venerdì 23 maggio 2014

Anteprima "Noi siamo grandi come la vita" di Ava Dellaira. La commovente storia di un'adolescente alle prese con la perdita, il dolore e l'amore

Love Letters to the DeadQuesta, sì, è un'anteprima che mi emoziona. Perché sento in qualche modo una particolare connessione con questo libro dal primissimo istante in cui, qualche mese fa, ho posato gli occhi sulla sua copertina incredibile e sulla sua favolosa trama. Avrei dovuto già parlarvene, ma aspettavo il momento giusto e quando, se non ora che è stata ufficializzata la data di pubblicazione italiana? Non potrei essere più felice di così, lo ammetto. E lo so che starete mandando sguardi sospettosi allo schermo perché ultimamente ogni volta che confesso le mie aspettative riguardo a un libro poi finisce con una delusione, ma che posso fare? Sono una sognatrice e mi innamoro facilmente delle idee. Forse dovrò fare i conti con la delusione, poi, ma va bene così.

Tornando a noi, uscirà il 3 Giugno per Sperling & Kupfer (con la copertina originale!), il romanzo autoconlcusivo "Noi siamo grandi come la vita" di Ava Dellaira, libro unico nel suo genere che ha fatto commuovere il pubblico dei lettori americani. 

Si tratta infatti di uno young adult diverso, un po' strano, un po' magico, che incanta già dalla premessa: un'adolescente ha perso la sorelle che amava tanto, e riesce a sentirsi più vicina a lei scrivendo lettere a tutti i cantanti (morti) che la lei adorava.


Tutto è iniziato con un compito in classe che diceva di scrivere una lettera a una persona morta (da qui il titolo originale del libro "Love letters to the dead"). Laurel ha scelto di scrivere a  Kurt Cobain perché sua sorella May lo amava alla follia e perché sia lui che May sono morti giovanissimi. 
Quando scrive a Kurt, Laurel scopre di sentirsi meglio parlando della propria vita a qualcuno che non c'è più. Di riuscire quasi a sentirsi più vicina a May. Così inizia a tenere un diario pieno zeppo di lettere indirizzate a persone che non ha mai conosciuto, Janis Joplin, Amy Winehouse, Heath Ledger e tanti altri. Lettere di cui solo lei è a conoscenza, in cui parla della vita, dell'inizio del liceo, delle nuove amicizie, del primo amore. Ma anche di cose più dolorose. Come la perdita di  May, il dolore, il modo in cui lei si senta colpevole per la sua morte. 
Una storia di amicizia, amore, crescita e dolore. Di morte, sì, ma anche di vita. Di quella vita che non è facile vivere, ma che è meravigliosa a suo modo.



Titolo: Noi siamo grandi come la vita
Data di uscita: 3 giugno 2014
Editore: Speling & Kupfer
Autrice: Ava Dellaira
Prezzo: 16,90 €
Pagine: 324

Tutto comincia con un compito in classe. «Scrivi una lettera a una persona famosa che non c’è più.» Per Laurel è il primo giorno in una nuova scuola, e si sente trepidante, spaventata, e con tanta voglia e paura di cominciare. Si sente anche vuota: quel vuoto gigantesco che si chiama May, la sorella più grande che se n’è andata silenziosamente durante l’estate, lasciandole un dolore esterrefatto e incredulo. Laurel scrive a Kurt Cobain, perché era il cantante preferito di May. E poi scrive a Amy Winehouse, Elizabeth Bishop, River Phoenix. Tutte persone che sua sorella amava. E che, come May, sono morte. Persone che possono ascoltare ciò che Laurel ha da raccontare – il suo primo anno di liceo, le cotte, le amicizie, l’emozione di crescere – e aiutarla a comprendere, e superare, un dolore troppo grande per i suoi quindici anni.

Lo aspettate anche voi? Quali sono le vostre sensazioni riguardo a questo romanzo? Io non vedo l'ora di leggerlo!

19 commenti:

  1. Io VOGLIO questo libro!!! Non vedo l'ora! u.u
    E la cover mi piace troppo! La trovo molto delicata e dolce!
    Speriamo che non la cambino all'ultimo come è successo per "ti fidi di me?" (che delusione che è stata...)
    Prego perché questa lettura non mi deluda :)

    RispondiElimina
  2. La trama è veramente originale, e penso che il romanzo sia struggente e delicato... Lo aggiungerò alla mia (infinita!!!) wish list !!!

    RispondiElimina
  3. mi ispira veramente tanto!! lo leggerò sicuramente

    RispondiElimina
  4. Ho sentito parlare benissimo di questo libro dai booktubers stranieri e sono molto curiosa; unica pecca secondo me è il titolo scelto per l'edizione italiana!

    RispondiElimina
  5. L'ho letto proprio la settimana scorsa e l'ho amato, anche se mi aspettavo qualcosina in più!Sono felicissima che arrivi qui da noi, e che la Sperling abbia mantenuto la meravigliosa cover originale *__*

    RispondiElimina
  6. wow bellissimo!! Non posso non leggerlo, la trama è qualcosa che non ho mai sentito e poi lei scrive una lettera a Kurt Cobain <3 mio, assolutamente mio!
    La cover è bellissima però uff il titolooooooooo non potevano solo tradurlo? perchè lo cambiano proprio? Uffààà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo il titolo italiano fa un po' schifetto :(

      Elimina
  7. la trama è davvero originale...e la cover è davvero molto molto bella!!

    RispondiElimina
  8. Ci penserò su... :) Prima voglia sentire i vostri commenti!
    Il bello è che sembrerebbe che TUTTI i libri abbiano riscosso grandi successi in America e poi....delusione totale! Quindi i casi son 2...o è una balla per farceli comprare o gli americani hanno gusti diversi dai nostri (per essere gentile) ahahahah :D

    RispondiElimina
  9. Mi spiace ma non mi piace... la trama è originale, ma sinceramente leggere di una che scrive lettere a cantanti morti, di cui tra l'altro non sono fan... no non mi intriga per nulla... poi le storie triste di per sè non mi piacciono :(

    RispondiElimina
  10. Sono curiosissima di leggerlo!! *-* Questo è esattamente il genere di libri che di solito adoro (lo so, sono masochista!xD)
    E la cover...me ne sono innamorata dalla prima volta che l'ho vista!! *-*

    RispondiElimina
  11. Io lo sto leggendo in inglese..non è bellissimo come tutti dicono, ma è molto profondo:)

    RispondiElimina
  12. bellissimo! è da parecchio che voglio leggerlo.. personalmente avrei preferito una traduzione del titolo letterale..

    RispondiElimina
  13. Già solo leggendo la tra ho avuto i brividi...penso proprio che lo leggerò 😍

    RispondiElimina
  14. La cover è bellissima e anche la storia sembra bellissima

    RispondiElimina
  15. Io ho iniziato a leggerlo proprio oggi,lo trovo molto scorrevole,sono curiosa
    di vedere come si snocciola la storia.

    RispondiElimina
  16. Devo...leggerlo...assolutamente...

    RispondiElimina
  17. Letters To The Dead, o Noi siamo grandi come la vita, è un libro nel quale mi rispecchio molto, avendo subito una grave perdita a dodici anni. E' un must have, ma leggendo in ebook ormai di cartacei ne vedo ben pochi. Morirei per averlo in mano!

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...