lunedì 28 febbraio 2011

Recensione: Whisper, di Maggie Stiefvater

Oggi tra una pagina e l'altra, come promesso, vi parlerò di Whisper, primo libro  della Books of Faerie sieries, fino ad ora composta da due libri AUTOCONCLUSIVI,  edito il 17 Febbraio dalla Fanucci.
Questo è un romanzo Young Adult, ma non fatevi scoraggiare dalla dicitura "giovani adulti" perchè la storia, sono certa, è in grado di far innamorare lettori e lettrici di tutte le età.

Titolo: Whisper
Prezzo: € 16,00
Editore: Fanucci
Autore: Maggie Stiefvater
Traduzione: Alberto Malcangi
Il mio voto:


La sedicenne Deirdre Monaghan è una musicista incredibilmente timida ma prodigiosamente dotata. Inoltre sta per scoprire di essere una “cloverhand” – una che può vedere le fate. Quando un misterioso ragazzo sbucato dal nulla entra nella sua ordinaria vita di città, Deirdre se ne innamora. Il problema è che l’enigmatico e contraddittorio Luke si scopre essere un “gallowglass” – un assassino senz’anima di fate – e Deirdre sta per essere la sua prossima vittima. Deirdre deve decidere se i sentimenti di Luke verso di lei sono reali, o soltanto un modo per condurla più profondamente nel mondo delle Fate. L’amore di Deirdre per Luke, bello e pericoloso, la costringerà a prendere coscienza dei suoi poteri elfici, e a essere coinvolta in una lotta all’ultimo sangue contro esseri inimmaginabili.



La mia recensione 



Whisper è una poetica e irresistibile fiaba d'amore, e come tutte le migliori fiabe ci parla di magia, sentimenti travolgenti, mostri e regine cattive. La sua lettura mi ha incantata e le sue pagine sono passate tra le mie dita come fili d'oro, incollandomi alla storia che aveva da raccontare. A lettura ultimata il mio sorriso era di soddisfazione e abbandono, e appena ho chiuso gli occhi, al calare delle tenebre, Luke Dillon e le Fate della Stiefvater mi sono tornate in sogno, belle e letali come le ricordavo.

Deirdre -Dee- Monaghan  è una talentuosa arpista della Virginia, che adora suonare ma soffre di una terribile ansia da palcoscenico. Nella torrida estate degli Stati Uniti del Sud, tutti sono riuniti nella scuola della città natale di Deirdre, in attesa del concorcorso di musica più prestigioso del posto. E' quasi arrivato il turno di Dee, quando l'ansia le scuote lo stomaco costringendola a rifugiarsi nella toilette delle ragazze; come ogni sua esibizione, solo dopo aver vomitato sarà pronta a suonare. Mani delicate però le cingeranno i capelli in una coda per impedire che si rovinino, e una dolce voce le sussurrerà qualcosa di divertente all'orecchio. Ecco il primo incontro tra Deirdre e Luke, nulla di meno romantico, eppure nulla di più decisivo. Luke Dillon, abile suonatore di flauto, resterà al fianco di Dee per tutta la giornata, inondandola con la propria vitalità a tal punto da convincerla a formare un duetto per il concorso. Mai musica fu più incantevole e leggiadra di quella suonata dai due ragazzi, così penetrante e unica da sembrare un incantesimo... e qualcosa di magico in quel momento accadrà davvero.

Tra Deirdre e Luke nascerà un sentimento irresistibile, un'attrazione fatale e conturbante che li costringerà a legarsi sempre di più. Luke è come un catalizzatore per Dee, che riesce ad accendere l'animo più vitale della giovane, portandola a scoprire capacità che ignorava di possedere. In lei si affacceranno strani poteri paranormali, e creature mai viste prima cominceranno a bussare alla sua finestra, incantandola e terrorizzandola: fate, folletti, spiritelli... nessuno dei quali sembra essere ben intenzionato. 
Mentre l'attrazione per Luke crescerà in maniera esponenziale, Dee si accorgerà di non essere la prima donna della famiglia ad aver ricevuto questo genere di visite.  Il suo sospetto verrà confermato quando la nonna si comporterà in maniera piuttosto sospetta con Luke, e la costringerà ad indossare un orribile anello di ferro continuando a ripetere: <<Se indossi il ferro Loro non potranno toccarti.>>
Ma chi sono veramente Loro? E come mai la nonna sembra essere così contaria alla sua relazione con Luke Dillon? Lui è il ragazzo perfetto, è sempre lì quando uno di quegli esseri sferra il suo attacco, è sempre pronto a salvarla... Eppure, non tutto è come sembra.

Luke è un assassino senz'anima, e assieme un tragico eroe innamorato. Nulla è più struggente del suo conflitto interiore, niente vi terrorizzerà di più del destino che lo attende se non dovesse portare a termine la sua missione. La Regina delle Fate vuole la testa di Deirdre su di un piatto d'argento, ma perchè? Cos'ha questa semplice ragazzina di così prezioso? Tra perdite tragiche, alleanze inaspettate, Fate incantevoli e amori impossibili, si giungerà ad un epilogo commovente e magico, che vi farà sperare disperatamente in un seguito!

Libro d'esordio di Maggie Stiefvater, Whisper è un mix meraviglioso di realtà e fantastico che mi ha rubato il cuore. In perfetto stile Celtico, l'autrice ha ritratto delle Fate sempre assetate di piaceri e giochi, di balli e melodie. Son proprio le Fate di cui si racconta nelle ballate irlandesi: capaci di rapirti per farti ballare con loro in eterno. Esiste una figura più accattivante e inquietante allo stesso tempo? Il loro essere volubili, la loro mancanza di umanità colpisce e spaventa per tutto il libro, rendendo la storia imprevedibile e conturbante.
Ho amato alla follia Luke Dillon, così struggente e spavaldo che farebbe innamorare chiunque! Altro personaggio fondamentale e molto interessante è James, migliore amico di Dee, che pur avendo un ruolo molto marginale in Whisper, sarà il protagonista del secondo libro della saga!
La narrazione è rapida e profonda, entra nel cuore e apre la fantasia come solo la Stiefvater è in grado di fare. Si può dire che questo libro ricalchi i fasti di Shiver, che invece in Deeper non avevo ritrovato, anche se questo racconto è piacevolmente più solare rispetto a quello sui lupi di Mercy Falls!

Verdetto:  un romanzo in grado di far sognare a tutte le età, per quanto mi riguarda imperdibile. 


12 commenti:

  1. L'ho appena finito di leggere anch'io e l'ho trovato veramente moooolto carino, non siamo ancora a livello di Shiver, che è indubbiamnte migliore, ma Whisper rispecchia comunque la caratteristica principale della Stiefvater che è l'approfondire i sentimenti in modo veramente profondo e coinvolgente e con poche e semplici scene; che dire poi dell'ambientazione? Ovviamente che è fantastica, io poi che adoro l'Irlanda e il mondo Celtico sono veramente stata contenta della scelta!! Fantastico! Mi associo a Glinda quando dice che è imperdibile!

    RispondiElimina
  2. Lo ammetto, adoro le storie di fate!
    Appena letta la tua recensione mi è venuta voglia di leggerne un paio di pagine... Chissà, quasi quasi cedo e lo aggiungo alla lunghissima lista di libri in WishList ;D

    RispondiElimina
  3. questo libro mi farà sognare ne sono sicura....
    poi parla di fate.....e anche se hò quasi 30 anni....io sono sempre una bimba sognatrice e mai nessuno mi toglierà questo mio essere peter pan...
    w i libri che fanno sognare..piangere ed emozionare!!!!

    RispondiElimina
  4. Sono mooolto curiosa di leggere questo libro..soprattutto per il mio interesse nel mondo delle fate..e poi dopo una recensione positiva..allora vado proprio sul sicuro! ;)

    RispondiElimina
  5. L'ho aggiunto alla mia whish list, grazie per la recensione!

    RispondiElimina
  6. sapevo che leggendo la recensione avrei ceduto.. bene, si aggiunge all'ormai chilometrica lista :)

    Fra

    RispondiElimina
  7. a me sinceramente le storie di fate non convincono molto...forse é un preconcetto visto che ho letto solo qualcosa della Hamilton

    RispondiElimina
  8. Sono felice di avervi convinte tutte, e grazie per i complimenti!

    @bookland, penso che avendo letto solo delle fate della Hamilton tu debba dare una chance a questo libro!!

    RispondiElimina
  9. ci proveró :)...lo aggiungo alla wish list ormai infinita

    RispondiElimina
  10. Grazie per questa splendida recensione Glinda. Non vedo l'ora di leggere questo libro, lo desidero troppo!
    Sono contenta che il romanzo d'esordio di Maggie Stiefvater ti sia piacuto! Sicuramente piacerà anche a me *-*.

    RispondiElimina
  11. Mi sto concedendo un'oretta di navigazione fra i blog letterari, quanto mi piace questo blog Glinda, sei ufficialmente fra i miei preferiti!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela! Sono molto onorata dal tuo commento <3

      Elimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...