giovedì 28 febbraio 2013

Words of Love #10



Torna Words of Love, un meme che vi farà impazzire, vi toglierà il fiato e pure il sonno, diventando la vostra nuova ossessione!  In cosa consiste? Semplice!   Ogni settimana trascriverò una scena particolarmente romantica e perché no, un po' hot, da uno dei libri che sto leggendo o che ho letto (diciamo tipo un teaser).  Voi potrete fare lo stesso nei commenti ovviamente ma ricordate che ci troviamo in un blog frequentato da persone di tutte le età, perciò NON sono ammessi passaggi troppo SPINTI, VOLGARI o ESPLICITI! 
E fate anche attenzione a non fare spoiler! Fate i buoni, mi raccomando!


Le mie Words of Love di questa settimana sono tratte da...
Uno Splendido Disastro di Jamie McGuire, un romanzo che ho letto già due volte e per cui sto ancora palpitando. Quello che vi riporto qua stotto è un pezzo davvero emozionante, che ogni volta mi lascia senza fiato. Ah, Travis, cosa non farei per te.


Lui mi fissò per un istante e sentii una fitta al petto. Provai l’impulso quasi incontrollabile di afferrargli il viso e di stampare la mia bocca sulla sua, ma lottai contro l’alcol e gli ormoni che imperversavano nel mio corpo. 
«Notte, Pidge», sussurrò girandosi dall’altra parte. Mi agitai, non ancora pronta per il sonno. «Trav?» dissi, appoggiando il mento sulla spalla. 
«Sì?»
 «So di essere ubriaca e che abbiamo appena litigato furiosamente per questo ma...» «Non ho intenzione di fare sesso con te, perciò smetti di chiedermelo.» 
«Cosa? No!» gridai. Travis scoppiò a ridere e si voltò, guardandomi con dolcezza. 
«Che c’è, Pigeon?» 
Sospirai. «Questo...» dissi posandogli la testa sul petto e mettendogli il braccio attorno alla vita per accoccolarmi il più possibile vicino a lui. Travis si irrigidì e alzò le mani, come se non sapesse che fare. 
«Sei davvero ubriaca.» 

Recensione, Uno Splendido Disastro di Jamie McGuire

Dunque, questa non è una nuova recensione avendo letto io il romanzo nell'estate del 2012, ma era proprio il caso che ve la riproponessi essendo oggi, 28 Febbraio 2013 il giorno in cui Uno Splendido Disastro ha varcato le soglie del nostro Paese. 
Uno splendido disatro è il primo libro della stupenda "Duologia Beautiful" di Jamie McGuire di genere romance e new adult (età compresa orientativamente tra i 16 e i 25 anni) che in America ha letteralmente spopolato. Dopo essere stato ai primi posti delle classifiche per un tempo incalcolabile è stata ufficializzata la notizia che la Warner Bros ne ha comprato i diritti cinematrografici e i fan sono in trepidante attesa del secondo romanzo della serie. In uscita ad Aprile, Walking Disaster racconterà il corso degli eventi dal punto di vista del protagonista maschile Travis e promette scintille. 
Questa notte ho riletto il libro in versione tradotta e non posso che fare un plauso alla traduttrice, che ha fatto un lavoro ECCELLENTE. 

 


Data di pubblicazione: 28 Febbraio 2013
Serie: Duologia Beautiful disaster #1
Titolo originale: Beautiful Disaster
Titolo: Uno Splendido disastro
Traduzione: Adria Tissoni
Autrice: Jamie McGuire
Casa editrice: Garzanti 
Prezzo: 16, 40 €
Pagine:
336
Il mio voto:




Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università, ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo.
Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio.
C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza.
Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un’inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all’anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto…



La mia recensione 


Quando mi è stato proposto di leggere Beautiful Disaster non sapevo bene cosa aspettarmi, se non un romance come tanti altri sulla piazza. Ma dopo averne assaporato le prime righe tutto mi è stato chiaro: in meno di tre pagine questo libro mi è entrato sotto pelle prepotentemente e io non avrei potuto fare altro che amarlo. Divertente, sexy e cupo in modo delizioso, Beautiful Disaster è il libro perfetto per chi desidera perdersi in una storia d'amore ossessionante e mozzafiato, capace di tormentarti fino all'ultima pagina.
Ci tengo a sottolineare che il romanzo in questione non è un semplice Young Adult. Appartenendo al nuovo filone dei "New Adult", presenta contenuti decisamente adulti incluse scene di sesso (anche se non visive o troppo spinte) e violenza, ed è quindi consigliato a un pubblico di lettori maturi (il targhet orientativo è dai 16 ai 25 anni).

Abby Abernathy ha diciannove anni e un passato torbido da cui fuggire. Dopo aver lasciato Las Vegas assieme alla sua migliore amica America "Mare", per studiare nella Eastern University in Kansas, l'unica cosa che desidera è iniziare una nuova vita da brava ragazza stando lontana dai guai. 
Tutto sembra filare liscio sino a quando, durante un sanguinoso incontro di lotta clandestino, i suoi occhi non incontrano quelli castani di Travis Maddox: tatuato, selvaggio e implacabile
Oltre a infiammare la folla con la sua abilità di lottatore, Travis sembra essere in grado di stendere una ragazza con uno schiocco di dita e nessuna alla Eastern University riesce a resistergli. Nessuno tranne Abby Abernathy, che rivede in lui tutto ciò che è determinata a evitare
Irreversibilmente attratto dalla resistenza opposta da Abby, soprannominata da lui "Pidgeon" o -nei momenti più teneri- "Pidge", Travis farà di tutto per entrare nella sua vita e, per la prima volta nella storia, non nelle sue mutandine. Sovvertendo totalmente l'ordine delle cose, Travis e "Pidge" instaureranno un dolcissimo rapporto di amicizia che cambierà per sempre le loro esistenze.

Assieme alla coppia formata da America e Shepley, accoppiata che per altro io adoro alla follia, Travis e Pidgeon diventaranno inseparabili, destando non pochi pettegolezzi tra gli studenti del Campus. Nessuno infatti sembra riuscire ad accettare che il loro sia un rapporto platonico e il tutto non potrà che peggiorare quando una scommessa persa costringerà Abby a dormire nel letto di Travis per un intero mese. Un mese di convivenza e condivisione in cui i due si avvicineranno pericolosamente l'un l'altra, scatenando in chi legge una serie incessante di batticuori e sospiri, di farfalle nello stomaco e brividi lungo la schiena.  Mentre Travis, possessivo, passionale e soggiogato dal suo ingestibile bisogno di trascorrere del tempo con la sua Pidge, farà di tutto pur di rompere le barriere dietro le quali lei ha trincerato il suo cuore, Abby dovrà superare le proprie paure e scegliere se imboccare il triste sentiero che la porterebbe alla redenzione o quello tortuoso, imprevedibile e molto eccitante che potrebbe renderla felice come non mai. 
Travis e Abby, due meteore in rotta di collisione, si troveranno al cospetto del più sconvolgente dei sentimenti che darà filo da torcere al caratteraccio di entrambi, sfociando in uno splendido disastro.

mercoledì 27 febbraio 2013

Anteprima, "Chaos" di Lauren Oliver. Finalmente il seguito di Delirium in Libreria!

Amanti della distopia romantica, è finalmente giunto il momento di godersi un nuovo capitolo della serie che ha fatto innamorare il mondo intero. Si tratta di Chaos di Lauren Oliver, secondo romanzo della Delirium Series in uscita il 5 Marzo per Piemme con una nuova veste grafica conforme a quella Americana.
Dopo aver amato follemente Delirium (la mia recensione) lottato per accelerare la pubblicazione italiana di questa serie e aver letto e recensito Hana in anteprima (qui), non posso che essere felice dell'uscita dell'attesissimo Chaos in cui vedremo finalmente un seguito per le avventure della ribelle Lena nelle Terre Selvagge.

La serie young adult e distopica della Oliver, una delle più innovative e romantiche in circolazione al momento, narra di un mondo futuro oppressivo e grigio. Un mondo in cui l'amore e i sentimenti sono considerati una malattia da cui è obbligatorio essere curati prima di capitolare in uno stato di follia incontrollabile. Secondo i "grandi" che regolano l'universo in cui vive la protagonista Lena, infatti, la soluzione a tutti i problemi in di cui l'umanità è sempre stata vittima è quella di cancellare l'amore, letteralmente. A diciotto anni tutti devono sottoporti alla cura dal Delirium Amoris Nervosum, una procedura che consente agli esseri umani di vivere in pace, felici e... spaventosamente vuoti. 
Lena aveva quasi diciotto anni quando in Delirium l'abbiamo conosciuta e il suo futuro era a portata di mano. Dopo aver visto sua madre impazzire per il Delrium, cioè impazzire per quella brutta malattia che è l'amore, non vedeva l'ora di ricevere la cura. 
Ma poi Alex era piombato nella sua vita, con i suoi racconti di Terre Selvagge in cui gli Invalidi, ovvero i ribelli non curati, vivono liberamente amandosi e godendo di ogni bellezza che il mondo ha da offrire e tutto per Lena è cambiato. Proprio quando quel folle sogno di libertà, di felicità e d'amore sembrava essere a un palmo da lei, però, il destino le aveva portato via ciò che l'aveva riportata alla vita nel modo più brutale possibile. E ora, in Chaos, scopriremo quale sarà la sorte della giovane, sola e ribelle Lena, sperduta nelle Terre Selvagge. 
Nuove avventure, nuovi amori e scoperte assolutamente sconcertanti in pieno stile Oliver, sono gli ingredienti che hanno fatto impazzire i lettori di tutto il mondo e che io non vedo l'ora di assaporare.
 
Come molti di voi sapranno, la bellisisma trilogia della Oliver sta per essere trasformata dalla Fox in una SERIE TV i cui protagonisti principali saranno la famosa Emma Roberts nei panni della protagonista Lena, e Daren Kagasoff (Vita segreta di una teenager americana) che vestirà i panni di Alex
Il casting è attualmente in corso e il pilot deve ancora essere girato, tuttavia è davvero alta l'attenzione che ruota attorno a questa serie e non posso negare le aspettative che io nutro per essa.  Visti gli utlimi deludenti risultati delle trasposizioni cinematografiche di romanzi che ho amato (per esempio Beautiful Creatures), è molto confortante l'idea che Delirium venga trasposto in un TV SHOW e, pur non apprezzando particolarmente l'attore che interpreterà Alex, ci sono ottime possibilità che la Fox faccia un buon lavoro con questa serie.

LA SERIE TV E' STATA CANCELLATA


sabato 23 febbraio 2013

Recensione "Alla ricerca dell'ultima verità" di Karen Marie Moning

E' difficile spiegare con quanta trepidazione io abbia atteso l'uscita di questo quarto romanzo della serie Fever di Karen Marie Moning, che vi ricordo essere composta da cinque romanzi già scritti, tre spin-off su Dani in corso di pubblicazione e altri due romanzi sui personaggi originali che usciranno dal 2015 in poi. Di questa serie ho già recensito il primo romanzo "Il segreto del libro proibito" (qui), il secondo romanzo "Il mistero del talismano perduto"(qui) e il terzo libro "La maledizione della luna nera (qui).

Titolo: Alla ricerca dell'ultima verità (Fever #4)
Data di Pubblicazione: 14 Febbraio 2013 
Autrice: Karen Marie Moning 
Traduttore: Andrea Bruno 
Editore: Leggereditore 
Prezzo: 12.00 €
Pagine: 464 
Il mio voto:



MacKayla Lane si trova nuda sul freddo pavimento di pietra di una chiesa, in balia del Signore Domine che un tempo ha giurato di uccidere. Lontana da casa, incapace di controllare i suoi appetiti sessuali, MacKayla è ora completamente irretita dall’incantesimo del Signore Domine…
Lui le ha rubato il passato, ma lei non permetterà mai che l’assassino di sua sorella possa rubarle anche il futuro. Eppure, neanche il più potente tra i veggenti può competere con il Signore Domine, che ha scatenato in Mac un insaziabile desiderio sessuale che la consuma. Solo le parole misteriose del diario di Alina possono salvarla.
Mentre i suoi genitori adottivi sono scomparsi e la vita dei suoi cari è sotto assedio, Mac sta per trovarsi faccia a faccia con una sconvolgente verità su se stessa… e sul mondo che pensava di conoscere. 




La mia recensione



Per chi non l'avesse ancora compreso, la Fever Series è a mio parere la più bella, originale e travolgente serie Urban Fantasy per adulti in circolazione al momento. Per usare le parole della saggia Charlaine Harris: "Una serie meravigliosa: fatevi un favore e leggete qualcosa fuori dagli schemi." 
Questo quarto romanzo su MacKayla Lane, veggente-sidhe alle prese con il micidiale popolo Fatato che le ha stravolto la vita, ha avuto un effetto così assuefacente da spingermi a comprare il quinto in lingua originale, per divorarlo in un boccone. Non stupitevi insomma se nella seguente recensione vi imbatterete in deliri adoranti e lodi sperticate perché, per quanto mi riguarda, Karen Marie Moning ha dato vita a una storia unica nel suo genere, imparagonabile con tutto ciò che ho letto, e ha dato voce a personaggi indimenticabili capaci di lasciarti in balia di un'ossessione incontrollabile e con un indelebile marchio sul collo (leggasi Jericho Barrons)
Come al solito farò del mio meglio per offrirvi una recensione spoiler free, ma mi perdonerete qualche rivelazione piccante sui due protagonisti principali e sull'evolversi del mondo, spero.


A ventidue anni MacKayla "Mac" Lane può dire di essere andata all'inferno e ritorno, quasi letteralmente.
Mac è una potente Veggente-Sidhe, è cioè in grado di vedere oltre l'incanto dei malevoli esseri fatati e, grazie al suo dono speciale, è capace di ucciderli in caso di necessita e, per usare le sue parole, il solo essere fatato buono è un essere fatato morto. Al fianco del misterioso e rovente Jericho Barrons e con una schiera di alleati poco affidabili, Mac da la caccia al Sinsar Dubh, il libro oscuro e sensiente che contiene il potere oscuro del Re Unseelie.
Dublino, la città di Mac cui si era recata per indagare sulla morte della sorella Alina, è ora la sua casa, il suo rifugio, la sua croce e la sua delizia. Ma Dublino dopo la notte di Halloween non è più la stessa. Tutto il mondo è cambiato, i muri sono crollati: è l'apocalisse. Mac è perduta nello stato di Pri-ya, trasformatasi in una creatura assetata di piacere ma priva di "lucidità mentale".
La Moning ci aveva avvertiti: "Alla ricerca dell'ultima verità" è un libro oscuro. Aspettatevi orrori indicibili, rivelazioni strazianti e momenti così bollenti da rischiare di mandare a fuoco le pagine.

 
Essendo Mac persa nello stato di Pri-ya, i primi capitolo del romanzo sono stati affidati alla voce narrante di Dani, personaggio controverso e un po' immaturo che riesce a irritarmi come pochi. Fortunatamente il silenzio di MacKayla è destinato a durare poco.
Grazie al prezioso (o dovrei dire indecente?) aiuto del supersensuale Jericho Barrons, Mac riesce a tornare in sé, pronta a portare a termine la sua missione. Più forte e "magica" che mai, simile un feroce animale mistico, Mac deve però vedersela con le conseguenze delle prove che ha superato e con i metodi particolari con cui con Jericho Barrons l'ha "aiutata" a guarire dall'oblio in cui si era smarrita. Se pensate di aver visto volare scintille tra quei due nei libri precedenti, be' dovrete davvero procurarvi degli occhiali protettivi questa volta. Fidatevi sulla parola senza che io vi sveli i dettagli scabrosi che potrebbero causarvi dei problemi cardiaci.
Lasciate solo che vi dica che ho odiato ogni momento in cui Barrons non era presente nel libro e che certi loro "discorsi silenziosi" mi hanno turbata così tanto da portarmi all'affanno. La tensione che scorre tra Jericho (non posso non pensare a particolari sconci scrivendo il suo nome) e Mac causa dipendenza. 

venerdì 22 febbraio 2013

Anteprima, The Selection di Kiera Cass. Distopia, amore e giochi crudeli presto in libreria!

The Elite (The Selection, #2)Se siete dei sognatori incalliti che vivrebbero di storie in cui bei principi salvano damigelle in pericolo da un mondo crudele e malvagio, The Selecion di Keira Cass potrebbe essere il libro che stavate aspettando. 
Uscirà il 12 marzo per la Sperling & Kupfer, quello che in America è stato un vero e proprio caso editoriale sia in positivo che in negativo. The  Selection, primo romanzo di una trilogia distopica e romantica, ha infatti diviso il pubblico in due: alcuni lo hanno amato alla follia, osannandolo per la sua originalità e il marcato tocco romance, altri lo hanno trovato impossibile da accettare in quanto anti-femminista e poco realistico. Be', che dire? Io attendo con ansia di vedere quale effetto avrà questo romanzo sui lettori italiani e ammetto che anche solo per la bella cover sono impaziente di leggerlo. La Sperling ha furbescamente deciso di mantenere la bellissima grafica originale del romanzo e io, che avevo già messo The Selection ai primi posti di una mia classifica Cover Love, non posso che esserne deliziata. 

Il libro è ambientato in un mondo futuro, reduce dalla Quarta Guerra Mondiale che ha rimodellato l'assetto geografico della nostra Terra. Illea è il nome del Regno che ha presto il posto degli U.S.A, e America è il nome della protagonista della storia.
America vive in una realtà in cui la povertà, la criminalità e la divisione sociale la fanno da padrone. I cittadini di Illea sono classificati da caste di appartenenza che definiscono la loro rilevanza e la loro ricchezza. I regnanti osservano il loro mondo attraverso freddi occhi, godendosi le proprie ricchezze, giocando con le vite dei propri sudditi, letteralmente.
Quando l'erede al trono raggiunge l'età adatta per concedersi una compagna, infatti, alle giovani ragazze del regno viene data l'opportunità di essere 'prescelte' per la Selezione. Un reality show tramite il quale viene scelta la futura Principessa di Illea. 
A sedici anni tutte vorrebbero essere prescelte, tutte tranne la ribelle America, che crede di aver trovato già l'amore di cui ha sempre sognato. Quando però la sorte le da la possibilità di risollevare le tragiche condizioni economiche in cui verte la sua famiglia, America si trova intrappolata in un gioco fatto di fasti, intrighi di corte e pericolo nascosti.  Un gioco a cui tutti possono assistere e in cui è in palio il suo cuore. 


35 RAGAZZE. UNA SOLA CORONA. 
LA COMPETIZIONE PIÙ IMPORTANTE

giovedì 21 febbraio 2013

Giveaway: cinque ingressi per il Mantova Comics 2013 e cinque copie di Albion!



Miei adorati sognalettori è con estrema gioia che scrivo questo post, denso di sorprese e regali meravigliosi, regali per voi e per me. Sapete qual è uno dei sogni che più spesso riempie il mio cuore? Be', credo di no. Ve lo dico io, allora: tra i più speciali dei miei sogni c'è quello di incontrare gli autori che più amo e i lettori di Atelier dei Libri, parlare con loro, ridere assieme, discutere della passione che ci lega così tanto.
Incredibile come i sogni si avverino, a volte. Un po' come succede nei bei film della Disney, quella candelina spenta sulla torta di compleanno a occhi chiusi si trasforma in una realtà fantastica. Immagino che non stiate nella pelle all'idea di sapere dove questo post porterà e io non posso che assecondarvi e rivelare tutto, anche se l'emozione mi fa tremare le dita.

IL 10 MARZO SARO' OSPITE AL MANTOVA COMICS & GAMES PER MODERARE UNA FANTASTICA CONFERENZA SULL'URBAN FANTASY IN CUI INTERVISTERO' FRANCESCO FALCONI, MAURIZIO TEMPORIN E LA DOLCISSIMA ANITA BOOK!


Ecco uno stralcio dell'articolo che potrete trovare sul sito 

Vera intenditrice di ogni tipo di letteratura fantastica, Glinda è una delle principali e più seguite blogger di genere in Italia: il suo blog, “L’atelier dei libri”, è un vero e proprio punto di riferimento per un numero sempre crescente di appassionati di fantasy, paranormal romance e mistery. Nell’ambito delle kermesse mantovana, Glinda Izabel modererà una conferenza sull’Urban Fantasy, genere ormai divenuto un vero e proprio fenomeno di costume!
Protagonisti assoluti del panel saranno gli autori che onorano il festival con la loro presenza: Francesco Falconi, talentuoso e vulcanico autore di tantissimi libri fantasy, l’ultimo dei quali, MUSES (Mondadori), ha riscosso un incredibile successo di pubblico e critica; Maurizio Temporin, artista poliedrico noto agli amanti del fantasy per la trilogia IRIS (Giunti), una straordinaria pietra miliare nel genere YA, tanto da divenire oggetto di culto. Chiude il trio la bravissima Anita Book, la più celebre book reporter del web, che di libri se ne intende perché ne legge e ne scrive!

Inutile che vi dica quanto sia emozionata all'idea di incontrarmi con autori di un tale calibro e poterli torturare con le mie domande folli! 
Il programma è vasto e variegato e sono fiera di poter dire che anche Rossano Trentin della TZLA (il mio super Agente Letterario, per intenderci), vi prenderà parte. Come? Be', ma nello specialissimo modo che gli è più congeniale: cercando nuovi talenti letterari!
Sì, avete capito bene, ragazzi. Se avete un romanzo nel cassetto oltre che la volontà di conoscere gli autori ospiti e me, allora fareste bene a prenotare un treno per Mantova, perché i vostri sogni potrebbero realizzarsi!


In concomitanza con l'inizio della fiera del Mantova Comics & Games uscirà Albion, primo promettente romanzo della nuova casa editrice Limited Edition Books. Urban Fantasy e avventura cappa e spada si mescolano in Albion creando qualcosa di unico che profuma di antico e magico. Albion verrà lanciato proprio al Mantova Comics e tutti gli occhi sono puntati su questa nuova promettente uscita di cui presto vi parlerò ancora meglio.


Per dimostrare quanta voglia abbia di incontrarvi, di farvi conoscere il mondo dell'Urban Fantasy e i migliori esponenti del genere che abbiamo in Italia, ho deciso di organizzare UNO STRAORDINARIO GIVEAWAY CHE VI PERMETTERA' DI VINCERE CINQUE INGRESSI PER IL MANTOVA COMICS AND GAMES E CINQUE COPIE DI ALBION!!









lunedì 18 febbraio 2013

Cover Love #73

 
Torna Cover Love, rubrica inventata da me che viene postata ogni Lunedì e consiste in una classifica in cui vi mostrerò tre cover che mi hanno rubato il cuore, che siano esse di libri italiani, stranieri, vecchi o nuovi!
La rubrica è nata per una mia particolare peculiarità, che sono sicura non è solo mia, ovvero quella di prendermi delle cotte pazzesche per le cover dei libri, che mi attraggono come il miele attrae un orsetto. Spesso e volentieri mi innamoro più della copertina che del libro stesso...!
Così nasce una rubrica in cui sfogare la mia follia per le cover, e condividerla con voi! Vorrei che partecipaste ovviamente scegliendo quale, secondo voi, è la cover più bella tra le tre da me selezionate e mescolandone l'ordine di classifica, in modo da formarne una vostra!
 
 
Bene, la mia classifica della scorsa settimana era questa
 
Haunting VioletThe Art of Disappearing
 
 1. Haunting Violet
2. The art of disappearing
3. Stay
 
E SECONDO I VOSTRI VOTI LA COVER LOVE QUEEN DI QUESTA SETTIMANA E'...

   
THE ART OF DISAPPEARING!
The Art of Disappearing 
 Il mio secondo posto è diventato primo mentre Haunting Violet, che comunque avete davvero molto apprezzato, è finito in seconda posizione. Stay non si è mosso dalla terza, su quello almeno eravamo d'accordo!
 
 
 
 
E ORA, PRONTI A UNA NUOVA COVER LOVE? Come sempre io vi do' le cover e voi potete votarle secondo le vostre preferenze.
 
 

 
 1. Zenn Scarlett

Why
 
Oh, è stupenda. Non ho dubbi: mi sono innamorata di questa cover. I colori sono semplicemente mozzafiato, ipnotici. E' comeassistere a un tramondo universale, incredibile.
Non trovo tante parole per motivare la mia scelta. Semplicemente questa copertina secondo me è strabiliante contro ogni limite.
Insomma, una ragazza su una barca che naviga nell'universo e guarda la Terra dall'alto? Be', mi inchino al cospetto del curatore grafico di questo progetto.
 
Zenn Scarlett 
 Trama tradotta da me
 
 
Zenn Scarlett è una brillante, determinata, a volte un po' troppo sveglia, diciassettenne che studia con impegno per diventare una exoveterinaria. Ciò vuol dire che lei si specializzerà su esotiche forme di vita a liene, quasi tutte molto pericolose. Il suo anno da novizia nella  Ciscan Cloister Exovet Clinic su Marte la vedrà lavorare con pazienti alieni da Whalehounds della stazza di un fienile a cuccioli di Kiran Sunkiller delle colossali creature fluttuanti che da grandi saranno in grado di portare una città intera sulle loro spalle.

Ma dopo una serie di fuge inesplicabili di animali dalla scuola e altri disastri, il Cloister è in reale pericolo di essere distrutta da un gruppo di alieni. Se ciò succedesse, Zenn sa quale sarebbe il terribile destino delle creature che lei ama.

Ora deve smascherare chi c'è dietro i terribili eventi che tormentano la sua scuola, prima che qualcuno venga ferito o ucciso, prima che tutto ciò a cui tiene venga portato via da lei e della sua famiglia per sempre. Per risolvere tale mistero e vivere per poterne raccontare la storia, Zenn deve applicare le sue nuove potenzialità di exoveterinariao per lavorare in modi che non avrebbe mai immaginato, e nel processo imparare quanto potente e compassionevole ed empatica possa essere.
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...