lunedì 14 luglio 2014

Anteprima e giveaway "La linea sottile" di Denise Aronica! Universi paralleli a amore, per una nuova duologia tutta italiana!


Buon lunedì, sognalettori. Nonostante il maltempo e il malumore di inizio settiamana, ci sono buoni motivi per goire, oggi. Uno di questi è che proprio oggi è il giorno in cui Denise Aronica, admin del lit-blog Reading is Believing, ha autopubblicato il suo romanzo d'esoridio, ovvero "La linea sottile".
Primo libro della duologia omonima, "La linea sottile", che è disponibile sia in ebook che in cartaceo sui principali store online, sancisce l'inizio della carriera di scrittrice della giovane e coraggiosa Denise. Dopo una disavventura editoriale e con l'aiuto e i consigli di alcune sue colleghe e amiche, infatti, Denise ha deciso di azzerare i tramiti e puntare tutto sull'autopubblicazione, dando prova di grande forza d'animo.
In questo 14 Luglio, vede dunque la luce "La linea sottile", romanzo un po' paranormale un po' fantascientifico, che segue le avventure di un gruppo di ragazzi (per lo più ventenni) alle prese con la teoria degli universi paralleli e delle realtà alternative. A quanto pare, infatti, i protagonisti (che potrete conoscere meglio in questo articolo) si muovono non in uno, bensì in due mondi separati da un confine che Beth riesce superare senza sforzo. 
La ventiduenne Beth, di ritorno in Arizona durante le vacanze, scopre infatti che al di là dello specchio si nasconde un universo in cui i suoi sogni sono realtà. E non si tratta di sogni frivoli: Beth vorrebbe che la madre fosse ancora in vita, che la sorellina fosse in salute, che il fratello tornasse a casa.  E tutte queste cose, che nel modo che ha sempre conosciuto sarebbero impossibili, diventano reali quando Beth precipita in un misterioso Mondo Altro
Se volete scoprire come sia possibile che Beth abbia questi poteri, come si evolverà la sua avventura e come sboccerà la dolce storia d'amore che la coinvolgerà, non vi resta che catapultarvi su Amazon e comprare "La linea sottile". 
Oppure potreste tentare la sorte e provare a vincere una delle due copie in palio che Denise Aronica ha deciso di mettere a disposizione per voi! Partecipando a questo giveaway avrete infatti la possibilità di vincere una speciale copia cartacea del romanzo con dedica, segnalibro e con inclusa la novella inedita "Diari di un viaggiatore", ma anche una copia ebook del libro. Come? Semplicemente  seguendo le regole in basso!

Titolo: La linea sottile (La linea sottile#1)
Data di pubblicazione: 14 Luglio 2014
Autrice: Denise Aronica
Prezzo ebook: 2,99 €
Pagine: 222

Quando Beth torna dal college per l’estate nella piccola cittadina di Queen’s Creek, in Arizona, non sa che la sua vita sta cambiare. Senza rendersi conto di come o perché, si ritrova a passare attraverso uno specchio e finisce in un mondo apparentemente simile al suo, ma non del tutto identico. Nella realtà al di là dello specchio, infatti, la madre di Beth, morta suicida anni prima, è viva e vegeta e le appare davanti canticchiando mentre si appresta a fare il bucato. Anche suo fratello maggiore, Joe, scomparso da mesi, si aggira per casa in tutta tranquillità e la sua sorellina più piccola, Amy, da tempo ricoverata in una clinica psichiatrica, sembra stare alla grande. 
Beth scopre che qualsiasi specchio diventa una porta, sotto le dita di chi, come lei, possiede il Dono. E che attraverso quella porta si può avere accesso a infinite possibilità. Infiniti mondi alternativi. Assieme al suo amico immaginario, Peter, e alla sua migliore amica, Charlie, Beth scoprirà la verità sulla sua famiglia e verrà coinvolta in un qualcosa che si rivelerà essere più grande di lei. Qualcosa che potrebbe mandare in frantumi la sua vita. Riuscirà a vegliare su coloro che ama e, allo stesso tempo, a fare la cosa giusta prima che sia troppo tardi?


    
INCIPIT "LA LINEA SOTTILE"

«Dimmi, Elizabeth, come vanno le cose al campus?»Sono già da mezz’ora nello studio del dottor Grayson, il mio “adorabile” psicologo. Erano mesi che non ci mettevo piede e posso tranquillamente affermare che questo posto non mi è per niente mancato.Gli faccio un sorriso cercando di nascondere il nervosismo. Dico che va tutto alla grande e che ho ottimi voti e lui continua a fare conversazione come se fossimo vecchi amici. Peccato il discorso sia praticamente a senso unico. Mi concentro il minimo indispensabile su quello che dice per capire quando è il momento di rispondere a una delle sue domande.Ho dovuto farmi in quattro per arrivare in tempo all’appuntamento. Ogni volta che torno a Phoenix dalla Stanford c’è sempre qualcosa che non va come dovrebbe. Questa mattina uno dei treni era in ritardo e ho perso la coincidenza. Ho avuto a malapena il tempo di passare a casa per posare le mie cose e prendere la macchina.
Osservo l’ambiente con disinteresse. Niente è cambiato dall’ultima volta. L’arredamento è ancora piuttosto retrò, come il dottore del resto. La stanza in cui si tiene la seduta è piena di vecchi mobili in mogano. Avrebbe proprio bisogno di una ventata di freschezza, ma la classe non è acqua, giusto?
Quando sono arrivata il dottor Grayson è stato quasi gentile, quasi. Mi ha chiesto le solite cose senza psicanalizzarmi. Dopo però ha dimostrato di essere esattamente come lo ricordavo, insistendo affinché mi stendessi sulla poltrona dei pazienti, nonostante preferissi restarmene semplicemente seduta.

Con tutto quello che paga mio padre per questa terapia, non posso nemmeno decidere se stare sdraiata oppure no.
Dopo di che, come se non ne avesse avuto abbastanza, ha iniziato a fare domande continuando a chiamarmi Elizabeth. Non so quante volte gli ho detto che preferisco essere chiamata Beth. Il concetto sembra non essergli chiaro, così ho deciso di rinunciare.«Quindi non hai più visto il tuo amico immaginario, Elizabeth?» Mi domanda osservandomi con attenzione da sopra le lenti di quei suoi occhiali dalla montatura antiquata.Abbasso lo sguardo, con la mano accarezzo la pelle verde della poltrona cercando di rilassarmi. «No» mi limito a rispondere.
Sapevo che sarebbe stato uno sbaglio parlare di Peter a mio padre, eppure l’ho fatto, mi sono fidata di lui e in fondo forse non avrei dovuto stupirmi per come sono andate le cose. La sua reazione è stata più che normale. Gli ho confessato di vedere qualcuno che nessun altro vedeva e si è comportato di conseguenza.
Comunque, dopo la piega che hanno preso gli eventi, ho capito che la cosa più giusta da fare, se non voglio passare con il dottor Grayson più tempo di quanto passerei con un eventuale fidanzato, è mentire. Fingere di essere normale è l’unico modo per farmi etichettare come una persona sana di mente e mi riesce abbastanza bene, forse perché sana di mente lo sono sul serio.«Molto bene, davvero» commenta il dottore mentre prende appunti sul suo taccuino. Mi domando se abbia mai sentito parlare di computer portatili. Cerco di immaginarcelo dietro e reprimo una risata. «Hai fatto molti progressi negli ultimi tempi, Elizabeth.»
Alzo gli occhi al cielo ancora una volta al suono del mio nome per intero e sospiro in silenzio. Mi attorciglio una ciocca di capelli tra le dita, un gesto che di solito riesce a calmarmi un po’.«E che mi dici riguardo a tuo fratello, Joe?» Domanda.
Se c’è una cosa di cui non voglio parlare è proprio quella. Tanto meno ho voglia di parlarne con lui. Faccio spallucce, cercando di sembrare disinvolta e disinteressata, ma sono poco credibile e me ne rendo conto.
«Ne so quanto lei. Risulta ancora essere scomparso.»Mugugna continuando a scrivere. Si aspetta che io aggiunga qualcos’altro, ma resto zitta.«Mi ero dimenticato quanto fosse strano questo tizio» se ne esce Peter, che da quando siamo arrivati se ne sta in piedi dall’altro lato della stanza, annoiato almeno quanto me. Eccolo lì, il mio amico immaginario in tutta la sua gloria. Sono passati quasi due anni da quando è entrato nella mia vita.La considerazione che ha appena fatto mi provoca un vero e proprio attacco di ridarella. Fingo di tossire. Cerco di non voltarmi nella sua direzione e rilasso i muscoli del viso come se non fosse successo nulla.Ormai è tutto automatico, fa parte del pacchetto “fai finta di non vedere cose che gli altri non vedono” e mi ci sono abituata, però quando qualcuno è nei paraggi mi impongo una maggiore attenzione.«E senti ancora la sua mancanza?»
«Che domanda stupida» commenta Peter. Concordo in pieno e vorrei ripeterlo al dottore, ma penso che non apprezzerebbe. 

    
GIVEAWAY

(banner by Denise Aronica)

Per partecipare al giveaway dovete seguire queste semplici regole: 

-Iscrivetevi come lettori fissi al blog (potete farlo cliccando nella finestra che riporta la scritta SEGUI QUESTO BLOG);
-Compilate il form sottostante inserendo tutte le informazioni fondamentali: l'indirizzo e-mail a cui potrete essere contattati in caso di vittoria; l'indirizzo fisico completo (quello di casa vostra) a cui spedire la copia in caso di vittoria; Il nome che appare quando lasciate i commenti sul blog; altre informazioni richieste obbligatoriamente.
-Scrivete un commento a questo post rispondendo a questa domanda: "Come sarebbe il vostro universo parallelo ideale?".



E' possibile avere punti extra così:

- Potete seguirmi su Twitter
- Potete seguire Denise su Twitter;
- Potete fare un post sul vostro blog/sito e inserirlo nel form;
- Potete condividere il banner del giveaway (questo) sul vostro blog/sito;
- Potete mettere mi piace sulla pagina Facebook di Atelier dei libri;
- Potete mettere mi piace sulla pagina Faceook di Denise Aronica;
- Potete condividere questo post su Google+!





IL GIVEAWAY SI CHIUDE IL 26 LUGLIO! 

Il primo estratto vincerà la copia cartacea, il secondo quella ebook



58 commenti:

  1. Trama interessante e autrice italiana, il minimo che posso fare è partecipare!!
    Come sarebbe il vostro universo parallelo ideale?
    Beh, sicuramente avrei ancora mia madre al mio fianco. Nessun brutto incidente a distruggere la quotidianità della mia famiglia... Andrei ancora a vedere le partite di calcio a casa di zia e gustarmi la sua lasagna in bianco per cena. Avrei finito la mia laurea in biologia, con magari una specializzazione in biologia marina. Vivrei sempre qui, a Zurigo, con il mio lui ma tornerei spesso, come ora. Almeno 4 volte l'anno. Avrei portato su carta il romanzo che spesso preme per esser scritto e chissà, magari lo avrei anche auto pubblicato!

    RispondiElimina
  2. Partecipo! La trama mi ispira tannntooo *___*

    "Come sarebbe il vostro universo parallelo ideale?"

    Nel mio universo parallelo ideale vorrei più sicurezza in me e più voglia di sorridere. Vorrei più tempo per fare quello che mi piace veramente e mangerei tutto senza ingrassare XD E ovviamente vorrei vicino a me persone che purtroppo non ci sono più!

    RispondiElimina
  3. Fantastico! Un'opportunità strepitosa! Mm..nel mio universo parallelo ideale sarei una sirena, cioè esisterebbero le sirene e io sarei una sirena. Amo il mare e adoro nuotate con i piedi attaccati immaginando di avere una pinna e ondeggiando il resto del corpo. Ha un effetto rilassante su di me, lo adoro.

    RispondiElimina
  4. Vorrei seplicemente vivere felice insieme al mio amore e la mia famiglia e vorrei viaggiare, viaggiare e viaggiare.

    RispondiElimina
  5. CHE BELLA TRAMA!Mi incuriosisce molto! Poi d'altronde è diventato difficile trovare autori italiani che ancora pubblicano il cartaceo!Quindi prima di tutto speriamo che Denise abbia il successo che merita!
    Tuttavia come sarebbe il mio universo parallelo ideale?
    Da fan(boy)girl direi essere milionario per comprarmi tutta la mia wishlist xD
    Ma essendo seri io vorrei un universo in cui mi sentirei amato con le persone vive e quelle che non ci sono più!Io vorrei un universo dove tutti si è buoni!Io vorrei un universo completamente diverso dal nostro mondo!

    RispondiElimina
  6. Partecipo molto volentieri XD
    il mio universo parallelo? vivere in un mondo in cui sono famosa avere intorno a me le persone che amo pure quelle che nn ci sono più e avere meno problemi XD

    RispondiElimina
  7. Partecipo con immenso piacere. Il mio universo parallelo sarebbe un mondo dove l'amicizia non venga inficiata da invidie e gelosie. Come spesso succede nel mondo reale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://plus.google.com/107614314479188560786/posts/fH3aUG73HcS

      Elimina
    2. Glinda ho sbagliato ad inserire l'indirizzo. Ti lascio la mia mail : otrentinaglia@gmail.com

      Elimina
  8. Ciao..trama mooltoo bellaa.. "Il mio universo ideale?"
    Be il mio universo ideale sarebbe un mondo in cui non esisterebbero disuguaglianze economiche e sociali,in cui ritroverei le persone "andate via" troppo presto e in cui potrei vivere bene con le persone a cui tengo ,insomma un mondo semplice e bello..d'altronde la bellezza sta nella semplicità!!

    RispondiElimina
  9. Come sarebbe il vostro universo parallelo ideale?

    il mio universo parallelo ideale sarebbe quello di vivere in un mondo in cui posso avere maggio indipendenza. Non voglio più fare quello che tutti si aspettano da me.

    RispondiElimina
  10. Felicissima di questo giveaway! :D

    "Come sarebbe il vostro universo parallelo ideale?"
    Beh, vorrei che fosse un mondo senza pregiudizi e preconcetti! Un mondo in cui la diversità viene accettata e apprezzata. Soprattutto un mondo in cui l'uomo non deve per forza etichettare ogni cosa solo perchè ha paura dell'ignoto. Un universo/sogno un pò ambizioso ma tanto agognato *^*

    RispondiElimina
  11. Partecipo!^^ La trama mi piace un sacco!**
    Il mio universo parallelo vorrei avere una persona che non è più con me adesso e vorrei poter entrare nelle storie dei libri. :3

    RispondiElimina
  12. Grazie dell'opportunità!
    Sto morendo dalla voglia di leggere questo libro=)

    Comunque, in un' universo parallelo credo che sarei totalmente l'opposto di quello che sono adesso. Probabilmente sarei introversa e con più sicurezza e autostima. Non avrei una passione per le band anni 70-80 e sicuramente non amerei leggere.
    Credo che ucciderei la me dell'altro universo,ahahaha.

    RispondiElimina
  13. Nel mio universo parallelo ideale si potrebbe mangiare senza ingrassare :') ahahah! XD che pensiero profondo!
    Avrei una casa con una cascata (?) molto alla Willy Wonka.
    Saprei volare e respirare sott'acqua e SOPRATTUTTO non ci sarebbe certa gente che conosco! -.-
    P.s. Ho sbagliato ha scrivere il mio nickname nella finestra del random. Ho scritto "ossessione libru" xD

    RispondiElimina
  14. vorrei un universo diverso .Senza malattie e senza persone cattive

    RispondiElimina
  15. L'altro giorno ero al centro commerciale e vedo un papà che chiama il figlio che avrà avuto circa 8 anni. Il padre chiede al figlio: "Ma cosa stai facendo, è un'ora che ti chiamo" e il bambino gli risponde:" Scusa papà,ma stavo parlando con un mio amico dell'universo parallelo". Il padre se lo guarda tra l'incredulo e il divertito, prende il figlio per mano e se ne vanno. Io e il mio ragazzo senza commentare ci guardiamo l'un l'altra e scoppiamo a ridere divertiti!

    RispondiElimina
  16. Grazie mille per questa occasione!
    Nel mio universo parallelo ideale credo che non ci sarebbero tante differenze intorno a me quanto dentro di me. Come Beth vedrei i miei sogni, Il mio Sogno in cui il mio carattere sarebbe l'opposto di quello che è. Avrei mooolti problemi in meno, soprattutto con me stessa. Forse è un pò egoistico ma è una delle cose più grandi che desidero anche se abbastanza banale.
    E sicuramente mi piacerebbe che anche alcune cose esterne a me, come il rapporto fra i miei genitori, fossero diverse, nel bene.

    RispondiElimina
  17. La trama è davvero avvincente, libro non scontato che vorrei davvero leggere! E provo a vincere una copia cartacea *-*
    Come sarebbe il mio mondo parallelo? Un mondo in cui ci si vuole bene realmente, un mondo dove non esistono pugnalate alle spalle, nel quale si può dire realmente ciò che si pensa senza la paura di essere giudicati: un mondo veritiero.
    Grazie mille per l'opportunità!

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Il mio mondo parallelo sarebbe semplicemente pieno di amore sicurezza sul lavoro e felicità...dove nn esistono guerre invidia paura ecc...un mondo con i fiocchi...grazie

    RispondiElimina
  20. Vediamo se ho un poco di fortuna anche qui :£
    Il mio universo parellelo... probabilmente ci vivrebbe una ragazza con le mie stesse sembianze capace di tutto quello che io non ho il coraggio di fare, o che non posso portare a termine a causa di forze maggiori. Una me che viaggerebbe continuamente per il piacere di farlo, incontrando persone diverse e visitando qualsiasi tipo di luogo! Che non si spaventerebbe dei "se" e dei "ma" e si butterebbe a capofito nei suoi desideri.
    Probabilmente, per una cosa così il mio universo parallelo dovrebbe essere molto diverso dal mondo in cui abitiamo tutti i giorni :)

    Ed ecco qui xD Grazie per la bella opportunità ad entrambe e buona fortuna a Denise :D

    RispondiElimina
  21. "Come sarebbe il vostro universo parallelo ideale?".
    Il mio universo parallelo sarebbe probabilmente un posto in cui esista la magia che possa essere usata per curare la gente o per teletrasportarsi in ogni dove!

    RispondiElimina
  22. Il mio universo parallelo ideale sarebbe un universo dove sia possibile entrare in contatto con persone e personaggi che vorrei incontrare, personaggi non esistenti nell'universo non parallelo. Insomma, un universo di persone create dalla mente di scrittori, autori, sceneggiatori... =)

    RispondiElimina
  23. Ciao Glinda...wow questo libro nn lo avevo mai visto...copertina e trame sembrano stupende! Credo che il mio universo parallelo sarebbe lo specchio dei miei desideri....mio padre sarebbe ancora vivo, io avrei una "casa mia" dove vivere e avrei un lavoro....in realtà nn sarebbe nient'altro che la rappresentazione di cose che quando ero piccola davo per scontata avrei avuto ma che poi la "realtà" ha dimostrato essere cose "nn scontate".
    in realtà ho sempre appoggiato le teorie del fisico americano Brian Greene il quale sostiene che la realtà potrebbe consistere di moltissimi, forse infiniti, universi paralleli e separati tra loro di cui nulla sappiamo, ma nei quali condurrebbero la loro esistenza copie di noi stessi, diverse tra loro magari solo per qualche dettaglio.

    RispondiElimina
  24. Proviamo a vincerlo anche qui D: magari sono più fortunata!
    Dunque il mio mondo parallelo... ci ho pensato molte volte a questa storia, non per il libro, ma un sacco di anni fa per conto mio v_v ho una mente un po' pazza *-*
    Comunque sarebbe un mondo senza regole, ma dove tutto fila liscio; dove il male non esiste, dove tutti sono in salute, dove la guerra non esiste e tutti i popoli vanno d'accordo tra di loro; dove tutti hanno ciò che vogliono e non si preoccupano dei soldi; dove non esiste la povertà e non esistono nemmeno le persone ricche, insomma, dove i soldi sono spartiti equamente tra la popolazione, ma in modo che tutti possano prendere ciò che desiderano. Sarebbe un bel mondo utopico, insomma.
    Ovviamente avrei una bella casa con una stanza biblioteca v_v con tutte le parete ricoperte di libri** e magari potrei andare a visitare ogni parte del mondo che più mi piace *Q*

    RispondiElimina
  25. waoo...partecipo sicuramente..!!! questo libro mi incuriosisce tanto .....per quanto riguarda la domanda..... bè è un pò difficile rispondere ... perchè il mondo da sempre è stato soggetto di continue guerre ... di continue uccisioni.. dove prevale da sempre di più l'odio che l'amore.. di più l'invidia che l'amicizia.... dove l'uomo vuole essere sempre al centro del mondo e governare su tutto e tutti ..... quindi il mio mondo parallelo sarebbe un pò un sogno .. un qualcosa di inrealizzabile...nel mio mondo parallelo non esisterà l'invidia..nè l'odio..non esisterà la guerra nè il potere.. il mio mondo sarà una casa per tutti quelli che nel mondo reale si sentono indifesi e inadeguati.. sarà il luogo dove ogniuno di noi si sentirà parte di una famiglia.. sarà un luogo pieno di amore... e amicizia... e ogniuno di noi può avere ciò che desidera senza problemi economici e senza uno stato che li controlli..... perchè non ce n'è bisogno...... nel mio mondo ci saranno le porte chiuse per ogni uomo invidioso.. per ogni uomo assetato di potere.. per ogniu uomo desideroso di guerra... per ogni uomo cannibale......per ogniu uomo che durante la sua vita non ha fatto altro che fare del male ai suoi fratelli e sorelle... praticamente il mio mondo parallelo ideale sarebbe l'opposto del mondo in cui vivimo oggi....
    grazie dell'opportunità

    RispondiElimina
  26. sono ancora in tempo, partecipo anch'io :) ho appena finito di leggere l'ultimo libro, paradiso, della trilogia dei canti delle terre divise, e guarda caso questa domanda cade proprio a pennello. Il mio universo parallelo credo sarebbe come quello che è stato creato da Alec, il protagonista alla fine del libro. Non esisterebbe qualcuno che comanda sopra gli altri. Tutti lavorerebbero ad ugual modo. Se si tagliasse un albero a sua volta se ne pianterebbe un altro, così che non ci fosse il vuoto lasciato da esso. Tutti dovrebbero essere altruisti e si dovrebbe capire che il bene che si fa prima o poi torna. Non dovrebbe esistere la cattiveria e l'invidia, dato che non portano a nulla, ma solo alla distruzione di se stessi e degli altri. Peccato che poi questo sarebbe solo un universo parallelo, e prima o poi dovrei tornare nel vero mondo, pieno di invidia, malvagità e corruzione.
    Grazie della bellissima opportunità :)

    RispondiElimina
  27. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  28. Grazie al post di Denise sul suo blog ho scoperto questo bellissimo blog di cui stranamente non avevo ancora sentito parlare. Colgo anche l'opportunità di partecipare al giveaway anche se so già che non vincerò.
    Allora, come sarebbe il mio universo parallelo... Sicuramente sarebbe un luogo dove riesco a controllare il tempo. Io da brava organizzatrice di qualsiasi attimo della mia vita vorrei sempre avere un paio di ore in più al giorno, e mi piacerebbe tornare indietro per rimediare ai miei errori o visitare le magnifiche epoche del passato.

    RispondiElimina
  29. Partecipo al giveway!!! Tento la sorte per poter leggere questo libro che mi incuriosisce davvero tantissimo, incrociamo le dita ^_^

    Il mio universo parallelo, me lo immagino in un altro stato, sicuramente all'estero, un posto molto caldo e luminoso, dove vivo felice in una casetta immersa nel verde. Qui faccio quello che mi piace di più e sono felice, riesco a conciliare tutto.
    Si il mio universo parallelo ideale è all'insegna del relax. :P

    RispondiElimina
  30. Il mio universo parallelo ideale?
    Quello dove vinco qualche Giveaway :P
    Scherzi a parte...mi piacerebbe vedere come sarebbe la mia vita se non avessi fatto le scelte che ho fatto in questa.
    Sapere se sarei riuscita a tenermi il mio (ex) ragazzo, se avrei coronato il mio sogno di aprire un'impresa. Se sarei riuscita a terminare una storia scritta, ormai, anni fa. Sarebbe bello :)

    RispondiElimina
  31. Universo parallelo eh? Il mio mi vede in un presente sereno, con un passato sereno, niente incertezze, rapporto con i miei genitori pacifico, la persona che ho amato più di me stessa sarebbe ancora al mio fianco e io sorriderei più spesso. Nessuno mi direbbe più hai uno sguardo triste, perchè non ne avrei motivo...tutto ciò che ho sempre desiderato, e vi assicuro è davvero tutto qui, lo avrei.

    RispondiElimina
  32. PARTECIPOO *O*
    Allora il mio universo parallelo ideale? Mmm...
    Sarebbe un'isoletta in mezzo all'oceano, immerso dal mare più cristallino, con le persone a cui più voglio bene.

    RispondiElimina
  33. mmm.. il mio universo parallelo sarebbe gioioso, spensierato, colorato, pieno di libri e unicorni, un mondo in cui la magia esiste e tutti sono in pace e amicizia con tutti. Insomma un favoloso mondo utopico su misura per me :D

    RispondiElimina
  34. Il mio universo parallelo? Mmh.. Beh, penso che sarebbe più o meno così:
    Una casa in un qualsiasi posto tranquillo fuori dall'italia, con le persone a cui voglio bene, con taaanti libri e, soprattutto, con la magia! :D

    RispondiElimina
  35. Sembra molto bello e particolare!!
    Allora nel mio universo parallelo?....innanzi tutto ci tengo a dire che nell'universo dove sono adesso non sto male e che quindi di questo non cambierei quasi nulla...a parte riavere la mia nonnina...mi manca da morire.... ma se penso ad uno stravolgimento totale...bhe vorrei una vita da libro, piena di colpi di scena e di grandi e strazianti amori e naturalmente essere una combattente. (ho sempre adorato le donne guerriere piuttosto che le principessine)...bello sognare ad occhi aperti *.*.... grazie di tutto Glinda ed in bocca al lupo a tutti/e!! ;)

    RispondiElimina
  36. Fantastico Giveaway ^-^ Non vedo l'ora di partecipare!!!
    Vediamo... Il mio universo parallelo ideale, eh? Non so... ci sarebbe di sicuro la magia ^-^ Sì, un mondo pieno di magia, con creature magiche di ogni tipo (fate, vampiri, streghe, lykae, elfi, angeli, demoni e chi ne ha più ne metta...) e luoghi incantati come si leggono solo nei libri. Per completare il tutto ci potremmo aggiungere due lune nel cielo e siamo a posto ^-^

    RispondiElimina
  37. Il mio universo parallelo ideale sarebbe come il mondo creato dalla Rowling *_*

    RispondiElimina
  38. Carino il libro l'ho letto ieri! Ho comperato l'ebook! Storia originale scritto bene...forse solo un po ripetitivo a volte! Mi piace molto il personaggio di Peter e anche il suo corrispondente nell'universo parallelo! Spero che il prossimo libro si più veloce con una trama che ha davvero molto da svelare!! Buona lettura!!!

    RispondiElimina
  39. Sarebbe un mondo col teletrasporto!!! Basta schifosi treni in ritardo e/o soppressi!!! E tempi sprecati!!!

    RispondiElimina
  40. wow partecipo molto volentieri la trama mi piace moltissimo e poi ho letto parecchie recensioni positive...
    il mio universo parallelo sarebbe un mondo in cui non esiste la guerra ma solo pace e calma e tranquillità, io sarei molto più coraggiosa di adesso e vivrei in una baita in montagna immersa in un prato attorniata da mille animali. i miei due cani scorazzerebbero felici nel bosco e Babbo Natale il giorno di Natale parcheggia le sue renne nel mio giardino per portarmi in regalo un bellissimo albero di Natale dai mille colori,
    insomma il mio universo parallelo sarebbe un'oasi di pace e relax.

    RispondiElimina
  41. Il mio universo parallelo sarebbe un luogo/libro dove tu puoi scrivere la tua storia e viverla nel modo in cui l'hai descritta, dove nessuno nasce o muore, e dopo aver vissuto ogni storia si torna al punto di partenza, con un diario fra le mani nel quale scriverai la tua prossima avventura.
    Nel mio universo parallelo i sogni diventano realtà e non hanno controindicazioni.

    RispondiElimina
  42. Partecipo volentieri, vorrei proprio leggere il libro di Denise!
    Il mio universo parallelo ideale sarebbe un mondo dove tutti condividono la mia passione per la lettura, un luogo dove non mi serve aprire un blog o girovagare in internet per trovare qualcuno con le mie stesse passioni, perché mi basta guardarmi attorno. E naturalmente, dato che è un universo dedito alla lettura, i libri costerebbero molto meno e gli autori scriverebbero più per il gusto di ispirare qualcuno con le proprie storie, che per guadagnarci su. E già che ci siamo, esisterebbero degli adattamenti cinematografici stupendi di tutti i libri! :D

    RispondiElimina
  43. Partecipo perchè questo libro proprio lo vorrei leggere :)
    Il mio universo parallelo... è difficile da descrivere perché non ne ho mai pensato uno. Mi piace la mia realtà e soprattutto adoro immergermi nei mondi paralleli creati da altri scrittori, mi piace conoscere e scoprire più che inventare. Forse il mio universo parallelo dovrebbe essere un mondo pieno di porte per accedere ai mille mondi letterari che ho conosciuto...
    Grazie per l'opportunità

    RispondiElimina
  44. Partecipo eccome! ;)

    Il mio universo parallelo... Beh, ovviamente (ed egoisticamente) vorrei che le persone a me care non morissero mai, ma avrei qualche altro desiderio decisamente piu frivolo. Qualche chiletto in meno, tanto per citarne uno ahahah. Nel mio universo, i libri costerebbero tutti meno,anzi, crescerebbero sugli alberi. Immensi frutteti di libri gialli, coltivazioni di paranormal romance, campi di fantasy e via dicendo. Nel mio universo parallelo, ci sarebbe meno commercialità e piu autenticità e si potrebbe mangiare a sazietà senza ingrassare! Ah, e ovviamente la mia cotta sarebbe follemente innamorata di me!

    RispondiElimina
  45. Partecipo molto volentieri:D grazie per questa opportunità!
    Il mio universo parallelo lo immagino come un mondo pieno di animali fantastici, fate e maghi, draghi e cavalieri... Soprattutto immagino un mondo... in cui io possa camminare e stare bene, come avviene nei miei sogni :)

    RispondiElimina
  46. Partecipo a questo giveaway! :)
    Io ho un problema di scarsa autostima e penso che tutte le altre persone ogni volta che mi vedono mi stiano criticando. Nel mio universo parallelo questo non accadrebbe.
    Vivrei nella città dei miei sogni (New York) e avrei una fantastica carriera in un importante società.
    Mi farebbe piacere qualche chilo in meno e qualche libro in più (per compensare "la perdita"). Avrei un meraviglioso ragazzo mulatto, come Jesse Williams (Jackson Avery in Grey's anatomy).
    Grazie mille di questa bellissima opportunità, mi resta solo di incrociare le dita e sperare! :)

    RispondiElimina
  47. partecipo volentieri! Ho seguito il blogtour e questo libro mi incuriosisce molto, seguo anche Denise sul blog.
    Il mio universo parallelo ideale? Un po' più di tempo per tutto, solo questo.
    Grazie

    RispondiElimina
  48. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  49. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  50. Bella iniziativa, partecipo volentieri :)
    Nel mio mondo parallelo ideale le cose brutte sarebbero un brutto voto a scuola o dimenticare le chiavi di casa dai suoceri. Cose piccole, insomma.
    Nel mio mondo perfetto ci sarebbe più bellezza per le piccole cose, come lo sbocciare di un fiore in un campo dove di fiori ce ne sono a bizzeffe e di innumerevoli forme e colori.
    Se tutti noi guardassimo alle piccole cose con più entusiasmo forse saremmo un passo avanti per un mondo perfetto.

    RispondiElimina
  51. Non trovo il mio commento...ripeto il libro mi intriga tantissimo! Non potrei leggere l'ebook. Comunque nel mio mondo parallelo ideale, mi piacerebbe sapere come sarebbe stata la mia vita, se avessi fatto scelte diverse. Diciamo il momento del bivio...e poi' vorrei che fossero' tutti piu' sinceri!

    RispondiElimina
  52. Io partecipo tanto per provare. Se andasse male comunque mi comprerei entrambi i volumi appena uscirà il secondo!
    Il mondo parallelo ideale deve essere magico, nel vero senso della parola
    caldaremail@gmail.com

    RispondiElimina
  53. Wow la cover è pazzesca! La trama mi piace, appena avrò l'e-reader sotto mano, lo comprerò subito. In bocca al lupo a Denise :-P

    RispondiElimina
  54. scusate.. come posso ottenere l'ebook ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angelo, puoi acquistarlo su Amazon :)

      Elimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...