Atelier dei Libri: Cercando Alaska: scopriamo la serie TV tratta dal celebre romanzo di John Green!

giovedì 7 novembre 2019

Cercando Alaska: scopriamo la serie TV tratta dal celebre romanzo di John Green!

Se siete tra i milioni di fan toccati dal grande talento di John Green, è probabile che già da qualche tempo vi siate imbattuti in rumors e notizie più o meno vaghe sul possibile riadattamento per il cinema o la tv ispirato a uno dei suoi lavori più celebri: Cercando Alaska.  Immediatamente dopo la sua uscita nel lontano 2005, è stato il primo romanzo di John Green a ricevere numerosi premi letterari e segnare l'ascesa dello scrittore. Ma non fu soltanto il mondo dell'editoria a notare il suo talento, visto che quando era ancora poco più di un
manoscritto, la storia aveva già conquistato le attenzioni da parte di numerosi produttori di spicco.
Tuttavia ci son voluti ben quattordici lunghi anni perché questo splendido libro ricevesse l'adattamento che merita, ma finalmente lo scorso ottobre la serie tv ispirata a Sognando Alaska è stata rilasciata su Hulu, la piattaforma di streaming statunitense, sotto forma di miniserie in otto episodi. Io non ne sapevo praticamente niente, ma quando Michele Del Vecchio, amico blogger che come me condivide la passione per gli YA sul suo blog Diaro di una dipendenza (visitatelo, seguitelo, amatelo) ormai da quasi un decennio (o forse siamo già oltre, eh Michele?), ne ha parlato su Instagram le mie sinapsi hanno iniziato a fare il balletto della felicità! Perché io Cercando Alaska lo lessi anni e anni fa e il pensiero che ci fosse in circolazione una serie TV tratta da questo libro, ben fatta e meritevole, mi ha mandato in visibilio.
Per chi non avesse ancora avuto modo di leggere il libro, la storia che ci racconta è quella di Miles, un ragazzo colto e introverso col pallino per le ultime frasi pronunciate prima di morire dai personaggi celebri.

In cerca di quello che in punto di morte il poeta François Rabelais ha definito "il suo grande forse", Miles decide di lasciare la familiare sicurezza delle sue mura di casa per andare in un prestigioso collegio dell'Alabama. Li incontra due nuovi amici: Chip, sfortunato ma brillante studente che riesce a permettersi il college grazie a una borsa di studio, e Alaska, una ragazza bella, intelligente e piena di spirito che ha già fatto incetta di cuori nella scuola e riuscirà ben presto a trascinare Miles nel suo sorprendente mondo senza regole. Una volta li, però, il ragazzo non può ignorare la tristezza che sembra albergare nel cuore della ragazza, e quando questa rimane vittima di un incidente mortale in circostanze non del tutto chiare, Miles decide di indagare sulla possibilità che non si sia trattata di una semplice fatalità.
Nella serie, i protagonisti sono interpretati da giovani promesse del cinema, tra cui spiccano Charlie Plummer (già noto per il suo ruolo in Broadwalk Empire) nei panni di Miles e Kristine Froseth (vista nella recente serie La verità sul caso Harry Quebert) nei panni di Alaska, mentre dietro le quinte a curare la produzione ci sono gli stessi grandi nomi dietro a serie di culto come The OC, Gossip Girl e Dinasty.
Nonostante la serie non sia ancora disponibile in Italia, è molto interessante sapere che secondo le recensioni e la critica, l'adattamento è ritenuto a grande maggioranza un successo, perfino nei punti che si distaccano dalla trama originale e che a detta di molti hanno reso la serie possibilmente migliore del materiale da cui è stata tratta!
Siete impazienti di vederlo quanto me? Spero di si, ma in attesa di avere una data certa, possiamo distrarci con l'ultimissimo trailer!





SIETE PRONTI A QUESTA VISIONE? AVETE LETTO IL LIBRO?

3 commenti:

  1. Il libro non mi aveva fatto impazzire, sono curiosa di vedere la serie, però!

    RispondiElimina
  2. Solo ora leggo il post e la menzione. Onoratissimo, e che piccola grande serie. Comunque sì, saranno passati dieci anni: Blogger ha i suoi difetti, i suoi momenti morti, ma è proprio casa grazie a persone come te.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!