venerdì 12 gennaio 2018

Anteprima "Lost & Found" di Brigit Young. In anteprima mondiale in Italia un libro struggente e misterioso, tutto da scoprire!


Quando sono venuta a sapere che in Italia sarebbe arrivato in anteprima mondiale il libro "Worth a Thousand Words", ovvero l'esordio di Brigid Young, ho subito desiderato condividere con voi la lieta notizia.
In primo luogo perché non accade spesso che un romanzo di letteratura straniera veda la luce prima da noi che nel resto del mondo e in secondo luogo perché la trama di "Lost & Found" (questo il titolo italiano), mi ha davvero colpito. Sarà che come lei amo la fotografia (mi seguite su Instagram?), sarà che anche io sono stata una ragazzina molto schiva, sarà che conosco la sensazione di non riuscire a stare dietro al mondo, ma la giovane Tillie mi sembra già una cara amica. 
La sua è una storia dolce e struggente: in seguito a un incidente per cui il padre ancora si colpevolizza dopo anni, Tillie soffre di dolore cronico e per sopperire alla sua carenza di connessioni sociali, fotografa tutto quello che le capita a tiro. Tanto da diventare una sorta di detective a scuola e  guadagnare il nomignolo di "Lost & Found". Quando il buffone della classe le si rivolge per risolvere la scomparsa del padre, per Tillie inizierà un'avventura che la porterà a conoscere meglio se stessa. 
Non so dirvi se c'è o meno una storia d'amore, ma in questo caso, con una protagonista così particolare e un bel mistero da scoprire, non mi interessa poi tanto.


Titolo: Lost & found (Autoconclusivo)
Data di pubblicazione: 25 gennaio
Autrice: Brigit Yuong
Editore: Up Feltrinelli
Compralo qui: IBS
Prezzo: 14,00 €
Pagine: 192


In seguito a un incidente d’auto avvenuto quand’era bambina, Tilly zoppica e ha forti dolori se si affatica troppo, mentre il padre, alla guida al momento dell’incidente, non ha mai superato il senso di colpa e vive nell’angoscia. Tilly è timidissima, a scuola non ha amici, ed è appassionata di fotografia: ha tre apparecchi fotografici con i quali immortala tutto, senza posa, in una sorta di fissazione maniacale per l’analisi dell’ambiente scolastico. In questo trova la sua rivincita sociale, diventando l’investigatore della scuola: analizzando migliaia di immagini alla settimana, riesce a ritrovare tutto quello che si è perso, guadagnandosi il soprannome di Lost and found. Quando un suo compagno piuttosto carino le chiede di ritrovare nientemeno che il padre scomparso, comincia per Tilly un’avventura che la farà avvicinare per la prima volta a un coetaneo, ma la metterà anche di fronte a un dilemma etico: fino a che punto ci si può intromettere nella vita degli altri in nome della ricerca della verità? Se gli occhi sono sempre dietro l’obiettivo fotografico non si rischia di non vedere il confine tra privacy e libertà di espressione? 




CHI LO ASPETTA CON ME? IO NON VEDO L'ORA DI LEGGERLO!

6 commenti:

  1. Ioooooooo! Sempre molto interessante. Lea

    RispondiElimina
  2. Sembra interessante, anche se le poche pagine mi spaventano un po' per la costruzione della trama e lo svolgimento della storia. Spero in una tua recensione=)

    RispondiElimina
  3. Grazie Glinda per le bellissime notizie che ci dai sempre in anteprima!! 😍 📖 💖
    Aggiungo anche questo alla wishlist!! 😘

    RispondiElimina
  4. Lo aspetto con ansiaaa! Non finirò mai la mia wishlist Ahahaah

    RispondiElimina
  5. Che bello che sembra questo libro. Mi piace molto la trama sicuramente ha quel qualcosa che fa scattare il lettore a comprare il libro. Un nuovo titolo per l'infinita WL

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...