venerdì 10 novembre 2017

Speciale "The Wolfe Brothers": tre lezioni di vita (che non ti aspetti) dalla trilogia dei fratelli Wolfe di Markus Zusak

Per quanto la trilogia di Markus Zusak sulle avventure dei fratelli Wolfe sia carica di emozioni e sentimenti, l'autore si è particolarmente divertito nel dimostrarci come crescere non sia faticoso solo per i cuori infranti e i primi amori, ricordandoci che l'adolescenza è una strada irta di insidie e di scelte più o meno felici. E attraverso le esperienze dei protagonisti, e delle loro marachelle più o meno gravi, è possibile trarre delle vere e proprie lezioni di vita, alcune anche di un certo impatto e profondità, ma tra un’emozione e l’altra, c’è il rischio che certi insegnamenti più modesti passino inosservati. Niente paura però, perché dopo aver letto l'intera trilogia, ho stilato una lista che potrà esservi sempre utile! 

Vi ricordo che "A quindici anni sei troppo vecchio"(compralo quie "Vorrei essere mio fratello" (compralo qui)sono già stati pubblicati da Frassinelli, mentre il terzo "Il cielo è fatto di te e di me" (prenotalo quiuscirà il 21 Novembre. E non dimenticate che prendendo parte a questo speciale avrete la possibilità di partecipare alla sorpresa finale!



1. E' meglio essere sicuri che dispiaciuti. 
Quando si è giovani e scapestrati come Cameron e Ruben, atti di improvvisato vandalismo casuale possono apparire come una forma d’espressione e riscatto quasi poetica. Un modo per sfogare un po’ della famosa rabbia adolescenziale accumulata, compiendo marachelle "quasi" innocue. Ma le ardite imprese dei fratelli ci insegnano che la misura di quel "quasi" può essere una fregatura bella grossa! Cameron e Ruben hanno imparato a loro spese che non tutti i lividi si possono nascondere, ma soprattutto che nessuna impresa può prepararti ad affrontare l’ira del campione in carica dei pesi massimi: la mamma.



2. Nella vita, è essenziale trovare la propria salsa di pomodoro.

Come accennava Cameron nell'intervista che ha rilasciato ad Atelier dei Libri (qui), la sua è una famiglia che per funzionare ha bisogno della salsa di pomodoro. Se vi siete chiesti cosa volesse dire, la risposta è semplice: la salsa di pomodoro è l'arma segreta della madre, ovvero quella cosa che può mascherare il sapore degli odiati quanto economici funghi e sfamare la famiglia Wolfe giorno dopo giorno. 
Markus Zusak usa una metafora molto fantasiosa per farci capire che, per quanto le cose vadano in modo del tutto imprevisto, si può comunque essere felici nonostante i bocconi amari. Basta trovare quella cosa a cui aggrapparsi, che renda tutto migliore, più digeribile. Che sia esso un sogno, una speranza o l'affetto delle persone che si amano. La salsa di pomodoro, è la chiave della felicità, perciò trovate la vostra e tenetevela stretta.





3. Non importa quanto vi sentiate sfigati: la fuori qualcuno vi ama.
Lo so, a differenza di quanto dice il titolo, forse questa lezione di vita un po' ve la sareste aspettata. Eppure quando si è adolescenti in lotta con il mondo (e il mondo picchia molto più duro di voi), nessuna verità è mai scontata, soprattutto questa. Lo sa bene Cameron,  che, oscurato dal successo e dalle prodezze dei fratelli maggiori, non può fare a meno di chiedersi chi mai potrebbe amare un perdente come lui. La tanto agognata risposta arriva, come spesso succede, nelle circostanze più imprevedibili.
Perciò, se anche voi temete di essere tutto fuorché desiderabili, sappiate che la fuori c'è qualcuno pronto a darvi tutto l'amore di cui avete bisogno!






Che ne dite di queste lezioni di vita? Qual è quella che preferite? Restate incollati agli schermi, perché settimana prossima andrà online il terzo e ultimo appuntamento dello speciale e ci sarà un gran finale!

16 commenti:

  1. Ciao, ti ho nominata nel Blogger Recognition Awards!
    Ecco il link https://ilrumore-dellepagine.blogspot.it/2017/11/blogger-recognition-award.html

    un bacio!

    RispondiElimina
  2. Finalmente abbiamo scoperto cos'è "salsa di pomodoro", grazie xD
    Comunque questo libro si rivela sempre più una sorpresa. Un libro bello ma evidentemente anche importante, insomma cresce la voglia di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, abbiamo svelato l'arcano della famosa salsa di pomodoro :P
      In effetti sì, questa serie sa far sorridere ma anche ispirare senza troppe cerimonie!

      Elimina
  3. La mia preferita?? La terza...perché bisogna sempre crederci..!!!

    RispondiElimina
  4. Perdona il mio commento diretto, ma voglio farti i miei complimenti. Ho letto questo articolo con entusiasmo, ho visto nel tuo modo di esprimerti qualcosa che mi ha acceso l'interesse. Questo è il tipo di scrittura che mi piace, amo le novità. Non smettere di cambiare impostazione di scrittura, perché saranno quelle che ti porteranno successo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che perdono questo tuo commento, anzi, più che perdonarlo, io lo amo! Non sai quanto mi faccia piacere sapere che il mio lavoro venga apprezzato da voi. Per me vuol dire tutto! Accolgo il tuo consiglio a braccia aperte e ne farò tesoro!

      Elimina
  5. Io di questo autore ho letto: "La ladra di libri", libro che ho apprezzato tantissimo. Prima di questa trilogia è uscito un altro romanzo suo, ma anche quello come questa trilogia, ancora non sono riuscita a leggerlo, purtroppo. La trama di questa trilogia mi ispira molto e sono curiosa di leggere altro di questo autore.
    I tre punti invogliano ancora di più a leggere questa storia. Mi è piaciuto molto il secondo punto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', Markus Zusak è una vera garanzia, ma questa serie è anche una scoperta. Non mi aspettavo quello che vi ho trovato, ma sono felicissima di averla letta! E anche io amo il secondo punto: più salsa di pomodoro per tutti!

      Elimina
  6. Il campione dei pesi massimi: la mamma HAHAHAHAHAHAHAH

    RispondiElimina
  7. Finalmente scopriamo cosa c'entri la "salsa di pomodoro"! :)
    E anche a me è piaciuto molto il secondo punto...credo sia fondamentale! :)

    RispondiElimina
  8. Sono tutte belle lezioni di vita. La mia preferita è la 2

    RispondiElimina
  9. La mia preferita è quella sulla salsa di pomodoro!

    RispondiElimina
  10. Ottime lezioni di vita, ma la 3 è quella che amo di più e che mi tocca nel profondo...

    RispondiElimina
  11. Be', direi che la lezione della salsa al pomodoro è una sacrosanta verità, ma quella che più mi piace è quella mamma. XD

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...