giovedì 5 gennaio 2012

Recensione in anteprima, Switched-Il segreto del regno perduto, di Amanda Hocking

Letto in un giorno e mezzo nel periodo pre-natalizio, Switched è il primo romanzo dell'autrice/caso editoriale, Amanda Hocking (qui per saperne di più). Primo romanzo della Trylle Trilogy, Switched-Il segreto del regno perduto, è un libro Young Adult di genere  Fantasy, giovane e godibile che presenta nuove interessanti creature ai lettori italiani.

Titolo: Switched-Il segreto del regno perduto 
In libreria: 20 gennaio 2012
Traduttore: Silvia Pellegrini
Autore: Amanda Hocking 
Editore: Fazi/Lain
Euro: 12,00 €
Pagine: 334  
Il mio voto:

Wendy Everly sa di essere diversa dalle altre ragazze, ha scoperto di possedere un potere oscuro che le permette di influenzare le decisioni altrui, un potere segreto che non può rivelare a nessuno. La scuola della piccola cittadina di provincia in cui si è trasferita con la famiglia, le sta stretta, il rapporto con la madre è conflittuale, tutto sembra insopportabile finché una notte si presenta alla finestra della sua stanza il misterioso e affascinante Finn, da poco in città. L'arrivo di Finn sconvolge il mondo di Wendy. Questo strano ragazzo possiede la chiave de suo passato e le risposte sui suoi poteri e rappresenta la porta d'accesso a un luogo che Wendy non avrebbe mai immaginato potesse esistere.

La mia recensione 

Come primo di una trilogia, Switched-Il segreto del regno perduto, sa intrigare e incuriosire con nuove tematiche e un piglio fresco e originale. 
Inzialmente autopubblicato da Amanda Hocking su Amazon come apri pista per la Trylle Trilogy, il romanzo è stato ultimamente acquistato in tutto il mondo da grandi Case Editrici. La serie farà il suo debutto ufficiale a Gennaio, non solo in Italia ma anche negli Stati Uniti, dove in realtà ha già riscosso un notevole successo di pubblico. 
La perseveranza e la determinazione della giovane autrice Amanda Hocking ha dunque dato vita a un vero e proprio caso editoriale, la cui chiave del successo si nasconde nella semplicità della sua narrazione: diretta e ammiccante.

Switched è una fiaba moderna che narra di Troll e luogi incantati, in cui tutto è possibile e in cui la protagonista verrà catapultata. A quasi diciott'anni, Wendy  ha un carattere impossibile da controllare e una matassa di capelli intrattabili. Ma, soprattutto, ha un passato da dimenticare e un potere da nascondere
Dopo un terribile incidente che ha letteralmente spedito sua madre in manicomio, Wendy ha trascorso la vita a saltare da una città all'altra, in compagnia della zia e dell'adorato fratello. Nessun posto sembra essere adatto a lei, nessun luogo riesce a farla sentire a casa, nemmeno la piccola e tranqulla cittadina che la zia ha scelto per un ennesimo nuovo inizio. 
Quello che la Hocking dipinge è il classico e sempre apprezzato ritratto della ragazza ribelle che cerca di uniformarsi ai propri coetanei, nel disperato tentativo di apparire normale. In Wendy però si nasconde molto di più che un temperamento aggressivo e incontenibile e la verità sulla protagonista non tarderà ad arrivare. 

Sarà Finn, l'affascinante ragazzo per cui Wendy prova una particolare attrazione, a rivelarle la verità sulla loro strana natura. 
La naturalezza con cui tutto accade e prende forma, dal momento della rivelazione in poi, risulta tanto piacevole  e intrigante quanto sfuggente e forse affrettata. 
Un mondo nuovo aspetta Wendy, un posto pronto ad accogliere le sue stranezze senza guardarla dall'alto in basso. 
Il destino scintillante e fulgido che attende il suo arrivo, l' attirerà a sé con forza e Wendy non potrà che cedere al richiamo di una vita migliore. Ciò che non immagina è che l'offerta di Finn nasconde molto di più di una promessa di libertà e felicità e Wendy lo imparerà a proprie spese. 
La vita a volte ha uno strano modo di combinare le cose e Amanda Hocking sembra saperlo bene: difficoltà, colpi di scena e rivelazioni si sussegiranno in Switched sino all'ultima pagina, ma forse troppo rapidamente.

Per quanto la storia risulti interessante e originale, trattando il tema dei Troll e di creature simili non ancora inflazionate, manca un tantino di sostanza.
Non si può ignorare il modo in cui la Hocking, riesca a mantenere alto l'interesse dei lettori, con pregevoli guizzi di fantasia e senza appesantire la trama con improbabili o eccessivi momenti romantici. 
Tuttavia sia la caratterizzazione dei personaggi principali che l'approfondimento della storia in sé è alquanto superficiale. La cosa lascia sì spazio a una buona dose di mistero e voglia di scoprire di più su Wendy e le sue avvenutre, ma anche a una innumerevole serie di punti interrogativi che saranno risolti solo nei capitoli precedenti. 
Veiene da pensare che la Hocking avrebbe fatto meglio ad accorpare i vari volumi della trilogia in un unico tomo, dato che Switched sembra più un primo capitolo di un libro che un primo romanzo di una serie.
Non ci resta dunque che appellarci al buon cuore della Fazi, chedendo che il secondo capitolo della trilogia Trylle non venga pubblicato a distanza di un anno.

 
Verdetto: un libro che appassiona e si legge d'un fiato, adatto a un pubblico giovane che cerca una fantastica avvenutra non troppo impegnativa.

55 commenti:

  1. L'avevo inserito in lista ma adesso la tua recensione mi lascia qualche dubbio, credo che sospenderò il giudizio in attesa del secondo volume!!!

    RispondiElimina
  2. Lo voglio! Bella recensione!! ;-) Il 20 corro in libreria a prenderlo! Speriamo ci sia, e speriamo che mio papà mi porti!!! ;-D è propio il mio genere!! ;-))) Ciao!

    RispondiElimina
  3. Bella recensione Glinda!
    Abbiamo avuto più o meno la stessa impressione.. buone le idee di base ma un po' affrettato il racconto nell'insieme .. qualche approfondimento in più io l'avrei gradito!

    RispondiElimina
  4. Recensione molto esaustiva! Io sono daccordo sulla prima parte in cui affermi che la chiave del successo di Switched si nasconde nella semplicità della narrazione però a me non è sembrato superficiale, certo ha lasciato aperte molte porte ma in fondo è il primo capitolo di una trilogia... forse è giusto così! ;)

    RispondiElimina
  5. mi lascia un pò perplessa l'imbastitura complessiva del romanzo: una ragazza dal carattere diffice, con una brutta storia alle spalle, un segreto che sta per esserle rivelato e l'immancabile ragazzo misterioso che le aprirà un nuovo magico mondo.
    Mi sembra che alla fine sia sempre la stessa storia un pò rimescolata.
    Però magari mi sbaglio! Per questo sono curiosa di leggerlo, poi le tue tre stelline mi fanno ben sperare!!!

    RispondiElimina
  6. Hai detto bene..la perseveranza e la determinazione sono doti sempre più carenti in questi tempi.....la maggior parte delle persone vuole tutto e subito anzi pare che gli spetta ogni cosa di diritto

    RispondiElimina
  7. Non ho mai letto nulla di Amanda Hocking ma questo libro mi attrae ....

    Bella la tua recensione su una cosa sono pienamente d'accordo sul fatto che questo libro sia una fiaba moderna - sono curiosa di vedere come è descritta la storia.
    Mi attira anche la strana natura di Wendy e dell'affascinante ragazzo da cui è attratta ....... come sarà descritto tutto ciò?!

    RispondiElimina
  8. Mi aspetto molto da questo libro, spero non mi deluda...dalla tua recensione splendida come sempre non posso che continuare ad aspettare con ansia Switched! *-*

    RispondiElimina
  9. La trama di questo libro mi piace tantissimo e trovo che anche la cover sia bellissima. Spero di poterlo leggere presto

    RispondiElimina
  10. La tua recensione mi lascia un po' perplessa ma, dato che le idee di base sono buone e dato che questo libro è nella mia lista desideri, voglio leggerlo ugualmente...magari il seguito sarà migliore!! ;)

    RispondiElimina
  11. Questo libro mi attira da impazzire! La storia di Wendy sarà quasi sicuramente strepitosa (lo so, non devo avere così tante aspettative)... Incrocio le ditaaaa!

    RispondiElimina
  12. Ho letto poco sull'argomento..mi ricorda un pò Wings..sinceramente non mi convince tantissimo, ma la tua recensione mi fa ben sperare !! :)

    RispondiElimina
  13. L'idea di centrare una storia su troll con sembianze umane è originale. Finora queste creature si sono intraviste poco nei romanzi fantasy e sempre nel ruolo di cattivi essenzialmente goffi e tonti.
    Il fatto che la storia e la caratterizzazione dei personaggi pecchino di superficialità mi dispiace un po', ma, essendo il primo volume della serie, si può sempre contare su alcuni miglioramenti nei libri successivi. :-)

    RispondiElimina
  14. Sinceramente, i troll non sono i miei personaggi preferiti, però le fiabe sono sempre bellissime! Voglio proprio sapere TUTTO sulla vita di Wendy, che (solo il nome) ricorda il mondo delle fiabe ^^

    RispondiElimina
  15. Non amo i Troll!
    Saprà farmi cambiare idea questo libro?

    RispondiElimina
  16. Wow, come trama mi ispira parecchio, non mi capita spesso di leggere di troll, per ora mi sono limitata a fate, elfi, vampiri, mannari e altre creature fantastiche. Dalla trama non sembra molto brutto anche se l'inizio mi ricorda un pochino Fallen di Lauren Kate.
    Devo dire che il fatto che sia una trilogia mi manda un pò giù visti i tempi di alcune case editrici, vabbè nel caso mi appassionasse alla follia potrei forse riuscire a aspettarlo...
    Grazie per averl segnalato!

    RispondiElimina
  17. Sembra molto carino! Sui troll non ho letto nulla..hahahahaha :D Di certo,sotto questo punto di vista è molto originale :)

    RispondiElimina
  18. A inizio 2012 questo è già il secondo libro in cui mi imbatto che ha esordito con un'autopubblicazione per poi arrivare alla grande editoria!
    Dalla trama sembra un romanzo davvero godibile. Il personaggio principale, Wendy, forse sembra poco originale così come l'incipit della soria ma per il resto mi incuriosisce parecchio.
    Adoro i troll e sono curiosa soprattutto di scoprire in che modo li ha caratterizzati l'autrice.
    Peccato solo che non sia autoconclusivo.

    RispondiElimina
  19. Non mi piace tanto il fatto che non sia per niente autoconclusivo, ma vabbè, sempre una trilogia è, quindi sorvoliamo.
    Sono curiosa di vedere come viene adattato il troll, mitica creatura orribile approfondita dalla fantasy classica. Sono talmente abituata a quello stereotipo, che spero di non rimanerci male.
    Ho visto le cover usa, e sono splendide, avrei senz'altro preferito una di quelle.

    RispondiElimina
  20. Complimenti a questa autrice per il coraggio che ha dimostrato nel perseverare nel proporre la propria opera, sperando davvero che nei prossimi capitoli migliori. Sono abbastanza curiosa di leggere questa "introduzione".

    RispondiElimina
  21. Ho letto varie recensioni su questo libro e devo dire che non sei l'unica a dare un giudizio non proprio positivo al 100 per 100! Ad ogni modo è sempre meglio crearsi il proprio, quindi credo che leggerò anch'io questo romanzo! Per il momento tentando di avere in libro con il giveaway.. Acquistarlo in libreria sarà più difficile!! Ho altre priorità di acquisto sulle ultime uscite! Grazie comunque del tuo giudizio!!

    RispondiElimina
  22. Ho letto il tuo articolo e sebbene io non sia proprio una grandissima lettrice di fantasy...trovo che questo racconto non sia male anzi! La protagonista ha a che fare con un "dono" che non è positivo...non ne è mai venuto nulla di buono nell'imporre le propri scelte ad altri, perchè vincolare il libero arbitrio
    altrui è una cosa molto molto negativa! Mi piacerebbe leggerlo per vedere come la nostra protagonista riusce a convive con tutto ciò!

    RispondiElimina
  23. Devo dire di essere stata colpita subito dalla copertina di questo libro, che trovo meravigliosa e l'ho aggiunto immediatamente alla mia wishlist.
    Leggere la tua recensione mi ha lasciata un po' con l'amaro in bocca perchè mi aspettavo davvero qualcosina in più.
    A quanto pare è proprio vero che non bisogna giudicare un libro dalla copertina :D
    In ogni caso, sono decisa comunque a dargli una possibilità, dopotutto la trama sembra così originale! :)

    RispondiElimina
  24. La trama mi interessa
    non ho mai letto molto sui troll e di creature come le fate, quindi direi che questo libro stuzzica molto la mia curiosità
    se poi non è scritto in modo pesante che ben venga! XD direi che lo comprerò volentieri se non dovessi vincerlo
    tra l'altro il prezzo è abbordabile
    ps: la copertina mi piace un casino! **

    RispondiElimina
  25. Bella recensione Glinda!!! La trama di questo libro mi ha colpita molto e non credo ci sia nulla di scontato!!! Le storie con creature magiche dotate di poteri magichi mi hanno sempre attratta fin da quando ero bambina! Certo la storia tra Wendy e Finn mi sembra un pò ripetitiva se devo essere sincera! Tuttavia per il resto il libro mi intriga molto e mi piacerebbe poterlo leggere!

    RispondiElimina
  26. Mi piace un sacco il tuo modo di recensire!!! Tratti sia gli aspetti positivi sia quelli negativi dando una tua spiegazione e cercando soluzioni, sei davvero brava!!! ^^ Tornando a questa specifica recensione, nonostante i difetti che hai evidenziato questo libro continua ad attrarmi, mi hai incuriosita e non vedo l'ora di leggerlo per scoprire se noterò le stesse mancanze e gli stessi pregi!^^

    Elena Feltri

    RispondiElimina
  27. Sono mooolto confusa su questo libro.
    Cioè, sono confusa su l'idea che ho di questo libro.
    So di non dovermi aspettare niente di che, questo l'ho capito. Non capisco come un romanzo che 'sembra più un primo capitolo di un libro che un primo romanzo di una serie' possa riternersi interessante. In ogni caso lo voglio!
    Mi piace l'idea dell'urban fantasy 'fiabesco'.

    RispondiElimina
  28. Beh direi che mi intriga parecchio questa storia.
    Mi ci rivedo molto nella parte della "ragazza ribelle che cerca di uniformarsi ai propri coetanei e che vive in un posto fin troppo tranquillo" a parte il fatto che io non non cerco di uniformarmi a nessuno.
    Ma lasciando stare questo... a rendermi un tantino perplessa è la presenza nella storia di creature come "troll" che sinceramente non mi fanno impazzire. Sono più una tipa da vampiri e company e non da fatine e folletti. Ma potrei sempre ricredermi, naturalmente, perchè insomma oltre a questo, potrebbe esserci dell'altro in grado di sorprendermi ed io lo spero proprio. Ps. Copertina da cinque stelline! (Per dirla al modo di anobii) :D

    RispondiElimina
  29. Quando tutto accade con naturalezza è quasi una cosa irreale che ti avvolge senza darti il tempo di pensare...forse questo è quello che mi attira maggiormente in questa storia interessante

    RispondiElimina
  30. Non ho ben capito com'è questo libro, ad alcune è piaciuto molto, altre persone lo hanno denigrato. Io spesso sono scettica sull'autopubblicazione, penso sempre che se un libro vale (se vale, non se vende) una casa editrice disposta a pubblicarti c'è, mentre la corsa a comprare il bestseller di turno è puro marketing. Non lo so.
    Credo che alla fine lo leggucchierò per capire.
    La "mancanza di sostanza" in un libro che dovrebbe essere fantasia galoppante pura credo sia un difetto non da poco.

    RispondiElimina
  31. Io, dopotutto, credo sia un racconto interessante da leggere. Spero che lo sia perché la trama mi ha incuriosito abbastanza. Non ho mai letto di "troll", ma c'è sempre una prima volta, quindi non vedo l'ora di scoprire questo strano mondo fantastico! :)

    RispondiElimina
  32. Credo cha Amanda Hoking sia un esempio da seguire per tutte le persone ce amanano scrivere e vorrebbero pubblicare i loro lavori.
    Tra l'altro credo che le case editrici si siano persi un grandissimo affare!! Io amo i libri fantasy e dalla trama sembra ricordi un po' la serie di wings... però mi ispira troppo soprattutto avendo letto le recensioni che iniziano a girare in rete.
    (complimenti per la tua, le tue recensioni sono sempre molto originale e illuminanti!!)

    RispondiElimina
  33. Il libro mi incuriosisce ma non mi convince del tutto...e questa tua recensione e prima ancora quella della mia sister Monica mi lascia perplessa...mah...tutti cavalcano l'onda delle saghe...è necessario mi chiedo???

    RispondiElimina
  34. ciao Glinda
    Wendy sembra un bel personaggio... la storia narrata nel libro potrebbe piacermi se avrò l'oppotunità di leggerlo...

    RispondiElimina
  35. Come trama sembra carino, seppur non il massimo dell'originalità. Ed è problema comune che i primi tomi di saghe lascino molto, a volte troppo in sospeso.
    Secondo me un'occhiata la merita lo stesso, comunque.
    Complimenti per la recensione ;)

    RispondiElimina
  36. La trama mi piace tantissimo e ormai seguendo diverse serie "infinite" non mi spaventerà certo una trilogia!
    Inoltre sembra scritto bene anche se non originalissimo ed i personaggi sono interessanti!
    Complimenti per la recensione!!

    RispondiElimina
  37. Al contrario di molti a me piacciono molto i libri che hanno dei seguiti o che compongono trilogie o saghe... forse perchè quando leggo entro talmente tanto nelle storie da affezionarmi ai protagonisti e ai luoghi in cui vivono... perciò quando ho letto che si tratta di una trilogia sono stata contenta! Tra l'altro Trylle trilogy è proprio un titolo carino!
    l storia sembra avvincente con una buona dose di mistero che non guasta mai! Sono molto incuriosita sia dal potere della protagonista che da Finn...

    RispondiElimina
  38. Bella recensione Glinda ;)
    Solo speravo che ci fossero più di 3 stelline ma non posso dire niente, visto che non l'ho ancora letto ç____ç

    RispondiElimina
  39. Sicuramente mi ha intrigata questa recensione: accanto a libri un pò "pesanti" una lettura definita semplice e scorrevole non può che attrarre, giusto per staccare la spina e lasciarsi trasportare in altri mondi e altre possibilità. Non mi stupisce più di tanto il fatto che il libro sia una specie di "introduzione", tutti gli autori cercano di "spremere" il più possibile il mercato proponendo, al minimo, una trilogia. Non sempre riesce, a dire il vero, ma perchè non dare fiducia all'autore e vedere come va? Inoltre, il fatto che sia stato apprezzato dal pubblico fa ben sperare, a volte la critica è troppo severa nei giudizi e cestina lavori che, invece, il pubblico apprezza..

    RispondiElimina
  40. Mmmmhhh... Mi fido sempre delle tue recensioni, anche perchè poi, quando ho terminato di leggere il libro anche io, mi ci rispecchio...
    Chissà perchè mi ero fatta un'idea diversa di questo libro... Lo immaginavo stupendo e imperdibile... Forse il tutto è dovuto comunque alla tanta pubblicità che se ne fa che crea parecchie aspettative...
    Ammetto però che tratta di creature di cui non ho letto molto fin ora e mi piacerebbe leggerlo comunque, anche perchè ci dici che scorre veloce.
    Come sempre grazie Glinda!

    RispondiElimina
  41. Bhè, a questo punto credo che non mi fionderò su questo volume, nel senso che aspetterò la pubblicazione dell'intera trilogia prima di leggerli...Resta comunque una storia da tenere d'occhio, quindi anche se con calma, l'affronterò di certo!

    RispondiElimina
  42. Questa tua recensione mi lascia un pò perplessa..
    Ero fermamente decisa ad acquistare questo libro, però il tuo riferimento al fatto che "sembri più il primo capitolo che il primo volume di una saga" mi ricorda spaventosamente "Fallen" di Lauren Kate, che ho detestato proprio per questo motivo.
    In compenso l'idea dei troll è incredibilmente innovativa..
    Vedrò..

    RispondiElimina
  43. mmm..ora che ho letto la tua recensione non saprei proprio cosa dire. Però le fantasia sembra non mancargli e spero che i temi che sono stati trattati superficialmente vengano approfonditi nei due libri successivi. So che questa serie ha avuto molto successo e spero di poterlo leggere al più presto per farmi un'idea mia^^

    RispondiElimina
  44. Vi ringrazio per il sostegno

    Seguite la Pagina Ufficiale di Switched

    http://www.facebook.com/switchedfazieditore

    Booktrailer

    http://www.youtube.com/watch?v=sDQIR9zxYGU

    Giuseppe
    Fazi Editore

    RispondiElimina
  45. Onestamente non ho mai letto niente di questa autrice, ma dalla trama mi sembra veramente un libro promettente.
    Mmm, il fatto che non sia impegnativa va bene perchè ogni tanto ci vuole una lettura semplice, un po' per divertimento e un po' per staccare.

    Sono molto curiosa!

    RispondiElimina
  46. E io che speravo nelle fate... non che i Troll siano brutti però ho una predilezione per le Fate, ma almeno hanno portato in Italia qualcosa di nuovo...
    Ho letto le pagine di estratto che gentilmente la Fazi ci ha concesso e sono rimasta senza parole, è un libro che potrebbe piacermi però... c'è un però grosso quanto ad una casa... dalla tua recensione ho capito che la storia viene troppo affrettata, velocizzata tanto da farle perdere un pò di senso, certo la curiosità resta, ma dopo questa recensione non tanto positiva credo che andrò più cauta nel leggere il libro e non facendo come per altri casi letterari tanto acclamati che mi hanno fatto restare con l'amaro in bocca poiché mi sono ritrovata in mano un libro che non aveva niente di tutto quello acclamato dal grande pubblico... Grazie per avermi aperto gli occhi xD

    RispondiElimina
  47. Ah! ecco
    ora so che cosa potrei trovarci dentro al libro XD Grazie per la tua fantastica recensione, mi ha convinta ancora di più
    non ho mai letto di questi esseri fantastici
    quindi potrei iniziare da qui, non si sa mai che mi piacciano

    RispondiElimina
  48. Ho letto la tua recensione con molto piacere. Il fatto che sia una trilogia mi spiace un po': vorrei leggere libri autoconclusivi e non essere costretta a lunghe attese.
    L'inizio della storia sembra poco originale sebbene vi siano inseriti elementi nuovi come i troll. Grazie del consiglio.

    RispondiElimina
  49. Ciao, a dire il vero la tua recensione mi lascia un pò interdetta: continuo a non capire se il libro possa piacermi o no.
    In ogni caso ha i classici ingredienti di uno YA pseudo romance (che non sempre gradisco). Nonostante ciò la recensione sembra descrivere un bel libro e quindi mi piacerebbe provarlo... porgo le mie speranze nei giveaway

    RispondiElimina
  50. Leggendo la tua recensione mi chiedo anch'io se ci sarà uno stacco lungo tra l'uscita del primo e del secondo volume di questa trilogia, come è successo con tante altre saghe. Sono tutt'ora curiosa però di leggerlo, proprio perché originale rispetto ad altri, almeno dalle opinioni che ho letto in rete è ciò che viene fuori. Ciò che più m'attira, è il fatto di sentirsi inadeguati, mi identifico nella protagonista che non si sente a casa e a suo agio del tutto in nessun posto, ed è ciò che più mi attira dopo l'elemento fantasy ovviamente, che adoro!

    RispondiElimina
  51. La trama mi piace, è il mio genere e la copertina mi fa impazzire, però la tua recenzione mi ha bloccata, forse bisogna aspettare veramente l'uscita del secondo libro... e vedere se la scrittrice riempia quelle lacune. Intanto l'ho messo nella mia whishlist e attendo altri pareri ;)

    RispondiElimina
  52. Pure questa una trilogia... Ormai è raro trovare libri autoconclusivi senza seguito. Il brutto è l'attesa da un libro all'altro ç___ç Comunque sembra interessante anche se leggera come lettura.

    RispondiElimina
  53. Non penso sia male, ansi!
    mi sta davvero venendo voglia di leggerlo
    Anche se non sono particolarmente innamorata dei troll XD

    RispondiElimina
  54. Ragazzi io lo sto leggendo adesso! ho avuto la fortuna di vincerlo nel Giveaway!!!!!

    RispondiElimina
  55. Concordo con tutta la recensione il romanzo in totale è un...ni...

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...