domenica 23 febbraio 2014

Recensione "Legend" di Marie Lu

Come ormai sapete, vista la prossima pubblicazione di "Prodigy", il secondo libro della serie (composta da tre romanzi primari e tre novelle brevi) distopica per Young Adults di Marie Lu, ho deciso di leggere "Legend", edito da Piemme. Non avrei creduto che mi sarei innamorata di questa lettura, ma è successo e ora conto i giorni che mi dividono dal seguito.

Data di uscita: 22 Ottobre 2013
Titolo: Legend (Legend #1)
Editore: Piemme Freeway
Traduzione: Giorgio Salvi
Autore: Marie Lu
Prezzo: € 16.50
Pagine: 264
Il mio voto




Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due, e tra la Repubblica e le Colonie la guerra sembra destinata a non finire mai. June è una quindicenne prodigio, nata e cresciuta in una famiglia appartenente alle più alte sfere della Repubblica. Ha un vero talento nel mettersi nei guai con i suoi superiori e le sue bravate al collegio militare sono spesso decisamente pericolose. Da quando i suoi genitori sono rimasti uccisi in un incidente stradale, l’unico su cui sa di poter sempre contare è il fratello maggiore Metias. Almeno fino al giorno in cui Metias viene assassinato in circostanze misteriose mentre è a guardia di un ospedale. Il primo sospettato è Day, un ragazzo della stessa età di June, ma proveniente dai più miseri bassifondi della Repubblica. Nonché il criminale più ricercato del paese. June ha un unico desiderio, vendicare la morte di suo fratello, ma il giorno in cui la sua strada e quella di Day si incroceranno per la prima volta, niente sarà più come prima.


La mia recensione


“Legend” è il primo romanzo della omonima trilogia distopica nata dalla penna della giovane autrice Marie Lu, che ha saputo mostrare il suo talento e le sue doti narrative in modo inequivocabile. Proprio grazie al talento e alla prosa asciutta e diretta di Marie Lu, il romanzo riesce a essere perfetto per un pubblico eterogeneo di lettori e lettrici di ogni età e sa conquistare sin dalle prime battute dei protagonisti.
Narrato dal doppio punto di vista dei personaggi principali, “Legend” è ambientato in un mondo post-apocalittico in cui si respira aria di oppressione e rivolta, un mondo che cattura e crea quel tipo di suggestione da cui è difficile liberarsi. Era da tempo che un romanzo distopico non mi faceva l’effetto che è riuscito a farmi questo libro e il merito è proprio dell’atmosfera perfetta che permea le sue pagine.
Avventura e adrenalina allo stato puro si mescolano ai sentimenti più disparati, dall’affetto familiare alla voglia di vendetta, dall’amore alla speranza, dalla rassegnazione alla sete di libertà. I fan del genere potrebbero trovare in “Legend” tutto ciò che cercavano e anche di più.
Non lasciatevi trarre in inganno dalla presenza del lato romance! C'è un intreccio romantico, ma non è imperante né invadente, è funzionale alla trama ed e trattato con grande maestria dall'autrice. Per quanto intensa sia la storia tra Day e June, non c'è nulla di smielato, anzi. Oserei dire che, come tutto il romanzo, anche il romanticismo abbia un che di epico e irripetibile. Non c'è bisogno che lo dica, ma la recensione è spoiler free!


«Dovevi portarmi con te» gli sussurro. Poi appoggio la testa sulla sua e scoppio a piangere. In cuor mio, faccio una muta promessa all’assassino di mio fratello.Ti darò la caccia. Batterò le strade di Los Angeles palmo a palmo. Perlustrerò ogni strada della Repubblica se sarà necessario. Ti ingannerò e ti illuderò, mentirò, barerò e ruberò per trovarti, ti spingerò a uscire dal tuo nascondiglio e ti inseguirò finché non ti rimarrà più neanche un buco per nasconderti.Ti prometto questo: ora la tua vita appartiene a me. June, "Legend"

Ci troviamo nell’America del 2130, flagellata da catastrofi naturali e ormai divisa in due fazioni opposte che combattono tra loro: la Repubblica – che è in realtà governata da un regime dittatoriale e opprimente – e le Colonie – popolate da ribelli e guerriglieri. In questo grigio futuro, in cui pestilenze e malattie continuano a colpire i ceti più deboli, in cui la Repubblica tiranneggia la popolazione a colpi di fucile e leggi spietate, conosciamo Day e June, due quindicenni che vivono delle vite agli antipodi, ma le cui sorti sono destinate a legarsi indissolubilmente in un’avventura intricata e pericolosa.
Nata in una famiglia benestante, June è il cadetto “prodigio” di cui tutti parlano. Scaltra e intelligente come pochi, lei è riuscita a ottenere il punteggio più alto durante la famigerata “Prova”, rito di passaggio che a dieci anni ogni ragazzino deve superare per poter scampare ai campi di lavoro forzato. Per lei il mondo è privo di sfumature: ciò che conta è vendicare la morte dell’unica persona che le è sempre stata accanto e che è stata uccisa dalla mano del più ricercato criminale della Repubblica: Day.
Day è una vera e propria “leggenda”: nessuno conosce il suo vero volto, ma tutti sanno che è lui l’artefice dei molteplici crimini compiuti ai danni della Repubblica e a favore dei ceti più poveri. A soli quindici anni lui è il fuorilegge più temuto dal governo, a causa della spavalderia con cui riesce continuamente a ridicolizzare le forze armate e i sistemi di sicurezza della Repubblica. 
Destinati a odiarsi e non conoscendo l’uno l’identità dell’altro, June e Day incrociano i loro cammini e scoprono che l’odio e la disperazione non sono l’unica molla che può spingere a lottare. Perché a volte ciò che sembra ovvio, in realtà non lo è. A volte anche due individui completamente diversi possono condividere qualcosa di profondo e radicato. A volte si è vittime di un male più grande, di un gioco in cui si è solo pedine. Un gioco in cui non esistono bandiere o fazioni, un gioco in cui la speranza e la voglia di giustizia possono fare la differenza.               
Quando avevo sette anni, mio padre tornò a casa dal fronte per una settimana di licenza. Il suo lavoro consisteva nel fare pulizia dopo il passaggio dei soldati della Repubblica, perciò era sempre via e a mia madre è toccato tirarci su da sola. Quando quella volta tornò, le pattuglie cittadine effettuarono un controllo di routine in casa nostra e poi trascinarono mio padre alla centrale di polizia di zona per interrogarlo.La polizia ce lo restituì con due braccia rotte e la faccia insanguinata.Molte notti dopo, immersi una palla di ghiaccio tritato in una latta di benzina, aspettai che il petrolio si solidificasse attorno al ghiaccio e gli diedi fuoco. Poi lo lanciai con una fionda dentro la finestra della centrale di polizia di zona. Ricordo ancora le autopompe che arrivarono a sirene spiegate subito dopo e i resti carbonizzati dell’ala ovest dell’edificio. Non presero mai il colpevole e io non mi feci avanti.
Dopotutto, non c’era alcuna prova.
Avevo commesso il mio primo crimine perfetto.
Mia madre sperava che un giorno mi sarei elevato dalle mie umili radici. Che sarei diventato una persona di successo, magari anche famoso.
Famoso lo sono eccome, ma non credo che sia quello che mia madre aveva in mente. Day, "Legend"
Ciò che colpisce immediatamente di "Legend" è la prosa pulita e schietta con cui Marie Lu descrive scenari agghiacchianti. Pur dovendosela vedere con una storia complessa e ricca di mistero, l'autrice lo fa in modo diretto e senza troppe cerimonie, favorendo la massima immedesimazione con i due personaggi principali. Più di tanti altri distopici in circolazione, la costruzione del mondo in cui si muovono i protagonisti è dettagliata e precisa, netta. Sin da subito è possibile comprenderne le dinamiche ed entrare nel ritmo della storia, senza distrazioni o rallentamenti. Certo, ci sono ancora molte cose da chiarire, dobbiamo ancora immergerci nella vita dei Patrioti e conoscere da vicino le Colonie, ma per ora il lavoro svolto dall'autrice è lodevole.
Una delle cose che ho maggiormente apprezzato di questo romanzo è che non sia stata messa troppa carne al fuoco: c'è il giusto carico emotivo, una buona dose d'azione e rivelazioni, ma non è appesantito da troppe storie secondarie o inutili spiegoni (tipici dei romanzi di genere). In fondo si tratta di un romanzo che narra della fantomatica "scintilla" da cui poi, nei libri successivi, divamperà il fuoco; caricarlo troppo sarebbe stato inutile. Invece, grazie alla narrazione che si concentra principalmente sui due protagonisti principali e la loro crescita interiore, si ha l'opportunità di farsi catturare da essi e assorbire l'enormità di ciò che sta per accadere in futuro.
Parlando di farsi catturare dai personaggi, ho amato Day. E' così tragicamente eroico da commuovere. Il suo essere circondato da un'aura di mistero e leggenda lo rende ancor più speciale: è l'eroe solitario che si batte per la giustizia, in un mondo in cui la giustizia non esiste e il modo in cui June scopre la verità su di lui mi ha incantata. Il legame tra loro due è divino: leggendo l'alternanza dei loro POV sembra di trovarsi al cospetto di una sola anima divisa in due. E non parlo di semplice amore, ma di affinità elettive, di complicità involontaria e incontrollabile. Mi aspetto grandi cose da questi due in futuro. Se vi state chiedendo perché non abbia dato più di quattro stelle, la risposta è facile: avrei voluto di più. Più Day e June assieme, più Tess e più caratterizzazione dei personaggi secondari. Ma arriverà, me lo sento.

«È strano...» dico dopo a Day, mentre siamo rannicchiati insieme sul pavimento. Fuori l’uragano impazza. Tra qualche ora dovremo metterci in marcia. «È strano essere qui con te. Ti conosco appena.Eppure... a volte ho la sensazione che siamo la stessa persona nata in due mondi diversi.» Rimane in silenzio per un momento, giocando distrattamente con i miei capelli. «Mi chiedo come saremmo stati se io fossi nato in una vita come la tua e tu nella mia.Saremmo esattamente come siamo adesso? Sarei uno dei soldati di punta della Repubblica? E tu saresti comunque un famoso criminale?» Sollevo la testa dalla sua spalla e lo guardo. «Non ti ho mai chiesto del tuo soprannome.Perché “Day”?»«Ogni giorno significa altre ventiquattro ore. Ogni giorno è tutto di nuovo possibile. Si vive alla giornata, si muore in un momento, ogni cosa va presa un giorno alla volta.» June e Day, "Legend"


Verdetto: un romanzo che mi ha tolto il fiato

 
Livello sensualità: solo baci e qualche brivido

Compralo scontato cliccando sulla cover!



63 commenti:

  1. Bellissima recensione! Amo questo genere, quindi penso che non devo proprio farmelo scappare! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luce! Se ti piace il genere direi proprio che devi leggerlo al più presto!

      Elimina
  2. Credo che un'opportunità gliela darò :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Gaia, fallo e non te ne pentirai!

      Elimina
  3. bellissima recensione anche io lo ho letto e me ne sono innamorata dalle prime righe e la cosa che mi ha fatto piu piacere e che noi possiamo conoscere nel profondo non solo June ma anche Day cosa che ho amato davvero tantoo.... <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho subito amato le prime righe, il POV di Day mi ha preso proprio da subito e non posso che essere grata all'autrice per aver impostato la serie così.

      Elimina
  4. Splendida recensione, ho letto davvero tanti pareri positivi su questo libro e credo che sarà il prossimo tra le mie letture :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' inevitabile che ci siano molti pareri positivi, è un libro davvero bello! Leggilo, vedrai che non te ne pentirai!

      Elimina
  5. L'ho ordinato e non vedo l'ora di leggerlo *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima! Poi fammi sapere che ne pensi!

      Elimina
  6. Ultimamente il distopico mi affascina (sarà che sto leggendo delirium) questo libro mi attira, sembra molto carino e non mi dispiace che il fattore "amoroso" non sia così di vitale importanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, Delirium è una di quelle serie che ti appassionano e ti fanno innamorare della distopia! Leggi Legend, merita molto :)

      Elimina
  7. Non l'ho ancora letto, ma non credo che lo inizierò molto presto. I distopici non mi piacciono moltissimo, a parte il mio adorato Divergent, e i pochi che ho letto non mi hanno entusiasmato (Delirium), quindi sono un po' scettica. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che Prodigy è più vicino a Divergent che a Delirium, perciò potrebbe piacerti molto!

      Elimina
  8. Mi piacciono i distopici gli ultimi in uscita li ho letti tutti. Se Glinda ha trovato notevole Legend sicuramente lo leggerò al prima! BUONA LETTURA!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona lettura a te e fammi sapere che ne pensi!

      Elimina
  9. Davvero un bellissimo distopico, mi è piaciuto tanto!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, un bellissimo distopico! E poi c'è Day. Day, let me love you.

      Elimina
  10. Bella e utile recensione! Non vedo l'ora di iniziare a leggerlo, sembra fatto molto bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Anche io avevo dei dubbi, invece poi l'ho amato!

      Elimina
  11. Proprio bello....mi è piaciuto tanto... Non vedo l'ora di leggere Prodigy!!!

    RispondiElimina
  12. Aspetto di leggerlo, magnifica recensione *_*

    RispondiElimina
  13. E' già nella mia wishlist!!!
    I brani che hai aggiunto nella recensione sono davvero belli ^-^, mi hanno fatto venire ancora più voglia di leggerlo

    RispondiElimina
  14. Penso proprio che sarà una delle mie prossime letture.. dopo Hunger Games il genere distopico è diventato una moda, un pò come i vampiri dopo Twilight. Ma questo romanzo pare avere una trama molto originale e intrigante.. poi mi fido sempre delle tue 4 stelline xD perciò credo proprio che sarà una delle mie prossime letture!

    RispondiElimina
  15. Sembra fantastico, le frasi che dicono i personaggi sono dolci anche se durante una guerra, spero di leggerlo prima o poi.

    RispondiElimina
  16. Cara Glinda, questo libro mi ispira assai!

    RispondiElimina
  17. accidenti Glinda; se mi fai una recensione così.... come faccio a non leggerlo?!? *-*

    RispondiElimina
  18. Una recensione fantastica! Ho intenzione di leggere il libro da gennaio, ma ogni volta che entravo in libreria venivo sempre catturato da qualcos'altro oppure non ce la facevo con i soldi.
    Adesso, dopo questa recensione, ne ho ancora più voglia!

    RispondiElimina
  19. Davvero ottima recensione, ogni parola che hai scritto e che io ho letto, ha semplicemente spinto di più la voglia di leggerlo!
    Mi ispira davvero tantissimo

    RispondiElimina
  20. Bella recensione, mi piacerebbe proprio leggere questo libro! Grazie di avercelo presentato, vorrei che facesse mandare il fiato anche a me! :)

    RispondiElimina
  21. Ottima recensione, questo libro mi ispira molto perché io adoro i distopici ma aimè per motivi di tempo non l'ho mai letto :/ spero di poter rimediare presto..

    RispondiElimina
  22. Wau! Okay, devo davvero muovermi a leggerlo, e se lo vinco da qualche parte do di matto e me lo divoro! Bellissima la recensione, e quegli estratti... stuzzicano sicuramente la mia curiosità!

    RispondiElimina
  23. Come ti dicevo nel post del giveaway dedicato questo libro mi attira parecchio. Dopo aver letto i teaser che hai inserito nella tua recensione poi la mia voglia è aumentata ancora di più :)

    RispondiElimina
  24. Io ho una passione sfrenata e a volte quasi pericolosa per i romanzi distopici.. Hunger Games mi ha iniziata a questo universo (come probabilmente ha fatto con molti altri), ma Divergent, Delirium e Shatter Me tra gli altri, per non parlare della meravigliosa saga di Angelfall (mi rifiuto di chiamarla con l'orribile titolo italiano) non hanno fatto altro che accrescere questa mia quasi-dipendenza... Legend per me era un must read, e infatti l'ho da poco acquistato e ho iniziato a leggerlo, già lo adoro!

    RispondiElimina
  25. Avevo già letto questa recensione ma, a quanto vedo, non avevo commentato...probabilmente per questioni di tempo o di pigrizia :P
    Ciò che mi attira maggiormente in Legend è il rapporto che si crea tra i due protagonisti, che da rivali diventano complici e pian piano si scoprono anime affini.

    RispondiElimina
  26. bellissima recensione :) avevo tanto sentito parlare di questi libri e di sicuro meritano è uno dei miei generi preferiti stupendi i pezzi tratti dal libro adoro già June mi piacciono le ragazze forti che lottano per quello che amano

    RispondiElimina
  27. Non vedo l'ora di leggerlo, mi piace quando i protagonisti sono agli opposti e mi piace la giusta combinazione di sentimenti e azione

    RispondiElimina
  28. Ero convinta di aver già commentato Legend appena condivisa la recensione, ma mi sbagliavo -.-''
    Cmq...come ho sempre detto i distopici li preferisco vedere sotto forma di film, non so perchè, forse per gli effetti speciali :P
    Legend ha una bella trama e la tua recensione mi incuriosisce un po', potrei anche leggerlo, perchè no ;)

    RispondiElimina
  29. sempre ottime recensioni...questo libro sembra stupendo! spero di poterlo leggere presto e chissà magari ne faranno un film visto che il "distopico" è di moda :) by Flavia

    RispondiElimina
  30. Bellissima recensione Glinda sei grande! non vedo l'ora di leggerlo *_*

    RispondiElimina
  31. Bellissima recensione, come sempre d'altronde! *_* Non vedo l'ora di leggerlo! :D

    RispondiElimina
  32. Bellissima recensione! Il libro non l'ho ancora letto ma mi ispira moltissimo.. L'ho messo subito in lista.. Appena verrà il suo momento lo leggerò:)

    RispondiElimina
  33. E' più o meno un anno che voglio leggere questo libro, da molto prima che fosse annunciata la pubblicazione italiana! E la tua recensione ha solo fatto aumentare la mia curiosità!!!

    RispondiElimina
  34. Caspita, che recensione lunga!!!! Le mie sono molto più strigliate!!!! Mi sono piaciute moltissimo anche le citazioni, e in generale.... voglio leggerlo!!!!! I protagonisti mi hanno già "catturata"!!!

    RispondiElimina
  35. Avevo proprio voglia di altri libri distopici da divorare! :) questo qui sembra fare al caso mio.
    Poi quattro stelline su cinque direi che per essere il primo di una saga ha un ottimo punteggio! **

    RispondiElimina
  36. Adoro i distopici.... da hunger games a divergent a schegge di me....mi manca solo legend ma visto che tendo a snobbare un po'alcuni libri...tra cui questo...non l'ho ancora letto. Spero di ricredermi perché promette tanto dalla tua recensione! Un bacio

    RispondiElimina
  37. Non ho mai letto un romanzo distopico ma questo mi convince molto!!! Aspetto però che escano tutti e 3 per fiondarmi nella lettura che, a quanto pare e mi fido del tuo giudizio, è strepitosa!!!

    RispondiElimina
  38. Dalla recensione pare un libro con i controfiocchi ! Lo aggiungerò alla lista dei libri da avere !

    RispondiElimina
  39. Mi interessa molto questa serie! Ho letto tantissime recensioni positive!

    RispondiElimina
  40. penso che aggiungerò anche questo alla mia tbr list! gran bella recensione! :D

    RispondiElimina
  41. Mi hai decisamente incuriosito!! E' finito dritto dritto nella mia to read list!

    grazie

    RispondiElimina
  42. La tua recensione non ha fatto altro che aumentare la mia curiosità verso questa serie!!!

    RispondiElimina
  43. Se prima volevo leggerlo, ora devo leggerlo XD ad ogni recensione la curiosità aumenta*^*

    RispondiElimina
  44. lo leggerò di sicura, anche perchè mia sorella l'ha comprato, quindi la sua copia scomparirà per un pò... ahahha :)

    RispondiElimina
  45. Sto impazzendo, voglio assolutamente leggere questo libro. Qualsiasi recensione letta su questo libro, non fa che aumentare la mia curiosità su questo libro che molti hanno definito "il miglior distopico di sempre" *-* Non sto più nella pelle.

    RispondiElimina
  46. Ciao Glinda! Grazie per la bella e approfondita recensione!
    Sai che attraverso le tue recensioni riesci a trasmettermi tutte le sensazioni che hai provato durante la lettura di un libro?
    E questo sembra fantastico!
    Perciò grazie due volte!

    RispondiElimina
  47. Ho divorato Legend e Prodigy ognuno in due giorni più o meno.Ultimamente mi sto appassionando ai distopici e ho letto divergent,hunger games...ma Legend è decisamente superiore!!!:D . è diventato uno dei miei libri prediletti se non il mio preferito in assoluto.Sono innamorata pazza di Day!!!È uno schianto ed ha un carattere così dolce e allo stesso tempo sfacciato!*-*...Non c'è stato un personaggio che non abbia catturato la mia attenzione!!!anche quelli secondari!!!:D...inoltre è da quanfo l'ho finito che sto assillando le mie amiche per leggerlo!!!:)...forse lo faranno se non altro per farmi smettere di tartassarle xD...Ma io ho davvero bisogno di una scleraza sulla perfezione di Day con qualcuno xD

    RispondiElimina
  48. Ero un po' riluttante all'idea di leggere la recensione per paura di ricevere 'spoilers' in riferimento al libro, invece sono rimasta colpita dalle tue parole, cara Glinda, e mi è venuta ancora più voglia di leggere il libro.

    RispondiElimina
  49. Ciao!:)
    Adoro il genere distopico, anzi potrei definirlo il mio genere letterario preferito. Ho amato Hunger Games, Divergent,Delirium, Shatter me, e non vedo veramente l'ora di leggere anche Legend.
    Mi ha convinto sopratutto il tuo commento, anche se non ho letto la recensione perché era ''spoiler free'' e io odio gli spoiler..

    RispondiElimina
  50. Ciao Glinda:)
    A dire il vero non sapevo assolutamente nulla questa saga ed è stato proprio merito del tuo blog il fatto che mi capitasse l'occasione venirne a conoscenza.
    La trama mi piace parecchio e poi come sempre le tue parole mi hanno colpita e mi hanno messo tantissima voglia di leggerlo,perciò non vedo l'ora di averlo tra i miei scaffali!

    RispondiElimina
  51. Appena troverò l'occasione di ritrovarmelo tra le dita, il libro sarà mio!
    xx

    RispondiElimina
  52. Appena iniziato, spero che mi piaccia.

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...