giovedì 21 novembre 2013

Regali, ringraziamenti, videonterviste e confessioni. Arriva "Shades of Memories", a grande richiesta, una piccola e romantica novella gratuita di "Shades of Life"


Sognalettori, molti di voi ormai sapranno che la vostra blogger preferita (e poco modesta) ama scrivere. Immagino che lo abbiate intuito dai fiumi di parole che spargo su questo angolo del mondo cibernetico e, i più affezionati di voi, sicuramente avranno anche assistito al momento in cui ho cominciato a muovere i primissimi passi nell'editoria (digitale, per adesso).
Per chi non conoscesse la storia, ecco il riassunto delle puntate precedenti. 
Circa un anno e mezzo fa, ha avuto inizio un'avventura davvero particolare per me. Ho preso parte al concorso letterario I-Fantasy di Fazi, in cui a scegliere le opere finaliste sarebbero stati i lettori. Ho iniziato a scrivere una storia d'amore e fantasmi e, come per magia, ha preso vita "Shades of Life": un romanzo breve, una novella lunga, una storia senza pretese, ma piena di sentimento. Io non so bene come chiamarlo, ecco. Mi limito a definirlo un pezzo del mio cuore e di solito mi basta.
Nel giro di qualche mese, mi sono vista travolgere da un uragano di consensi e soddisfazioni. "Shades of Life" è stato scelto dai lettori come finalista e poi è stato proclamato dalla giuria interna come vincitore del concorso. La mia creatura è stata pubblicata in versione ebook dalla Fazi nella collana Lain, ovvero una delle mie collane preferite in assoluto. Le mie parole sono volate verso una schiera di lettori meravigliosi.
Se, un anno e mezzo, fa qualcuno mi avesse detto che in futuro avrei avuto la mail zeppa di messaggi appartenenti a persone entusiaste per l'ultimo libro che avevano letto, io avrei detto: "Be', certo. E' quello che mi succede ogni giorno!". Ma mai e poi mai avrei creduto al fatto che, il libro per cui tutti questi lettori mi avrebbero scritto, sarebbe stato il mio. IL MIO. 
La mia passione per lo scrivere è smisurata, così come lo era la convinzione che mai avrei trovato il coraggio di dare le mie opere in pasto al pubblico. Eppure, per una strana congiunzione astrale, è successo ed è stato bellissimo. So che, agli occhi di "Scrittori" con la maiuscola che si nutrono di parole e vedono i propri libri esposti sugli scaffali affianco a quelli di Jane Austen, ciò che sto vivendo non è atro che la sciocca illusione di una ragazza che si emoziona per le piccole cose della vita. 
Ma, per me che sono proprio quella ragazza, per me che del mio passato ricordo solo lacrime e tormento, per me che di soddisfazioni così appaganti non ne avevo mai provate, be' per me quella che sto vivendo è un'avventura bella da mozzare il fiato. 
Io, che ogni momento di questa avventura lo vivo con gli occhi ben aperti, sono più che consapevole di dover tutto a chi mi segue e mi sostiene, credendo nella forza delle mie parole, sognando i miei stessi sogni, ridendo delle mie stesse gioie. E quelle persone SIETE VOI: lettori del mio blog, del mio libro, della mia vita; blogger valorosi e pieni di estro, che avete dato una possibilità alla mia storia, credendo in lei; amici sinceri che ho incontrato sul mio cammino. 
Ed è per voi, per dimostrarvi quanto io tenga in considerazione le vostre richieste, che ho deciso di scrivere una piccola novella che vede come protagonisti Juniper e Logan, i fantasmi che infestano il mio cuore e, in parte, anche i vostri. "Shades of Memories", questo è il titolo del capitolo inedito in questione, è il frutto dei vostri desideri espressi in pubblico e in privato. 
Mi avete chiesto di poter accedere a uno scorcio del passato di Logan e Juniper e io ho dato alla mia fantasia il permesso di aprirvi i suoi cancelli.
Non potendovi ringraziare tutti uno per uno, spero che vi accontenterete di un abbraccio collettivo e che apprezzerete questo piccolo, ma prezioso, tassello della storia dei vostri fantasmi innamorati preferiti! Sappiate che le vostre richieste non cadranno mai nel vuoto: i vostri desideri sono chiusi in un cassetto che custodisco con cura e spero di poterli esaudire tutti!

Di seguito troverete un pezzettino dell'estratto e poi tutti i link per leggerlo in versione completa o scaricarlo! In origine "Shadeso of Memories" è stato pubblicato sul blog Reading is Believing, in occasione dell'ultima tappa del "Gruppo di Lettura" che Denise ha dedicato a Shades of Life! 
Ringriazamo tutti la dolce Denise, dunque, che mi ha spinto a condividere con voi questo capitolo inedito della mia storia e che mi ha anche permesso di partecipare a una bellissima intervista fatta dai lettori, a cui ho risposto con un video che condivido anche qui, per tutti quei lettori che non hanno partecipato al "GDL" (guardatemi!).

"Shades of Memories"



Successe così, mentre me ne stavo con la testa posata su una lapide, a guardare le nuvole nel cielo. Logan pizzicava dolcemente le corde della chitarra che gli avevo regalato – ormai la portava sempre a tracolla nella sua custodia di pelle materializzata per l’occasione –, intonando "Candy" di Paolo Nutini. Mi aveva insegnato un sacco di canzoni nuove, da quando eravamo assieme. Diceva che già le conoscevo, ma che le avevo dimenticate ed ero certa che fosse proprio così. Non era facile pensare, persa nell'abisso dei miei ricordi sepolti, ma adoravo lo stesso crogiolarmi nella consapevolezza di avere avuto un passato.
La sua voce mi cullava sempre verso lidi sconosciuti, in cui mi piaceva perdermi. Non ero certa che avesse idea dell’effetto che quella canzone avesse su di me, ma non lo guardai per controllare se stesse sfoggiando uno dei suoi sorrisetti compiaciuti.
Mi limitai a godermi quell’incantevole attimo di pace nel cimitero di Bonaventure, posto che prima quasi temevo e che allora, invece, era diventato uno dei nostri rifugi preferiti. Il vento caldo di mezzogiorno mi scompigliava i capelli, l’erba mi solleticava la pelle nuda delle gambe, lasciate scoperte dal vestito scampanato anni cinquanta che avevo indosso, le vibrazioni della voce roca e sensuale di Logan mi tenevano in uno stato di placida beatitudine.

Strinsi un ciuffo d’erba, sospirai e mi dissi che quel pomeriggio sarebbe potuto durare per anni e io non avrei mai desiderato di essere altrove o di fare altro. E poi, nel preciso istante in cui realizzai di essere nel posto giusto al momento giusto, accadde.
Fui investita da un improvviso senso di nausea. Mi sentii strattonare violentemente, quasi che il mio stesso corpo si stesse rivoltando e tutto ciò che era dentro avesse improvvisamente deciso di venire fuori e viceversa. Nella mia testa esplose un colpo di cannone, o almeno così mi sembrò. Una forza sconosciuta mi chiamò a sé, verso un luogo che non era quello in cui avevo appena desiderato di passare l’eternità.
Qualcosa non andava. Stavo per avere un flashback, ma non era uno dei tanti. Quello sembrava più simile a una discesa libera sulle montagne russe, senza protezioni di sicurezza e da un’altezza spaventosa. Davanti ai miei occhi per un istante vidi il buio, nel mio petto sentii imperversare un tornado. Ero paralizzata. Morivo di paura.
Adelaide! Urlai nella mia testa, quando mi accorsi di non poter usare le labbra per chiedere aiuto a Logan.

Non fartela sotto adesso, ragazza morta. E goditi il mio regalo per voi.


Continua a leggerlo su Issuu

Qui invece c'è il collegamento alla videontervista che ho fatto per rispondere alle domande dei lettori! Sono la solita timida, lo so, ma spero che possa farvi piacere sentirmi vaneggiare su Shades of Life e affini! 
Vi avverto, ero in fase acuta della tonsillite che mi ha tormentato in questi ultimi giorni, ergo: non è colpa mia se ho detto cose imbarazzanti e/o compromettenti.



E qui finisce questo post un po' atipico. Di solito non parlo di me, lascio che la mia personalità traspaia dalle parole che scrivo sui libri che ho letto. Ma oggi era una giornata speciale e spero vi abbia fatto piacere intravedere uno spiraglio dei miei pensieri. 
Sarei felice se mi lasciaste un segno del vostro passaggio, dicendomi cosa pensate dell'estratto e se condivideste questo post e "Shades of Memories", in modo che tutti, ma proprio tutti, sappiano che Juniper e Logan sono tornati!

16 commenti:

  1. Ciao Glinda! Non ho seguito il GdL di SOL perché lo avevo appena letto, ma ad ogni tappa andavo a sbirciare sul blog di Denise perché è sempre bello leggere di Juniper e Logan! Ieri sera poi mi sono vista tutto il video della tua intervista *O* sei carinissima e le domande a cui hai risposto sono davvero interessanti! Mi è tornata la voglia di rituffarmi nel mondo di Juniper e Logan e la voglia di leggere il tuo stile preciso, scorrevole. Quindi mi leggerò subito subito subito Shades of Memories e.. condivido nella mia pagina facebook del blog e twitter!

    RispondiElimina
  2. Sono felicissima di aver organizzato tutto :D e beh ancora una volta dovrei dire grazia a te! L'intervista, te l'ho già detto, è venuta davvero bene e sei dolcissima! Nei prossimi giorni vedrò di mettere l'estratto sul kindle così me lo leggo per bene *__* <3

    RispondiElimina
  3. ciao Glinda non ho letto l'estratto inedito né ho guardato per intero la videointervista perché ho già acquistato il tuo ebook e non voglio che mi venga anticipato niente. appena lo leggo ti faccio sapere cosa ne penso ;-)
    baci

    RispondiElimina
  4. Ciao Glinda! Ho seguito con molto piacere il Gdl organizzato da Denise, ed è sempre un piacere leggere i tuoi post e le tue parole. Questo è solo un bellissimo inizio che ti meriti appieno, gli "Scrittori" con la S maiuscola sono partiti comunque tutti da zero, altro che sciocca illusione, tutti sarebbero stracolmi delle emozioni che hai provato e continui a provare per questa tua bellissima opportunità!
    La tua dolcezza si legge in tutto ciò che scrivi e il tuo modo di interagire con i tuoi lettori (lo ammetto, nella lettura di Sol ogni tanto ho provato qualche brivido di troppo dovuto proprio alle dosi di zucchero che contiene :P) però i tratti esperti della tua penna (o mani in questo caso?) sono sicura ti porteranno molto lontano! Ora non mi resta che scaricare l'estratto :D

    RispondiElimina
  5. Ciao Glinda, ti ho scritto anche su facebook! Spero ti abbia fatto piacere il mio messaggio. Ho finito ieri SOL e Juniper e Logan mi mancavano già. Per fortuna mi sono ritrovata l'estratto "Shades of Memories" sotto gli occhi e ho potuto assaporare ancora una volta il loro amore eterno. Al mio ragazzo non piace questo genere di romanzo, ma appena finito, l'ho chiamato e gli ho detto "Devi leggere Shades of LIfe di Glinda Izabel perchè è quello che provo per te". E poi, come ho già scritto sotto il post di Denise, io e te abbiamo tante cose in comune. Amo anche io il Sud dell'America e tra le città che voglio visitate cerchiate sulla mia cartina degli Stati Uniti appesa in camera c'era proprio Savannah e quando ho letto il nome della città su SOL mi sono emozionata! Tra poco pubblicherò la recensione sul mio blog e spero davvero di renderti giustizia. Scusa il commento lungo, ma non posso fare a meno di renderti partecipe delle mie emozioni! Baci :*

    Pam

    RispondiElimina
  6. Ciao Glinda! Sono felicissima di aver preso parte del gruppo di lettura organizzato da Denise. E' stato un vero piacere leggere un pezzetto del tuo cuore e sono felice che tu abbia deciso di condividere ancora una volta con noi le avvunture di Juniper e Logan.
    Sono anche strafelicissima di sapere che la mia domanda ti è piaciuta più di tutte (sono quella del dolce :D) e che tu mi abbia dato la possibilità di ricevere l'inedito con dedica *___*
    condivido sul mio blog, perché te lo meriti!
    Un bacio e congratulazioni :**

    RispondiElimina
  7. Ciao Glinda!!!Credo ke cn il tuo blog concludo il giro dei posti dove ho lasciato commenti in merito alla tua intervista...spettacolare!!!Nn mi limito a ringraziarti anke qui x aver risposto alle mie domande!!!Sono felice di aver partecipato in primis e di aver letto il tuo romanzo!!!Grazie ancora di tutto!!!!

    RispondiElimina
  8. Glinda, tu sei una persona e una blogger fantastica. Non mi stancherò mai di ripetere che è grazie a te che ho scoperto il mondo degli YA. Sei stata tu a farmi innamorare di un romanzo dopo l'altro ed è grazie a te se oggi sono quella che sono e faccio parte della grande famiglia di Blogger. Se potessi ti direi "grazie" all'infinito, ma sono sicura che nemmeno quello basterebbe a saziare la mia voglia di sdebitarmi con te.
    Ti auguro di realizzare tutti i tuoi sogni. Una parte è già stata esaudita, ma tu non ti arrendere, continua a impegnarti e continua a scrivere e sognare. Noi lo faremo con te!

    RispondiElimina
  9. COMPLIMENTI. E' l'unica cosa che riesco a dirti... perchè da quel poco che ho potuto conoscerti in questo blog, sei una persona e una blogger davvero sincera e una persona carinissima :)

    RispondiElimina
  10. Ciao cara, bellissima intervista....bellissimo estratto!!! Complimenti davvero!! Spero che i tuoi sogni si avverino :D
    P.S.Vogliamo tutti SOL cartaceooooooo!!!

    RispondiElimina
  11. Tutte le parole che ti ho sempre detto, in pubblico come in privato, hanno ragione di essere ancor più vere dopo questo post.
    Sei riuscita ancora una volta a farmi piangere e Shades of memories è assolutamente fantastico! *_* sono senza parole! Posso solamente dire che io so quanto vali e che persona sei, e sono fiera di averti conosciuta e di aver conosciuto il mondo che crei <3

    RispondiElimina
  12. Glinda sei una grande come sempre!!!!! Juniper e Loganli adoro Grazie di <3

    RispondiElimina
  13. Cara Glinda, come ben sai ho già manifestato stanotte la mia gioia per iscritto, però ci tengo moltissimo a lasciare il segno del mio passaggio anche qui! Tu, cara mia, detieni un grande record lo sai?! Quante facciate ci sono in Shades of Memories?! Si insomma, hai capito! In una manciata di facciate sei riuscita a tenermi sulle spine fino in fondo, a farmi anche sorridere e poi improvvisamente a farmi piangere! Tu, mannaggia a te, sei veramente troppo brava!!!!!!
    E devo ammettere che non ho resistito: ho dovuto per forza leggere l'estratto prima di guardare il video! E le tue video-risposte mi sono piaciute assai!
    Se dipendesse da me, farei carte false per farti giungere fin qui dove mi trovo! E dire che nella mia città d'origine c'è la terza manifestazione del libro in Italia.... Mi sento particolarmente impotente in certi momenti, ma confido nel fatto che un giorno ci incontreremo!!!! E chissà che per quel giorno il tuo libro sia finalmente cartaceo così finalmente ci scappa pure l'autografo!!!

    RispondiElimina
  14. Glinda ti adoro!!!! Per me sei una ragazza speciale, dolce e stupenda!
    Grazie per questo inedito, è bellissimo!
    Noi fan e sognalettori del tuo blog aspettiamo sempre e non smetteremo mai di sperare in un cartaceo, e sappiamo che prima o poi lo avremo tra i nostri tesori nelle librerie, perchè è giusto che sia così :)
    Io non mi stancherò mai di seguirti... sei nel mio cuore <3

    Ti voglio bene e ti auguro tutto il bene possibile e oltre!

    RispondiElimina
  15. Sono stata felicissima di partecipare alla lettura di gruppo di SOL e ringrazio anche qui Denise per l'opportunità <3
    Aspettavo questo estratto e finalmente sono riuscita a rileggerlo in santa pace! Oddio bellissimo... mi ha scaldato il cuore e con questo freddo, non è cosa da poco :D
    Vorrei leggere ancora di Juniper e Logan, lo dico anche qui, ti/mi auguro di avere tra le mani SOL cartaceo con tante nuove scene inedite ;-)

    RispondiElimina
  16. Bellissima intervista e speri vivamente che vedremo un seguito di SOl che sarà sicuramente letto in brevissimo tempo dalla sua uscita!!!! Fa sempre piacere sentire la voce dello scrittore ;-) Soprattutto se lo scrittore è come un amico sempre presente tramite il suo blog!

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...