sabato 18 luglio 2015

Recensione "After" di Anna Todd

Cavolo se è difficile per me fare una recensione negativa per un romanzo che sta letteralmente spopolando! Si penserebbe che dopo quasi sei anni di lit-blogging io sia ormai abbastanza smaliziata sull'argomento, ma la verità è un'altra. Ogni volta che mi trovo costretta a stroncare un romanzo che a molti di voi è piaciuto, ho il serio timore di deludervi o farvi incavolare di brutto. Ma alla fine non c'è altro che io possa fare, oltre che trarre un bel respiro e fornirvi una recensione onesta e coerente con il mio pensiero, senza voler giudicare i lettori, ma solo l'opera. 
Avrete capito che non sono entrata a far parte del fanclub di "After", romanzo da record di Anna Todd, che personalmente non avrei potuto amare nemmeno sotto gli effetti di droghe pesanti. Perché? Be', lo scoprirete solo leggendo la mia esasperata recensione! E se siete fan della serie, prendete le mie parole con filosofia: io vi perdono se avete amato Hardin, ma voi perdonatemi se non l'ho capito.
Gli estratti saranno ovviamente non le mie parti preferite, ma alcune tra le peggiori. Mi spiace, dovevo farlo.


Data di pubblicazione: 9 giugno 2015
Dove comprarlo: LaFeltrinelli.it
Editore: Sperling & Kupfer
Titolo: After (After #1)
Autrice: Anna Todd
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 448
Il mio voto


Ambiziosa, riservata e con un ragazzo perfetto che l’aspetta a casa, a Tessa piace pensare di avere il controllo della sua vita. Al primo anno di college, il suo futuro sembra già perfettamente segnato: una laurea, un buon lavoro, un matrimonio felice... Sembra, sì, perché Tessa fa a malapena in tempo a mettere un piede nel dormitorio che subito s’imbatte in Hardin.
E allora niente sarà più come prima.
Lui è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza, arrogante, provocatorio e maledetto, pieno di piercing e tatuaggi. È la persona più detestabile che Tessa abbia mai conosciuto. Eppure, il giorno in cui si ritrova da sola con lui, non può fare a meno di baciarlo. Un bacio che cambierà tutto. E accenderà in lei una passione incontrollabile. Una passione che, contro ogni previsione, sembra reciproca. Nonostante Hardin, per ogni passo che fa verso di lei, con un altro retrocede…



La mia recensione


Quando si tratta di romanzi troppo famosi per essere veri, mi scopro essere un'incorreggibile giocatrice d'azzardo: pur sapendo di correre il rischio della delusione facile, devo leggerli. Non riesco a non farmi contagiare dall'isterismo collettivo di un fandom che ha adorato un'opera tanto da esserne ossessionato. Nemmeno quando nella mia testolina dura risuonano tutti i campanelli d'allarme che dovrebbero salvarmi dall'imbattermi in qualcosa che sia troppo lontano dai miei gusti, la mia voglia di sfidare il destino si affievolisce. Questa mia curiosità implacabile mi ha spesso portato a collidere con romanzi il cui impatto su di me è stato devastante, sia in positivo che in negativo. 
Nel caso di "After", purtroppo, non posso dire di essere stata felice della mia intraprendenza. Il primo libro dell'omonima serie New Adult di Anna Todd, nata da una fanfiction che vedeva come protagonisti delle versioni alternative dei componenti appartenenti ai One Direction, ha avuto su di me un impatto disastroso. Da tempo ormai i miei poveri occhi non si posavano su una tale concentrazione di incoerenza, squallore e degrado misti a uno stile letterario tanto pessimo. 
Lo so, starete pensando:"Ecco la solita Glinda pudica che non capisce la psicologia e la sessualità dei giovani d'oggi!". Be', vi assicuro che non è così e lo dimostrano le mie recensioni a quattro e cinque stelle, da cui emerge che ho adorato una moltitudine di romanzi piuttosto bollenti (okay, forse suona male messa così). Il fatto è che sono una lettrice onnivora, perciò, se un romanzo mi coinvolge, è ben scritto e mi consente di immedesimarmi nel protagonista, merita la mia attenzione a prescindere dal suo grado di sensualità
Vi dico questo perché spero che decidendo di leggere questa recensione, decidiate anche di non iniziare una polemica sulle opinioni strettamente personali e oggettive, nonché prive di pregiudizi, che esprimerò riguardo alla mia esperienza con "After". Insomma, non è per partito preso che sarò costretta a fare a pezzi questo libro, nonché fenomeno editoriale, che diventerà presto un film. Ma perché trovarmi di fronte a certe interpretazioni della presunta realtà che vivrebbero i giovani adulti di oggi mi fa sentire male. E se mi sento male a causa di un libro, sono costretta a sfogarmi con i miei fedelissimi e adorati lettori, che mi consoleranno. Siete pronti a far fronte al mio delirio?
«Zed, Obbligo o verità?» domanda Tristan dopo aver bevuto.
Finisco il drink. Più bevo, più mi si intorpidiscono le emozioni.
«Obbligo», risponde Zed. Steph sussurra qualcosa all’orecchio di Tristan e lui sorride.
«Ti obbligo a portare Tessa al piano di sopra per dieci minuti», proclama Tristan. Mi si mozza il fiato: così si esagera.
«Bella, questa!» commenta Molly, e ride di me.
Zed mi guarda come a chiedermi il permesso. Senza riflettere, mi alzo e lo prendo per mano. Sembra sorpreso quanto gli altri, ma si alza anche lui.
«Questo non è Obbligo o verità, questo è… be’… è una stronzata», protesta Hardin.
«Che ti importa? Sono entrambi single e si fa per divertirsi», ribatte Molly.
«Non… non me ne importa niente, solo che secondo me è stupido», replica Hardin. Sento un’altra fitta al cuore. È chiaro che non aveva intenzione di dire ai suoi amici che io e lui siamo… eravamo… non lo so, qualsiasi cosa fossimo. Mi ha usata per tutto questo tempo: per lui sono una delle tante. Sono stata stupida, più che stupida, a illudermi del contrario.
Chi mi segue saprà che in genere non disdegno una buona storia d'amore turbolenta, magari con un protagonista maschile un po' ruvido e tormentato, dalla psicologia intricata e conturbante. "After" di Anna Todd, prometteva tutto questo e anche di più. Prometteva di regalarmi quel tipo di amore dopo il quale, come la protagonista, non sarei più stata la stessa. A ben vedere, posso dire che la Todd è davvero una di parola. Dopo aver letto la sua opera, più niente sarà come prima per me. Infatti sono stata costretta ad aggiornare la lista dei libri che non consiglierei nemmeno a un mio nemico giurato. 
Pur se scritta in modo davvero elementare, inizialmente la storia sembra seguire i classici schemi delle serie New Adult a cui siamo abituati: Tessa, ragazzina inesperta al suo primo anno di università, incontra Hardin, ribelle tatuato che le ruba il cuore e mette sottosopra tutte le sue certezze. I due non sono fatti per essere una coppia, eppure finiscono per affrontare il mondo intero pur di assecondare la loro voglia di stare assieme, tra alti e bassi. Fin qui, se volessimo sorvolare sulle palesi carenze narrative dell'autrice e della pessima traduzione, tutto normale. Peccato però che, inverosimilmente, la loro relazione diventi subito un vortice di desiderio e ossessione, che sembra trascinarli in un universo parallelo in cui amore e disprezzo vanno di pari passo. Il loro amore sboccia a botta di offese pesanti, umiliazioni e approcci sessuali gretti e rozzi. Mentre Tessa regredisce, disimparando le buone maniere e diventando una ninfomane con il pallino per il turpiloquio tra le lenzuola, Hardin la tiene sulla corda giocando al bastone e la carota di continuo. 
Tutto tra loro si sviluppa alla velocità del fulmine, in modo molto realistico. In effetti viviamo in un era in cui è normale che due ragazzi con scarsissime capacità intellettuali, senza nemmeno uno straccio di gavetta e senza il minimo talento al di fuori delle coperte, si vedano piombare addosso incommensurabili occasioni di carriera in campo editoriale (state ridendo? Perché io sì).
Ma il peggio è giunto con il finale. Dopo aver arrancato con sacrifici, risate isteriche e occhi sbarrati per circa quattrocento pagine, nella speranza di poter assistere alla tanto agognata redenzione di Hardin, mi sono trovata al cospetto della rivelazione più sconcertante e squallida mai fatta in un libro di questo genere. Anche solo il pensiero che esistano dei seguiti in cui loro due stanno assieme, viste le atroci verità che emergono dal finale di questo romanzo, mi fa venire voglia di raggomitolarmi e dondolare canticchiando una ninnananna.
«Allora perché perdi tempo con me? Perché mi hai seguita qui fuori, Hardin?» Non parla, e quindi ho la mia risposta. «Proprio come pensavo. Credevi di poter venire qui fuori e chiedere scusa e che io ti avrei perdonato e sarei rimasta un segreto, la tua noiosa fidanzata nascosta. Hai scambiato la mia gentilezza per debolezza, ma ti sbagli di grosso.»
«Fidanzata? Tu credevi di essere la mia fidanzata?» ulula.
Il dolore che ho nel petto si moltiplica per mille. Faccio fatica a stare in piedi. «No… io…» inizio a dire. Non so come continuare.
«Lo pensavi, vero?» ride.
«Lo sai che… lo pensavo», ammetto. Sono già umiliata, non ho più niente da perdere.
Come ho detto, non ho problemi con i bad boy dal cuore d'oro. Basti pensare che uno dei miei book boyfriends ideali e Aaron Warner della serie "Shatter me": personaggio che ha in sé tanta oscurità da poter allestire uno spettacolo di ombre cinesi e mandarlo avanti per sempre (dov'è il mio rullo di tamburi quando faccio queste affermazioni?). Ma Hardin è tutta un'altra storia.  A causa della narrazione acerba dell'autrice, che non è riuscita a infondere nemmeno un minimo di credibilità ai propri personaggi, più che un giovane uomo confuso in attesa di trovare la propria direzione nel mondo, Hardin mi è sembrato un brutto ceffo da cui mi guarderei le spalle. Senza contare la disturbante idea che a dire e fare tutte quelle cose orribili fosse un turpe ragazzone con attaccato al collo il faccino dolce di Harry Styles. I suoi sbalzi d'umore, la sua incoerenza, la sua tendenza alla violenza verbale e fisica indiscriminata e il modo degradante con cui si rapporta a Tessa, mi hanno sconcertato più quanto avrebbe fatto una maratona di libri di Abbi Glines con i veri One Direction come protagonisti.
Ancor più agghiacciante è stato assistere allo show di Hardin attraverso gli occhi di Tessa, una delle peggiori protagoniste in cui ci si possa immedesimare. La sua mente è un groviglio di insicurezze, paure, frustrazione e stereotipi che fanno cadere le braccia; è così facile manipolarla che tutti finiscono per obbligarla a fare quello che passa loro per la testa. Ovviamente la vittima sacrificale per eccellenza, non poteva che donarsi anima e corpo, e senza alcuna logica, a un ragazzo che sembra provare per lei moti di sincero e genuino ribrezzo. Hardin le dimostra il suo amore maltrattandola orribilmente in pubblico, stordendola di umiliazioni e facendole mobbing psicologico. Ma va tutto bene se poi la blandisce con regali costosi e donandole i rapporti sessuali più inebrianti che abbia mai provato. Certo, il fatto che Tessa fosse vergine prima di lui non ha alcun peso riguardo all'opinione che ha rispetto alle prestazioni da stallone di Hardin. 
Non posso dire che siano state le squallide e pessime scene di sesso a rendermi insopportabile questo romanzo, perché l'unico, vero problema di questo libro è Anna Todd, che è riuscita a dar voce a due dei più insipidi e allo stesso tempo snervanti personaggi della letteratura contemporanea. Ogni volta che penso che ne faranno presto un film, perdo un po' della mia fiducia nel genere umano. 

«No.» Lo spintono.«Dimmi che non provi ciò che provo io e me ne andrò.» È a un millimetro da me, il suo fiato è caldo sul mio viso.«Non provo ciò che provi tu.» Fa male dirlo, ma deve andarsene.«Sì, invece», ribatte, in tono disperato. «So che è così.»«Non è vero, Hardin, e neanche tu provi quelle cose. Non penserai che io ci abbia creduto?»Mi lascia andare. «Non credi che ti amo?»«Certo che no! Quanto mi reputi stupida?»Mi fissa per un secondo, apre la bocca, la richiude. «Hai ragione.»«Cosa?»«Hai ragione, non ti amo. L’ho detto solo per fare scena.» Ridacchia. Sapevo già che non era vero, ma fa male lo stesso. Una parte di me, una parte troppo grossa, sperava che dicesse sul serio.Hardin si appoggia al muro mentre io esco dalla sua stanza con la borsa in mano. 


Verdetto: sopravvalutato e fonte di incubi



Livello sensualità: molto bollente!


Compralo cliccando sulla cover!



La serie After è composta così
  1.  (After #1) After
  2.  (After  #2) After un cuore in mille pezzi 
  3.  (After  #3) After we fell
  4.  (After  #4) After ever happy 

116 commenti:

  1. Non l'ho letto e non voglio nemmeno farlo! Personalmente sono un po' stanca di questi libri super pubblicizzati, con dei seguiti scritti giusto per vendere! Buona parte delle recensioni che sto leggendo ultimamente sono negative, mi è bastato pochissimo per prendere questa decisione, non voglio sprecare del tempo, magari utile a leggere un romanzo molto più piacevole e istruttivo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene a non leggerlo. Di solito mi piace consigliare sempre di toccare con mano, prima di escludere a priori un libro. Ma non in questo caso, davvero.

      Elimina
    2. No, ti prego. Ti sto supplicando. Prendi quel libro, io ho letto i primi due in 12 ore! Non riuscivo a smettere di leggerlo!

      Elimina
    3. Concordo nel non leggerlo!
      Certo, forse all'inizio può sembrare un buon libro, ben scritto e formato, ma vogliamo parlare dei seguiti?
      Todd gli ha scritti tanto per ricavare denaro in più, e volete sapere come finiscono il 2 e il 3? Con tradimenti, bugie e bla bla bla...è storia vecchia, un clichè di tutti gli altri romanzi!
      Ha solo cambiato i personaggi, per il resto è tutto già stato letto.
      Inoltre c'è da dire che mi irrita molto il fatto che il protagonista sia Harry, etero per di più!
      Non so voi, ma io SO che lui è gay, quindi perdonatemi, non voglio offendere nessuno ma mi da fastidio, tanto.
      Ed anche io, dopo aver comprato il primo, ho deciso di mollare e lasciarlo marcire!

      Elimina
    4. Concordo nel non leggerlo!
      Certo, forse all'inizio può sembrare un buon libro, ben scritto e formato, ma vogliamo parlare dei seguiti?
      Todd gli ha scritti tanto per ricavare denaro in più, e volete sapere come finiscono il 2 e il 3? Con tradimenti, bugie e bla bla bla...è storia vecchia, un clichè di tutti gli altri romanzi!
      Ha solo cambiato i personaggi, per il resto è tutto già stato letto.
      Inoltre c'è da dire che mi irrita molto il fatto che il protagonista sia Harry, etero per di più!
      Non so voi, ma io SO che lui è gay, quindi perdonatemi, non voglio offendere nessuno ma mi da fastidio, tanto.
      Ed anche io, dopo aver comprato il primo, ho deciso di mollare e lasciarlo marcire!

      Elimina
  2. Completamente concorde. Avevo deciso di leggere After , proprio perchè spinta dal fermento che vi era intorno. Purtroppo si è rivelato deludente e il finale l'ho trovato abbastanza fuori luogo e abbastanza disgustoso. La storia a mio avviso è assente, non vi è nulla di nuovo, non è scritto in modo eccelso, è sicuramente travolgente, nel senso che si lascia leggere in modo veloce e non risulta noioso, ma... siamo davvero lontanissimi dal CAPOLAVORO. Sto leggendo il secondo volume (per pura curiosità e perchè ormai volevo vedere proprio la scrittrice dove andava a parare, ma... è di una noia mortale e quindi, se il primo poteva essere una lettura da ombrellone, senza grandi pretese il secondo per me è un NO netto.
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, appunto, il finale è disgustoso. Senza di esso After sarebbe stato un libro come ce ne sono tanti. Forse non l'avrei comunque apprezzato, ma sicuramente non l'avrei considerato come spazzatura. Cosa che penso grazie a quel tocco di classe finale.
      Sono felice che la pensi come me, mi sento meno sola.
      Bacione :*

      Elimina
    2. Disgustoso? DISGUSTOSO?? È proprio fuori luogo questo aggettivo. Ma sapete. Cioè chissene frega, tanto ha avuto un successo talmente grande che davvero, di lettrici cosí maleducate puó farne anche a meno. Io personalmente leggendo questo capolavoro ho saputo sognare. Se non vi piacciono i colpi di scena, amen. Ma sono davvero in'appropriati questi commenti. Saluti.

      Elimina
    3. Per quanto possa avere avuto successo in quest'epoca di malcostume e idiozia, After non verrà nemmeno ricordato fra dieci anni. È uno dei libri peggiori che possano esistere, uno stile di scrittura pessimo e una storia del tutto assente. I personaggi? Stereotipi. Le situazioni? Le avremmo incontrate in altri cento libri del genere. Ha avuto successo? Ovvio, il mondo ormai vitupera i CAPOLAVORI.

      Elimina
    4. Scusate ma come finisce il libro mi scazza troppo andarlo a leggere .. anche perché mi annoia

      Elimina
    5. Paola Bitz Se sei una ragazzina che si attizza leggendo di una deficiente (nel senso che manca di capacità mentali) che dipende da uno scimmione decerebrato son problemi tuoi. After è la versione senza vampiri di Twilight, anzi forse è anche più squallido.

      Elimina
    6. mia esperienza: convinta dalla cognata, che li ha letteralmente bevuti, ho letto il primo. Ovviamente sbadigliando e chiedendomi perché appunto i protagonisti dovessero leggere i classici come faceva Bella.Arrivo alla fine e dico che posso provare ad andare avanti, anche se subito non mi torna come Tessa possa chiamare col cellulare se lo aveva lasciato sul tavolo di casa. Boh. Sorvolo. Vado avanti, mi assale la noia...son passati mesi ed è ancora là al 52% mi pare. nessuna voglia di riprenderlo nè di sapere come va a finire...come cavolo ha fatto a farne 5 libri????? Rispetto, comunque, per chi è riuscito a legger tutta la saga.

      Elimina
  3. ho letto i primi capitoli, capito l'andazzo ho declinato volentieri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E hai fatto la cosa giusta!

      Elimina
    2. Ho avuto la stessa reazione. Ma ho continuato, e ne è valsa la pena! Non riuscivo a smettere di leggerlo!!

      Elimina
    3. Qualcuno sa se alla fine finisce bene? Vorrei solo saperlo perchè se leggo tutti i libri e finisce male ho sprecato tempo..

      Elimina
  4. Concordo in tutto! Sono ancora sconvolta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio Carmen, batti il cinque!

      Elimina
    2. Sconvolta per un libro? Iddio ragazze.

      Elimina
    3. quanti anni hai Paola? 11? 12?

      Elimina
  5. Glinda, io ti adoro!!!! Ogni parola, ogni pensiero, rispecchia in pieno la mia opinione su questo libro. È' stata una fatica immensa finirlo, ma onestamente volevo capire dove andava a parare la scrittrice.....e mi ha deluso sotto tutti i punti di vista. A noi che amiamo questo genere ci piacciono le storie d'amore un po travagliate, le passioni incontrollabili e i bad boy ci fanno battere il cuore, perché non lo sono mai fino in fondo.... Hardin è proprio una brutta persona, è il pensiero che siamo altri tre libri di questo amore tossico con dei protagonisti senza spessore mi vengono davvero i brividi!!! Peccato, sul web impazzano recensione a cinque stelle , magari sono io, ma questo romanzo non l'ho proprio digerito!!! Baci Glinda , come sempre le tue recensioni sono eccezionali!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai rubato le parole di bocca, cara! Per amando il contemporary e avendo un debole per protagonisti maschili un po' sopra le righe, non ho potuto fare a meno di trovare degradante ogni pagina di questo libro. Come te ho dovuto finirlo per capire come si sarebbe evoluta la loro relazione. Ebbene, avrei preferito rimanere con il dubbio per sempre piuttosto che scoprire quanto in basso sia finita la fantasia della Todd. Sono felice di non essere sola! Non siamo sole, Francy <3

      Elimina
  6. "Vi dico questo perché spero che decidendo di leggere questa recensione, decidiate anche di non iniziare una polemica sulle opinioni strettamente personali e oggettive, nonché prive di pregiudizi, che esprimerò riguardo alla mia esperienza con "After"."
    AMEN! Ognuno deve accettare le opinini altrui senza voler aver per forza ragione ed attaccare l'altro... Ahimè in pochi lo capiscono!

    Comunque....complimenti per la recensione!
    Avevo già intenzione di NON (sì uso il maiuscolo perchè sto urlando) comprare e leggere questo libro, tu me l'hai solo confermato.
    Troppe recensioni negativi di persone affidabili....
    Per l'amor del cielo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dillo a me: sono anni che predico la libertà di letterura e di opinioni. Sarebbe un vero passo avanti se fosse chiaro, una volta per tutte, che quando stronco un romanzo non lo faccio per ferire chi lo ha amato, ma solo perché esprimo una mia legittima opinione!
      E sono felice che tu non legga After, perché non merita le tue attenzioni. No no.

      Elimina
  7. Io ce l'ho sulla libreria in attesa di essere letto! Ma già sapevo a cosa andavo incontro.. Un pò ovunque ho letto pareri contrastanti, per la maggior parte negativi :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona fortuna allora! Dai, magari un po' ti piace :3

      Elimina
    2. Lo spero T.T
      E grazie per la "buona fortuna" ahahahahah

      Elimina
  8. Grazie, grazie, grazie Glinda, giuro che mi hai commossa! Non ho letto il libro, ma da lettrice onnivora con una accentuata tendenza a prediligere il romantico, devo ammettere che sono un po' stufa di questi libri che sono tutto un facciamo sesso acrobatico e violento e poi qui e li ricordiamoci di una trama! Non so se sono una pudica, non me lo sono mai domandata perché di base, non mi sono mai sentita tale, ma sono madre di una bambina di tre anni futura adolescente e devo ammettere che lo stereotipo della donna che stanno diffondendo mi spaventa. Ma che donna è una che si fa trascinare in un rapporto fatto solo di bullismo? Ma che fine ha fatto la vecchia abitudine delle nostre mamme che ci hanno educate al "SII SEMPRE TU LA PADRONA DI TE STESSA E NESSUN ALTRO!"?
    Voglio dire il bad boy piace a tutte, io sono una fan del cattivo ragazzo dalla più tenera infanzia con candy candy e georgie :) e anche oggi a 33 anni suonati con un marito e un figlio trovo sempre impossibile resistergli dico un solo nome Damon Salvatore :) <3

    RispondiElimina
  9. Ero già certa che non l'avrei letto...
    Son curiosa di leggere le opinioni di chi invece ha apprezzato questo libro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho trovato meraviglioso!!

      Elimina
    2. Personalmente anch'io, ho anche comprato i libri; sto solo aspettando che esca il 4º così da poterlo leggere. Inutile dire che a me sia piaciuto (immagino si sia intuito) e anche molto! Poi ad ognuno piace ciò che piace ed esiste la libertà di parola perciò non trovo il motivo di aggredire chi fa commenti negativi/positivi perché gli/le si vuole imporre il proprio parere e la propria opinione

      Elimina
  10. Ero già partita con l'idea di non comprarlo, ma tu mi hai messo il cuore in pace definitivamente! La cosa sconvolgente e che ci sono ben altri TRE libri, per un totale di QUATTRO libri di cui ora mi chiedo cosa si inventerà l'autrice. Sarà che è mattina, sarà che è scritto in prima persona al presente (narrazione che non mi aggrada mai particolarmente) ma di quei piccoli pezzi che hai messo non ci ho proprio capito niente, dove le conversazioni vogliono andare a parare XD
    Penso che sia giusto che tu abbia espresso la tua opinione, alla fine è il tuo blog e non ti devi preoccupare delle polemiche, noi vogliamo il tuo parere sincero. Questi libri che diffondo un'immagine negativa della figura femminile sono sempre di più e sono sempre peggio, che fine ha fatto l'amore romantico? Le adolescenti conoscono Mr. Darcy? Insomma anche lui era un po' ruvido fuori ma poi cambia, l'amore lo cambia, una donna forte e sicura di se con degli ideali lo aiutano a cambiare!
    Va beh, ho detto tutto, non voglio dilungarmi, voglio solo concordare con la tua recensione in merito a "questo" genere di fenomeni. Amo pure io i bad boy, ma di quelli come Noah e Trevis ♥

    RispondiElimina
  11. Io ho voluto provare a leggere questo libro visto il gran successo che ha avuto. Ammetto che ero molto scettica, ma ho voluto provare. Mi son pentita amaramente di averlo comprato..una storia assurda..infatti l'ho mollato a metà

    RispondiElimina
  12. Fortunatamente non l'ho letto è non ho nemmeno intenzione di farlo. Io ho un serio problema con i libri che vanno tanto di moda perché irrimediabilmente ne rimango delusa. Il fatto che questo fosse ispirato agli 1D mi ha tenuta alla larga e per fortuna dopo la recensione di Glinda. Ha citato praticamente tutti i punti di un libro che finisce per non piacermi, per cambiare un bad boys ci vuole una protagonista rosta o comunque con delle qualità! Bah, l'incoerenza. Intanto la cara Anna Todd festeggia la sua fortuna, beata lei!
    Soldi risparmiati! 😎

    RispondiElimina
  13. Io non sono mai stata incline a leggere questi romanzi, ultimamente sono tutti uguali: la classica ragazza per bene e con una vita normale, che conosce il classico cattivo ragazzo e, guarda caso, scoppia quasi subito un rapporto di odio-amore. Non so, magari è solo una mia impressione, ma mi sembrano uno la copia dell'altro!

    RispondiElimina
  14. Hai ragione Glinda. Basta con ste sciacquette che si fanno straccionare e tradiscono bravi ragazzi x prendere calci nei denti. Ma vogliamo che le nostre adolescenti si immedesimino in ragazze così!? Voglio più ragazze come Echo, come la protagonista del tuo meraviglioso silenzio oppure di quello che c'è tra di noi e tante altre. Loro mi piacciono tanto...

    RispondiElimina
  15. Glinda dopo questa recensione Favolosa voglio batterti il cinque e farti un applauso,non scherzo.Hai azzeccato in pieno ogni cosa orribile che c'era in questo libro!Come ha fatto ad avere tutto sto successo proprio non lo so..

    RispondiElimina
  16. Accidenti che recensione!
    Sono indecisa se leggere un pezzo del libro x poter avere una opinione tutta mia, ma dato il poco tempo che ho e innumerevoli libri comprati in attesa che io li legga.....credo che boicottero' cn piacere questo romanzo

    RispondiElimina
  17. hai completamente ragione, partendo dal presupposto che non mi piacciono molto le fan fiction e che neanche gli one direction, non avevo intenzione di leggerlo ma dopo questa recensione penso proprio che lo depennerò dalle possibili letture. sinceramente non capisco come una storia del genere possa aver fatto tanto fermento ma vabbeh. comunque come al solito hai fatto una recensione davvero fantastica <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E credimi, se sapessi nei dettagli come è andato a finire questo libro, saresti ancor più sbalordita dal successo che ha avuto! Quel finale mi ha stordita.

      Elimina
  18. Non lo leggerò! Già faccio fatica a sopportare i protagonisti maschili tormentati (escuso Warner ovviamente) e le protagoniste insicure, figurati se queste caratteristiche sono portate ai massimi livelli! Penso che leggere qualcosa di simile per me sarebbe snervante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E fai bene a non leggerlo! Ti strapperesti le sopracciglia dalla disperazione, fidati.

      Elimina
  19. Leggendo quei due estratti, già ho capito l'antifona. La tua recensione mi ha reso ancor più chiara la storia. L'autrice nemmeno si è sprecata di trovare un linguaggio più consono ad un libro! In pratica questa serie (se non erro è composta tre o quattro libri) è una mega fanfiction. Non che io abbia mai avuto intenzione di leggerlo, ma non ci spenderei nemmeno un centesimo e non lo consiglierei a nessuno, nemmeno al mio peggior nemico.
    È da un bel po' che me lo chiedo.. Perché il pubblico, ultimamente, si accontenta di roba del genere?
    Grazie della tua recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti, come ho detto, il problema è proprio la Todd che non sa scrivere. Per non parlare della traduzione pessima. È una FF di infima qualità, con del tragicomico al suo interno. Peccato sia diventata il libro di punta di un sacco di editori nel mondo. Vergogna.

      Elimina
  20. Che recensione meravigliosa! Mi hai proprio convinto...a non comprarlo! E in più gli spezzoni che ci hai lasciato parlano da soli O.o sono più che irritanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahha, Francy e questo è niente. Ti sfido ad affrontare quasi cinquecento pagine così T_T

      Elimina
  21. Due parole... Hai ragione XD sono pienamente in sintonia con te! E ti dirò di più il secondo è ancora peggio... sono decisamente rimasta scioccata del finale del primo, e mi chiedevo : ma davvero li fa tornare insieme? ma è una lagna continua, non fanno altro che ripeetere le stesse scene all'infinito e alti 4 libri così mi uccideranno di sicuro XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed è per questo che non leggero mai il secondo. Come possono esserci ben tre seguiti dopo un simile finale?! Stima per chi ha il coraggio di leggerli!

      Elimina
  22. Glinda, se potessi anch'io ti batterei il cinque!
    Non se ne può più di queste storie che vanno a ruba, che spopolano solo perché attratti da che cosa??! Dal sesso??!
    Potrei dilungarmi all'infinito ma preferisco non farlo.
    Per me, il sesso ci deve essere, certo, ma quando sei veramente amata e non trattata come uno squallido oggetto.
    Io non l'ho letto questo libro e non ho perso neanche tempo di prenderlo in mano dopo aver letto i tuoi NO, ma ... avrei una domanda da fare a tutte le ragazzine che pensano davvero che la vita abbia un senso nel farsi trattare non come un essere umano prima di donna ma come un oggetto ...
    La domanda è: Ma come vi sentirete quando magari, ripeto magari, eh, a trenta o a trentacinque anni, quando intorno a voi ci sono coppie felicemente sposate con figli, voi invece sarete sole come un cane perché ormai vi sentite troppo in alto sopra le righe e certo non vi abbasserete mai a desiderare un uomo, un uomo vero che sia in grado di vedere quello che solo certi uomini possono vedere in una donna??! E il rispetto di voi stesse dove cavolo è andato a finire??!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federica, il punto è che mi rifiuto di credere che nella realtà esista davvero qualcuno che si imbatta consapevolmente in una relazione simile. Andiamo, siamo seri: un rapporto così non renderebbe felice nessuno. Perciò sarebbe il caso che tutti, ma proprio tutti, evitassero di sponsorizzare un certo stile di vita. Perché la realtà è che se perdi tempo ad alcolizzarti, a menare i pugni o a farti sottomettere dal primo psicotico che ti capita a tiro, non si diventa persone di successo, felici e affermate nel lavoro. Al massimo si finisce in terapia.

      Elimina
    2. Intensiva, però. E chissà se ti riprenderai un giorno!!
      Glinda, sai che cosa mi domando adesso?
      Come può una casa editrice pubblicare dei libri così quando invece, magari, ripeto magari, rifiuta di pubblicarne degli altri soltanto perché firmati da un autore esordiente che forse avrebbe delle idee più sensate e istruttive da voler condividere con il mondo intero?!
      Poi, giusto oggi ho saputo una cosa che mi ha fatto venire ancora più caldo: una biblioteca non prende neanche gratis i libri di autori esordienti perché dicono che c'è troppo poco spazio e preferiscono riempire gli scaffali con volumi di autori solo conosciuti e affermati.
      Allora io mi chiedo: ma se non si dà la possibilità a un autore di farsi conoscere, come cavolo fa a diventare conosciuto e magari affermato???!! Non è assurda questa cosa?

      Elimina
  23. Ne avevo sentito parlare dalla mia cuginetta che essendo amante degli 1D aveva letto le traduzioni amatoriali prima che venisse pubblicato. Ora, alla luce della recensione di Glinda mi chiedo, ma un libro così che impatto può avere sulla mente di una tredicenne?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, esattamente quello che penso io quando mi imbatto in romanzi così. Cioè, volete scriverli? E scriveteli. Ma non indirizzateli a un target così delicato.

      Elimina
  24. Grazie, perchè pensavo di essere io a non aver capito la bellezza di questo libro!

    RispondiElimina
  25. omg... adoro questa tua recensione! Ho sentito parlare tanto di questo libro e una mia cara amica l'ha letto e ne ha detto bene ma a me non ispirava per niente e dopo aver letto la tua recensione ora so il perché avevo questa sensazione!!!

    RispondiElimina
  26. Ahahahah potrei amarti per queste tue recensioni! Direi che hai reso molto bene l'idea, e non posso che concordare. Francamente avevo cominciato a leggerlo ma mi sono dovuta fermare. Pensare che ne faranno un film fa paura.

    RispondiElimina
  27. Iddio questa recensione ha definitivamente confermato quello che stavo pensando da giorni... che questo libro fosse terribilmente noioso e i personaggi completamente incoerenti... non l'ho letto ovvio, ma parlando con una mia amica mi era già stato detto, e cito testuali parole, "è il libro migliore per suicidarsi".
    ahahaha
    e il fatto che ne faranno un film mi sconvolge ancora di più O.O
    Ci sono molti altri libri che meriterebbero di essere proiettati al cinema. .. ma vabbe. ..
    Forse lo vedrò, forse no. .e se lo vedrò sarà in streaming perché visti i presupposti il film potrebbe trasformarsi in una sorta di "50 sfumature"..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  28. Concordo glinda...dico..sono arrivata alla fine e sono rimasta scioccata o.0 ma che finale è? ?? Come possono le persone amare un'assurdità del genere...come ha detto qlc fa paura pensare che facciano un film! Devo ammetere di aver letto anche il secondo per vedere come andasse a finire e speravo nel risveglio di quella sorta di donna! Come cavolo si fa anche solo pensare che una persona subiasca tutte quelle cose e che cmq ritorni con lui...io gli avrei fatto passare le pene dell'inferno a un personaggio simile altro che bad boy...hardin é da carcere o meglio ancora reparto psichiatrico...sono allibita! Cmq glinda...batti cinque per le recensioni top come sempre.bacio

    RispondiElimina
  29. Condivido ogni parola di questa recensione, e sono felice di non essere la sola a pensarla così di questo romanzo. Mi è stato prestato da un'amica (non ci avrei mai speso un centesimo, sono sincera) ma non sono riuscita a finirlo. Quel poco che ho letto mi ha lasciata esterrefatta. Qui non stiamo parlando del classico bad boy tatuato, un po' rude ma insospettabilmente tenero, e soprattutto mai davvero malvagio. Seriamente, Hardin sembra uno psicopatico. Ma quello che più mi ha sconvolto è leggere commenti a dir poco entusiasti su di lui, accompagnati dall'immancabile "eh ma dopotutto sono le conseguenze del suo passato, bisogna capirlo". Ma che razza di messaggio stanno trasmettendo ultimamente la maggior parte dei libri di questo genere? L'importante è che tu sia figo, palestrato, tatuato e un amante incredibile, poi tutto ti sarà concesso? Perché è questo che si legge fra le righe di questi libri che le donne di tutte le età sono le prime a definire fantastici e bellissimi e romantici. Saranno pure gusti, ma io proprio non riesco a condividerli, né credo ci riuscirò mai.



    RispondiElimina
  30. Questi romanzi sono altamente offensivi per le donne cioè qui si parla di violenza psicologica MARIA IO ESCO ..... queste scrittrici c'hanno le pigne al posto del cervello

    RispondiElimina
  31. Ciao Glinda! Sono una bookblogger come te, anche se da molto meno tempo. Avevo intenzione anche io di spendere qualche parolina su "After", ma mi sentivo davvero malvagia a come lo avrei definito in recensione (sì, quando finisco per non apprezzare o direttamente odiare un libro qualche remora ce l'ho ancora). Leggendo la tua però non mi sento più sola. Condivido totalmente, con tutto il mio cuore e vorrei poter dire di più, ma c'è troppo, troppo nella mia testa, quindi immagina il mio disappunto descritto in una emoticon senza bocca. Che vuoto mi ha lasciato questo libro... Forse uno dei peggiori mai letti. Un abbraccio e buona giornata!!

    RispondiElimina
  32. Glinda! giuro di AMARE le tue recensioni..che siano negative o positive, le affronti con un oggettività non da tutti..
    comunque ero indecisa de leggerla o no,poi ho dato uno sguardo alla tua recensione e mi hai portata sempre di più verso il no, dandomi la botta finale con l'ultimo estratto che hai scelto... (solo io odio il termine "ridacchiare"??)
    un bacio!!

    RispondiElimina
  33. Glinda! giuro di AMARE le tue recensioni..che siano negative o positive, le affronti con un oggettività non da tutti..
    comunque ero indecisa de leggerla o no,poi ho dato uno sguardo alla tua recensione e mi hai portata sempre di più verso il no, dandomi la botta finale con l'ultimo estratto che hai scelto... (solo io odio il termine "ridacchiare"??)
    un bacio!!

    RispondiElimina
  34. Ciao, stufa di recensioni acritiche che sembrano scritte dalla casa editrice cerco e trovo il tuo blog... Grazie! Io sono una lettrice davvero curiosa e davvero non restisto a leggere il libro di cui tutti parlano, e faccio davvero fatica ad interrompere una serie chicchierata ma.... After, 1 e 2, è stato uno schiaffo! Sono però contenta di averlo letto per poter spiegare a chi la trova una lettura innocua, che un'adolescente deve sapere che non può esistere la felicità con un uomo violento, rude, egoista, maschilista, misogino, maniaco del controllo e capace di umiliare una donna in questo modo. Credo che la Todd abbia perso una splendida occasione per creare un'eroina che noi tutte avremmo adorato, una ragazza capace di mettere al primo posto la sua vita e le sue scelte a scapito della passione e capace di riconoscere Hardin per lo schifoso scarafaggio che è. Mi scuso, credo di avere esagerato, ma non mi sono accorta di quando ero arrabbiata finchè non ho cominciato a scrivere! Grazie per la tua recensione,
    Valentina

    RispondiElimina
  35. Ok, credo lo leggerò solo per farmi due risate.
    Questa è la mia faccia dopo aver letto la recensione: o.o
    Gli estratti già mi fanno restare perplessa.

    «Hai ragione, non ti amo. L’ho detto solo per fare scena.» Ridacchia.

    Non so, boh, ma siamo seri?
    o.o


    RispondiElimina
  36. Meno male che non sono l'unica a pensarla così. Mi chiedo da dove sia uscito il successo d questo libro. La storia è banale, ma va beh, ormai tutte lo sono o comunque si trova un pretesto per farle essere. Ma poi i personaggi!! Sono terribili! Lei è solo una ragazza insicura, gelosa, e troppo pesante. Non ammiro nulla in lei, anzi mi piacerebbe che stesse zitta e ferma per gran parte del romanzo. Lui... beh, non assomiglia per niente ad Harry Styles (pur non conoscendolo) ma è insopportabile. E il finale??? Sono scoppiata a ridere.... per non piangere, ovviamente.
    Mi dispiace che mi abbia deluso, ero alla ricerca di qualcosa di avvincente e i pronostici parevano essere buoni.
    Congratulazioni Glinda, mi piacerebbe avere un blog mio così!

    RispondiElimina
  37. In realtà sarei curiosa di leggere questo libro a prescindere. Ero curiosa e lo resto, nel bene e nel male, anche se in questo caso nel male.
    Spero davvero di non fare incubi :-P

    RispondiElimina
  38. Dopo la tua recensione , non lo leggerò mai , anche se non mi interessava più di tanto

    RispondiElimina
  39. Finito di leggere ieri i due libri della serie . L'ho odiato . Lui lei … le loro liti assurde e tutti gli eventi . Mi è piaciuta la tua recensione Glinda e la trovo azzeccatissima . La cosa strana in ogni caso è che un momento era nauseata da quello che leggevo e dopo poche ora mi dice " ma dai vediamo come va a finire " . I libri quando non mi piacciono solitamente li abbandono , in questo caso però non si sono riuscita e non so dirvi perché . Se qualcuno mi chiedesse consiglio se leggerlo o no direi assolutamente no . Poi però ecco il mio controsenso , quando uscirà il terzo lo voglio leggere perché sono troppo curiosa di sapere come va a finire .

    RispondiElimina
  40. Questo libro lo vedo dappertutto, pubblicità ovunque e non riesco a capacitarmi di tutto il successo che sta avendo....
    Io comunque, mi fido ciecamente della tua recensione anche perchè già dall'anteprima, nun m è piaciuto ;-)

    RispondiElimina
  41. Ciao Glinda. ♡
    Nonostante sia scettica per natura ho voluto provare perché la curiosità mi divorava. Sono stata messa in guardia da tutte le mie "amiche virtuali" ma io ci devo battere la bocca per capire le cose. Trovo che il prezzo in cartaceo (anche quello in ebook eh!) esagerato e tutto questo commercializzare il romanzo non fa che peggiorare la situazione perché ti prendono per sfinimento. Aumentano le aspettative delle persone per poi, spesso, stroncarle.
    Partiamo dal presupposto che non ha niente a che vedere con i capolavori che più amo della Hoover e della Armentrout/Lynn ma non mi sento di "condannarlo" come hanno fatto molte persone. Quando ho letto la trama e ho saputo che era un fan fiction su Harry dei One Direction m'è preso un colpo, non sono una fan sfegatata della band (anche se di tanto in tanto ascolto qualcosina..sono orecchiabili) e avevo paura che fosse scontato e sciapo.
    Ci sono stati momenti in cui avrei voluto tirare il Kindle dalla finestra, andare dalla Todd e chiederle che cosa si fosse fatta mentre scriveva ma più volevo prendere a schiaffi Hardin e Tessa, per non parlare della madre di lei e più sentivo il bisogno di leggerlo, volevo andare avanti e non riuscivo a smettere. Sarà superficiale, scritto coi piedi e tutto il resto però, almeno per quanto mi riguarda, è riuscito a tenermi incollata per due giorni.
    Il finale è stato un colpo al cuore ma le vicende del secondo capitolo mi hanno fatto entrare nei panni di Hardin e se prima volevo strangolarlo ora non ne sono poi tanto sicura, anche se Tessa vorrei spesso prenderla a manate (non ho mai avuto dei problemi coi personaggi femminili come con lei >_<).
    Io vi consiglio di provare, se poi l'avete iniziato e abbandonato è un altro discorso, ma non date per scontato che sia orrendo perché in giro ci sono più pareri negativi che positivi. Non lasciate perdere per partito preso ecco! Questo è solo un consiglio, non cerco di convincere nessuno, ci mancherebbe altro! ❤

    RispondiElimina
  42. Arrivo in ritardo! Ma cara mia, ti direi "dammi un cinque"! Ho pensato la stessa identica cosa! Una vera delusione di libro, tanto che non penso proseguiró la lettura della serie..e pensare che c'è ne sono ben altri 2! Veramente ci sono libro che meriterebbero il grande schermo, ma after non è tra questi. 😫😫😫😂

    RispondiElimina
  43. Io ho provato a leggerlo per curiosità e non sono neanche riuscita a finirlo. E da quello che hai detto sul finale probabilmente mi sono risparmiata qualcosa di orrendo.
    Comunque complimenti per tutte le tue recensioni, una più bella dell'altra!

    RispondiElimina
  44. Io lo dico sempre: le fan fiction trasportare sui libri, sono sempre un abominio.

    RispondiElimina
  45. Ero molto indecisa su questo libro, in rete ho trovato recensioni molto contrastanti ma alla fine mi sono detta "proviamo, magari mi piace!" Così sono andata nella libreria più vicina, ho acquistato il libro e mi sono immersa nella lettura. Ho finito il libro in appena un giorno, bramavo di scoprire come sarebbe andata la loro storia. Posso dire che è stata una buona alternativa ai soliti programmi in TV. È un buon passatempo? Si. È un capolavoro? Assolutamente no! Non ho amato particolarmente la scrittura della Todd e Tessa è odiosa, troppo ingenua, troppo manipolabile! Non sono riuscita e rispecchiarmi in lei! E Hardin poi? Lo avrei lasciato già alla prima offesa! Ma lei no! Lei perdona, lei lo ama e alla fine.... (Non faccio spoiler anche se penso che la maggior parte di voi abbia già letto il libro). Non capisco come sia diventato un successo mondiale. Poi mi torna in mente 50 sfumature di grigio (a parer mio altro libro da evitare) e mi rendo conto che a quanto pare questi libri piacciono e anche tanto! Bene, buono per la scrittrice che si sta arricchendo peggio di un sultano. Sono indecisa se acquistare il secondo libro, spero una qualche azione giusta da parte di Tessa ma i titoli dei libri successivi mi fanno capire che non andrà come spero.

    RispondiElimina
  46. Io sono directioner da qualche annetto. Quando mi capitò di leggere la storia (ancora sotto forma di fanfiction) ero curiosa di capire perché fosse così letta. Mi son maledetta per averla iniziata, nulla da togliere alla scrittrice perché ha avuto molta fantasia (magari con l'aiuto di allucinogeni e stupefacenti). Quando lessi il nome "Harry" (attuale Hardin) accostato a tutti i comportamenti indicibili e riprovevoli, ho smesso di ascoltare la loro musica. Mi sentivo nauseata, come se quella fosse la realtà. Lo so, sono il disagio fatta persona.
    In ogni caso, ho letto tutta la tua recensione, e non posso essere più che d'accordo col tuo pensiero. E' come se mi avessi tolto le parole di bocca. Il solo fatto di esser trattata come Hardin fa con Tessa, è una condizione assolutamente inusuale. Ad un certo punto avevo anche provato compassione per lei, dissolta nel momento in cui tornava da lui come un cagnolino in cerca del suo padrone. Ho letto il primo libro pubblicato, la trama sarà pur complessa, ma continua ad affascinarmi pochissimo. Anzi, per niente. So solo che odio entrambi i personaggi, ed è un atteggiamento che non mi compete, solitamente, in quanto non mi sia mai capitato di detestare così tanto due personaggi inventati, per giunta se sono coprotagonisti. Hardin, se mi fossi trovata al posto di Tessa, l'avrei lasciato così tante volte da non poterle contare sulle dita di due mani, per non parlare di lei. Non mi sognerei mai di prendere il suo posto, è troppo ingenua, manipolabile, e parecchio stupida. Avendo letto tutti i sequel mi sono un po' rovinata la sorpresa (NO SPOILER), ma in questo primo capitolo della serie, avrei fatto fare volentieri ad entrambi un volo di sola andata per il Triangolo delle Bermuda.
    Comunque, sei la prima ragazza che non venera questo romanzo, e questo ti fa onore, credimi. Sono contenta che qualcuno abbia avuto il coraggio di esprimere ciò che realmente pensa, nonostante non sia un commento positivo.

    RispondiElimina
  47. Me lo ha passato mia figlia 16enne raccomandandomi di non scandalizzarmi. Ed invece mi sono scandalizzata moltissimo, vedendo quanto lei li abbia divorato e pensando agli effetti funesti che una simile lettura possa fare su una giovane mente, su una ragazza inesperta di cose di coppia. E non sto parlando del sesso, nemmeno per idea, ma di come questo libercolo infimo faccia passare il messaggio che un uomo può trattarti come gli pare, umiliarti, prenderti e lasciarti, ridurti ad uno straccetto, ma se ti ama ed ha bisogno di te siamo a posto. Ho voluto finirlo, ma ogni giorno ripetevo a mia figlia: Occhio, se incontri uno come questo tizio, è uno psicopatico pericoloso! Vedi che quella è patologia, non amore. Se trovi un uomo che accenna un comportamento come quello, scappa. Non cambiano, al limite peggiorano. Trovo questo libro pericoloso, diseducativo e offensivo per le donne; mi offende personalmente il fatto che sia stato una donna a scriverlo.

    RispondiElimina
  48. Me lo ha passato mia figlia 16enne raccomandandomi di non scandalizzarmi. Ed invece mi sono scandalizzata moltissimo, vedendo quanto lei li abbia divorato e pensando agli effetti funesti che una simile lettura possa fare su una giovane mente, su una ragazza inesperta di cose di coppia. E non sto parlando del sesso, nemmeno per idea, ma di come questo libercolo infimo faccia passare il messaggio che un uomo può trattarti come gli pare, umiliarti, prenderti e lasciarti, ridurti ad uno straccetto, ma se ti ama ed ha bisogno di te siamo a posto. Ho voluto finirlo, ma ogni giorno ripetevo a mia figlia: Occhio, se incontri uno come questo tizio, è uno psicopatico pericoloso! Vedi che quella è patologia, non amore. Se trovi un uomo che accenna un comportamento come quello, scappa. Non cambiano, al limite peggiorano. Trovo questo libro pericoloso, diseducativo e offensivo per le donne; mi offende personalmente il fatto che sia stato una donna a scriverlo.

    RispondiElimina
  49. secondo me è da ignoranti giudicare un libro senza nemmeno averlo letto ! molte volte i libri seppure non bellissimi,possono dare delle emozioni diverse per ognuno di noi...e non parlo solo di after

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma l'ha letto , proprio per questo l'ha recensito in questo modo :/

      Elimina
  50. Anche io alla fine mi sono lasciata trascinare sul treno e... Avrei preferito inciampare e cadere sulle rotaie. Mi ritengo giá fortunata del fatto che non sia stata io a comprarlo, ma che me lo abbiamo gentilmente imprestato dopo tanti "e dai leggilo, tu che leggi sempre!" ... Squallore allo stato puro! Per l'incoerenza dei personaggi e per i tempi in cui la storia si svolge. Per non parlare dello stile e lingua usata... Ma vabbe... 20€ risparmiati!

    RispondiElimina
  51. Posso ridere? Ti prego, ti prego, ti pregoooooooooooooo!
    Ho finito di leggere After già da qualche settimana ma non mi è ancora passato lo schifo. Possibile che abbia scalato le classifiche una simile lettura? Ma insomma... Un tripudio di squallore mai visto. Il finale poi è stato il colpo di grazia..... dopo quello, mi domando perchè ci siano dei seguiti! (e pensa... ci sarà pure un quinto) La cosa tragica è che piace a moltissimi... e andando avanti nel tempo, quel tipo di violenza verrà perdonata anche nella realtà. Questo in verità mi fa paura...

    RispondiElimina
  52. Ho letto il libro questa estate e dopo nemmeno due pagine avrei voluto bruciarlo. Lo stile orribile, la grammatica (italiana) a volte scorretta e capitoli lunghi sei righe. Ho sempre apprezzato i libri che leggevo, ma questo è puro squallore. Purtroppo ho deciso di leggere anche il secondo, pregando in una trama migliore. L'unica cosa da dire è che ad un tratto mi stavo addormentando. Questo libro (e serie) è un insulto alla letteratura.

    RispondiElimina
  53. Ho letto il libro questa estate e dopo nemmeno due pagine avrei voluto bruciarlo. Lo stile orribile, la grammatica (italiana) a volte scorretta e capitoli lunghi sei righe. Ho sempre apprezzato i libri che leggevo, ma questo è puro squallore. Purtroppo ho deciso di leggere anche il secondo, pregando in una trama migliore. L'unica cosa da dire è che ad un tratto mi stavo addormentando. Questo libro (e serie) è un insulto alla letteratura.

    RispondiElimina
  54. Visto che normalmente i libri di cui fai recensione positiva mi piacciono molto, direi che questo After lo possiamo anche bypassare...ero un po' curiosa visto quanto si vede in giro, ma credo che non investirò un euro in questi libri.
    Alla fine di ogni libro voglio sentirmi "bene" non certo aver voglia di buttarlo dalla finestra :-)
    Grazie quindi per avermi evitato di leggere un brutto libro. La vita già è quella che è, i libri, visto che si possono scegliere, devono essere super! E tu sei diventata ufficialmente la mia "dispensatrice di buoni consigli"

    RispondiElimina
  55. Condivido pienamente con la tua recensione. :) Avevo deciso di dagli una seconda possibilità dopo aver letto il primo libro, anche se mi aveva lasciato abbastanza delusa. Alla fine ora mi trovo a leggere l'ultimo libro e non vedo l'ora che finisca.. insomma la stessa tiritera per tutti i 4 libri, speravo che migliorasse un po, invece hanno tirato avanti sta storia che potevano benissimo farla finire in un solo libro. :/

    RispondiElimina
  56. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  57. Spazzatura offensiva per le donne.

    RispondiElimina
  58. Ciao Glinda😊
    Dopo aver letto la tua recensione e tutti i commenti di approvazione...mi sento un pesce fuor
    d'acqua perché secondo me é un capolavoro....non avevo mai provato cosí tante emozioni leggendo un libro..non avevo mai riso cosí tanto...non avevo mai pianto per un libro...non ho mai urlato "che schifo" ad alta voce..e non mi ero mai arrabbiata cosí tanto da poter commettere un omicidio.(tenendo conto che ho letto solo il primo)...tutto questo perché a me pareva reale..perché io alcune di quelle situaziono le vivo ogni tanto...ad esempio anche io quando sono arrabbiata non riesco a trattenere le lacrime...mi ci ritrovò ogni tanto.....
    Questa somiglianza con gli one direction(che sinceramente non sopportò) non la trovò...non mi era mai venuto in mente che Hardin potesse vagamente sostituire il nome Harry.....é ...strano...
    Comunque per me rimane e rimarrà sempre un capolavoro....nonostante tutte le scene in cui Tessa veniva umiliata ....sopratutto quella nell'ultimo capitolo...dove sono rimasta sconvolta...ma fiera di quello che ha detto..é cambiata molto in pochi mesi e in meglio....poi sinceramente come fate a dire che é una schifezza se la maggior parte di voi ha letto solo il primo?
    Comunque questa é solo la mia opinione.r

    RispondiElimina
  59. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  60. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  61. Ho letto il primo libro e mi è piaciuto abbastanza, ho voluto continuare con il secondo e non mi è piaciuto molto. Secondo me ci sono troppi alti e bassi e la protagonista è troppo ingenua anche nel secondo libro, si fa manipolare le idee dal primo che passa e ci crede subito! Non mi piace più come carattere, nel primo libro era diversa , adesso sembra una "facile" credo che finirò questo libro e poi non lo leggo più.

    RispondiElimina
  62. Io l'ho letto e l'ho trovato all inizio banale a poi mi ha iniziato ad intusiasmare tantissimo così ho ho deciso ho deciso di comprare il 2/3/4 e ora sto aspettando tantissimo ...è banale ma molto bello e ti fa sognare bisogna solo ritornare un po' bambini

    RispondiElimina
  63. Io voglio leggerlo, soprattutto dopo la tua recensione. Il fatto è che sono troppo curiosa e voglio proprio vedere se è scritto così male come sempre da quegli estratti.
    Che nessuno si offenda, ma scrivo meglio io che purtroppo non sono un autrice ma mi limito a pubblicare in un blog.
    Bella recensione, nel senso che è molto accurata. Grazie ^^
    Un saluto da Irene

    RispondiElimina
  64. Ho letto il primo e il secondo, rubati a mia figlia.
    Sono quasi più noiosi e irrealistici delle 50 sfumature.
    Non mi piace soprattutto il successo che hanno fra gli adolescenti in quanto propongono un modello di ragazzi che affronta troppe volte i problemi emotivi bevendo.
    Non mi piace nemmeno la figura di una lei che accetta e perdona e diviene psicologicamente dipendente di un uomo sociopatico, stalker, con problemi di alcol. Un libro con un successo del genere dovrebbe suggerire alle nostre "nuove donne" di scappare a gambe levate da uno così e riaccettarlo solo previa dimostrazione di una terapia psichiatrica e della frequentazione di un centro di disintossicazione. L'unica nota positiva è che i due amano la lettura e fanno venire voglia di leggere i classici.

    RispondiElimina
  65. Ho letto il primo e il secondo, rubati a mia figlia.
    Sono quasi più noiosi e irrealistici delle 50 sfumature.
    Non mi piace soprattutto il successo che hanno fra gli adolescenti in quanto propongono un modello di ragazzi che affronta troppe volte i problemi emotivi bevendo.
    Non mi piace nemmeno la figura di una lei che accetta e perdona e diviene psicologicamente dipendente di un uomo sociopatico, stalker, con problemi di alcol. Un libro con un successo del genere dovrebbe suggerire alle nostre "nuove donne" di scappare a gambe levate da uno così e riaccettarlo solo previa dimostrazione di una terapia psichiatrica e della frequentazione di un centro di disintossicazione. L'unica nota positiva è che i due amano la lettura e fanno venire voglia di leggere i classici.

    RispondiElimina
  66. ho letto il primo libro e l'ho sconsigliato a mia sorella. L'ho preso per caso in una libreria che faceva il 50% di sconto,mi sono detta "perchè no?" i primi capitolo carini, lei classica ragazza studiosa, carina, un po' goffa che si sente fuori da quel mondo, (sono quasi tutti così ormai) fa amicizia con persone diversi da lei e ecco qui arriva il tenebroso, ribelle, figo. Si cercano, si vogliono, però non si vogliono veramente, festini su festini ( io mi aspettavo che al collage si studiasse invece, qui fanno sempre feste e finiscono con i postumi della sbornia). Non mi è piaciuto veramente perchè per me la protagonista deve essere se stessa e non deve cambiare per piacere a uno svitato così, che gusto c'è far vedere una ragazza così soggiogata da uno così, ingenua e anche un po' scema? . Il finale poi ti fa cadere le braccia veramente, ti spinge proprio a comprare il secondo volume . Bah sono rimasta delusa perchè ne parlavano tutti .

    RispondiElimina
  67. Il primo terzo del libro mi è piaciuto.
    Ok, trama scontata vista e rivista, però in qualche modo mi aveva affascinato. Da quando si sono messi insieme mi è diventato via via sempre più urticante.
    E concordo con te, dopo un finale del genere, come può andare avanti la storia? E invece continua. Ero troppo curiosa (e masochista penso!) e sono passata al secondo...no comment. E' un continuo lui ne combina una, lei piange, soffre, lo perdona, sono felici e si riparte!
    Ma poi proprio non mi piace questo messaggio che sia normale essere sempre pronti a menare le mani, ma anzi, che siano gli altri a dover stare attenti e non farsi piacchiare! Questo scusarlo sempre e comunque, e esternalizzare la colpa. Nel secondo a un certo punto lui si ubriaca di brutto, il pensiero di lei è andare a insultare chi gli ha venduto l'alcool!!!!
    Boh?!

    RispondiElimina
  68. Sono arrivata al 4 e sono abbastanza disgustata. Il tutto potrebbe essere condensato in un unico avvincente romanzo ma, vuoi per una strategia commerciale 18€ a volume, vuoi per i problemi di sintassi dell'autrice, la storia vortica su 4 personaggi messi in croce dove non succede praticamente nulla, si dissolve tutto nel primo volume.
    Irritante e poco seria l'interruzione della trama da un libro e un'altro.

    RispondiElimina
  69. Buongiorno a tutti! Ho letto questo libro e ho proseguito con gli altri 4. Come dici bene tu, Glinda, all'inizio della tua recensione, cerchiamo di rimanere fuori dalla polemica piace o non piace. Ti seguo, leggo le tue recensioni.....ma è la prima volta che sento questo astio nei confronti di un libro. L'effetto che ha avuto su di te è lo stesso che ha avuto su di me, ma ho continuato. E ti posso assicurare che c'è un cambiamento nei protagonisti. Hanno un percorso di crescita personale, entrambi evolvono non solo da un punto di vista personale ma anche di relazione: ci sono giustificazioni per il loro comportamento, e come dici tu può piacere o no, ma non fermatevi all'apparenza. Forse l'autrice non possiede un particolare talento narrativo, ma ci mette di fronte due persone colpite negli affetti che per qualche misteriosa formula chimica s' incastrano alla perfezione. Date loro la possibilità di spiegare il motivo delle loro azioni, concedetegli il beneficio del dubbio. E se continuasse a non piacervi, saprete di averci provato

    RispondiElimina
  70. io lo comprato spinta dalla curiosità ma più andavo avanti e più mi pentivo della scelta di averlo iniziato, arrivata a metà del 3 libro non ce la faccevo più a leggere... mi innervosiva questo libro... il carattere di tessa è una di quelle cose che ti fa venire voglia di prenderla a sberle... però vorrei sapere come finisce... visto che a quanto pare è una schifezza anche il finale...

    RispondiElimina
  71. Io ancora prima di sconvolgermi per come va il rapporto fra Tessa (che, Dio Santo, è peggio di Anastasia Steele, uno di quei personaggi che avrei usato volentieri come punching ball)) e Hardin, penso di essere rimasta scioccata ancora prima, quando tipo all'inizio si vede come il fidanzato di lei (che insomma, fa risultare desiderabile persino Hardin...) sia complice con sua madre. Cioè, dai, ma in quale mondo esiste che il mio ragazzo vada da mia madre a dirle ciò che faccio e ciò che non faccio?? MA SCHERZIAMO?
    E la relazione fra Tessa e Hardin è così malsana e abusiva, molte delle scene in cui litigano e in cui lui diventa quasi violento a me hanno fatto star male, perché le ragazzine che si sono infogate con questa storia, non hanno i mezzi per capire che scenate di questo genere non sono scene di vero amore ma anticamera di molti e troppi femminicidi che ormai sono così all'ordine del giorno che pure il termine ad hoc abbiamo dovuto inventarci.

    In realtà volevo scriverti per dirti un'altra cosa :) ammetto di aver aperto questa recensione per il principio della psicologia inversa :D nel senso che, sono finita qui cercando info su un altro libro e, per misurare quanto potessi essere affine ai miei gusti in fatto di recensioni, ho voluto "testarti" su un libro che fa ampiamente schifo e vedere come ne avevi scritto u__ù insomma, ti sei guadagnata una nuova lettrice!

    RispondiElimina
  72. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  73. Io in realtà non ho letto il primo libro bensì il secondo, dato che a 19 anni suonati ancora non riconosco il numero 2 su un libro!
    Comunque la storia poteva benissimo iniziare da lì e concludersi così per me.
    Secondo me la storia non è scritta male, dato che mi ha preso e mi ha fatto leggere il libro quasi tutto d'un fiato. Mi sono immedesimata nella protagonista, forse anche perchè ho avuto a che fare con uno come Hardin, e pur avendo trovato alcune cose eccessive, nel complesso mi è piaciuto.
    Non mi è piaciuto così tanto da fiondarmi in libreria a comprare i seguiti, che dopo mesi ancora non ho letto, però come per Twilight mi dispiace che da parte di molti ci sia così tanto snobbismo da parlarne male senza neanche averlo letto.
    Come tutti i libri piace a un certo target, nel quale forse io mi ritrovo in parte.

    RispondiElimina

    RispondiElimina
  74. Devo dire la verità, nonostante abbia letto tutto il primo libro della saga con un sopracciglio alzato, ho finito per leggere tutti e cinque i libri. Questo anche per avere un quadro un po' più chiaro del lavoro della Todd. Certo, non si può dire che siano libri scritti bene (ho beccato anche qualche orrore grammaticale) e, anche se la storia può finire per appassionarti, sembra che l'autrice non veda l'ora di farti venire a noia i due ridondanti protagonisti! Non fanno altro che lasciarsi e riprendersi dall'inizio alla fine e non parliamo poi del finale! Una cosa assurda (non spoilero per chi vuole leggerlo)! Credo che la storia in se potesse avere qualche potenzialità ma è stata scritta proprio maluccio...

    www.mhannodettodifareunblog.com

    RispondiElimina
  75. l'ho letto parecchio tempo fa e mi ha dato la tua stessa impressione. Purtroppo la mia stupida curiosità mi ha costretto ha continuare la serie, più o meno, perché ad un certo punto non sono riuscita neanche a continuarla. L'ho sconsigliato vivamente ad una mia amica che, però, non mia ha dato retta e ora lo sta leggendo. La parte peggiore? Dice che per ora le piace. Sono disperata :'D Avevo bisogno di leggere una recensione negativa, viste tutte quelle positive che ho trovato in giro mentre quelle negative sono una moltitudine di insulti verso l'autore e verso i personaggi che mi sono sentita offesa io, anche se il libro non mi piace per niente. Complimenti! :D :D

    RispondiElimina
  76. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  77. Storia con un ottimo potenziale, anche se hanno nauseato con la pubblicità in tv.
    Purtroppo i personaggi hanno rovinato l'ottimo potenziale.
    Tessa odiosa e oca.
    Hardin, tutte amiamo i bad boy ma non dei bambinoni.
    L'unica cosa che si salva è la fluidità della lettura, tutto sommato ho impiegato una settimana per finirlo (quando un libro non mi piace impiego anche un mese).

    RispondiElimina
  78. All'inizio credevo di prenderlo questo libro,ma dopo la lettura di questa recensione ho subito cambiato idea... perché odio le fan-fiction sui 1D.Il consiglio che do a tutte le persone di questo mondo è:"PRIMA DI PRENDERE UN LIBRO,LEGGETE QUESTO BLOG!!"(GRAZIE per avermi fatto scoprire il libro:Il circo della notte...questo è un vero CAPOLAVORO!!)
    BACI:)

    RispondiElimina
  79. من المعروف ان تنظيف المنازل من بين اهم الخدمات الضرورية في التنظيف والترقية بمنازلنا الى مصاف المنازل العصرية والتي عرفت تنظيفا عصريا من شانه ان يوفر لساكنته ظروفا حياتية راقية ولابد من توفر هيئة تختص في المجال مع تقديم ضمانات متكاملة من شانه ان تجعل الافراد يضمنون نجاح خدمة التنظيف ولا حاجة للمزيد من ضياع الاموال عبر طلبات خدمة تنظيف المنازل التي لا تلبي حاجياتهم ولا تتماشى مع رغباتهم لأن العديد من شركات تنظيف المنازل تسعى فقط الى عرض خدماتها عبر طرق ترويجية فحسب من اجل كسب المال فقط دون مراعاة الوازع الاخلاقي والضمير المهني الذي يحتم على مدراء مثل هاته الشركات ان يسعوا خلف ارضاء العملاء ليس اكثر من هذا عبر اتقان تنظيف المنازل .
    ومن اجل اثراء الواقع الخدماتي الذي يدخل في اطار تنظيف ونظافة المنازل اردنا ان نساهم معكم في ذلك، وذلك بالإعلان عن الخدمات المميزة في هذا المجال والتي ترفع شعار تنظيف المنازل والتي تحولت الى وجهة حقيقية يطلب خدماتها الالاف من عملاء تنظيف المنازل وكلهم امل ويقين وقناعة بالمستوى الراقي الذي تحققه الشركة لهم من جودة في تنظيف المنازل سرعة في تنظيف المنازل ,ضمان في تنظيف المنازل، انية في تنظيف المنازل، وهذا كله راجع لما تملكهمن امكانيات هامة في المجال من افضل اليات تنظيف المنازل، ارقى وسائل وإمكانيات تنظيف المنازل، جميع ارقى وأفضل مطهرات المنازل والتي ساعدت في انتشار تلك الشركات على نحو واسع من مناطق المدينة المنورة حتى اصبحت متداولة بين كل العملاء والواقع الميداني يشهد على صحة ما نقول عبر المنازل التي عرفت عمليات تنظيف واسعة النطاق ساعدت في رضا ملاكها بصورة متكاملة من الضمان.
    شركة تنظيف شقق وفلل بتبوك

    شركة نقل عفش بالطائف

    شركة تسليك مجارى بالطائف

    شركة تنظيف شقق بالطائف

    شركة تنظيف مجالس بالطائف

    شركة مكافحة حشرات بالطائف

    شركة تنظيف منازل بالطائف

    شركة تنظيف خزانات بالطائف

    شركة عزل خزانات بالطائف


    RispondiElimina
  80. Ciao!
    Ho letto tutta la magnifica serie After e anche Before e devo dire che é stato a dir poco stupendo! Ho amato questi romanzi dal primo all'ultimo. Ho provato un sacco di emozioni, ha saputo coinvolgermi a pieno, emozionante, intrigante, commovente, scritto benissimo e per lo più Anna lo fa vivere veramente ai suoi lettori, spero sempre in un continuo e aspetto con molta attesa il film che uscirà a dicembre
    Un saluto

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...