mercoledì 30 aprile 2014

Estrazione giveaway: Gray, di Francesco Falconi

E' giunto il momento di annunciare il FORTUNATISSIMO vincitore della copia autografata di Gray (vincitore che io invidierò per sempre). Ma prima voglio dirvi che ho davvero adorato tutti i vostri commenti, che mi hanno fatto riflettere, sorridere e anche commuovere. Siete mitici. Su di voi si potrebbe scrivere un libro.


Vince Gray...

W... W... W...Wednesdays #23

w... w... w...wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading

Torna W...W...W... Wednesdays, la rubrica di solito si tiene di mercoledì e a cui potete partecipare tutti, come? Rispondendo a queste semplici domandine!


* What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

* What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

* What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?) 


Ecco le mie risposte!



What are you currently reading?


Sto leggendo "L'età sottile" di Francesco Dimitri, un romanzo YA di genere paranormal, fantasy e anche un po' di formazione. Lo adoro. Sto anche provando a leggere Afterlife, che proprio non mi prende perché troppo, troppo, troppo, toppo, troppo, lento.

What did you recently finish reading?

Ho finito di leggere "Geek Girl" di Holly Smale, che mi è proprio piaciuto e di cui vi parlerò presto in una recensione!

martedì 29 aprile 2014

Teaser Tuesdays #71



Torna l'appuntamento con Teaser Tuesdays rubrica ideata dal blog Should be Reading, che posto ogni martedì. 


Le regole sono semplicissime e tutti possono partecipare e condividere con i propri teaser! 

Ecco le regoline!

  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso; 
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina ("Teaser")
  • Attento a non fare spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.

Andiamo un po' a vedere cosa ho scovato io oggi!

Oggi un estratto da "Afterlife" di Sthepenie Hudson, che sto leggendo da secoli e non riesco a finire, perché è lentissimo. Non so, continua ad affascinarmi vagamente, ma ho una mezza idea di mollarlo.


«Fammi vedere» mi ordinò, avvicinando la mano alla mia testa.
Pensai che sarei morta di vergogna. Continuavo a ripetere tra me e me: Ti prego, no, ti prego, no.
Per un secondo, Draven si bloccò, come se avesse udito la mia supplica. Mi prese il mento con due dita e lo sollevò per osservarmi. Dovevo avere le guance in fiamme. Riluttante a guardarlo negli occhi, presi a fissare un punto sulla sua spalla. Ma lui non si fermò, si spostò verso il livido e scostò i capelli. Mi morsi il labbro così forte che per poco non mi ferii. Esaminò il taglio con delicatezza.
Draven sospirò e parlò in tono più dolce. «È una brutta ferita. Non dovresti stare qui, probabilmente hai subito un trauma cranico.»
Perfetto, ci si metteva anche lui. Non vedevo l’ora di raccontarlo a Libby, visto che lei e Draven erano d’accordo su una cosa. Poi mi ricordai che ancora non le avevo detto che lavoravo nel privé.
Non volevo mollare, non a quel punto. Cercai di farmi coraggio. «Sto bene, mi rimane solo un’altra ora.» Feci per tornare dentro, ma non mi ero accorta che mi reggevo ancora in piedi soltanto perché mi ero appoggiata al muro. Non appena mi staccai, le gambe cedettero. Non caddi però, perché Draven mi prese al volo. Mi circondò la vita con un braccio e con l’altro mi strinse il fianco, spargendo sulla mia pelle scintille di piacere.
«Non credo proprio» osservò, con una punta di compiacimento.

lunedì 28 aprile 2014

Vincitore contest "Mostra il tuo lato Geek"!


Carissimi sognalettori, il momento di annunciare la foto che vi ha fatto innamorare e ha vinto il libro "Geek girl" di Holly Smale, che tra l'altro recensirò a brevissimo, ma anche un pensierino geek a sorpresa, è giunto! Avete ammirato le foto dei partecipanti, avete votato su Facebook e scelto i finalisti e poi avete eletto la vostra preferita. Cosa non semplice, visto che per poco non c'è stato un exequo tra due foto. Ma vi capisco, tutti gli scatti meritavano e se fosse stato per me avrei in qualche modo premiato ogni singolo partecipante! 
Ma i contest sono tali solo quando c'è un vincitore unico, perciò bando alle chiacchiere ed eleggiamo LA REGINA INDISCUSSA DELLE GEEK di Atelier dei Libri, che potrà regnare su tutte noi principessine occhialute e saputelle nei secoli dei secoli!

La Geek più amata del reame è...

giovedì 24 aprile 2014

Recensione "I cento colori del blu" di Amy Harmon

Quella che mi appresto a pubblicare non è una delle recensioni più facili che abbia scritto. "I cento colori del blu" è stato uno dei libri da me più attesi in questo 2014, per cui erano molto alte le aspettative nei suoi confronti. Come potrete notare dalla mia recensione, durante la lettura di questo romanzo si sono susseguiti continui alti e bassi e, per quanto una parte di me ha adorato questa storia, l'altra parte di me, quella più puntigliosa, ha notato alcuni difetti. Come sempre, sottolieo che per me le tre stelle implicano la sufficienza, ergo: il romanzo non è sconsigliato!

Data di pubblicazione: 3 aprile 2014
Titolo: I cento colori del blu
Editore: Newton Compton
Autore: Amy Harmon
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 384
Il mio voto: 


Tutti a scuola conoscono Blue Echohawk. Abbandonata da sua madre quando aveva solo due anni, Blue non sa se quello sia il suo vero nome né quando sia davvero il suo compleanno. Ma ha imparato a fuggire il dolore con atteggiamenti da ribelle:indossa sempre vestiti attillatissimi e un trucco pesante. E soprattutto il sesso è il suo rifugio, un gioco per dimenticare tutto, per mettere sotto chiave le sue emozioni. A scuola poi è un caso disperato. Eppure il suo nuovo insegnante di storia, il giovane Darcy Wilson, non la pensa così: Darcy crede in lei, e sa che Blue ha bisogno di capire chi sia prima di trovare un posto nel mondo. E così la sprona a guardarsi dentro e a ripercorrere il passato, a scrivere la sua storia, a dar voce alle sue emozioni. Tra i due nasce una grande amicizia, e forse, a poco a poco, qualcosa di più: un sentimento forte, travolgente, a cui ciascuno dei due tenta in tutti i modi di resistere…


Recensione


Non è facile recensire un libro che tutti sembrano aver amato alla follia, tranne me. Ma capita e l'unica cosa che posso fare al riguardo è essere sincera fino al midollo e sperare che tutti coloro che abbiano amato questo o quel romanzo non decidano di usarmi come bersaglio su cui tirare delle frecce ben appuntite. 
E' il caso di "I cento colori del blu", di Amy Harmon, pubblicazione new adult che recentemente ha riscosso i consensi della maggior parte dei lettori italiani. La drammatica storia narrata dalla Harmon ha infatti sfiorato il cuore di molti, ma non è riuscita a convincere pienamente me. Non mi riesce difficile comprendere perché la storia della giovane protagonista alle prese con le difficoltà della vita abbia convinto così tanto il pubblico, eppure mi è sembrato che il romanzo fosse paradossalmente carente sul piano emotivo. 
Per quanto intensa e toccante sia la vicenda narrata dalla Harmon, mi è parso difficile riuscire a entrare in sintonia con la protagonista e alcune forzature mi hanno spinto a tenere le distanze dal corso degli eventi. Nonostante abbia trovato piacevole la lettura di questo libro e non mi senta di sconsigliarlo a nessuno, in particolar modo a chi cerca storie cariche di dramma che sappiano emozionare, ne sono rimasta un tantino delusa. Forse perché in patria viene spesso paragonato a "Tutto ciò che sappiamo dell'amore" (paragone che non regge), forse per la quinta di copertina, mi ero creata delle aspettative abbastanza alte nei confronti del romanzo della Harmon. Aspettative che non sono state colmate in pieno.
Quello che ho capito durante la mia vita di lettrice è che ci si può far piacere senza troppe cerimonie un libro palesemente d'intrattenimento, ma che si diventa più esigenti al cospetto di un romanzo da cui ci aspettiamo di più. Ecco, io da questo libro mi aspettavo decisamente di più, viste le premesse. Perciò, pur avendo apprezzato la storia d'amore e a grandi linee l'intera trama, non mi sono sentita pienamente soddisfatta dal romanzo nella sua totalità, ma mi spiegherò meglio durante la recensione, per non lasciare alcun dubbio sul mio pensiero.

Jimmy mi chiamava Bluebird. Era il nomignolo che aveva scelto per me. Ma non somigliavo affatto a un uccellino azzurro… un animale tenero, allegro, spensierato. Ricordavo più un’arpia, una donna-uccello, un mostro con tanto di artigli ricurvi e affilati. Ero pronta a trascinare all’inferno chiunque mi si fosse messo contro, e punirlo con tormenti eterni. Forse non era colpa mia se ero fatta così. Da "I cento colori del blu"

La trama narra di Blue, una protagonista davvero unica nel suo genere. A diciannove anni frequenta ancora l'ultimo anno di liceo, non conosce il nome dei suoi veri genitori e nemmeno il proprio. Blue è stata abbandonata all'età di tre anni, è cresciuta tra le cure amorevoli di un padre con cui non condivideva legami di sangue e che ha perso troppo presto e ora lotta per trovare il proprio posto nel mondo.
Ammetto di aver provato subito un senso di empatia nei confronti della protagonista. E' difficile non farsi sconvolgere dal suo passato, come è impossibile non provare dispiacere e pena per la sua vita presente. Blue crede di essere sola e destinata all'oblio, un'anima ormai perduta. Non immagina che Darcy Wilson, il suo nuovo insegnante di storia troppo zelante, con il suo accento inglese e la sua fissazione per la letteratura, riuscirà a dimostrare che in Blue si nasconde molto di più di quello che tutti vedono.
Quello che credevo di trovare in questo libro, e di cui avevo anche un po' paura, era una relazione al limite del lecito tra un insegnante e un'alunna. Ma, gioia delle gioie, ciò che ho trovato è stato molto di più, almeno dal punto di vista puramente romance. Infatti tra Darcy e Blue sboccia una particolare amicizia, fatta di sguardi truci e sfide poco celate, che consente alla protagonista di crescere e maturare in modi inattesi. Nessun amore torbido o passione proibita per Darcy e Blue, solo una strano rapporto di amicizia che cresce nel tempo, che si arricchisce con il trascorrere degli eventi e riempie le pagine del libro di un piacevole realismo. La loro è forse una delle storie d'amore più vere e possibili in cui mi sia imbattuta e la cosa che ho amato di più dell'intero libro. 
Come avrete capito, ci sono delle cose che ho particolarmente apprezzato, altre che mi hanno contrariata più di quanto avrei immaginato. Ma lasciate che mi spieghi meglio.

«Nessuno di noi è responsabile del luogo in cui è cresciuto, Blue. Ma nessuno di noi è costretto a restare dov’è stato gettato. Perché non guardi al tuo percorso futuro, invece che alla tua origine? Perché non ti concentri su cosa ti farà brillare, e non su ciò che ti fa rabbia? Non riesci a cogliere un elemento chiave della leggenda: forse la morale è che siamo stati tutti scolpiti, creati e formati dalla mano di un maestro. Forse siamo tutti opere d’arte». Da "I cento colori del blu"

martedì 22 aprile 2014

Anteprima e giveaway "Gray" di Francesco Falconi. Quando i grandi calssici incontrano penne di autori moderni, nasce la magia!

Chiunque abbia letto e apprezzato (anche se mi pare scontato che tutti coloro che lo abbiano letto lo abbiano anche amato alla follia) "Il ritratto di Dorian Gray" di Oscar Wilde, capirà quando dico che è da anni che ho una cotta tremenda per il Principe Azzurro dall'anima nera Dorian. All'inzion così innocente e puro, così fragile e candido e del tutto impreparato all'oscurità che non vede l'ora di inghiottirlo, da ritenerlo un angelo. E poi talmente subdolo e scaltro, perverso e sensuale, da apparire un vero e proprio demonio. 
Chi, dopo aver letto la sua storia, non si è ritrovato a fantasticare su di lui immaginando cosa sarebbe successo se fosse vissuto nel nostro tempo? Be', c'è qualcuno che non si è limitato a sognare, ma ha deciso di mettere per iscritto le proprie fantasie. Quel qualcuno è il noto autore Francesco Falconi, che non smette mai di stupire non solo per il proprio talento, ma anche per il coraggio che dimostra nelle proprie scelte. Mettersi alla prova sfidando il mito di Dorian Gray, infatti, non è cosa di tutti. Ma chi ha imparato a conoscere Falconi sa che le sfide per lui non sono un problema e sa anche che adora mettere alla prova se stesso e i propri lettori. 
Uscirà il 29 Aprile "Gray", romanzo che regala un seguito alla storia del Dorian che tanto abbiamo amato. E' passato un secolo dal momento in cui  ha desiderato che il suo aspetto rimanesse bello in eterno, un secolo trascorso tra gli eccessi di una vita edonistica e sfacciatamente perversa. A donargli l'immortalità è stato il pennello innocente del suo caro amico pittore Basil e, a quanto pare, sarà nuovamente un'artista a cambiare il suo destino. Perché Layla, pittrice dalla vita tormentata, pur non conoscendo Dorian, non fa altro che dipingerlo. Ne è ossessionata. Non immagina che l'ogetto delle sue fantasie, il bellissimo Principe dagli occhi azzurri e dalla  bellezza impossibile, possa esistere davvero, né che i loro destini stanno per incrociarsi e dar vita a una sequela di eventi incredibili. Preparatevi ad ascoltare le confessioni di Gray, bello e dannato sin dal 1890.

Personalmente non vedo l'ora di poter mettere mano su questo libro, che è tanto atteso quanto misterioso, e siccome sono sempre molto felice di condividere le mie gioie con voi sognalettori, ho deciso di regalarvene una copia AUTOGRAFATA, in un giveaway lampo! Avrete tempo da ora fino al 29 Aprile alle 14.00 in punto per provare a vincere la copia di Gray che Francesco firmerà per voi, perciò fatevi sotto!

Data di pubblicazione: 29 aprile 2014
Editore: Mondadori Chrysalide
Autore: Francesco Falconi
Numero pagine: 250
Prezzo: 17,00€
Titolo: Gray


Dorian osserva l’Anima Nera strisciare sulla sua pelle come un tatuaggio, avvolgersi alla spalla e raggiungere la sua schiena. E’ il serpente oscuro che l’ha condannato a un inferno in terra: l’immortalità. Cent’anni prima, di fronte a un ritratto che esaltava la sua bellezza, Dorian ha osato desiderare di rimanere giovane e seducente per sempre: il suo desiderio è stato esaudito, ma il prezzo da pagare è un baratro infinito di estasi e perdizione.
Layla è tormentata da un demone che le toglie il respiro, la ragione e la volontà. E’ prigioniera di un corpo che sente disarmonico e deforme. Il suo rifugio è l’arte, e quel ritratto di ragazzo che da sempre disegna con precisione maniacale, occhi di ghiaccio e corpo perfetto, pur non avendolo mai conosciuto.
In una Roma incantevole e superba, Dorian e Layla stanno per incontrarsi e i loro destini si allineano come tessere del domino in attesa di essere sfiorate.


sabato 19 aprile 2014

Anteprima "Dammi un'altra possibilità" di Monica Murphy. Tornano Drew e Fable in libreria!

Second Chance Boyfriend (One Week Girlfriend Quartet, #2)
Ragazzi, sarete felicissimi di questa notizia, lo so! Lo so perché state letteralmente invadendo il web con i vostri commenti adoranti riguardo a questa serie che vi ha travolti, perciò immagino che non stiate nella pelle all'idea di leggerne il seguito. Non dovrete aspettare troppo, perché il 15 Maggio 2014 uscirà "Dammi un'altra possibilità", seguito di "Non dirmi un'altra bugia" (recensito qui) e secondo romanzo della serie "One Week Girfriend" di Monica Murphy.
La serie, come vi ho gia detto nell'articolo di presentazione (qui), è composta da quattro romanzi e non tutti sono incentrati sui due protagonisti che abbiamo conosciuto, ma "Dammi un'altra possibilità" lo è. Infatti incontreremo nuovamente la turbolenta e dolce coppia formata dalla ribelle e spigliata Fable e dal tormentato e introverso Drew. Chi di voi ha letto il primo libro saprà che i due ci hanno lasciato letteralmente con il fiato sospeso e che la loro storia ha ancora molto, molto da offrire.
Non voglio fare spoiler, perciò vi dirò solamente che il titolo dice tutto.
La storia dei due protagonisti non è delle più facili: Drew è benestante, è uno sportivo e fa di tutto pur di mantenere il controllo sulla propria carriera universitaria e sulla propria vita. Non passa le serate nei bar come i suoi amici e non frequenta nessuna ragazza.  Mai.
Fable è una precaria che non può permettersi il college, che deve curarsi del suo fratellino di tredici anni (che nell'ultimo romanzo della serie, ambientato quattro anni dopo il primo, sarà il protagonista) e colma il vuoto che ha dentro uscendo con un mucchio di ragazzi. 
Drew e Fable sono finiti assieme per una settimana, fingendo di essere una coppia. Avrebbero solo dovuto essere abbastanza convinceti da far credere alla famiglia di Drew di amarsi alla follia: Fable lo faceva per i soldi, Drew per scacciare i suoi demoni. Ma il loro patto è sfociato in un sentimento dolce e insopprimibile. Un sentimento che Drew ha provato a scacciare, ma a cui non può resistere a lungo...

venerdì 18 aprile 2014

Anteprima "Quello che sei per me" di Rachel Van Dyken. Arriva in Italia la divertente e romantica serie new adult "The Bet"

The Bet (The Bet, #1)
So che molti di voi hanno già drizzato le antenne a sentir parlare di romantcismo new adult, VI VEDO! Ma non dovete arrossire all'idea di essere stati beccati a fantasticare sul nuovo romance che sta per arrivare nelle nostre librerie, siamo qui per questo: per innamorarci dei libri. Nessuno vi giudicherà se vi piacciono le storie un po' tormentate e un po' sexy tipiche del genere di cui sopra, in fondo ognuno ha i propri piaceri più o meno proibiti! Ne sa qualcosa la protagonista di "Quello che sei per me", primo romanzo della serie "The bet" di Rachel Van Dyken in uscita per Nord il 15 Maggio.

La ventunenne Kacey Jacobs ha una vita abbastanza difficile. Ha perso i genitori e per finire il college dovrà indebitarsi fino al collo. Quando tutto sembra andare per il peggio, riceve una telefonata molto, molto particolare. Il suo ex migliore amico, nonché primo amore mai confessato, nonché milionario scapestrato, le propone un patto: passare un week end assieme alla famiglia di lui, fingendosi una coppia in procinto di sposarsi
Kacey dovrebbe rifiutare, perché tornare a casa dei Titus significherebbe rivivere tutti i ricordi legati alla sua infanzia e adolescenza e rivedere il suo acerrimo nemico Travis, fratello di Jake. Ma ha bisogno di soldi e l'idea di poter passare del tempo con il ragazzo su cui ha fantasticato per una vita l'alletta molto. Qual è il problema, direte voi? Be', il problema è che Travis Titus, ventitreenne che da bambino la terrorizzava con i suoi orribili modi, è follemente innamorato di Kacey lei sin da quando aveva otto anni. Immaginate la rivalità che scatterà tra Travis e Jake, mescolatela a un bel po' di ironia familiare e di passione e avrete un'idea di ciò che questo libro promette!

Se ve lo state chiedendo si tratta di una trilogia che ancora non si è conclusa in patria. Il secondo romanzo, "The Wager" è stato infatti pubblicato nel 2013, mentre il terzo "The Dare" non ha ancora una data di uscita ufficiale!

mercoledì 16 aprile 2014

W... W... W...Wednesdays #22

w... w... w...wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading

Torna W...W...W... Wednesdays, la rubrica di solito si tiene di mercoledì e a cui potete partecipare tutti, come? Rispondendo a queste semplici domandine!


* What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

* What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

* What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?) 


Ecco le mie risposte!



What are you currently reading?

Sto leggendo Afterlife di Stephanie Hudson, ma non mi prende e temo che potrei mollarlo da un momento all'altro.


What did you recently finish reading?

Ho finito di leggere "I cento colori del blu" di Amy Harmon che recensirò a breve e "Non dirmi un'altra bugia" di Monica Murphy, che ho già recensito e vi sto regalando sul blog!

martedì 15 aprile 2014

Giveaway "Non dirmi un'altra bugia" di Monica Murphy




Buonasera sognalettori! Vi avevo promesso che vi avrei fatto un regalo ed eccolo qui. Ho appena recensito questo libro e ho deciso di mettere in palio per voi una copia cartacea, dato che sembra interessarvi tanto tanto! E' il primo di una serie che proseguirà a Maggio ed è adatto ai lettori smaliziati che cercano un romanzo piccante e leggero!

Titolo: Non dirmi un'altra bugia (One week girlfriend #1)
Casa editrice: Newton Compton
Data di uscita: 10 aprile 2014
Autrice: Monica Murphy
Prezzo cartaceo: 9,90 €
Prezzo ebook: 4, 99 €
Pagine: 288


Una settimana per innamorarsi.
Due ragazzi apparentemente diversi ma entrambi con una passione pronta a esplodere.


Drew Callahan è ricco, affascinante, e ha un sorriso seducente. Con Fable si conoscono appena e quando lui le propone di fingere di essere la sua ragazza per una settimana, lei si aspetta il peggio. E invece Drew ha solo bisogno di aiuto: nasconde un terribile segreto e non se la sente di affrontare la sua famiglia per le feste. Vuole che Fable gli stia accanto, ma non immagina nemmeno quali conseguenze questa scelta possa comportare…


DREW. La stella della squadra di football del college, ricco e bellissimo: il ragazzo perfetto, se non fosse che ha un inconfessabile segreto.


FABLE. Problematica, precaria, vittima di una famiglia difficile, incapace di abbandonarsi ai sentimenti e di cedere all’amore.

  


Recensione "Non dirmi un'altra bugia" di Monica Murphy

Ultimamente ho divorato una serie di libri senza battere ciglio, libri che devo recensire al più presto. Uno di questi è appunto "Non dirmi un'altra bugia" di Monica Murphy, romanzo contemporary romance e new adult che apre la serie "One week girlfriend" di cui vi ho approfonditamente parlato qui (cliccami).


Titolo: Non dirmi un'altra bugia (One week girlfriend #1)
Casa editrice: Newton Compton
Data di uscita: 10 aprile 2014
Autrice: Monica Murphy
Prezzo cartaceo: 9,90 €
Prezzo ebook: 4, 99 €
Pagine: 288
Il mio voto:


Una settimana per innamorarsi.
Due ragazzi apparentemente diversi ma entrambi con una passione pronta a esplodere.

Drew Callahan è ricco, affascinante, e ha un sorriso seducente. Con Fable si conoscono appena e quando lui le propone di fingere di essere la sua ragazza per una settimana, lei si aspetta il peggio. E invece Drew ha solo bisogno di aiuto: nasconde un terribile segreto e non se la sente di affrontare la sua famiglia per le feste. Vuole che Fable gli stia accanto, ma non immagina nemmeno quali conseguenze questa scelta possa comportare…

DREW. La stella della squadra di football del college, ricco e bellissimo: il ragazzo perfetto, se non fosse che ha un inconfessabile segreto.

FABLE. Problematica, precaria, vittima di una famiglia difficile, incapace di abbandonarsi ai sentimenti e di cedere all’amore.



La mia recensione



Spesso le mie votazioni in stelle vengono fraintese, ecco perché spero sempre che i lettori leggano le recensioni: per capire fino in fondo cosa mi abbia trasmesso il libro. Dunque, visto che è il caso del romanzo di oggi, ci tengo a sottolineare che per me una votazione di tre stelle vuol dire che la lettura è stata piacevole, che ha avuto dei bassi e degli alti, ma che tutto sommato non è stata una delusione.
Quello di Monica Murphy è un romanzo leggero, sexy e ironico, che non possiede la profondità tipica di quei libri che mi hanno rubato il cuore, ma che mi ha fatto trascorrere delle ore in piacevole compagnia dei due personaggi principali. Si tratta di un libro prettamente romance e chick lit, perciò sarebbe sciocco aspettarsi il capolavoro del secolo (fermo restando che ci sono autori - vedi Colleen Hoover - capaci di trasformare anche una lista della spesa in qualcosa di epico), ma sicuramente chi cerca una storia che si legge d'un fiato e riserva qualche colpo di scena non ne rimarrà deluso.
In questo primo romanzo della serie "One week girlfriend" che proseguirà a maggio, non solo narrando la storia dei due protagonisti, ma anche quella di altre coppie a loro vicini, la Murphy dimostra di saper divertire i lettori con una prosa ironica, schietta e speziata. 
Pur non offrendo niente indimenticabile o epico, infatti, la storia riesce a coinvolgere e affascinare. Sicuramente una maggiore attenzione per i dettagli e per la caratterizzazione dei personaggi avrebbe reso tutto più credibile e completo, più profondo e toccante, ma a volte bisogna semplicemente staccare la spina e godersi una semplice storia romantica e questo romanzo consente di farlo!
La gente pensa che la mia vita sia fantastica. E invece non lo è. Mi faccio in quattro per studiare e giocare, perché mi aiuta a dimenticare. Ho degli amici, o forse non proprio: per la maggior parte del tempo sono solo. Come ora. Sono seduto nella mia stanza, al buio. Parlo a mio padre, e dannazione, vorrei raccontargli la verità. Però non posso. Sono in trappola. Ho bisogno di qualcuno che mi aiuti a sopportare quella che potrebbe essere una delle settimane peggiori della mia vita. Grazie a dio c’è Fable: quella ragazza non ha idea di quanto mi sarà utile.
E non dovrà mai saperlo. "Drew"
Nella mia vita non c’è spazio per il romanticismo. È una cosa stupida, ma permetto ai ragazzi di usarmi perché per qualche fuggevole istante, quando uno focalizza tutte le sue attenzioni su di me, mi fa sentire bene. Mi aiuta a dimenticare che in realtà di me non importa niente a nessuno. Quando tutto finisce, è come uno schiaffo che mi risveglia dalla mia nebbia mentale e mi sento squallida. Sporca. Tutti quegli stereotipi che si leggono nei libri o si vedono in TV o in un film, io li rappresento. Sono un cliché ambulante. Fable"
Come spesso accade nei libri di target new adult, "Non dirmi un'altra bugia" è narrato dal doppio punto di vista dei protagonisti principali e consente così una full immersion nei loro universi agli antipodi. Se Fable è una ragazza spiantata che ha dovuto rinunciare al college per sopperire alle mancanze della propria madre e prendersi cura del fratellino tredicenne, Drew sembra essere il suo opposto. Asso negli sport, studente universitario modello e rampollo di una famiglia benestante, Drew non ha mai incrociato il cammino di Fable se non in modo collaterale. 
Infatti la protagonista sembra avere una propensione per i giocatori di football, con cui spesso riempie il vuoto che la divora. Ma Drew è diverso dai suoi amici: evita qualunque coinvolgimento fisico o sentimentale, quasi fosse terrorizzato dalle implicazioni che una relazione potrebbe comportare. Nessuno sa cosa spinge Drew a stare lontano dalle ragazze, né perché Fable si lanci tra le braccia di una schiera di ragazzi. Ma assieme impareranno che nessun segreto, nemmeno il più spaventoso, è inaffrontabile e che non è mai troppo tardi per iniziare una nuova vita.
Si scopre infatti che Drew ha una famiglia spaventosamente disfunzionale alle spalle e per affrontarla nella settimana del Ringraziamento ha bisogno di qualcuno che possa mettere un muro tra lui e loro. No, non di qualcuno, di una ragazza. Una ragazza che abbia bisogno di soldi e non sia incline ai coinvolgimenti amorosi, che sarebbe disposta a fingere di essere la sua fidanzata in cambio di denaro, che non frequenti il suo college e non possa mettere in giro strane voci su di lui e la sua folle famiglia, che non spifferi i suoi oscuri segreti. Una ragazza come Fable. Così i due si troveranno a condividere ogni giorno della settimana del Ringraziamento, in una pericolosa riunione di famiglia che sarà più drammatica e infuocata di quando entrambi avrebbero potuto immaginare. Ma, nonostante il "patto" preveda che i due debbano solo fingere di amarsi, non sarà facile soffocare la scintilla della passione e del sentimento che esploderà tra loro.

Troppo coinvolta.Due paroline insignificanti che mi risuonano nella testa di continuo. La descrizione perfetta di come mi sento in questo preciso istante. Troppo presa dalle tue dolci, dolorose parole, dalle tue forti braccia esperte e dalle tue calde, morbide labbra. Troppo coinvolta in questa… vita artificiale in cui sono immersa fino al collo.E sai cosa? Mi piace. La adoro. Anche se dentro di me so che non esiste davvero. So che il modo in cui mi parli, mi guardi, mi tocchi, mi baci… è tutta una messinscena. Sono una specie di copertura per te, ma non mi importa. Lo desidero.Desidero te. "Fable"
Non funziona. Non riesco a smettere di pensare a lei. La sensazione di stringerla fra le braccia, il suo sapore ancora sulle labbra. Io non perdo mai tempo con queste cose, mai. Ho sepolto queste inutili emozioni dentro di me molto tempo fa, e mi sono sempre rifiutato di lasciarle affiorare. Non ha senso. La maggior parte delle volte sono un robot. Mi muovo a comando, vivo la vita giorno per giorno. Ma questa ragazza… lei sì che ha senso. È reale, bella, e i nostri corpi aderiscono alla perfezione quando l’abbraccio. Mi fa venire voglia di provare emozioni. "Drew"

lunedì 14 aprile 2014

Anteprima "L'estate nei tuoi occhi" di Jenny Han. Una nuova serie romantica è pronta a scaldare i nostri scaffali.

The Summer I Turned Pretty (Summer, #1)
Cari sognalettori, è particolarmente bello scrivere questa anteprima che profuma d'estate e amore in questa giornata che ha ben poco di quella spensieratezza che il romanzo di cui sto per parlarvi sembra racchiudere. Uscirà in estate per Piemme Freeway la trilogia romance per young adult "Summer" di Jenny Han, che avrà inizio con "L'estate nei tuoi occhi", in pubblicazione il 6 Maggio. Come è ormai successo per molte altre serie di genere contemporary romance, anche questa trilogia verrà pubblicata nel giro di pochissimo tempo, infatti il secondo e il terzo libro usciranno rispettivamente a Giugno e Luglio, perciò tutti pronti a leggere questa serie sotto gli ombrelloni!

It's Not Summer Without You (Summer, #2)Quella che racconta Jenny Han sembrerebbe essere una storia dolce, romantica e a tratti drammatica, capace di far sognare. La protagonista è la giovane Isabel, detta Belly, che vive i suoi inverni a casa nel ricordo delle splendidi estati trascorse nella casa al mare, con i suoi migliori amici Jeremiah e Conrad Fisher e con la loro mamma Susannah. Con Jeremiah e Conrad Belly è cresciuta: è con loro che ha fatto le esperienze più divertenti della sua vita e Conrad è sempre stato il ragazzo dei suoi sogni, troppo irraggiungibile per essere suo, mentre Jeremiah è l'amico su cui ha potuto sempre contare. Eppure nella magica estate dei suoi sedici anni tutto cambia. Non solo i ragazzi in generale sembrano essersi accorti della sua esistenza, ma persino Conrad e Jeremiah sembrano non riuscire a negare il fatto che ormai lei sia una donna. Una donna che, a quanto pare, fa battere i loro cuori.
Questa è la storia di un'estate piena di emozioni e novità, di scelte complicate e amori contesi, di notizie dolorose che potrebbero cambiare tutto e di emozioni dolci e dolorose. Perché mentre tra Belly, Conrad e Jeremiah nascono sentimenti insopprimibile, la famiglia Fisher viene scossa da un terribile avvenimento. Belly si troverà a chiedersi: può un'estate essere così emozionante e devastante allo stesso tempo? E noi non vediamo l'ora di scoprirlo.


venerdì 11 aprile 2014

Contest "Mostra il tuo lato Geek"! Tocca a voi scegliere il vincitore!

Carissimo sognalettori, come ho detto più di una volta, questo è per me un periodo difficile. La mia salute non  è delle migliori e a causa di quelli che io chiamo "giorni no" è sempre più complicato per me stare al pc, ecco perché la proclamazione del vincitore del concorso "Mostra il tuo lato Geek" avverrà con un certo ritardo. Spero possiate perdonarmi




Veniamo a noi. Il concorso è stato un successo. Avete partecipato in tantissimi e le vostre foto sono bellissime e sono piaciute moltissimo alla casa editrice "Il castoro", ma anche alla stessa Holly Smale che tiene d'occhio il concorso dall'inizio! Assegnerei un libro a ciascuno di voi, credetemi. Ma non posso, perché ci sarà un solo Geek che potrà portarsi a casa il premio finale.
Come avevo anticipato sulla pagina evento (andateci per vedere le pazze foto di tutti i partecipanti) e nel regolamento, le foto che hanno ricevuto più like saranno sottoposte al vostro insindacabile giudizio. 
Da oggi e per una settimana, potrete votare nei commenti la vostra foto preferita tra le quattro più amate dagli utenti di Facebook: sarete voi a decidere chi tra le quattro foto finaliste porterà a casa il libro di Holly Smale e anche un pensierino Geek  a sorpresa offerto da me. Ovviamente io ho una mia favorita, ma non vi dirò nulla perché non voglio influenzare il vostro giudizio.

Tutto chiaro? VOTATE ALLORA LA FOTO CHE PREFERITE (cliccate sulle immagini per ingrandirle).


Michela E. Sheeran


Margherita Vigiano



Alessia Muto

Alexandra Moore

mercoledì 9 aprile 2014

Anteprima "Non dirmi un'altra bugia" di Monica Murphy. Continua la carrellata di romance hot in salsa new adult in libreria!

One Week Girlfriend (One Week Girlfriend Quartet, #1)
Cari sognalettori amanti dei romanzi d'evasione non troppo impegnativi e abbastanza piccanti, drizzate le antenne perché questa nuova serie fa al caso vostro. "Non dirmi un'altra bugia" è infatti il primo romanzo di una serie contemporary romance di stampo new adult "One week girlfriend" di Monica Murphy, autrice che ormai rappresenta una garanzia in tema di intrattenimento allo stato puro. Quando si tratta di intrecciare storie passionali, un po' torbide e abbastanza ironiche, infatti Monica Murphy sa il fatto suo, e lo dimostrano le prime scoppiettanti pagine di "Non dirmi un'altra bugia", che uscirà il 10 Aprile per Newton Compton e io sto già leggendo.

Non vi mentirò dicendovi che si tratta di una storia che coinvolge dal punto di vista emotivo né che sconvolge nel profondo come certi romanzi dello stesso genere (sto parlando, per dirne un paio, di titoli come "Oltre i limiti" o "Le coincidenze dell'amore"). Ma vi assicuro che chiunque sia alla ricerca di un libro da divorare a colazione (o forse è meglio dire a tarda notte?), che faccia battere il cuore e faccia salire la temperatura, apprezzerà Drew e Fable.
Il romanzo è narrato da entrambi i punti di vista dei protagonisti e racconta della loro folle settimana assieme, frutto di un accordo che prevede che Fable, squattrinata e ribelle dei bassifondi, finga di essere la ragazza di Drew, rampollo di una ricca famiglia disfunzionale e studente modello. I due non potrebbero essere più agli antipodi di così, eppure qualcosa li mette sullo stesso cammino. A Fable servono i soldi che Drew ha da offrirle, a Drew serve che la sua famiglia (in particolare la sua soffocante e molesta matrigna, con cui sembra avere un rapporto davvero malato), si convincano che lui abbia la ragazza. 
Si presuppone che per la settimana in questione Drew e Fable recitino la parte dei perfetti fidanzatini al cospetto della famiglia di lui, ma che non ci sia alcuna implicazione sentimentale tra loro. Pensate che le cose andranno secondo i piani? Be', vi dico solo che a pagina cento il libro scotta da morire.

Come ho accennato si tratta del primo libro di una serie composta da quattro libri (più una novella). I primi due romanzi (e la novella) sono su Fable e Drew, mentre il terzo è su una coppia legata a questi ultimi e il quarto racconta la storia del fratello di Fable, che è ormai cresciuto
A quanto pare la Newton è intenzionata a pubblicare i libri successivi in rapida successione, ma non so ancora se pubblicherà anche la novella. Vi farò sapere, perciò stay tuned.


martedì 8 aprile 2014

Teaser Tuesdays #70



Torna l'appuntamento con Teaser Tuesdays rubrica ideata dal blog Should be Reading, che posto ogni martedì. 


Le regole sono semplicissime e tutti possono partecipare e condividere con i propri teaser! 




Ecco le regoline!

  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso; 
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina ("Teaser")
  • Attento a non fare spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.

Andiamo un po' a vedere cosa ho scovato io oggi!

Oggi un estrattino da "I cento colori del blu" di Amy Harmon, che sto divorando! Ve ne ho già parlato (qui) e devo dire che non sta tradendo le mie aspettative. Mi piace, non come mi sono piaciuti certi libri indimenticabili, ma mi piace.

Wilson mi scostò con gentilezza una ciocca di capelli dagli occhi. «Vuoi dirmi qual è il problema che ti affligge?».Deglutii, cercando di ricompormi. «Ho provato a cambiare, Wilson. Ricordi quando abbiamo parlato di redenzione? La sera in cui la mia auto non partiva, quando siamo stati soccorsi da quei due idioti?».Lui sorrise e annuì, fermandomi i capelli dietro un orecchio. Dovetti resistere per non rabbrividire al contatto delle sue dita sulla pelle. Stava cercando di consolarmi, e mi faceva piacere. Avrei tanto voluto posargli la testa su una spalla e liberarmi di quel peso. Ritirò la mano e aspettò che continuassi.«Quella sera… mi è successo qualcosa. Qualcosa che non avevo mai provato prima. Avevo il cuore spezzato, mi sentivo distrutta. E ho pregato. Ho pianto per chiedere amore, ma non sapevo che era l’amore ciò che stavo domandando. Avevo bisogno di sentirmi amata, e all’improvviso me ne sono sentita… come investita. Senza legami, senza minacce, senza dover promettere niente. Mi è bastato chiedere. E in qualche modo questo mi ha cambiata. In quel momento mi sono sentita… guarita». Lo guardai, sperando che capisse. Sembrava molto preso dalle mie parole, e trovai il coraggio di continuare.«Non mi fraintendere: non mi è passato tutto. I miei problemi non sono svaniti, le mie debolezze non si sono trasformate in forza, le mie difficoltà non sono cambiate. La tristezza non è diventata gioia come per miracolo… ma mi sono sentita comunque guarita». Le parole si riversavano fuori da me, descrivendo un sentimento a cui, da quel giorno, non avevo fatto altro che pensare. «È stato come se ogni crepa fosse stata riempita, come se il muro che avevo intorno al cuore fosse stato distrutto e spazzato via. E mi sono sentita… completa».

lunedì 7 aprile 2014

Recensione "Destroy me"

Ormai non è più un segreto per nessuno. Ho terminato la serie "Shatter me" di Tahereh Mafi e me ne sono innamorata. Sono davvero triste per la consapevolezza che, avendo la Rizzoli interrotto la pubblicazione della serie, molti di voi non potranno leggere questi libri fino a quando non avverrà il miracolo e qualcuno si deciderà a tradurli. Ma non potevo evitare di recensirli e per non farci mancare niente ho tradotto alcuni estratti per voi.

Data di pubblicazione Americana: 2 Ottobre 2012
Editore: Harper Collins (Inedito in Italia)
Titolo: Destroy Me (Shatter Me #1.5)
Autrice: Tahereh Mafi
Prezzo: 9,09 €
Pagine: 100 
Il mio voto



In Shatter Me, Juliette è scappata dalla Restaurazione seducendo Warner e poi ficcandogli un proiettile nella spalla. Ma come scopriremo in Destroy Me, non è così facile liberarsi di Warner. . .



Tornato alla base per riprendersi dal suo quasi fatale incidente, Warner deve fare qualunque cosa in suo potere per far sì che i suoi soldati stiano all'erta e sopprimano ogni menzione di una possibile ribellione nel settore 45. Più ossessionato che mai da Juliette, la sua priorità è quella di trovarla, portarla indietro, e occuparsi di Adam e Kenji, i due traditori che l'hanno aiutata a fuggire. Ma quando suo padre, il Comandante Supremo della Restaurazione, arriva per porre rimedio agli errori del figlio, è chiaro che ha dei piani ben diversi per Juliette. Piani che Warner semplicemente non può accettare. 




La mia recensione

“Questa ragazza mi sta distruggendo. Una ragazza che ha passato l'ultimo anno in un assurdo manicomio. Una ragazza che ha provato a uccidermi sparandomi solo per averla baciata. Una ragazza che è scappata con un altro uomo solo per andare via da me. E' naturale che fosse la ragazza di cui mi sarei innamorato. Stringo una mano sulla mia bocca. Sto perdendo la testa.”

Chiunque abbia letto la mia recensione di "Schegge di me", primo libro della serie della Mafi nonché unico libro che la Rizzoli ha pubblicato in Italia prima di interrompere la serie (lo so, è un sacrilegio e io impreco ogni volta che ci penso), sa bene quanto io abbia amato Adam e odiato Warner. Per più di un anno non ho fatto altro che guardare con sospetto tutte coloro che dichiaravano se stesse delle "Warnette", declamando il proprio amore per uno dei villains più viscidi che io avessi mai incrociato sul mio cammino. Che sciocca, sciocca ragazza sono stata. 
Dubitare anche solo per un secondo della genialità della Mafi, della sua capacità di conquistarmi e stravolgere ogni mia sicurezza con una manciata di parole, è stato uno dei peggiori sbagli che potessi fare. Dovevo saperlo. Dovevo sapere che Tahereh Mafi, ovvero una delle mie autrici preferite, sarebbe stata in grado di distruggere ogni mia sicureza, sparpagliarne i pezzi ovunque e creare un nuovo mosaico di emozioni in cui sarei annegata. E' questo che ho vissuto quando ho finalmente deciso di leggere "Destroy me" la novella narrata dal punto di vista di Warner. 


“Lei è una tenera, mortale creatura. Dolce e timida e terrificante. E' completamente fuori controllo e non ha alcuna idea di ciò di cui è capace. E, pur sapendo che mi odia, non riesco a evitare di essere affascinato da lei. Sono incantato dalla sua finta innocenza; geloso, persino, del potere che brandisce così involontariamente. Vorrei così tanto essere parte del suo mondo. Vorrei sapere cosa si prova a essere nella sua mente, a sentire ciò che lei sente. Sembra un terribile peso da portare. E ora lei è là fuori, da qualche parte, libera nella società. Che splendido disastro.”

E' stato come tornare a casa dopo un lungo viaggio in una terra desolata, perché ritrovare la prosa della Mafi sembra aver riportato nuovamente i colori nella mia vita. Non sapevo nemmeno di averli persi e non avevo idea che fosse stato Warner a rubarli. Eppure è così: li aveva presi lui, li aveva tenuti in una delle sue tasche (accanto al diario di Juliette) e me li ha restituiti solo quando ho concluso l'intera serie. 
Warner non mi è entrato nel cuore dalla prima pagina di questa novella, sia chiaro. L'ho studiato come si studia un animale raro, ho ascoltato i suoi pensieri e ho osservato la sua vita in modo distaccato, anche dubbioso. Ma poi è successo. Ho sentito che si era infilato tra le mie costole e si era messo proprio lì dove il mio cuore batteva forte. Ha preso i miei sentimenti e li ha fatti suoi  e ora sono questa creatura disperata che va in giro a parlare di lui a chiunque.
Insomma, ragazzi, avrete capito che questa sarà una recensione fuori da ogni schema, priva di logica e piena d'amore. Vi assicuro che vorrei essere più schematica e professionale, ma non c'è alcuna speranza che io riesca a scollegare i sentimenti e scrivere qualcosa di freddo e distaccato. Siete stati avvisati.
- “A volte desidero poter uscire da me stesso per un po'. Vorrei lasciarmi questo corpo logoro alle spalle, ma le mie catene sono troppe, i miei pesi troppo pesanti. Questa vita è tutto ciò che mi rimane. E so che non sarò capace di incontrare me stesso allo specchio per il resto della giornata.
"Schegge di me", primo romanzo della serie "Shatter me" della meravigliosa Tahereh Mafi, ha aperto una finestra sul mondo di Juliette: un mondo in cui la Terra ha perso la sua battaglia contro l'uomo, l'uomo che ha bevuto ogni goccia di vita dal proprio pianeta, in cui solo i più forti sopravvivono. La Restaurazione ha preso il potere promettendo di curare i mali che affliggono l'umanità, ma l'unica cosa che ha regalato alla popolazione è la sconfitta totale. Quella che sembrava la sola speranza per un domani migliore, si è rivelata essere una dittatura spietata che si nutre degli stenti dei più deboli. Juliette è una dei deboli di cui la Restaurazione si è approfittata, ma ora è finalmente fuggita lasciando dietro di sé una scia di sangue e un cuore infranto, entrambi appartenenti a Warner.
- “Ma c'è qualcosa nel modo in cui mi guarda che mi fa sempre sentire insignificante, come se fosse l'unica che ha realizzato che sono completamente vuoto dentro. Ha trovato le crepe in questa armatura che sono costretto a indossare ogni giorno e mi lascia pietrificato.

Che questa ragazza saprebbe esattamente come farmi a pezzi.
Warner, il rampollo del Comandante Supremo della Restaurazione. Warner, il perfido comandante del settore 45. Warner, il folle calcolatore che l'aveva rinchiusa allo scopo di usare il proprio potere come arma di distruzione di massa; che voleva torturare Adam, il suo unico amore; che voleva farle uccidere un bambino innocente per mettere alla prova la sua forza soprannaturale; che le ha dichiarato il suo amore dopo tutto il male che le ha fatto, e si è beccato un proiettile come ricompensa. Chi avrebbe mai detto che questo spietato psicopatico avesse un cuore capace di infrangersi e scoppiare di dolore? 
In "Schegge di me" abbiamo visto il mondo di Juliette solo attraverso i suoi occhi, ci siamo chiesti cosa passasse nella testa di Warner e cosa succedesse davvero tra i meandri della Restaurazione. In "Destroy me" le nostre domande ricevono tutte le risposte che ci aspettavamo e anche tante altre che non avremmo mai immaginato. Perché non è detto che tutti i demoni siano pervasi da pura malvagità. In fondo, almeno secondo la leggenda, tra le fila dell'inferno si nascondono le anime più geniali, tormentate e irresistibili mai esistite, no? Be', quella di Warner non fa eccezione.

Ho quasi dimenticato che lei mi odia ancora, nonostante quanto follemente sia innamorato di lei.
E io mi sono innamorato.
Così profondamente.
Ho colpito il pavimento. Ci sono passato attraverso. Mai nella mia vita ho sentito qualcosa del genere. Niente di simile. Ho provato vergogna e codardia, debolezza e forza. Ho conosciuto il terrore e l'indifferenza, l'odio per se stessi e il disgusto generale. Ho visto cose che non possono essere dimenticate.
Eppure non ho mai provato nulla di simile a questo terribile, orribile, paralizzante sentimento. Mi sento bloccato. Disperato e fuori controllo. E diventa sempre peggio. Ogni giorno mi sento male. Vuoto e in qualche modo dolorante.
L'amore è un bastardo senza cuore.
Non storcete il naso, vi prego. So quello che starete pensando. Penserete che la Mafi abbia scritto questa novella con lo scopo di riabilitare in modo abbastanza banale la figura di Warner e poter dare vita al fantomatico triangolo amoroso che nessuno vuole ma per cui tutti si struggono. Penserete che con la sua abile penna, questa autrice, sia riuscita a far capitolare una serie di lettrici con lo schema del classico bad boy dal cuore d'oro a cui difficilmente si resiste. E' quello che ho creduto anche io fino al momento in cui non ho potuto toccare con mano la verità.  Ma sappiate che non è così. Non c'è alcun triangolo amoroso (come se Adam potesse davvero rivaleggiare con Warner!), non c'è alcuna spiegazione banale, non ci sono esagerazioni atte a giustificare ogni comportamento di Warner. "Destroy me" fa molto di più che redimere la figura del super cattivo di turno per trasformarlo nel ragazzo dei sogni. 
- “La vita che conosco è l'unica che importa. L'oppressione, il lusso, le notti insonni, i cadaveri. Mi hanno sempre insegnato a concentrarmi su potere e dolore, riceverlo e infiggerlo. Non bramo nulla. Prendo tutto. E' l'unico modo in cui so vivere in questo corpo martoriato. Svuoto la mente dalle cose che affliggono e soffocano la mia anima, e prendo tutto ciò che posso dalla poca bellezza che incontro nel cammino.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...