venerdì 24 dicembre 2010

Speciale Moony Witcher

Dolcissimi lettori dell'Atelier, sapete che sono una che mantiene le promesse, vero? Oggi, in questo splendido giorno di festa ho deciso di farvi un regalo speciale invitando due ospiti eccezionali, Moony Witcher e la sua magica amica Morga!

Siccome siamo in periodo Natalizio, anche le nostre due ospiti hanno voluto fare un regalino speciale ad un fortunato tra voi, mettendo in palio i due romanzi che vedono come protagonista la Maga Morga!

<a href="http://atelierdeilibri.blogspot.com/2010/12/speciale-moony-witcher-giveaways.html"/><p align="CENTER"><img src="http://img842.imageshack.us/img842/6813/68372390.jpg" />

Il banner che vedete è quello da esporre sui vostri siti o blog, per tutta la durata dello speciale!

Ora andiamo a conoscere meglio le nostre ospiti prima di intervistarle... Ecco i due libri di cui Morga è l' indiscussa protagonista!

Casa editrice: Mondadori
Illustratore: Linda Cavallini
Pagine: 424


Anno 500, pianeta Emiòs.
Morga ha dodici anni, capelli neri, occhi blu e lentiggini violette.
Grazie alle arti magiche che le ha insegnato la Bramante Bianca, Morga legge il cielo guardando le nuvole e le stelle, annusa il vento che le dice dove andare, beve la pioggia per pulire i pensieri e ascolta il silenzio per scoprire i segreti delle energie. Sul pianeta dalle tre lune, lei è l'unica Imperfetta, perché porta in sé DNA umano, proibito dall'Imperalegge dei Fhar, che hanno cancellato nella popolazione il ricordo dei sentimenti.
Ma se Morga è l'Imperfetta di cui parla l'antica profezia, allora costituisce la minaccia peggiore per l'Imperalegge e l'unica speranza per il popolo di Emiòs, che da troppo tempo ha dimenticato l'amore, la libertà, e le proprie origini terrestri. 

Casa editrice: Mondadori
Illustratore: Linda Cavallini
Pagine: 432


Sul pianeta Emiós l'Imperalegge dei Fhar ha dominato per 500 anni. Ma ora la profezia dell'Imperfetta si sta compiendo. Morga, l'unica creatura del pianeta con DNA umano, è la Maga del Vento che ha portato con sé la tempesta dei sentimenti, dell'amore e della libertà. E non è sola: il padre Serunte e la Bramante Eremia la proteggono con le loro alchimie, la madre Animea le parla con la sua voce magica, gli amici Drima e Horp lottano al suo fianco, e Yhari, il suo grande amore, è con lei, qualunque cosa succeda. Morga sa che il perfido Okrad, il capo dei Fhar, userà le magie più potenti per fermarla, ma il destino del pianeta si riflette nei suoi intensi occhi blu, e batte nel suo cuore coraggioso.

L'autrice.
Moony Witcher è lo pseudonimo di Roberta Rizzo, giornalista e scrittrice nata a Venezia nel 1957. Nel 2002 pubblica con il nome d’arte Moony Witcher, il primo romanzo fantasy La bambina della Sesta Luna che vende in Italia oltre un milione di copie ed è attualmente tradotto nel mondo in 30 paesi.
Dal 2004 è amministratore delegato della società “Sesta Luna srl” che organizza eventi e Corsi di Scrittura Creativa in tutta Italia per giovani e giovanissimi. Nel 2007 e 2008 con Sesta Luna promuove il primo festival per ragazzi dedicato alla creatività, il “Fantasio Festival-Fantasio Giovani”. La kermesse ha registrato un grandissimo successo di pubblico (più di 70.000 presenze tra ragazzi della scuola media inferiore e superiore) proponendo spettacoli-concerti, laboratori di giornalismo e scrittura e incontri con autori.
Quella su Morga è una saga unica nel suo genere, capace di incantare grandi e piccini avvolgendoli con la grande abilità di Moony nel creare mondi fantastici e personaggi coinvolgenti e meravigliosi.
Già dal primo capitolo, che potete leggere QUI , si viene catturati dalla bellezza dei paesaggi di Emiòs, il mondo in cui è ambientata l'intera saga, e ci si innamora della figura della piccola grande Morga. 
Quelli dedicati alla Maga del Vento, sono romanzi senza età e senza tempo, che portano i lettori nel meraviglioso universo fantastico che Moony ha voluto creare per noi!
Moony parla di Morga...

"Quando mi ha detto come si chiamava, un brivido ha scosso i miei nervi. Ho guardato i suoi occhi blu, le lentiggini e i capelli corvini. Morga è entrata come un'onda dentro i miei pensieri. Il maglione nero, la gonna lunga e pesante, gli stivali anfibi che dal caldo sembravano sciogliersi al sole. No, Morga non poteva appartenere al nostro mondo veloce e cinico. Lei, con i suoi 12 anni chiusi in quegli occhi blu, annusava il vento del mare perdendosi nelle pagine di un libro fantasy. Morga era ed è una figura reale e fantastica nello stesso tempo. Una giovane maga che sa dire no alle regole per riprendere la libertà e farla volare sulla Terra."
Moony Witcher



Ed ora sono felice di accogliere la nostra prima ospite della giornata, Diamo il benvenuto a Morga, la Maga del Vento!

Carissima Morga, è davvero un piacere averti qui nel mio salotto oggi. Prima di iniziare l'intervista c'è qualcosa che vuoi dire ai nostri lettori per presentarti?
Prima di tutto vi dico che Moony mi ha conosciuto in Grecia, nel 2006, durante una vacanza. Poi ci siamo perse di vista e ho saputo che Moony ha scritto dei libri su di me. In effetti dai nostri dialoghi è emersa una certa sintonia riguardo allo scarso interesse dell'uomo per natura. Per questo amo il vento. E' uno degli elementi della natura che l'uomo non può dominare. Sono convinta che il vento può trasformare i pensieri: "Il vento soffia, cambia le cose anche le pietre divenano rose". So che questa frase oramai la conoscono tutti coloro che hanno letto i libri di Moony. Comunque io sono una ragazzina di 12 anni, in realtà vivo in Irlanda ma Moony mi ha fatto vivere nel piantea Emiòs e posso dire che userò tutta la mia magia per distruggere il Male. So che posso farcela.

E' una storia meravigliosa, sembra che il vostro incontro fosse scritto nelle stelle!
Ho letto di te che sei un'abile maga dei venti, ma pare che tu sia in sintonia con tutti gli elementi. Ci spieghi meglio in cosa consiste il tuo potere? Che rapporto hai con la natura? 
Come ti dicevo ritengo che spesso gli uomini sottovalutano quello che nel nostro dna è scritto:l'istinto. La sopravvivenza, il senso della libertà. L'amore. Io credo in questo e mi auguro che la terra si salvi dalla distruzione fatta di inquinamento, cemento e poca intelligenza. C'è troppa arroganza. Troppa violenza. Troppe guerre. Ma come è possibile che gli uomini non si accorgano di quanto meraviglioso sia il pianeta Terra. Un pianeta che ci ospita! Non è nostro...siamo solo nati qui...tra miliardi e milairdi di altri pianeti noi siamo nati qui, tra alberi, foreste, oceani, colline e montagne. Io uso la magia del vento per far capire che possiamo cambiare e ridare dignità a noi stessi e alla natura.
Sono completamente d'accordo con te, e spero che le tue parole possano illuminare i cuori di quelli che ancora non si accorgono di quanto siamo fortunati!
Tu vivi in una casa immersa nel bosco assieme ad Eremia, che non è però tua madre. Eremia è una Bramante, ci racconti qualcosa di lei e dei suoi insegnamenti? 
Io voglio molto bene ad Eremia. E' una seconda madre per me. Come sai la mia mamma è stata uccisa dai Fhar. Io non potrò mai perdonarli. Le alchimie e formule che Eremia mi ha insegnato le userò per lottare. Sai, gli alberi di Senthia e molte altre piante e pietre hanno un'energia che porta alla libertà se sai usare la magia con intelligenza. Eremia mi ha accompagnato in quel percorso della vita dove tutto è possibile. Tutto. Anche far capire che senza amore è inutile esistere.

Mi sarebbe piaciuto avere una giuda come Eremia, io ho dovuto pasticciare un bel po' per imparare gli incantesimi che conosco!
E che mi dici di Wapi? Sembra un animaletto simpatico ma è un po' diverso dai suoi simili vero? 
Sì, Wapi è il mio Pirossio bianco. E' uno struzzo speciale, sputa fuoco viola dal becco quando si arrabbia o quando serve. E' un compagno d''avventura insostituibile. Lui ha molta pazienza con me, delle volte si accuccia sotto la grande Quercus Alba e mi aspetta. Io ci vado spesso sopra i rami nodosi per annusare il vento e captare le energie.

Ho letto della Quercus Alba, e mi è subito venuta voglia di arrampicarmi anche io sui suoi rami nodosi.
Ma anche tu, come Wapi, sei diversa dagli altri abitanti di Emiòs, perchè? 
Io sono diversa perché sono totalmente umana, sono nata per amore e non per via della clonazione e selezione che i Fhar fanno di tutti i neonati. Mio padre, Serunte, mi ha salvata. Non mi ha ucciso...già perché lui doveva sopprimere tutti i bambini nati con dna umano o con dei difetti. Ma per amore di mia madre, Animea, lui è cambiato. Sai, è stato difficile e doloroso per me accettarlo come padre. Ma adesso ho capito tante cose e spero tanto che non gli succeda nulla di grave. Io sono l'Imperfetta della profezia, e non tradirò mio padre e la Bramante. Voglio tornare sulla Terra e ricominciare una nuova vita. Una vita che rispetti la natura.
E' una storia affascinante la tua, davvero. Mi piacerebbe conoscere qualcosa sul tuo pianeta, ti va di svelarci qualche particolare su Emiòs?
Emiòs è un pianeta maledetto. Le temperature cambiano in base al giro delle tre lune.  Sai, durante Inveria il freddo è micidiale, può arrivare anche oltre i 50 gradi sotto lo zero. Per non parlare della stagione Arsica, tutto brucia e il caldo è talmente afoso che non si riesce neppure a respirare. Ma per fortuna noi Dakì abbiamo le tute termiche che ci proteggono. Ma i pericoli non sono solo questi, nella Csomogonia Rocciosa vivono belve ferocissime e nel deserto di Alfasia ci sono enormi serpenti Bifili per non parlare della Zona Metamorfica dove sono di guardia degli orribili Scorpiaghi. Insomma, Emiòs non è un pianeta piacevole. Solo le case degli Un'dari sono accglienti, e anche nel Monatsrero di Hamalios si possono visitare delle sale magnifiche piene di decorazioni d'oro e cristalli. Mentre ad Aurea Nyos, la Città delle cento torri dove vivono i Fhar, tutto è tetro e austero. Colori e vivacità invece li trovi nella Colonia Brisoa e nella città di Karash, noi ragazzini certe volte ci divertiamo anche se spesso, a turno, dobbiamo lavorare nelle Pozze di Smerilia e nelle Miniere.
Non sembra un posto molto accogliente, e pare anche che sul tuo pianeta non esistano più esseri umani... Puoi dirci qualcosa di più in merito? Che differenza c'è tra gli abitanti di Emiòs e gli uomini?
La differenza? Be', i Fhar, tanto tempo fa, erano uomini e donne, maghi e scienziati che a causa di una guerra devastante distrussero la Terra. Quando salirono sulla grande astronave Heimfra per trovare un nuovo pianeta, sbarcarono su Emiòs portandosi 1000 superstiti. Nel corso di 500 secoli hanno clonato e modificato la natura umana creando le Ancellanti, le Gestali e gli U'ndari. Per paura che nascessero nuovamente esseri umani con dna puro hanno iniettato un gene magico che fa scordare a tutti cos'è l'amore. L'amore è vietato. Capisci? Nessuno degli abitanti di Emiòs sapeva questa terribile verità. Solo con la mia nascita si è avverata la profezia e solo io potrò riportare la vita sulla Terra. Il mio vento parlerà ai cuori e spero di rivedere un giorno il sole e la luna, le stelle e le foreste, gli oceani e fiumi. Spero tanto che la Terra non sia stata distrutta del tutto.
Non riesco ad immaginare un pianeta senza amore, è terribile.
Morga, senza svelare troppo ai nostri lettori ci parli della tua prima avventura? 
La prima avventura la conoscono già in molti. Comunque posso dirti che l'inizio parla della mia presa di coscienza, della profezia, della conoscenza di mio padre, e soprattutto del mio incontro con Yhari. Il mio amore...sono molto innamorata di lui. E' un ragazzo speciale, fantastico. Poi sono diventati miei amici anche la giovane ancellante Drima e Horp, un ragazzo forte e coraggioso. Purtroppo come ti dicevo mia madre è morta....e ora, nel secondo libro, ho trovato il modo per rincontrarla. Come? Attraverso una magica crisalide. Una crisalide blu: la Vyomaga. Sento la voce di mia madre e so che non mi lascerà mai più.  Ma per riuscire nel mio scopo devo trovare tre codici sacri con le chiavi che servono per mettere in moto la grande astronave e ritornare sulla terra. Per ora ho due chiavi, mi manca la terza e vedrai...la troverò. Userò gli Ambalis, i numeri in sanscrito carichi di potenza. Vi chiedo di avere fiducia in me, di credere nel mio vento. Vedrete che la libertà incontrerà ancora l'amore e tutto avrà un altro colore. Il colore della vita umana.

* * *
Non è fantastica quest'eroina? Scommetto che non vedete l'ora di saperne di più sulla sua creatrice, perciò diamo il benvenuto alla dolcissima Moony Witcher!
Cari lettori, il salotto dell'Atelier oggi ospita una donna poliedrica e magica, che con i suoi libri sa far sognare grandi e piccini. Sono felice di accogliere Roberta Rizzo, meglio conosciuta al mondo della letteratura come Moony Witcher, dalla cui penna sono nati gli amatissimi eroi fantasy Nina, Geno e Morga.
Moony, ti conosciamo attraverso i tuoi magnifici scritti come una persona capace di creare magie e mondi incantati, ma in passato sei stata una giornalista incaricata di occuparsi di cronaca nera e disagi giovanili. Come è avvenuto questo cambiamento?
 
In realtà non c'è stato alcun cambiamento. Ho svolto la professione di giornalista per 25 anni e come invitato di cronaca nera ho trattato numerosissimi casi di omicidio avvenuti in Italia, è stata un'esperienza importante. Ma in realtà il mondo della fantasia è sempre stato nel mio cuore. Non parlo di fatine o folletti ma proprio del mondo della creatività che si nutre di pensieri e studi. Fin da giovanissima ho apprezzato testi di filosofia e la curiosità di capire e comprendere la realtà mi ha portato spesso a riflettere sull'infanzia e sulle angosce della crescita. Ho iniziato a scrivere romanzi fantasy grazie all'amore. già, proprio così. Quando incontrai mio marito, una decina di anni fa, la felicità di provare un sentimento forte come l'amore mi ha portato a scrivere per i bambini e per i giovani. Vorrei che il potere dell'amore non si perdesse mai durante la vita perché è il seme dal quale nasce la bellezza, la pace, la conquista della coscienza di vivere.

I tuoi libri sono stati un enorme successo e non solo in Italia, da 2002 la tua produzione letteraria non fa altro che crescere. Prima Nina, la Bambina della Sesta Luna, poi Geno ed ora Morga il cui secondo libro è appena uscito. La tua creatività sembra non avere confini, quanto è influenzata la tua vita dalla fantasia, e la fantasia dalla tua vita?
 Ciò che mi influenza è soltanto la lettura dei testi antichi. Parlo dei filosofi greci. Senza una base solida del pensiero non si può avere idee per trame fantasy. Almeno questo è ciò che accade a me. L'immaginazione è il motore della creatività e se non lo si alimenta con utili e profonde letture non può funzionare.
Raccontaci qualcosa di Morga e della sua ultima avventura. Mi affascina particolarmente la figura di questa bellissima maga dei venti così in sintonia con la natura, puoi dirci com'è nata?
La saga di Morga parla di speranza. Una speranza per un futuro migliore. Dopo la sconfitta dell'umanità e la perdita della Terra solo la consapevolezza di essere parte della natura darà frutti. E anche in questa saga parlo d'amore. Morga è un concentrato di sentimenti  di istinti. In effetti Morga esiste davvero. Si tratta di una ragazzina irlandese che ho conosciuto nell'estate del 2006 durante una vacanza in Grecia. Era davvero particolare, il suo comportamento, il suo carattere spigoloso ma romantico mi ha colpito. così ho iniziato a immaginare  la storia che ora scrivo.
Dal tuo primo romanzo, ovvero La Bambina della Sesta Luna prende il nome la società che hai fondato, "Sesta Luna", che si occupa dell'organizzazione in tutta Italia di corsi di scrittura per giovani e adulti e festival creativi che promuovono la fantasia e l'arte dello scrivere coinvolgendo un grande pubblico di tutte le età. Cosa ti spinge nel perseguire un progetto così importante?
 Mi spinge la speranza che i giovani possano costruire un mondo migliore di quello che noi adulti stiamo consegnando. Uso la scrittura e la creatività perché sono strumenti senza ai quali l'uomo non può salvarsi dall'abisso dell'ignoranza. La tecnologia non vale nulla se non è sostenuta dalla cultura. 
Oltre alle attività che coinvolgono la società  Sesta Luna, tieni tu stessa dei corsi di scrittura online da cui si può accedere direttamente dal tuo sito http://www.moonywitcher.com/ Vuoi parlarci della filosofia di questi corsi e degli obbiettivi che dovrebbe porsi chi vorrebbe prenderne parte? Come è nata in te la volontà di curartene in prima persona?I corsi on-line di scrittura li organizzo per permettere a bambini, ragazzi e adulti di imparare un metodo stando tranquillamente a casa davanti al computer. Si tratta di una serie di prove e lezioni che portano il corsista ad apprendere un sistema di scrittura partendo dalle proprie capacità riflessive e linguistiche. Non parlo di grammatica e neppure di lessico, punto soprattutto sulle idee. Non basta scrivere correttamente, è invece indispensabile sapere COSA scrivere. Il COME lo si impara anche a scuola ma ciò che distingue un testo da un altro non è affatto la linearità dell'analisi logica, bensì l'idea, il progetto e le emozioni che le parole scritte sanno suscitare. Tutti i corsi, sia quelli per bambini 11-13 anni, sia quelli per ragazzi e per adulti, si dividono in tre livelli. Ogni livello dura mediamente un mese o due. Posso dire che i risultati sono sorprendenti.

Spesso i corsi di scrittura vengono sottovalutati, ma dalla passione con cui tu cerchi di promuoverli si capisce che possono essere più utili di quanto si immagini. Cosa consiglieresti a chi, come me, conserva nel cassetto il sogno di diventare una scrittrice? In che modo un corso di scrittura potrebbe aiutare noi aspiranti a realizzare questo desiderio?
Scrittori non si diventa ma lo si è. Faccio sempre un esempio: in tanti suonano il pianoforte o il violino, ma pochissimi diventano grandissimi musicisti. In tanti sanno dipingere tele e quadri, ma pochissimi sono veri artisti. In sostanza il talento non si può imparare ma si può invece apprendere e affinare la capacità di descrivere i propri sentimenti, dolori, emozioni, pensieri. Con i corsi di scrittura si può dunque approfondire una capacità già esistente. Spessissimo si crede che pubblicare un libro significa diventare scrittori. Ma non è così. Scrivere è un processo lungo, faticoso, doloroso, esaltante, lungimirante, poetico, drammatico....e ci vuole una vita per dimostrarlo. Certo, ci sono esempi di giovani scrittori di grande talento. Ma sono casi rari. Rarissimi.
L'importante non è voler salpare sulla nave degli scrittori. L'importante è navigare nella propria barchetta e osservare l'oceano. La solitudine e la meraviglia possono essere compagni essenziali per trovare la propria dimensione. E se il talento c'è...si paleserà senza indugio. Ma bisogna avere pazienza. Molta pazienza e umilità.

Cara Moony, è stato un piacere averti qui con me oggi. Spero che tu possa tornare a trovarci presto, e che i tuoi progetti possano avere il successo che ti caratterizza! C'è qualcosa che vuoi dire ai lettori dell'atelier prima di salutarci?
Ringrazio per l'ospitalità e vi auguro di realizzare i vostri sogni. Senza un pensiero felice non si può vivere.

29 commenti:

  1. Bella questa intervista!
    Morga, da quel che ho letto qui, è proprio un bel personaggio.
    Moony Witcher mi è parsa una brava persona, mi è piaciuta tanto la risposta in cui ha nominato i filosofi greci.
    Cavolo, anche se non vincerò il giveaway, comprerò questi libri! E dire che prima non li avevo proprio considerati :).

    RispondiElimina
  2. Moony Witcher mi ha accompagnata, attraverso i suoi libri, lungo gli anni dell'infanzia; ricorderò sempre con affetto Nina e i suoi amici, la Sesta Luna mi ha incantata :)
    Trovo sia bello che esista qualcuno così convinto dell'esistenza dell'amore e della possibilità di migliorare il mondo, mi dà speranza!

    Insomma, brava Moony/Roberta Rizzo, e brava Glinda per lo speciale e per tutta l'energia che ci metti! :D

    RispondiElimina
  3. Grazie Chrysalis! Effettivamente Morga è un personaggio davvero interessante, lo avevo capito già dal primo capitolo del libro, perciò mi sento di consigliare questa lettura a tutti!! Per non parlare di Moony, è un vulcano di idee e fantasia.

    RispondiElimina
  4. Grazie a Glinda per l'iniziativa e per la bellissima intervista a Moony Witcher (autrice che già conosco per "Nina, la bambina della sesta luna", serie che mi è piaciuta molto).
    Sono quindi proprio curiosa di leggere questa nuova serie su Morga, dalle premesse che ho letto so già che la adorerò *___*

    RispondiElimina
  5. Anch'io come Chrysalis avevo scartato a priori questi libri perchè pensavo fossero per i più piccini... ma più lo speciale va avanti e più mi convinco del contrario!!!
    Grazie Glinda per la bella intervista! ;)

    RispondiElimina
  6. @Melissa, che belle parole. Concordo con te, Moony è speciale ed ha un cuore d'oro.

    @Sara booklover, sei una fan anche tu allora, decisamente questa saga è adorabile!

    @Sara.88, sono felice che anche tu abbia rivalutato la serie perchè merita tanto!

    RispondiElimina
  7. A morgana piace la maga Morga! E' deciso^^
    Comunque l'ennesimo grazie a Glinda, sei sempre bravissima, e anche a Roberta^^
    Faccio gli auguri ad entrambe... BUON NATALE ragazze!!!^^ Sparo che possiate ottenere tutto quello che desiderate!!!

    RispondiElimina
  8. E' molto bello poter incontrare (anche virtualmente) una persona (non soltanto un'amatissima scrittrice) come Moony. Sono cresciuta con Nina. La Bambina della Sesta Luna mi ha accompagnato per parecchi mesi durante la mia prima adolescenza. Adoravo le sue avventure e ricordo ancora le tracce di forte speranza che la lettura di esse lasciava in me.
    Non deve essere Lei a ringraziare, ma io,noi...
    Per il suo essere gentile e colorata, per aver combattutto con il proprio a talento a vantaggio di tutti coloro che sono stati e sono suoi "followers".
    Con le sue risposte, si riesce ancora a credere che la felicità esiste, non è soltanto il nettare dei bimbi e l'illusione dei giovani.
    La felicità esiste oltre le brutture del Mondo e Morga, come molti altri, la cerca.
    La differenza sta nel fatto che...
    Non la cerca soltanto per sè, ma per tutti.

    Ele
    Alla prossima! ^^

    RispondiElimina
  9. Ciaoo partecipo =)! Non conoscevo le opere di Moony ma leggendo questo post mi è venuta tantissima voglia di iniziare a leggere i suoi scritti ^^

    RispondiElimina
  10. ciao non conoscevo questi libri devono essere molto belli e interessanti incrocio le dita ciao

    RispondiElimina
  11. Partecipo anch'io ^^
    Coe altri non conoscevo l'autrice, ma mi è venuta voglia di leggerla! Speriamo bene ^^
    Buon anno!

    RispondiElimina
  12. Che bello ragazze! Buon anno anche a te Francesca!

    RispondiElimina
  13. Mi piacciono i libri di tutti i generi, credo che tutti i libri siano giusti per tutte le età. E se penso a quando io ero piccola, mi ricordo che tanti libri per ragazzi di genere fantasy non c’erano. Buone feste !

    RispondiElimina
  14. Concordo Federika, i libri non hanno età! Ti ricordo che per partecipare all'estrazione dovrai iscriverti al blog come lettrice fissa!

    RispondiElimina
  15. non conoscevo nenach eio questo genere di libri. partecipo volentieri.

    RispondiElimina
  16. Partecipo volentieri anche io! Non conoscevo l'autrice ma mi ispirano i libri quindi tento la fortuna!

    Moni

    RispondiElimina
  17. partecipo anch'io e spero di vincere!

    RispondiElimina
  18. Ciao partecipo volentieri.
    Questi libri li avevo tra quelli da comperare.
    Emozionante l'intervista....grazie.

    RispondiElimina
  19. Grazie per il giveaway! Incrociamo le dita! http://fata-azzurra.blogspot.com/2011/01/atelier-dei-libri-giveaway.html

    RispondiElimina
  20. partecipo volentieri ti ho inserito http://blogcandymania.blogspot.com/2011/01/giveaway-di-atelier-dei-libri.html ciao rosa.kreattiva

    RispondiElimina
  21. Molto bene ragazze, mi raccomando inserite il link nel form!

    RispondiElimina
  22. Partecipo volentieri… Auguri per tutto :)
    http://blogcandychepassione.blogspot.com
    Baci da Sissi.

    RispondiElimina
  23. Provo a partecipare pure io!!!
    Che bello sponsorizzare libri e interviste a scrittori in questo modo, i miei più sinceri complimenti, la lettura è s-e-m-p-r-e una buona causa!! Mia cugina adorava la bambina della sesta luna e così ho avuto il piacere di leggerlo...!!!
    Un bacione ^_^
    lioliliola@hotmail.com

    RispondiElimina
  24. Carissima Lola apprezzo davvero molto il tuo entusiasmo e ti ringrazio per i complimenti! Concordo con la tua opinione, leggere è una cosa meravigliosa!

    Per partecipare all'estrazione devi però essere iscritta come lettore fisso!

    RispondiElimina
  25. Ciao, grazie per questa bellisisma opportunità, non conoscevo questi libri ma mi hanno davvero incuriosita e vorrei tanto leggerli, speriamo bene!
    joy-goth@hotmail.it

    RispondiElimina
  26. Ciao!
    Mi sono iscritta al blog come "lettrice fissa", ma non riesco a compilare il form (provo più tardi).
    Ho anche condiviso il link sul mio profilo di facebook http://www.facebook.com/profile.php?id=1454891353 ora incrocio le dita e ripasso più tardi per compilare il questionario.

    Chiara Shamandalie
    chia.kinder@gmail.com

    RispondiElimina
  27. Che meraviglia! Sono proprio curiosa di leggere questi libri. Probabilmente capita solo a me, ma, sebbene il link al sito di Moony Witcher funzioni, il primo capitolo della saga non si carica :(
    Grazie per l'iniziativa
    aseregna@gmail.com

    RispondiElimina
  28. Bellissimo giveaway.. :))
    Partecipo! Grazie!

    RispondiElimina
  29. wooooooooooooooooooooooooooooow,adoro ricevere libri.
    io sto leggendo "il libro del domani".
    baci

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...