giovedì 27 aprile 2017

Recensione "La rosa del Califfo" di Renée Ahdieh


Dopo aver amato in modo viscerale "La moglie dei Califfo"  un anno fa, non potevo che fiondarmi sul suo seguito "La rosa del Califfo" appena uscito per Newton Compton. Di seguito la mia recensione, priva di spoiler, di questa conclusione di serie davvero ben riuscita!

Titolo: La rosa del Califfo (The Wrath and the Dawn #2)
Data di pubblicazione: 27 aprile 2016 
Editore: Newton Compton
Autore: Renée Ahdieh
Dove comprarloIBS
Prezzo: 10,00 €
Pagine: 384





Shahrzad è stata la moglie del califfo di Khorasan. Era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d'infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei...



Recensione
Due innamorati testardi, che si proteggevano a vicenda dalla stessa minaccia, combattendo la stessa battaglia persa.
Quando "La moglie del Califfo" è approdato nella mia libreria e tra le mie mani, le mie aspettative erano altissime vista la devozione profusa dai fan della serie. Ma altrettanto alti erano i miei timori che invece di amarla come tutti, avrei finito con l'odiare la serie della Ahdieh, cosa accaduta fin troppe volte in casi di best seller. Ebbene, le mie paure sono andate in fumo non appena la bellezza indiscussa di questa storia si è palesata. 
Nata come retelling del noto libro "Le mille e una notte", la storia narrata da Renée Ahdieh è un concentrato di fascino e fantasia, che mescola romance e avventura. Una storia che posa le sue fondamenta sulla potenza delle donne e sull'impatto che l'amore può avere sul corso degli eventi. Una storia che muta, si evolve e assume nuove forme, lasciando sempre senza fiato, in particolare in questo secondo e ultimo (salvo sorprese) capitolo. 
Infatti, nonostante temessi ancora una volta che le mie aspettative fossero troppo alte, visto l'amore scaturito dal primo romanzo, "La rosa del Califfo" mi ha conquistata nel profondo, pagina dopo pagina, fino al meraviglioso e straziante epilogo. Come tutte le cose belle, questo è un libro che sa far male, data l'empatia che si nutre per i personaggi e la sorte avversa che li perseguita. Ma sa anche far sospirare con languidi momenti di pura dolcezza.
Forse meno romantico de "La moglie del Califfo", ma non meno emozionante e coinvolgente, questo libro è una rivelazione. La trama complessa e imprevedibile, si arricchisce di atmosfere fantasy che incantano senza appello, sublimando la bellezza della storia in sé. 
Se non avete ancora dato una possibilità alla serie di Renée Ahdieh, il mio consiglio è quello di farlo al più presto: un mondo incantevole e terrificante vi attende! Per farvi un'idea più chiara, leggete pure la mia recensione priva di spoiler.


Quella notte le cose sarebbero cambiate. Il destino era per gli sciocchi. Shahrzad non si sarebbe limitata ad aspettare.
Trattandosi del secondo capitolo di una serie, non mi addentrerò nella descrizione della trama, per evitare di rovinarvi la sorpresa o anticipare qualcosa che potreste avere il piacere di scoprire da voi. Ma vi dirò che ad attendervi ci sono colpi di scena che vi strapperanno il respiro e anche più di una lacrima; che tra le pagine di questo libro troverete desiderio e passione, struggimento e cuori infranti; che vi commuoverete per l'affetto che lega alcuni dei personaggi principali e soffrirete per i terribili tradimenti e le dipartite inattese.
Con la sua narrazione in terza persona, carica di suggestioni e atmosfera, l'autrice vi porterà ancora nel Khorasan, terra sferzata dal vento del deserto, in cui magia e mito si fondono alla realtà. A sedere sul trono di questo vasto e imprevedibile regno, c'è Khalid, Califfo temuto dai suoi sudditi a causa della scia di sangue che segue ogni suo passo: il sangue delle mogli a cui ha tolto la vita. Ma Khalid non è il tiranno che tutti vedono, bensì un ragazzo su cui grava il peso di una maledizione tremenda. A smascherarlo è stata Shahrzad, coraggiosa ragazza in cerca di vendetta che sfidò il destino offrendosi come sua consorte. Il piano era quello di ucciderlo come lui aveva ucciso le sue mogli, o perire provandoci. Certi piani, però, non vanno mai come dovrebbero, in particolare quando le stelle si impegnano perché sbocci l'amore. Un amore osteggiato, proibito, bellissimo e pericoloso. Un amore che ha messo in pericolo loro e chi gli stava attorno. Ora una guerra incombe sul Khorasan, una nuova magia si è risvegliata e la maledizione non è stata spezzata. Il fato di Khalid e Shazi sembra segnato, ma tutto ancora può succedere. E succederà in un turbinio di eventi che tolgono il fiato e sferzano il cuore fino al tanto sospirato epilogo.

Era perché loro due erano due metà di un tutto. Lui non le apparteneva, così come lei non apparteneva a lui. Fra loro non si trattava di possesso.
Si trattava di essere fatti l’uno per l’altra, di essere inseparabili.
Ancor più complesso e incisivo del primo libro, "La rosa del Califfo" si addentra nel fantasy senza troppe cerimonie. Serpenti giganti, tappeti volanti, libri magici e poteri non più sopiti vi travolgeranno mozzandovi il fiato, infondendo ancor più complessità alla trama. E se la magia non fosse abbastanza, è la prosa dell'autrice a impreziosire il tutto conferendo un alone di misticismo e mistero alla vicenda di Shazi e Khalid. Con la sua narrazione carica di intensità, Renée Ahdieh ammalia con una storia densa di sorprese e vibrante delle emozioni più disparate. Ogni pagina trabocca di un profondo senso di struggimento, tipico dell'amore. Che sia esso ricambiato o non corrisposto. Particolarmente intenso il conflitto che si genera tra Khalid, Shazi e Tariq: non un triangolo amoroso, bensì una giostra in continuo movimento. Per quanto io non abbia mai smesso di fare il tifo per Sharhzad e il suo Califfo, è stato difficile assistere al dolore di Tariq nel comprendere l'enormità del sentimento che li lega.
A parte il lato sentimentale, nel romanzo si respira una forte aria di rivalsa tutta al femminile. Le donne di questo libro non sono damigelle in cerca del principe azzurro, ma fiere combattenti che lottano con gli artigli sguainati per quello in cui credono
Indimenticabile l'amicizia di Despina e Sharhzad, che riserva non pochi colpi di scena in questo libro, ma che rivela anche una profondità inattesa. E delizioso l'affetto che lega Irsa e Shazi, due sorelle agli antipodi, pronte comunque a mettere a ferro e fuoco il mondo pur di proteggersi a vicenda. Altrettanto commoventi sono le fugaci apparizioni di Shiva: da vera stretta al cuore. Unica pecca? La questione "maledizione" è stata archiviata con una certa facilità, ma vista la complessita del libro, trattandosi di uno YA, una scelta simile è comprensibile.



Verdetto: la conclusione perfetta di una bellissima serie


La serie The Wrath and the Dawn è composta così
(The Wrath and the Dawn, #0.25) The Moth and the Flame 
(The Wrath and the Dawn, #0.5) The Crown and the Arrow
(The Wrath and the Dawn #1) La moglie del Califfo
(The Wrath and the Dawn, #1.5) The Mirror and the Maze
(The Wrath and the Dawn, #2) La rosa del Califfo


Compralo in sconto su IBS!

8 commenti:

  1. Ho appena iniziato "La moglie del Califfo" spero che mi prenda, per ora sono proprio alle primissime pagine, però di solito i tuoi gusti combaciano con i miei quindi incrocio le dita!! Buona giornata Glinda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se abbiamo gusti simili allora ti prenderà! Buona lettura :*

      Elimina
  2. Scusa Glinda, ho una domanda: è uno young adult?

    RispondiElimina
  3. Ho adorato la moglie del califfo e non vedo l'ora di leggere il seguito!

    RispondiElimina
  4. Ho appena terminato il romanzo,e leggere la tua recensione ormai è d'obbligo! Come sempre mi ritrovo in ogni tua parola ,bellissima recensione e naturalmente romanzo stupendo, la Ahdieh ha colpito ancora una volta nel segno ♡

    RispondiElimina
  5. Mi hai convinta leggerò questa duologia
    Mi chiedevo: ma le novelle saranno mai tradotte?

    RispondiElimina
  6. Ciao,

    Siamo qui ancora una volta per acquistare il rene per i nostri pazienti e hanno accettato di pagare una buona somma di denaro a tutti coloro che vogliono donare un rene per risparmarli e quindi Se sei interessato ad essere un donatore o se vuoi salvare una vita, Si prega di scrivere via e-mail qui sotto.

    Questa è un'occasione per voi di essere ricchi bene, assicuriamo e ti garantiamo una transazione sicura al 100% con noi, tutto sarà fatto in base ai dottori renali di guilding di legge.
    Quindi non perdere più tempo, gentilmente scrivici su irruaspecialisthospital20@gmail.com

    Ospedale di insegnamento specializzato di Irrua.

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...