lunedì 31 agosto 2015

Recensione "Tutte le volte che ho scritto ti amo" di Jenny Han

Tempo fa vi ho parlato della pubblicazione di un libro che aspettavo con una certa ansia. Si trattava di "Tutte le vollte che ho scritto ti amo" di Jenny Han, primo romanzo di una duologia YA contemporary romance che uscirà domani, che io ho potuto leggere in anteprima e che sono felice di poter recensire per voi! Certo, avrei voluto essere più entusiasta, viste le mie aspettative, ma è comunque bello poter tornare a scrivere recensioni per voi. 

Titolo: Tutte le volte che ho scritto ti amo (To all the boys I've loved before #1)
Data di pubblicazione: 1 settembre 2015
Autrice: Jenny Han
Editore: Piemme
Prezzo: 16,00 €
Pagine: 372

Lara Jean non ha mai apertamente dichiarato di essere cotta di qualcuno. 
Quello che fa è scrivere a ciascuno dei ragazzi di cui si è innamorata una lettera, che poi imbusta e custodisce gelosamente in una vecchia cappelliera. Un giorno, però scopre che tutte le lettere sono state spedite... e all’improvviso la sua vita diventa molto complicata, ma anche molto, molto più interessante.





La mia recensione



Non è la prima volta che mi trovo a recensire un romanzo di Jenny Han. Giusto un anno fa lessi i primi due romanzi della sua serie contemporary per YA "The summer trilogy", restandone così delusa da decidere di non concludere la trilogia. Allora perché ho accettato di leggere un altro suo libro, vi chiederete voi? E' presto detto: per quanto le tematiche e i protagonisti della trilogia precedente mi avessero infastidita, lo stile narrativo della Han non mi era affatto dispiaciuto. Sono un'inguaribile ottimista, capite? Perciò non aspettavo altro che l'occasione di poter offrire una seconda chance a questa autrice e potermi finalmente innamorare di un suo romanzo. Vista la sinossi e i pareri più che entusiastici dei lettori che vi si erano già imbattuti, "Tutte le volte che ho scritto ti amo" sembrava il candidato perfetto. Grazie alle brillanti premesse ero convinta che con questo libro mi sarei sicuramente ricreduta riguardo ai dubbi che nutrivo nei confronti di alcune scelte infelici fatte dalla Han in precedenza. In fondo quest'autrice non avrebbe mai potuto compiere lo stesso errore due volte, vero? 
Be', non proprio, ecco. Pare infatti che la cara Jenny Han, per quanto talentuosa e dotata di uno stile letterario degno di nota, non sia davvero in grado di evitare temi a cui sono allergica. Se nella "The Summer Trilogy" la protagonista era contesa da due fratelli che finivano per rinnegare il loro legame pur di conquistarla, in questo nuovo romanzo sono due sorelle a sospirare per lo stesso ragazzo
Insomma, per quanto la lettura di "Tutte le volte che ho scritto ti amo" sia stata piacevole e il libro in sé mi sia sembrato molto dolce e sicuramente adatto alle giovanissime, avrei di gran lunga preferito che la Han si lasciasse alle spalle sia il vizio di promuovere i triangoli amorosi (che in questa serie diventano quadrangoli), che l'infelice scelta di mettere a rischio intere famiglie per una cotta adolescenziale! In ogni caso, nonostante alcune pecche, il nuovo libro di questa autrice mi ha tenuto compagnia e fatto sorridere. Non una delusione totale, ma neanche la storia che speravo di trovare: la Han è ancora in prova, insomma!

Se alcuni romanzi indirizzati a un pubblico YA risultano essere effettivamente appetibili per lettori di tutte le età, in questo caso mi sento di dire che la storia sia effettivamente più adatta a un pubblico prevalentemente giovane. Complice la narrazione fresca, le situazioni molto innocenti e la leggerezza che si respira anche nei momenti più intensi della trama, tutto risulta molto più adolescenziale di quello che ci si aspetterebbe.
A sedici anni Lara Jean vive il romanticismo in un modo tutto suo. Per cinque volte si è scoperta a provare sentimenti per qualcuno e tutte e cinque le volte ha "esorcizzato l'amore" riversando tutti i suoi pensieri in una lettera mai spedita. La cappelliera lasciatale in dono dalla madre prima che morisse, custodisce le sue cinque confessioni segrete. Ma quando le sue cotte passate ricevono misteriosamente la lettera che lei non avrebbe mai voluto inviargli, la sua vita cambia radicalmente. 
Per Lara Jean, che ha sempre vissuto nell'ombra della sorella perfetta Margo, ora lontana da casa, ha inizio un ciclo di profondi cambiamenti, in parte indesiderati in parte meravigliosi. Ben due dei ragazzi che ha amato un tempo, infatti, le faranno dubitare che il suo metodo per esorcizzare l'amore funzioni, peccato però che entrambi siano in qualche modo "irragiungibili"... o forse no? 
Quello che si preannuncia essere l'anno di scuola più movimentato della sua vita, riserverà alla protagonista sorprese inattese, piccoli drammi e tante indimenticabili esperienze. D'improvviso la "noiosa" Lara Jean si troverà a gestire un amore impossibile, quello per il ragazzo storico della sorella Margo, un finto fidanzato che dovrebbe tenerla lontana da disastri sentimentali, ma che non farà che confonderla ancora di più e tante nuove responsabilità in famiglia.
Tutto questo ha dato vita a un'avventura contemporanea, frizzante e spensierata in cui il romance non è prepotente e che io avrei sicuramente apprezzato di più se non ci fosse stato il fastidioso spettro del "tradimento tra sorelle" e del triangolo (quadrangolo?) amoroso in agguato.


Sì, avete letto bene, ho scritto quadragolo tra parentesi, ma ora che ci penso è proprio di questo che si tratta ed è questo che mi ha deluso. 
Al contrario di altri lettori, non mi ha infastidito l'infantilismo accentuato di Lara Jean, perché per quanto esasperanti certi comportamenti non sono inverosimili vista la sua giovane età. Certo, avrei sicuramente preferito che affrontasse una crescita interiore più tangibile, che a fine romanzo dimostrasse di saper affrontare con più maturità le avversità della vita. Ma ho comunque adorato i momenti con il suo "finto fidanzato", così come le interazioni di Lara Jean e le sue sorelle e con suo padre, con cui ha un rapporto che scalda il cuore.
Ed è proprio per questo che mi ha disturbato scoprire che, ancora una volta, Jenny Han ha scritto una storia in cui l'amore romantico si frappone all'amore familiare. Mi verrebbe da chiedere: ma cosa vorrà cercare di dirci questa autrice? Possibile che non riesca a immaginare una storia d'amore che non metta a rischio il rapporto tra fratelli, o, come è accaduto in questo caso, tra sorelle? 
Non contenta di aver fatto innamorare le due sorelle maggiori dello stesso ragazzo, Josh, che ovviamente ricambia entrambe (santo cielo), ha deciso persino di far prendere una cotta per lo stesso ragazzo alla sorellina minore! E il pensiero che l'ex di Margo non solo ricambia i sentimenti di Lara Jean, ma lo fa da tantissimo tempo, mi ha davvero mandato su tutte le furie. Fossi in Lara Jean o in Margo io terrei d'occhio la sorellina minore, perché ora avrà pure solo nove anni, ma nel giro di una decade potrebbero trovarla a limonare duro con Josh.
Certo, tutto è bene quel che finisce bene, le sorelle si perdonano a vicenda, tutti trovano l'amore e nessuno e scontento. Tranne me, che sono rimasta malissimo leggendo il finale super aperto. Visto che il libro non finisce, mi sono presa la briga di leggere la trama del secondo e indovinate cosa ho scoperto? Altro giro altro quadrangolo amoroso, tutto nuovo. Ah, Jenny Han, sei davvero incorreggibile!




Verdetto: non adatto a chi odia i poligoni amorosi



Livello sensualità: baci e carezze!




La serie "To All the Boys I've Loved Before" è composta da:
  • (To All the Boys I've Loved Before #1) Tutte le volte che ho scritto ti amo
  • (To All the Boys I've Loved Before #2) P.S. I Still Love You

27 commenti:

  1. Diciamo che le trame con 16enni non fanno più per me...
    Ho letto "the summer trilogy" l'estate scorsa e a parte la storia adolescenziale carina, anche io posso dire che il modo di scrivere della Han mi piace molto ;)
    Non credo che leggerò questo sua nuova duologia solo per la fascia di età, ma nulla toglie che chissà un giorno abbia voglia di tornare ragazzina e li leggerò :)

    RispondiElimina
  2. Nu che peccato!!! :(
    Credo che eviterò questa lettura....triangoli etc non fanno per me, li leggo solo se ne vale davvero la pena e questo non mi sembra il caso! :/
    Splendida recensione come sempre!!!! <3

    RispondiElimina
  3. Anche per me è fuori target. Certi comportamenti ricorrenti negli YA mi fanno arrabbiare, ho sepolto i sedici anni da troppo tempo ;)

    RispondiElimina
  4. Non so se leggerlo, la precedente serie non mi è piaciuta tanto, l'ho letta tutta solo perchè speravo in un miglioramento... ma l'ultimo romanzo mi ha delusa più di tutti gli altri. Quindi questo mi sa che aspetterà un pò. A settembre ci sono così tante uscite che di sicuro le letture non mancheranno!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie per l'avvenimento, i triangoli proprio non li digerisco!!!! Un abbraccio e come sempre, sei grande!!!!

    RispondiElimina
  6. Ok, ora sono più indecisa che mai! :/
    Ero così entusiasta di questo libro! Non vedevo l'ora che uscisse, di comprarlo e farmi 4 risate.. Ma ora non so ancora se sarà il mio prossimo acquisto!

    RispondiElimina
  7. Mi ostino sempre a leggere ya sperando di trovarli appetibili anche per la mia età ma purtroppo il più delle volte non succede. Mi dispiace che Tutte le volte che ho scritto ti amo rientri in questa casistica, ero così entusiasta per l'imminente uscita ma ora leggendo la tua recensione mi si è smorzato l'entusiasmo e credo proprio che negli acquisti settembrini darò la priorità a qualche altro romanzo. :(

    RispondiElimina
  8. Ciao Glinda che bello tornare a leggerti! È davvero bello trovare le tue recensioni e vedere il nostro amatissimo Atelier rinato come un giardino fiorito! Per quanto riguarda il libro che ci hai presentato avevo avuto un sesto senso negativo quando ce l'hai annunciato tempo fa e dopo la tua recensione è chiaro che non è proprio ciò che vorrei leggere quindi passo! Un abbraccione e bentornata carissima Glinda!

    RispondiElimina
  9. Ciao Glinda! Avevo aggiunto questo libro alla mia wishlist con un punto interrogativo, la trama mi sembrava interessante, ma non ero convinta al 100%. Dopo questa recensione sono ancora più confusa xD Al momento ho altri libri che desidero leggere, quindi credo che lo terrò in stand-by e poi deciderò. C'è anche da dire che non adoro i quadrangoli amorosi, ciaoooo

    RispondiElimina
  10. e io che ero cosi felice di comprare questo libro , e invece cosa scopro ? disastri familiari e quadrangoli ( come se i triangoli non fossero abbastanza -.-" ) .non smetterò mai di ripeterlo : ODIO i triangoli amorosi trovo che siano irritanti e molto ipocriti perche chissa come mai alla fine lei sceglie il belloccio di turno ma sono comunque tutti contenti perche ognuno trova l' amore in qualche modo ( si certo !). glinda da una parte mi dispiace per la tua delusione ,ma dall' altra sono felice che hai letto questo libro cosi so che posso risparmiare soldi e spazio nella mia libreria XD

    RispondiElimina
  11. Bocciato....bellissima recensione

    RispondiElimina
  12. Uhm devo dire che mi ha sempre ispirato abbastanza perché ne ho sentito parlare benino, però non è che i poligoni amorosi mi facciano impazzire... più che altro sono un po' demoralizzata anche perché non ho sentito parlare troppo bene del seguito invece :s

    RispondiElimina
  13. Ciao glinda bentornata ♡♡ diciamo che questo libro non mi convinceva già dalla trama e poi cosa vedo " quadrangoli" amorosi. .... no no !!! E poi mi sembra la classica trama... oh la tizia sconosciuta e poi boom fa stragi di cuori e magari lei non si ritiene nemmeno bella !

    RispondiElimina
  14. Mi hai fatto rivalutare il fatto di comprarlo cartaceo. :$ Non che disdegni triangolo o poligoni amorosi (se scritti e fatti in un certo modo) ma ho paura che questo mi darebbe fastidio come in 'Amami per un'estate' della Cotugno. Di leggerlo penso che lo leggerò perchè tutti in america ne sono super entusiasti, però magari lo farò in digitale. :$

    RispondiElimina
  15. Mi ispira un sacco, però ho paura di cadere nell'ennesimo tranello, ovvero tutto fumo niente arrosto.. Ne ho sentito parlare moltissimo, ma dopo la tua recensione non so se lo prenderò cartaceo.. Magari ci do un pensierino per l'ebook!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Putroppo per me è stato proprio così: tutto fumo, troppo fumo. Così tanto fumo che bruciava agli occhi. Non tanto da farmi pentire di aver letto il libro, ma abbastanza per decidere che non desidero comprare il seguito. Sono una puntigliosa brontolona, lo so.

      Elimina
  16. Non lo so la tua recensione è bellissima ma non sono convinta bhò ci penserò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania, spero che i miei consigli ti sappiano guidare!

      Elimina
  17. Ho terminato da poco anche il secondo volume della duologia, mi sono piaciuti tantissimo entrambi! Ho acquistato gli ebook in lingua, ma ora che sono usciti in italiano con le copertine uguali all'originale sono molto intenzionata a comprarli in cartaceo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che a te sia piaciuto, anzi che ti sia piaciuta l'intera duologia. Io sono davvero una brontolona ultimamente, perciò è bello leggere i commenti di qualcuno che, invece, i libri che io non ho apprezzato li ha amati!

      Elimina
  18. "Verdetto: non adatto a chi odia i poligoni amorosi"

    Scaaaaappoooooooo XD
    Un applauso al tuo ottimismo, Glinda ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHA, scappa che è meglio se non sei fan di quel genere d'amore.

      Elimina
  19. Anche a me la summer trilogy non era piaciuta, ma credo che darò una chance a questo libro :)

    RispondiElimina
  20. Ciao, bella recensione c:
    Io l’ho trovato un libro tenero, carino, poetico e tutto quello che vogliamo, ma abbastanza gnocco… Cioè, non mi ha sconfifferato più di tanto, però de gustibus c:
    In ogni caso è un libro molto tenero sui classici problemi adolescienziali, ma forse la nostra Lara Jean dovrebbe disciularsi (?) un po’ ahah?
    Se vuoi leggere la mia recensione la trovi qui :3 .
    Ciao!
    Rainy

    RispondiElimina
  21. من المعروف ان تنظيف المنازل من بين اهم الخدمات الضرورية في التنظيف والترقية بمنازلنا الى مصاف المنازل العصرية والتي عرفت تنظيفا عصريا من شانه ان يوفر لساكنته ظروفا حياتية راقية ولابد من توفر هيئة تختص في المجال مع تقديم ضمانات متكاملة من شانه ان تجعل الافراد يضمنون نجاح خدمة التنظيف ولا حاجة للمزيد من ضياع الاموال عبر طلبات خدمة تنظيف المنازل التي لا تلبي حاجياتهم ولا تتماشى مع رغباتهم لأن العديد من شركات تنظيف المنازل تسعى فقط الى عرض خدماتها عبر طرق ترويجية فحسب من اجل كسب المال فقط دون مراعاة الوازع الاخلاقي والضمير المهني الذي يحتم على مدراء مثل هاته الشركات ان يسعوا خلف ارضاء العملاء ليس اكثر من هذا عبر اتقان تنظيف المنازل .
    ومن اجل اثراء الواقع الخدماتي الذي يدخل في اطار تنظيف ونظافة المنازل اردنا ان نساهم معكم في ذلك، وذلك بالإعلان عن الخدمات المميزة في هذا المجال والتي ترفع شعار تنظيف المنازل والتي تحولت الى وجهة حقيقية يطلب خدماتها الالاف من عملاء تنظيف المنازل وكلهم امل ويقين وقناعة بالمستوى الراقي الذي تحققه الشركة لهم من جودة في تنظيف المنازل سرعة في تنظيف المنازل ,ضمان في تنظيف المنازل، انية في تنظيف المنازل، وهذا كله راجع لما تملكهمن امكانيات هامة في المجال من افضل اليات تنظيف المنازل، ارقى وسائل وإمكانيات تنظيف المنازل، جميع ارقى وأفضل مطهرات المنازل والتي ساعدت في انتشار تلك الشركات على نحو واسع من مناطق المدينة المنورة حتى اصبحت متداولة بين كل العملاء والواقع الميداني يشهد على صحة ما نقول عبر المنازل التي عرفت عمليات تنظيف واسعة النطاق ساعدت في رضا ملاكها بصورة متكاملة من الضمان.
    شركة تنظيف شقق وفلل بتبوك

    شركة نقل عفش بالطائف

    شركة تسليك مجارى بالطائف

    شركة تنظيف شقق بالطائف

    شركة تنظيف مجالس بالطائف

    شركة مكافحة حشرات بالطائف

    شركة تنظيف منازل بالطائف

    شركة تنظيف خزانات بالطائف

    شركة عزل خزانات بالطائف


    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...