martedì 14 giugno 2011

Teaser Tuesdays #9



Come ogni Martedì  oggi è il giorno, o forse dovrei dire la sera, di Teaser Tuesdays, rubrica a cadenza settimanale, inventata dal blog Should be Reading!  Il teaser di oggi sarà di un libro molto chiacchierato che ho quasi terminato e trovo bellissimo...!

Le regole sono semplicissime, e la cosa più bella è che tutti possono partecipare, anche voi  lettori nei commenti, e condividere con noi i vostri teaser! La cosa che adoro di più è proprio leggere tutti i vostri piccoli estratti che mi fanno venire una voglia pazzissima di leggere i vostri libri!
Ecco le regoline!

  • Prendi il libro che stai leggendo;
  • Aprilo in una pagina a caso;
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina ("Teaser")
  • Attento a non fare spoiler!!
  • Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano; aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto. 

Andiamo un po' a vedere cosa ho scovato io oggi!
Da "Shadowhunters. Le origini"
Jem e Will si erano sistemati su uno dei lunghi tavoli in fondo alla biblioteca, in apparenza per aiutarla e consigliarla, ma più probabilmente, o almeno così sembrava, per prenderla in giro e divertirsi della sua costernazione.
- Mandi i piedi troppo in fuori quando cammini - disse Will. Occupato a lucidare una mela sul davantidella camicia, sembrava non accorgersi che Tessa lo stava fissando.
- Camille cammina con delicatezza, come un fauno nei boschi. Non come un'anatra.
- Io non cammino come un anatra.
- Mi piacciono le anatre- osservò Jem con diplomazia. 
- Sopratutto quelle di Hide Park.- Lanciò un'occhiata di traverso a Will; i due ragazzi sedevano sull'orlo dell'alto tavolo, con le gambe penzoloni.
- Ricordi quando hai provato a convincermi a dare da mangiare un pasticcio di volatili ai germani reali del parco per vedere se riuscivi ad allevare una razza di anatre cannibali?
- E loro l'hanno mangiato- rammentò Will. - Piccole bestie assetate di sangue. Mai fidarsi di un'anatra.
Pag. 208 
E i vostri teaser?

8 commenti:

  1. Acqua agli elefanti -Sara gruen

    "Io e Marlena aspettiamo in uno dei separè foderati in pelle mentre August va a prendere da bere. Marlena guarda l'orchestra. Tiene le gambe accavallate e fa dondolare il piede. Lo muove a tempo di musica,facendo ruotare la caviglia.
    Mi viene messo davanti un bicchiere. Un secondo dopo August si lascia cadere accanto a Marlena. Guardo il bicchiere e scopro che contiene cubetti di ghiaccio e whisky.
    -Stai bene?-dice Marlena.
    -Benissimo-rispondo.
    -Sei un po' verdastro-insiste lei.
    -Il nostro Jacob soffre dei postumi di una sbornia,come un moccioso.-interviene August.-Stiamo provando a curarlo con un bicchierino-. -Beh, avvertimi se devo spostarmi-replica Marlena poi si gira di nuovo verso l'orchestra."

    RispondiElimina
  2. Reckless - Cornelia Funke

    - Come mai preferisci essere una volpe? - le chiese Clara. La notte le aveva tinto gli occhi di nero nero. - Forse perchè, così, è più facile capire questo mondo?
    - Le volpi non tentano di capirlo.
    Clara si passò le mani sulle braccia, quasi che ancora si sentisse sopra quelle di Jacob. E Volpe intuì che avrebbe desiderato anche lei una pelliccia come la sua.

    RispondiElimina
  3. “Quando la luna spense il sole, come una mano che soffocasse un urlo, Lorenza provò lo stesso panico elettrico di quando si era trovata in cima al tapis rullant dei bagagli sotto la pancia del 777 buoi. Lo stesso identico impulso a correre via, stavolta unito alla consapevolezza che non c’era nessun posto dove andare”
    La progenie di Gulliermo del Toro e Chuck Hogan (Pag. 93)

    Glinda leggere le poche righe del tuo libro mi ha fatto venir voglia di correre a comprarlo *__*

    RispondiElimina
  4. Sono appena approdata sul tuo blog, è meraviglioso!!!! Anch'io sono una divoratrice di libri e, come te, ho aperto un blog per dare sfogo alla mia passione!! Ti seguirò con piacere! Ciaoooo

    RispondiElimina
  5. "Le tonalità magnolia erano svanite verso ovest,lasciando il cielo pieno di stelle che cantavano di distanze inimmaginabili. Muovendosi senza rumore i servi spensero molte candele di cera sui candelabri d'argento,dagli angoli della sala si levò il suono dolce e lamentoso dei violini e,su una piattaforma, alcune lanterne azzurre cominciarono a brillare. Cinque figure mascherate presero a dondolarsi in quella luce cerulea,formando un cerchio e muovendosi in senso antiorario per poi ritirarsi davanti ad una violenta esplosione di fumo giallo che divampò al centro del cerchio. Il dissolversi del fumo rivelò Zimmuth,in piedi, col bastone in mano; nel suo volto grifagno,solcato da profonde rughe e da qualche cicatrice,gli occhi neri scintillavano. -Nobili e dame,ciò che vedrete stanotte sarà vera magia.-"

    La ragazza della torre - Cecilia Dart-Thornton

    Primo libro di una delle trilogie che amo di più in assoluto!! Lo sto ri-leggendo!:)

    P.s. Shadowhunters l'ho finito e non mi stancherò mai di ripetermi quanto lo adori!
    Cosi come ho adorato la prima serie e Cassie in generale!!**

    RispondiElimina
  6. Hermione corse verso di lui e lo girò. Le mascelle di Neville erano talmente serrate insieme che non riusciva a parlare. Solo gli occhi si muovevano, volgendo sui due compagni uno sguardo inorridito.
    Da Harry Potter e la pietra filosofale J.K. Rowling Salani Editore

    RispondiElimina
  7. ---Quella era proprio una sorpresa. Lamar non aveva mai dimostrato alcun interesse per le ragazze, prima. "Perché lo chiedi a me?" osservai. "Perché non lo chiedi a lei?"
    Sembrava inorridito."Non potrei".
    "Perché no?"
    "Be'...non lo so" rispose poco convinto.
    "Allora non so che dirti". Ebbi un lampo d'ispirazione. "Perché non ne parli con Harry?"
    Sembrava sollevato. "Si" disse, "e una buona idea. Ma non lo raccontare a Lula, va bene?"
    "Certo".
    "E non lo dire nemmeno a nessun altro, va bene?"
    "Certo".
    "D'accordo. Grazie, Callie".
    Non pensai molto a quella conversazione fino a qualche giorno dopo, quando Sam Houston, quello di quattordici anni, mi si avvicinò di soppiatto in corridoio bisbigliando tra i denti: "Callie, diciamo che ho bisogno di parlarti. Pensi che io piaccia a Lula Gates?"
    "Eh?!?" chiesi.---
    "L'evoluzione di Calpurnia" di Jacqueline Kelly.
    Mentre io sono una divoratrice di libri approdata per caso sul tuo splendido blog (un'altra appassionata come me di fantasy classico e urban fantasy, fantastico!).
    Adoro anch'io la saga degli Shadowhunters!
    Da oggi sarò una tua fan.

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...