giovedì 21 luglio 2011

Recensione, l'estate dei fantasmi di Saundra Mitchell

In questi giorni ho terminato ben due libri in contemporanea, il primo è L'estate dei fantasmi di Saundra Mitchel edito da Giunti Y, il secondo è Cuore Nero di Amabile Giusti. Rispettando l'ordine con cui li ho terminati, uno al mattino e l'altro alla sera, vi propondo prima la recensione di L'estate dei fantasmi, una ghost story indirizzata ad un pubblico Young Adult che mi ha regalato momenti piacevoli.


Titolo: L'estate dei fantasmi (Autoconclusivo)
Autore: Saundra Mitchell
Collana: Giunti  
Prezzo: 7.90 €   
Pagine: 224  
Collana:
Il mio voto:



 "A Ondine, in Louisiana, non succede mai niente. L’unico fatto degno di nota risale a molti anni prima, quando scomparve misteriosamente Elijah Landry, un ragazzo del posto. C’è chi dice che sia affogato nel lago, chi sostiene che sia scappato. Iris e Collette, due amiche inseparabili, si preparano a passare l’estate dei loro quattordici anni fra noia e sogni di fuga dal monotono paese. Iris, trascinata al cimitero da Collette, cerca di rompere la noiosa routine improvvisandosi medium, e richiama l’attenzione di un fantasma. Da quel momento l’estate delle due amiche diventerà un vero incubo horror e il segreto di Elijah Landry, il ragazzo scomparso, verrà tragicamente svelato."


La mia recensione




Ambientanto a Ondine, una piccola e soffocante città della Louisiana, L'estate dei fantasmi è uno di quei libri che saprà far rabbrividire i lettori più giovani e meno avvezzio a letture da brivido.
Il romanzo ci racconta dell'estate che ha cambiato per sempre la vita della giovane Iris, una quattordicenne che adora trascorrere il tempo a fingere di essere una strega assieme alla sua amica di sempre. Ma quella dei suoi quattordici anni, sarà l'estate in cui delle nuove esperienze, dei primi amori e dei misteri che spezzano il respiro. Colette e Iris si troveranno a fronteggiare nuove paure e sfide inaspettate, ma non finisce qui. Ci troviamo al cospetto di un libro di fantasmi, perciò preparatevi a leggere con il cuore in gola. Le atmosfere soffocanti del Sud degli Stati Uniti si mescolano al romanzo di formazione, dando vita a un libro avvincente nella sua semplicità, capace di far sognare e dare i brividi! 
Per quanto più adatto a un pubblico giovane, L'estate dei Fantasmi è una lettura piacevole, che non fa rimpiangere le ore trascorse assieme a Iris e al suo particolare tormento: un fantasma dalla storia tutta da scoprire.




Come ho detto, quella che Colette e Iris si apprestano a vivere, non è la solita estate tutta incantesimi e giochi da bambine. Le ragazze sono cresciute e la voglia di Colette di esplorare il mondo degli appuntamenti e dei primi batticuori, sarà motivo per le ragazze di forti contrasti. Mentre la sua amica inizierà a scoprire l'amore, Iris si troverà braccata da un particolare corteggiatore. Un fantasma. E non uno di quelli inventati. Uno reale, capace di gesta indicibili e pronto a tutto pur di far ascoltare la sua storia. 
Il romanzo entra immediatamente nel vivo dell'azione, presentandoci senza troppi complimenti, lo spettro che per tutta la trama darà filo da torcere a Iris. Chi sia questo spettro e cosa voglia da Iris è un mistero che le ragazze proveranno, non senza intoppi, a svelare. Così ha inizio un'avventura epica, che farà luce su una delle storie più oscure della città in cui Colette e Iris sono cresciute: segreti, bugie e verità scomode saliranno a galla lasciando tutti sgomenti.
Tra sedute spiritiche, incantesimi e battute di caccia al cadavere, le apparizioni del fantasma diventeranno sempre più moleste e spaventose, fino a un epilogo mozzafiato!


Ho apprezzato il fatto che l'autrice abbia creato un mistero fitto e difficile da districare. Tutti in città celano un  piccolo segreto ed è bello che sia un manipolo di ragazzini a fare luce su quelle mezze verità, per porre fine alla scia di bugie. 
Quello che non mi ha convinto sono state le dinamiche su cui si basa l'amicizia tra Iris e Colette. Ho davvero poco apprezzato l'accennato triangolo amoroso, che fortunatamente ha avuto uno spazio molto marginale nella trama. Il finale mi ha davvero spiazzata, ammetto che non mi aspettavo nulla di simile e di esserne stata soddisfatta.
L'autrice ha intriso le pagine de L'estate dei fantasmi, con la calda atmosfera tipica della Louisiana, che sembra quasi appiccicartisi addosso durante la lettura. Ho adorato le ambientazioni e la sorpresa finale, così come il modo in cui il lato mystery sia stato gestito. La nota dolente è sicuramente l'immaturità dei giovani protagonisti, che rende il libro un po' frettoloso e il lettore un mero spettatore di alcune scene che, se meglio approfondite, avrebbero mozzato il respiro. Tutto sommato una lettura piacevole, senza alti né bassi, che si legge con il sorriso e il cuore palpitante.




Verdetto: una lettura divertente

5 commenti:

  1. Ieri sera ho finito di leggerlo anche io e devo dire che mi è piaciuto.. come hai detto tu è fresco e giovanile, in effetti mi ha fatto ricordare le mie estati adolescenziali quando a casa non c'era nulla da fare e io mi sarei inventata qualunque cosa per passare il tempo!
    Il finale ha spiazzato anche me O.O non me lo ero immaginato propriamente così!!
    Ma da uno a 10 quanta voglia hai avuto di "strozzare" Colette tra una pagina e l'altra??
    A presto
    Monica

    RispondiElimina
  2. Oh Monica, assolutamente 10, l'avrei ammazzata già dalle prime discussioni! E' uno dei personaggi più odiosi in cui mi sia imbattuta, insulsa, oca e meschina.

    RispondiElimina
  3. Sicuramente un libro da leggere. Ciao

    RispondiElimina
  4. E' tra le mie prossime letture :)

    RispondiElimina
  5. assolutamene d'accordo con te Glinda.
    il romanzo è fresco , scorrevole, piacevole e regala qualche piccolo brivido ma la vicenda si snocciola in maniera troppo frettolosa.
    Peccato! Poteva uscirci un romanzo più che bello, invece di carino.
    Cmq davvero ottima recensione!!

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...