mercoledì 17 febbraio 2016

Recensione "La moglie del Califfo" di Renée Ahdieh




Divorato in una manciata di giorni, questo libro mi implorava di essere recensito. E siccome anche tanti di voi mi avete chiesto il mio parere su di esso, ho deciso di mettermi di impegno e scrivere questa recensione. Che sarà adorante, siete stati avvisati, perché "La moglie del Califfo mi ha preso il cuore".


Titolo: La moglie del califfo (The Wrath and the Dawn #1)
Data di pubblicazione: 4 febbraio 2016 
Dove comprarlo: LaFeltrinelli.it
Editore: Newton Compton
Autore: Renée Ahdieh
Prezzo: 10,00 €
Pagine: 384


Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato Califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona.Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest’angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del Califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.



Recensione


Alcune cose entrano nelle nostre vite per lo spazio di un respiro. E dobbiamo lasciarle andare, per consentire loro di illuminare un altro cielo.
Ammetto di aver avuto davvero paura che questo libro mi deludesse come è successo per altri romanzi altrettanto promettenti, che poi mi hanno lasciato con l'amaro in bocca. Con le sue incredibili premesse, infatti, "La moglie del Califfo" ha immediatamente elevato le mie aspettative al massimo e in questi casi il rischio di trovarsi una brutta fregatura tra le mani è più che alto. 
Ma il fato ha voluto che, invece di prendere un granchio, io mi sia imbattuta in uno dei libri più entusiasmanti, inebrianti e fascinosi in circolazione! Senza alcuna esagerazione posso affermare infatti che "La moglie del Califfo" si è rivelato essere una lettura meravigliosa, oltre la più felice delle previsioni. 
Renée Ahdieh ha intessuto le trame di una storia misteriosa e conturbante, dotata di una rara bellezza. Indubbiamente si tratta di uno dei retelling meglio riusciti che abbia letto.
L'autrice ha infatti tratto ispirazione da "Le mille e una notte",  ci offrendoci una versione inedita e molto romantica della storia di SharhrazadPer vendicare la morte della sua migliore amica, la giovane Shazi decide di offrirsi volontariamente come moglie del sanguinario Califfo del Khorasan: sovrano che sposa una donna diversa ogni notte per poi uccidere la malcapitata di turno l'indomani.
Quella che è iniziata come una storia di vendetta, ha assunto le calde sfumature della più intensa delle storie d'amore, passione e rinascita. Esotica, commovente e mozzafiato, l'avventura di Shazi e Kahlid mi ha tenuto con il fiato sospeso fino all'ultimissima pagina e merita di finire sui vostri scaffali!

Lui si chinò verso di lei, sfiorandole la fronte con la sua.«Preferisco Khalid».Shahrzad deglutì.«Cosa mi stai facendo, ragazza sciagurata?», le sussurrò.«Se sono una sciagura, allora dovresti starmi alla larga. Sempre che tu non voglia essere annientato». Senza lasciare la presa sull’arma, gli diede una spinta sul petto.«No». Spostò le mani sui suoi fianchi. «Annientami».

Ci troviamo nel Khorasan, una terra unica che gronda magia e incanto, miti e suggestioni. Con una ricca narrazione in terza persona, la Ahdieh ci trascina in un mondo dalle ambientazioni deliziosamente esotiche e incantevoli, del tutto simile a quello de "Le mille e una notte". Preparatevi a subire il fascino degli scenari orientaleggianti in cui si muovono i protagonisti, perché desidererete di essere proprio lì, assieme a loro, tra seta e sabbia, leggende e magie.
Incontriamo Sharhzad nel giorno del suo matrimonio. Niente felicitazioni o celebrazioni per lei: solo rimpianto e commiati addolorati. Perché il suo promesso sposo è il giovanissimo Califfo del Khorasan, che dietro di sé lascia una scia di sangue e lacrime. Ogni notte il sovano prende in moglie una ragazza del suo regno, per poi toglierle la vita al sorgere del sole. Nessuno sa cosa spinga il sovrano a tanta crudeltà, ma tutti hanno imparato a temerlo in silenzio. Tutti tranne Shazi, che dopo aver subito un terribile lutto a causa del Califfo, ha votato la sua intera esistenza alla vendetta. 
Come la protagonista de "Le mille e una notte" Sharhzad ha intenzione di entrare nelle grazie del sovrano raccontandogli una storia diversa ogni notte, ma non immagina che il suo destino sia quello di cadere nella propria rete. Più è il tempo che Shazi trascorre assieme al Califfo, più si assottigliano le distanze tra loro. Contro ogni logica, contro ciò che è giusto e il suo giuramento di vendicare Shiva, Shazi si scopre irrimediabilmente legata al suo consorte. Perché sotto la maschera di dura freddezza che il Califfo ostenta, si nasconde Khalid, giovane tormentato da un terribile segreto. Un amore prezioso e raro, un ragazzo ferito da un passato spietato e un atroce segreto intriso di magia. Questo e molto altro è "La moglie del Califfo", una lettura incantevole e indimenticabile.
Era una ragazza davvero pericolosa. Una sciagura. Un Monte di Calamita che strappava il ferro alle navi, facendole affondare negli abissi acquosi che diventavano le loro tombe senza pensarci due volte. Sorridendo e arricciando il naso.
Ma anche se lo sapeva, si era arreso al suo richiamo, soccombendo al semplice bisogno di starle accanto.


Non c'è modo per esprimere la profonda ammirazione che questo libro ha scaturito in me. Le sue atmosfere vibranti strisciano tra le pagine e si imprimono nel cuore di chi legge, senza lasciare scampo. La Ahdieh annienta ogni barriera e stabilisce un contatto diretto con il lettore: per quanto carica e ricca, la sua narrazione coglie nel segno e travolge come un fiume in piena. I personaggi a cui ha dato vita commuovono e ammaliano con le loro storie di coraggio e sacrificio: Despina, Tariq, Jalal e il capitano al-Khoumi mi hanno regalato attimi di pura suggestione e hanno un posto speciale nel mio cuore.
Shazi è una di quelle eroine che lascia il segno, di cui è un piacere leggere le gesta. Forte e combattiva, Sharhzad non è una damigella in pericolo, ma una guerriera pronta a tutto pur di tener fede ai propri principi. Il conflitto interiore che scaturisce dai sentimenti che inizia a nutrire per il suo nemico, la sua crescita morale, la sua tempra, sono elementi che fanno di lei un personaggio unico e prezioso, che non promuove la classica figura della ragazza debole e in difficoltà. 
Al suo fianco il misterioso e conturbante Khalid, distruttore di certezze e fautore di conflitti interiori grossi quanto macigni. Lui è il classico personaggio che tutti vorrebbero odiare senza alcuna remora, tutto segreti e divieti, ma che non si può fare a meno di amare. E' scontato dire che nulla è come sembra quando si tratta di lui, ma non è scontato dire che la sua storia, le sue ombre, il suo dolore sanno strappare il cuore e farlo a brandelliE' stato straziante e ipnotico assistere alla sua evoluzione, alla sua crescita interiore e, infine, alla sua rinascita. Quasi quanto è stato straziante leggere il cliffhanger che la Ahdieh ci ha riservato sul finale, dimostrando di essere tanto talentuosa quanto spietata. 

«È una punizione adatta a un mostro: desiderare così tanto qualcosa, averla tra le dita, e sapere senza ombra di dubbio che non la meriterà mai».





Verdetto: una perla di rara bellezza




Livello sensualità: baci e carezze



Compralo scontato su LaFeltrinelli.it!



33 commenti:

  1. Wow! Ora sono davvero davvero curiosa...lo metto in lista! <3
    Complimenti per la recensione cara!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merita davvero, leggilo e mi dirai! Grazie a te <3

      Elimina
  2. Bella recensione, ero molto curiosa di leggerla. Penso proprio di prendere il libro :)

    RispondiElimina
  3. Stupenda recensione tesoro e condivido tutto!!! Soprattutto sul cliffangher sono d'accordo con te: dovrebbero proibirli per legge come armi improprie!! Non si può fari finire un libro così, è il modo peggiore di torturarci!! Un abbraccio bellissima e ancora complimenti <3 ti lovvo lo sai <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che tu condivida il mio pensiero. E' bellissimo questo libro, ma quel finale... QUEL FINALE MI HA DISTRUTTA!
      Ti lovvo anche io <3

      Elimina
  4. Bellissima recensione Glinda!come sempre :) .. Se prima lo volevo giá leggere adesso ho proprio il bisogno di averlo tra le mie mani *^* !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva, sono felice di averti convinto! LEGGILO!

      Elimina
  5. Non vedo l'ora di leggerlo. Ero già convinta che sarebbe stato un buon libro e la tua recensione mi dà l'ennesima conferma. Quante belle uscite quest'anno. *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Davvero tante belle uscite e io vorrei stare dietro a tutte, ma il tempo scarseggia. Questo però te lo consiglio caldamente!

      Elimina
  6. Stupendo....me ne sono innamorata e non nascondo che dopo averlo letto ho ripensato e ripensato a questo libro che mi ha letteralmente rapito!!!aspetto il secondo con tanta ansia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come darti torto? Questo libro diventa una vera ossessione. Alcuni passaggi mi hanno davvero messo in crisi per quanto intensi. L'ho amato!

      Elimina
  7. Oggi sarà mio......non vedo l'ora di uscire dall'ufficio e precipitarmi in libreria per acquistarlo!!!!!! Grazie Glinda, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande! Hai fatto la cosa migliore del mondo comprandolo, vedrai che mi darai ragione!

      Elimina
  8. Ehi Glinda che bellissima recensione anche io non vedo l'ora di leggerlo! Il prezzo del cartaceo poi e' perfetto quasi non credevo ai miei occhi... Ah se fossero tutti cosi' si potrebbe andare in libreria molto piu' spesso! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti! Concordo, con questo prezzo un libro così diventa irresistibile!

      Elimina
  9. Aspettavo con ansia questa recensione! *_* credo proprio che sarà il mio prossimo acquisto!
    Baci :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, compralo e non te ne pentirai! Bacioni ^_^

      Elimina
  10. Letto in un giorno! Non riuscivo a staccarmi! Il libro più bello degli ultimi tempi, una storia incredibilmente ben strutturata e mai scontata...il finale mi ha strappato una lacrima...attendo il secondo capitolo con trepidazione ������

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi sono commossa sul finale, è troppo straziante. Aspetto con ansia il seguito come te!

      Elimina
  11. Ciao! Dopo la tua recensione rivaluto il libro... Dalla trama l'avevo scartato... Non è proprio proprio il mio genere, ma sei riuscita ad incuriosirmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania! Sono felice che la mia recensione ti abbia fatto rivalutare questo libro perché non puoi proprio perdertelo! E' stupendo, fidati!

      Elimina
  12. Dopo la tua recensione direi che devo assolutamente leggerlo e comprarlo *-*
    Mamma mia, sento già che amerò questo libro dalle atmosfere così esotiche (come Rebel del resto)...

    RispondiElimina
  13. Yeahhh felicissima di leggere questa recensione!
    Sarà MIO!

    RispondiElimina
  14. Bellissima recensione Glinda !
    Ci farò assolutamente un pensierino :)

    RispondiElimina
  15. Un libro sorprendente,una storia che è una boccata di aria fresca.La delicatezza con cui vengono raccontati sentimenti tanto intensi,la magia delle atmosfere,i protagonisti...davvero bello,grazie per avermelo fatto scoprire!

    RispondiElimina
  16. Glinda, devo ammettere che non m'ispirava per nulla, sarà che non vado pazza per i retelling ma come al solito sai essere estremamente convincente...

    RispondiElimina
  17. Libro bellissimo!!! Il seguito quando uscirà???

    RispondiElimina
  18. Era una sonnecchiosa domenica mattina, quando, ad un certo punto ho pensato:
    "Perche non spulcare un po il mio sito preferito? Magari c e qualche novita che mi è sfuggita che mi rallegrera il pomeriggio. É stato cosi. Ho letto la tua recensione e ho detto questo libro deve essere mio. Percio ho fatto l enorme sforzo di alzarmi dal divano sul quale stavo oziando per recuperare il mio amatissimo kindle e scaricmi questo libro. Ti dico solo che l ho finito in un pomeriggio. Non so che dire. Veramente bellissimo. Spero che li secondo non si fara troppo aspettare... non vedo l ora di leggerlo

    RispondiElimina
  19. Concordo sull'atmosfera inebriante del libro, è stato davvero una storia d'impatto che mi ha spinto a leggerlo tutto d'un fiato aspettando con ansia le scene in cui erano protagonisti entrambi i due amanti, con l'aria tersa di mistero e emozione! Devo dire con disappunto che il finale mi ha davvero "annientata". Spero chesi preveda un seguito perché altrimenti sarei costretta a dire che questa bellissima storia presenta un immensa potenzialità sprecata, merita di essere approfondita molto di più! Vi prego ditemi che ci sarà un altro libroo

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...