ama le letture young adult e new adult, la Hoover è riuscita a dar vita a un libro in cui la tensione sessuale è così densa da essere soffocante, ma in cui non c'è nemmeno l'ombra di volgarità. Insomma, per quanto mi riguarda è adatto ai lettori di romance di qualsiasi età. Non è un segreto che Colleen Hoover sarebbe in grado di rendere attraente anche una prescrizione medica, grazie alla sua narrazione divina, frizzante e densa di emozioni, ma in questo caso si potrebbe dire che ha superato se stessa. Non si è limitata a scrivere un bellissimo libro, ma ha creato una vera a propria esperienza multidimensionale correlata da una bellissima colonna sonora che io vi consiglio di ascoltare durante la lettura  (la trovate qui).
Scrivere questa recensione non sarà impresa facile, perché, come è successo con "Nocte" della Cole, anche in "Forse un giorno" c'è un dettaglio che se rivelato potrebbe rovinare la lettura a tutti. Perciò sarò criptica, ma voi dovete perdonarmi: lo faccio per voi, perché possiate godervi il tutto senza intoppi!
Ci sono solo ventisei lettere nell’alfabeto inglese. Verrebbe da pensare che con ventisei lettere non si possa fare poi molto. Verrebbe da pensare che non siano molte le sensazioni che possano suscitare quando le si combina per comporre delle parole.Ma non è così. Le emozioni che quelle ventisei lettere possono suscitare in una persona sono infinite, e questa canzone ne è la prova. Non capirò mai com’è possibile che una manciata di parole, messe una dopo l’altra, possa cambiare una persona, ma questa canzone, queste parole, mi stanno completamente cambiando. È come se il mio ‘forse un giorno’ sia appena diventato ‘in questo momento’. Da "Forse un giorno"
Syd, la protagonista, è una ragazza come ce ne sono tante in America: va al college, ha sfidato i propri genitori per seguire il suo sogno di studiare musica, vive con la sua migliore amica Tori e ama il suo ragazzo Hunter. Non si fa in tempo ad affezionarsi a loro, però, che la Hoover ci spiattella un'atroce verità che distrugge Sydney: Tori e Hunter la tradiscono. A svelarle l'orribile realtà è Ridge, il musicista della porta accanto... o meglio della finestra di fronte.  
Ridge, invece, non è un ragazzo come tanti. Lui vive di passioni, di vibrazioni travolgenti, di affinità elettive. Scrivere musica per necessità, a occhi chiusi, con il cuore in mano. Pensa di sapere tutto del suo animo, pensa di sapere con chi tracorrerà il resto dei suoi giorni, a chi dedicherà tutte le proprie canzoni, per chi lotterà sempre e ha un segreto che... be' vi sconvolgerà. Anche lui, però, dovrà ricredersi.
Così, quando la vita come Syd la conosceva va in mille pezzi, il chitarrista misterioso che lei ascoltava suonare ogni giorno dal suo balcone, diventa il suo cavaliere dalla brillante armatura: le offre un posto in casa sua assieme ai suoi strampalati coinquilini, le propone di scrivere pezzi per la sua famosissima band e trasforma le sue lacrime in sorrisi. Ridge e Syd si incontrano quando sono entrambi a un bivio: lui aveva perso l'ispirazione, quella spinta che gli consentiva di mettere il proprio cuore in musica, lei aveva perso tutto. Incredibilmente, contro ogni previsione possibile, contro tutti gli ostacoli, i disastri e i pronostici negativi, assieme Ridge e Syd scopropno di essere perfetti. Le due metà di una mela, uniti nella musica e non solo. Fine della storia, direte voi: i due si conoscono, sono perfetti l'una per l'altro, scoppia l'amore e tutti vissero felici e contenti. Vero? No. 
Questo è solo l'inizio. Ci sono sentimenti che vorrebbero esplodere, ma non possono, come un bruco costretto a non trasformarsi in crisalide. Ci sono segreti che cambiano ogni cosa, confessioni che possono trovare una loro dimensione solo nella musica, un amore platonico che strazia e divide gli animi. C'è una lotta feroce tra ciò che è giusto e ciò che invece i protagonisti meritano e ci sono momenti così intensi da lasciare senza respiro. Tutto questo è "Forse un giorno" e se pensate che non vi abbia detto abbastanza, sappiate che ho già detto troppo.
Poggio la testa contro il muro alle mie spalle e cerco di immaginare il mio mondo prima che vi entrasse Sydney. Era un bel mondo. Un mondo che aveva senso. Poi è arrivata lei e l’ha capovolto come fosse una fragile palla di neve. Ora che sta per andarsene sento che la neve si sta posando e il mio mondo sarà di nuovo dritto, placido. Avrà di nuovo senso. E invece di restituirmi un senso di pace, tutto questo mi terrorizza. Sono spaventato a morte dall’idea di non provare più tutto quello che ho provato nel breve periodo in cui Sydney ha fatto parte del mio mondo. Da "Forse un giorno"
Apparentemente "Forse un giorno" sembrerebbe il classico libro new adult, tutto scene d'amore piccanti al punto giusto e drammi abbastanza ovvi. Bene, se pensate che sia quel genere di libro, vi sbagliate. Certo, si tratta di un romance, ma non esagero quando dico che questa volta l'imprevedibilità del genio della Hoover ha superato ogni aspettativa. Saltuariamente capita che un libro sappia strapparti non solo sorrisi, ma anche lacrime sincere. Sono pochi, ma esistono romanzi in grado di raccontare storie bellissime, toccanti, un tantino epiche oserei dire. Libri che parlano di un amore bello anche quando è sbagliato, di amicizie che scaldano l'animo e ti fanno rivalutare l'intera umanità, di avventure di vita vera, ordinarie eppure incredibili. Ecco, "Forse un giorno" è quel genere di libro. Si tratta di un romanzo musicale, se così si può dire, perché come ho detto i due protagonisti comunicano spesso attraverso le canzoni e la Hoover, che sa come commuovere e coinvolgere i propri lettori, si è avvalsa della collaborazione del talentuoso Griffin Peterson per scrivere un'adorabile colonna sonora. Ascoltare le canzoni mentre si legge il libro rende il viaggio ancora più intenso, perciò vi consigli di non perdere questa occasione unica: vi innamorerete ulteriormente della storia.
Come di consueto la Hoover non si è limitata a dar voce a due straordinari personaggi principali, bensì ha dato vita a un'adorabile gruppo di amici scanzonati e imprevedibili, a cui non si può non affezionarsi. Questa autrice crea del legami così forti tra i lettori e i vari personaggi primari e secondari da rendere a volte complicato decidere per chi parteggiare. In questo caso particolare, in cui non c'è un vero e proprio triangolo amoroso ma quasi, vista la situazione sentimentale complicata di entrambi i protagonisti, mi sono trovata nella condizione di temere il finale del libro, perché sapevo che prima o poi un cuore si sarebbe spezzato e sapevo che, a chiunque questo cuore fosse appartenuto, io ne avrei sofferto.
E poi c'è il "segreto" di Ridge. Vorrei tanto poter entrare nel dettaglio, ma non potendo farlo vi dirò solamente che la Hoover ha fatto qualcosa di unico e bellissimo, creando un personaggio complesso e adorabile, assolutamente incomparabile con qualunque altro "eroe romantico" che abbiamo conosciuto fino a ora. Leggere per credere, ragazzi. 
Le nostre anime non sono solo compatibili: sono perfettamente accordate. Sento tutto quello che sente lei. Capisco cose senza che nemmeno debba dirle. So che ciò di cui ha bisogno è esattamente quello che potrei darle e che quello che vorrebbe potermi dare lei è qualcosa di cui non sapevo nemmeno di avere bisogno. Da "Forse un giorno"


Verdetto: bello da togliere il respiro

 
Livello sensualità: speziato, ma non troppo! 

Compralo in inglese cliccando sulla cover!

27 commenti:

  1. Bellissima recensione!!! E concordo... Ti dico che la mia nuova sveglia è Maybe Someday!!!

    RispondiElimina
  2. Questa recensione è magnifica, mi ha catapultata nella storia e mi ha preso il cuore! ♡

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione e libro meraviglioso *-* complimenti per essere riuscita a trasmettere benissimo le emozioni che questo libro trasmette senza svelare nulla sul "segreto" di Ridge.....è stata assolutamente una cosa inaspettata per me durante la lettura scoprire questo aspetto del personaggio, non mi è assolutamente mai capitato di leggere di un personaggio come lui in un libro, che fosse il protagonista, ma anche un semplice personaggio, secondario magari....impossibile non innamorarsi follemente *-*
    Ora vado ad ascoltarmi la colonna sonora del libro....grazie infinite per il link, non sapevo che avessero fatto una OST e dato che per tutta la lettura sono stata ossessionata dalle musiche e dal modo di suonare di Ridge disperandomi perchè non era possibile sentirlo nella realtà, non posso di certo lasciarmi sfuggire la OST *-*

    RispondiElimina
  4. Wow recensione meravigliosa come sempre Glinda *-* non vedo l'ora di comprarmelo :) !!

    RispondiElimina
  5. Ho amato questo libro come non mai. Bellissima recensione <3
    Non vedo l'ora di leggere Confess! *-*

    RispondiElimina
  6. Glinda recensione fantastica come sempre. Ho sentito parlare benissimo di questo libro, e tu sei l'ennesima conferma. Della Hoover ho già letto Tutto ciò che sappiamo dell'amore e l'ho trovato adorabile. Forse un giorno deve essere ancora più bello, una storia stupefacente e mozzafiato, e sei stata tu a convincermi definitivamente. Lo leggerò non appena uscirà in Italia (non vedo l'oraa!!!!)

    RispondiElimina
  7. GRAZIEEEEEEE, Glinda!!!!!!!!!
    Era l'ultima cosa che mi aspettavo di trovare ... dovresti vedere la mia faccia per crederci ... E' stato un regalo stupendo. Dio, che recensione, sei unica come sempre. A presto.

    RispondiElimina
  8. Questo libro mi ha veramente toccato il cuore. Ho amato ogni cosa, ogni dialogo tra i protagonisti, tutto. Mi ha emozionato tantissimo, difficile passare ad altro.

    RispondiElimina
  9. A me la Hoover non piace ma vorrei chiederti una conferma dato che al momento sono in discussione con un'amica: questo romanzo è considerabile come erotico per caso? Dalla tua recensione non mi sembrerebbe ma magari mi sbaglio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sirena, mi spiace che non ti piaccia questa autrice, in ogni caso assolutamente non è un erotico: ci sono scene di baci e carezze, ma niente di più.

      Elimina
    2. Ma guarda, io avevo provato con Le coincidenze dell'amore e sinceramente non lo avevo trovato niente di così esaltante, ma forse è perché non sono più tanto giovane... Grazie, almeno adesso posso controbattere alla tesi della mia amica! E complimenti come sempre.

      Elimina
    3. Se hai letto quello, ti posso dire che "Forse un giorno" è decisamente molto meno 'sensuale' di "Le coincidenze". È praticamente uno YA.

      Elimina
  10. Ciao Glinda! Effettivamente leggendo la trama mi era sembrato un po' banale, come molti New adults che ci sono in giro, ma ora che ho letto la tua recensione devo ricredermi! Lo leggerò sicuramente :)

    RispondiElimina
  11. Eccolaaaa! Aspettavo con ansia questa recensione!
    E che dire? Pienamente d'accordo!!! Ho AMATO questo libro come tutti i libri della Hoover...è una garanzia!!!! <3

    RispondiElimina
  12. Curiosaaaaaaaaaaaaaaaa...Devo conoscere quest'a utrice!

    RispondiElimina
  13. Eheheheh! Anche io ce l'ho e lo leggerò molto molto presto ^-^ ciao Maria

    RispondiElimina
  14. E' il mio preferito. Quando l'ho letto in inglese non sapevo NULLA ed è stato una sorpresa continua. Mi ha rovinato tutti gli YA seguenti, lo stesso Ugly Love XD Sapevo che lo avresti amato alla follia *__*

    RispondiElimina
  15. Stupendo!!! Ho amato ogni singola pagina.

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. Glinda, ho iniziato da pochissimi giorni a leggere ''Forse un giorno'' e già me ne sono innamorata. Ho letto le Coincidenze dell'amore e le Sintonie dell'amore tutto d'un fiato. E aspetto con ansia Ugly Love. La Hoover ha un talento unico, ogni parola, ogni frase è una droga. Ho quasi timore di finire Forse un giorno per paura che mi ritrovi a piangere per giorni come è successo con Hopeless.
    Sono felice di aver finalmente commentato una tua recensione perchè me lo ero ripromessa da tempo e perchè so che ci tieni. Adoro le tue recensioni, sia positive che negative; aspetto sempre che aggiorni il blog. Sei mitica Glinda!

    RispondiElimina
  18. Libro meraviglioso che ti rimane nel cuore. La storia e la descrizione dei loro sentimenti crea dipendenza, libri così belli non dovrebbero finire mai... ❤

    RispondiElimina
  19. Un libro MERAVIGLIOSO piene di emozioni :-)

    RispondiElimina
  20. Colleen Hoover colpisce ancora con la sua grandiosa capacità di entrare nei cuori dei lettori e non abbandonarli più, nemmeno quando il libro è finito e viene appoggiato sul comodino per riprendere fiato. Ecco come mi sono sentita dopo averlo finito, svuotata, ma estremamente felice. La Hoover è una di quelle autrici che ti entrano dentro a forza di personaggi incredibili e storie così avvincenti da farti venire la tachicardia, e con questo libro non ha perso il suo tocco. Questa storia è un misto tra cruda realtà (ti insegna che non sempre il mondo è come sembra) ed estrema fiducia (dietro ogni porta chiusa e persona orribile ne trovi una aperta e fantastica). Probabilmente sto iniziando a scrivere cose senza senso, ma l'amore che ho provato verso questo libro è sconfinato, esattamente come per ''Le coincidenze dell'amore''. Se non fosse stato per la tua magnifica recensione, Glinda, ora non sarei quì con gli occhi lucidi e la gioia nel cuore per questo capolavoro moderno, quindi grazie mille.

    RispondiElimina
  21. da quando l'ho acquistato l'ho riletto non so quante volte, ho sia la versione cartacea che quella sul tablet... che dire..la Hoover fa sempre centro e tu, con le tue recensioni, inviti veramente alla lettura.
    sono d'accordo con te su ogni singola parola.
    Bellissimo.

    RispondiElimina
  22. Libro meraviglioso,accompagnato da canzoni stupende....

    RispondiElimina
  23. Libro meraviglioso, appena terminato.
    Dopo Ugly Love, che ho adorato almeno quanto questo, non credevo che sarei riuscita a provare le stesse sensazioni. Anche perchè "Tutto ciò che sappiamo dell'amore" non mi aveva convinta. Invece qui ho pianto e riso e palpitato fino alla fine!
    Ho già detto che è meraviglioso?

    RispondiElimina
  24. Libro meraviglioso, appena terminato.
    Dopo Ugly Love, che ho adorato almeno quanto questo, non credevo che sarei riuscita a provare le stesse sensazioni. Anche perchè "Tutto ciò che sappiamo dell'amore" non mi aveva convinta. Invece qui ho pianto e riso e palpitato fino alla fine!
    Ho già detto che è meraviglioso?

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...