venerdì 19 ottobre 2012

Words of Love #4


Per la vostra (e la mia) felicità, torna Words of Love, un meme settimanale che vi farà impazzire, vi toglierà il fiato e pure il sonno, diventando la vostra nuova ossessione!
In cosa consiste? Semplice! 
Ogni settimana trascriverò una scena particolarmente romantica e perché no, un po' hot, da uno dei libri che sto leggendo o che ho letto (diciamo tipo un teaser).
Voi potrete fare lo stesso nei commenti ovviamente ma ricordate che ci troviamo in un blog frequentato da persone di tutte le età, perciò NON sono ammessi passaggi troppo SPINTI, VOLGARI o ESPLICITI! E fate anche attenzione a non fare spoiler! Fate i buoni, mi raccomando!


Le mie Words of Love di questa settimana sono tratte da...

Schegge di Me di Taereh Mafi, romanzo bellissimo che vi consiglio caldamente! (qui la mia recensione)



Gli faccio scivolare le mani sotto la maglietta, e lui soffoca un gemito che si trasforma in un bacio, un bacio che dice che Adam ha bisogno di me, mi desidera e si strugge dalla voglia di avermi. E' è un desiderio così intenso che pare una tortura. 
Adam si distende su di me creando infiniti punti di contatto col mio corpo, uno per ciascuna terminazione nervosa. Mi fa scivolare la mano destra dietro la nuca e con la sinistra mi tiene stretta, e mentre le sue labbra scendono un bacio alla volta verso lo scollo del mio vestito, mi chiedo perchè sono ancora vestita. 
Sono una nuvola scossa da tuoni e lampi, potrei riversare una pioggia di lacrime da un momento all'altro. Il mio cuore batte di gioia gioia gioia. Non ricordo cosa significa respirare.

Non ho mai

mai

mai

saputo

cosa significa sentire. 



* * *


Ragazzi! Queste sì che sono parole che fanno sciogliere, vero? Ora vi chiedo: se non avete letto ancora questo libro, cosa state aspettando?!


Sotto con i vostri pareri e le vostre Words of Love!

29 commenti:

  1. l'ho letto e devo dire che il rapporto tra loro due ma anche quello con il rivale mi ha entusiasmato! bellissime words of love!^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti spero che in Italia arrivi anche la novella dal punto di vista del villain, perché io sono curiosa. Altrimenti, ovviamente, la leggo in inglese.

      Elimina
  2. Mi hai ricordato che ho sempre più voglia di sapere come continuerà questa storia XD Speriamo il seguito esca presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buauhsuhahsa! Sembriamo un po' pervert. Bastano due belle parole d'amore e si impazzisce per i seguiti. Io sono davvero fangirl per questa serie. Ogni volta che quei due si toccano fanno scintille, come piace ame.

      Elimina
  3. Tratto da"Sulle ali di un angelo" (il terzo della serie hush-hush)di Becca Fitzpatrick:
    -Io capisco solo una cosa,ormai- si voltò, gli occhi di un nero luminoso -Che farei di tutto per te, anche se significasse andare contro i miei istinti, la mia natura. Rinuncerei a tutto ciò che possiedo, persino alla mia anima, per te. E se questo non è amore, è la cosa mogliore che ho.-
    Non sapevo come ruspondere. Niente sembrava adeguato, così presi il suo volto tra le mani e baciai le sue labbra contratte, risolute. Lentamente le sue labbra si fusero alle mie. Assaporai quella deliziosa passione, che mi percorreva la pelle come un brivido, mentre la sua bocca sorgeva e sprofondava nella mia. Non volevo che fosse arrabbiato, volevo che si fidasse di me come io mi fidavo di lui. -Angelo-.........

    Io ho adorato questo libro e chi non lo acesse letto lo consiglio vivamente (ovviamente leggendo prima i 2 volumi precedenti). ♡♥♡♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non li ho letti, sai? Ma una delle mie migliori amiche mi minaccia ogni volta che può, sperando di convincermi a farlo e dato che li ho penso che mi lancerò nella lettura al più presto. I need love!

      Elimina
  4. aH pero',intriganti,ogni parola che leggo,per mia natura,mi porta ad immaginare una scena e queste sono davvero HOT !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì Lily, davvero hot per essere un libro YA!!

      Elimina
  5. Che meraviglia, mi fanno sognare questi due e il libro mi è piaciuto molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me, il loro amore è favoloso. Di quelli che ti scalda il cuore (e non solo)!!

      Elimina
  6. Hai proprio ragione SS. Cosa sto aspettando????

    RispondiElimina
  7. ...ho la risposta: troppi libri *_* e troppo poco tempo per leggerli!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, SS, è vero lista infinitaaa! Non dirlo a me, please <3

      Elimina
  8. Glinda! Certo che ho letto "Schegge di me"! Dopo la tua recensione sono letteralmente corsa a comprarlo! E nel libro ci sono moltissime "words of love" che si potrebbero citare oltre a questa!
    Purtroppo ultimamente sono davvero occupata, per cui è ormai da un mese che non leggo (è una tortura quotidiana non avere tempo da dedicare alla lettura). Che rabbia! Rimando di nuovo l'appuntamento alla settimana prossima, sperando di avere del materiale da pubblicare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh-oh-oh *risata da gallinella compiaciuta*

      E' vero che è pieno di words of love Schegge di me, io ho preso quelle che mi sono venute sotto mano per prime perché il libro pullula di momenti dolcissimi e anche piccantelli. Dai spero che per il prossimo appuntamento tu abbia qualcosa da farci leggere!

      Elimina
  9. Molto molto "hot", come direbbero gli americani.
    Letto e amato proprio per la freschezza e la poesia delle sue parole. Bellissimo romanzo. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero bellissimo e il suo lato hot mi ha colpita perché non me lo aspettavo! *_*

      Elimina
  10. Glinda,credo tu abbia scelto un bellissimo brano. Schegge di me è una bellissima storia in grado di conquistare il cuore di tutti. Attendo con ansia il seguito. Il mio estratto oggi è un pò piccante.


    Gli toccò la guancia"Il mio Alec" bisbigliò. Come neve sotto la pioggia di primavera,la tensione si allentò. Lui la baciò sfiorandole appena le labbra. la tastò con la bocca come chi assapora un vino prelibato. Joy aveva già sperimentato quella tenerezza nascosta sotto la vernice di ghiaccio e d'orgoglio che la copriva. Alec la stese delicatamente sul materasso davanti al fuoco e subito Joy tornò tra le sue braccia. Il duca di Belmore baciava con la stessa autorità e sicurezza che avevano attratto l'apprendista strega. Lei adorava il suo sapore,la sensazione erotica della sua lingua contro la propria. Le faceva desiderare qualcosa di più,le provocava il bisogno di essergli ancora più vicina. Niente al mondo era più meraviglioso che essere stretta,baciata da lui,amata da lui.

    Tratto da Joy la strega di Jill Barnett

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sono felice che ti sia piaciuto questo brano e io pure aspetto con ansia crescente il secondo. L'ho amato quel libro.

      Bello il tuo estratto, piccante al punto giusto. Pensa che non lo conoscevo il libro che stai leggendo, ora ne sono incuriosita!

      Elimina
  11. Ho solo un commento: ADAM!*occhi a cuoricino*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho un altro: voglio il secondo *O*

      Elimina
  12. Non ho ancora letto Schegge di me ma è nelle mie intenzioni rimediare al più presto!! Nel frattempo sto leggendo Delirium *___* ed ecco un estratto da questo libro! :D

    «Sei sicura che essere come tutti gli altri ti renderà felice?»
    Un sussurro impercettibile; il suo alito sul mio orecchio e sul collo, la sua bocca che mi sfiora la pelle. E penso che in quel momento potrei davvero essere morta. Magari il cane mi ha morso e sono stata colpita in testa e questo è tutto un sogno, il resto del mondo si è dissolto. Soltanto lui. Soltanto io. Soltanto noi.
    «Non conosco nessun altro modo.» Sento la mia bocca che si apre, non sento le parole che escono ma eccole lì, che galleggiano nel buio.
    Lui dice: «Lascia che te lo mostri».
    E poi ci stiamo baciando. O almeno, credo che ci stiamo baciando, l’ho soltanto visto fare un paio di volte, veloci beccate a bocca chiusa ai matrimoni o in occasioni formali. Ma questo è diverso da qualsiasi cosa io abbia visto o immaginato o anche solo sognato: questo è come la musica o ballare ma meglio di tutti e due. La sua bocca è leggermente aperta, quindi schiudo anche la mia. Le sue labbra sono morbide, la stessa
    pressione dolce della voce delicata e insistente nella mia testa che continua a dire Sì.
    Il calore dentro di me sta aumentando, a ondate leggere che si ingrossano e si infrangono e mi fanno sentire come se stessi galleggiando. Le sue dita si intrecciano ai miei capelli, mi avvolgono il collo e la nuca, mi sfiorano le spalle, e senza neanche pensarci o volerlo le mie mani trovano il suo petto, si muovono sul calore della sua pelle, sulle ossa delle sue scapole come ali, sulla curva della sua mascella, appena ricoperta di peli; è tutto strano e sconosciuto e splendidamente, squisitamente nuovo. Il cuore mi batte in petto talmente forte da farmi male ma è un tipo di dolore buono, come la sensazione che si ha il primo vero giorno d’autunno, quando l’aria è frizzante e i bordi delle foglie si stanno infiammando e il vento odora vagamente di fumo, come la fine e l’inizio di qualcosa allo stesso tempo. Sotto la mia mano giurerei di sentire il suo cuore battere una risposta, un’eco immediata del mio, come se i nostri corpi si stessero parlando.
    E all'improvviso è tutto chiaro, di una chiarezza così ridicola e stupida che mi viene voglia di ridere. È questo quello che voglio. Questa è l’unica cosa che io abbia mai voluto. Tutto il resto, ogni singolo secondo di ogni singolo giorno che ci sia stato prima di questo preciso istante, di questo bacio, non ha significato nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh porca miseria. C'è un motivo per cui io amo DELIRIUM, è chiaro no? E' STUPENDO. AAAAH.

      ALEX ALEX ALEX ALEX

      *SWOOON*

      Elimina
    2. Grazie Nym....di <3 avevo temporaneamente dimenticato (o fatto finta) Alex.....voglio Pandemonium e Requiem .... ;)

      Elimina
  13. Mi ricordo quella scena!!davvero bella!

    RispondiElimina
  14. Juliette e Adam che brividi .....un libro che ho adorato <3

    RispondiElimina
  15. Mi tirò a se e, senza preavviso, mi sollevò e mi mise a sedere sul piano di lavoro. Il mio viso era all'altezza del suo. Mi fissò con un sorriso tenebroso, seducente. E fu allora che capii che quel momento aleggiava nelle mie fantasie ormai da giorni.
    - Togliti il cappello -. Le parole mi rotolarono fuori dalla bocca prima che riuscissi a fermarle.
    Se lo girò al contrario, con la visiera all'indietro.
    Mi avvicinai. Qualcosa dentro di me mi diceva di fermarmi, ma spinsi quella voce nell'angolo più recondito della mente.
    Lui posò le mani sul ripiano, proprio accanto ai miei fianchi. Piegò la testa di lato e si avvicinò. Il suo odore, di terra umida, mi travolse.
    Inspirai quel profumo intenso. No. Non era la cosa giusta da fare. Non quella, non con Patch. Lui era pazzesco. in modo positivo, certo, ma anche in modo negativo. Molto negativo.
    - Credo che dovresti spostarti - sussurrai. - Dovresti proprio spostarti.
    - Spostarmi dove? qui? -. Posò la bocca sulla mia spalla. - O qui? -. La appoggiò sul collo.
    Il mio cervello non riusciva a elaborare alcun pensiero logico.
    La bocca di Patch saliva verso la mascella, succhiando delicatamente la pelle...

    Tratto da Il bacio dell'angelo caduto di Becca Fitzpatrick
    *-*

    RispondiElimina
  16. Mi tirò a se e, senza preavviso, mi sollevò e mi mise a sedere sul piano di lavoro. Il mio viso era all'altezza del suo. Mi fissò con un sorriso tenebroso, seducente. E fu allora che capii che quel momento aleggiava nelle mie fantasie ormai da giorni.
    - Togliti il cappello -. Le parole mi rotolarono fuori dalla bocca prima che riuscissi a fermarle.
    Se lo girò al contrario, con la visiera all'indietro.
    Mi avvicinai. Qualcosa dentro di me mi diceva di fermarmi, ma spinsi quella voce nell'angolo più recondito della mente.
    Lui posò le mani sul ripiano, proprio accanto ai miei fianchi. Piegò la testa di lato e si avvicinò. Il suo odore, di terra umida, mi travolse.
    Inspirai quel profumo intenso. No. Non era la cosa giusta da fare. Non quella, non con Patch. Lui era pazzesco. in modo positivo, certo, ma anche in modo negativo. Molto negativo.
    - Credo che dovresti spostarti - sussurrai. - Dovresti proprio spostarti.
    - Spostarmi dove? qui? -. Posò la bocca sulla mia spalla. - O qui? -. La appoggiò sul collo.
    Il mio cervello non riusciva a elaborare alcun pensiero logico.
    La bocca di Patch saliva verso la mascella, succhiando delicatamente la pelle...

    Tratto da Il bacio dell'angelo caduto di Becca Fitzpatrick
    *-*

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...