lunedì 10 marzo 2014

From my Cookbook #4 Vanilla Cupcakes con la cream cheese de "Il Boss delle torte", abbinati a un romanzo d'amore tutto italiano!



Tutti quelli che sono passati almeno una volta sul mio blog hanno letto sul mio profilo che sono appassionata di cucina. Ecco che nasce From my Cook Book, rubrica a cadenza casuale in cui vi aprirò il mio libro di ricette e vi svelerò qualche magico segreto per allietare le vostre gole e i vostri pancini
Ogni ricetta sarà accompagnata da alcune foto del piatto finito e abbinata a un libro. Nei commenti possiamo parlare del piatto, dei libri, dei vostri segreti di cucina e scambiarci anche ricettine! E, ovviamente, se doveste rifare la mia pietanza correte a parlarmi dei vostri risultati!

"Cream cheese vanilla cupcakes"



Dunque dunque, ho postato la foto dei miei cupcakes, fatti in occasione del compleanno del mio ragazzo su Facebook, e tutti siete come impazziti! Visto il vostro entusiasmo potevo non pubblicarvi la ricetta qui sul blog abbinandola a un libro? Ovviamente no. Perciò eccomi qui con i miei fedelissimi cupcakes, ricetta ormai collaudata che uso da secoli. La base dell'impasto è la famosa "Victoria sponge cake", un impasto molto soffice che si presta anche a sostituzione del "pan di Spagna", che personalmente non amo per l'eccessiva presenza di uova. 
La crema che ho usato per la copertura invece è "L'infallibile cream cheese frosting di Buddy Valastro", ovvero il Boss delle torte: è una crema deliziosa che crea dipendenza e, come dice il nome, è impossibile sbagliarla!
Sappiate che i cupcakes sono facilissimi da fare, fidatevi. L'unico impiccio potrebbe essere la decorazione, ma non temete: vi posterò dei link in cui delle ragazze favolose vi mostrano come fare.
Come ho detto, ogni ricetta viene abbinata a un libro, perché senza di essi non c'è piacere. Il libro di cui vi parlo oggi è "Mi arrivi come da un sogno" di Diego Galdino, romance contemporaneo all'italiana così dolce da ricordarmi il delicato sapore di vaniglia dei miei cupcakes. Ho iniziato il libro nello stesso giorno in cui preparavo i miei dolcini e leggere delle avventure della protagonista accompagnata dal profumo di tortine appena sfornate mi ha portata in un'altra dimensione! Per cui vi regalerò un piccolo estratto del libro, subito dopo la ricetta.


Gli ingredienti

Per 12 cupcakes
  • 175gr di farina
  • 175gr di zucchero di canna (potete usare quello bianco, ma io preferisco quello scuro)
  • 175gr di burro bavarese lasciato fuori dal frigo per almeno 30 minuti
  • 7gr di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 uova
  • 1 cucchiano di estratto di vaniglia (io uso questa, la trovo nei negozi di pasticceria ed è buonissima, costa un po' ma vale la spesa perché ha dentro i semi e non è diluita con alcol).


Per la cream cheese di Buddy
  • 450 gr di formaggio tipo Philadelphia
  • 115 gr di burro bavarese lasciato fuori dal frigo per almeno 30 minuti
  • 200 gr zucchero a velo 
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia 



Cuciniamo

  1. Accendiamo il forno a 180° gradi, non ventilato e prepariamo le teglie per i muffin con i pirottini.
  2. Iniziamo con il montare il burro con lo zucchero fino a quando non otteniamo una crema spumosa. 
  3. Una volta ottenuta la crema di burro e zucchero, che sia ben montata mi raccomando, aggiungere la vaniglia e dare un colpetto di frusta, poi unire le uova una alla volta sbattendo con le fruste e facendo attenzione che ogni uovo sia ben incorporato prima di unire il successivo. Montare fino a che l'impasto non risulta bianco e soffice.
  4. Mescolare la farina, il lievito e il sale e incorporare nell'impasto a cucchiaiate, mescolando delicatamente con un cucchiaio dal basso verso l'alto fino a quando la farina non si è completamente incorporata. Ne risulterà un impasto spumoso e denso, molto simile a una crema.
  5. Con due cucchiai riempire i pirottini. Mi raccomando, in ogni pirottino non dovete mettere più di un cucchiaio di impasto se volete che i vostri cupcakes crescano a dovere e siano sofficissimi. Riempirli fino al bordo li farebbe strabordare e diventare simili a muffins. Noi vogliamo che siano lisci e non troppo alti.
  6. Mettere in forno preriscaldato a 180° per circa venti minuti, sfornare e far freddare bene prima di decorare. 

Prepariamo la crema 

  1. Con una frusta (se avete la planetaria usate la frusta a foglia) mescolare il burro con lo zucchero e la vaniglia per trenta secondi.
  2. Quando il burro e lo zucchero sono ben incorporati, unire il formaggio, continuando a mescolare per altri trenta secondi circa. Appena il burro e il formaggio saranno completamente mescolati l'uno all'altro, fermare le fruste e mettere la crema in frigo. 
ATTENZIONE: IL BURRO DEVE ESSERE MORBIDO. NON MESCOLATE TROPPO LA CREMA. E' QUESTIONE DI QUALCHE SECONDO!

Decoriamo i cupcakes

Quando i cupcakes sono ben freddi, tirare fuori la crema dal frigo e ricoprire i vostri dolcetti! Se sentite che la crema si ammorbidisce troppo durante la decorazione, mettetela in frigo per una decina di minuti e poi ricominciate. La crema è molto densa e ferma, perfetta per ogni tipo di decorazione e si presta anche a essere addizionata a frutti e confettini, perché non è umida come la panna! 
Non vi dirò come decorare i cupcakes perché sarebbe inutile, io ho usato la sacca da decorazione, delle fragole e dello zucchero glitterato viola intenso, voi sbizzarritevi pure come vi pare! 
Potete spalmarla sui dolcetti con un cucchiaio in modo un po' rustico, oppure tentare qualche decorazione più elaborata. In basso troverete i link di un paio di tutorial favolosi.



Una ricetta un libro

Come promesso ecco un passo che mi ha particolarmente colpito del dolcissimo romanzo "Mi arrivi come da un sogno" di Diego Galdino, pubblicato da poco per Sperling e già un successo. Ho scelto di condividere questo estratto con voi abbinandolo alla ricetta di oggi perché, come potrete leggere, la prosa di Diego è così leggiadra ed elegante e le immagini descritte così vivide, da avermi ricordato uno dei miei dolcetti: come loro è avvolgente e non si dimentica facilmente!

Mangiarono seduti su una panchina nascosta sotto una cascata di rampicanti aggrappati a un masso di pietra arenaria. Davanti a loro c'era una fontana, sovrastata da una bellissima statua raffigurante una ninfa seduta. 
Lucia, tra un boccone e l'altro, seguiva con lo sguardo il ciclico zampillare dell'acqua. Era affascinata dalle fattezze della scultura, che sembrava osservare con espressione imperscrutabile ciò che le succedeva intorno. Chissà quante coppie d'innamorati aveva visto sfilare! E se avesse avuto un'anima? Se fosse stata in grado di provare sentimenti, con che occhi li avrebbe accompagnati lungo il viale alberato? Invidiosi, forse? O complici? Chissà se tutti quelli che si sono baciati davanti a questa statua si sono mai chiesti se le desse fastidio? E lei? Si sarà mai innamorata, magari di un uomo che le è passato accanto indifferente e ha accarezzato la sua acqua per un istante? Chissà che tortura vedersi sfilare la vita accanto senza poter dar voce al proprio cuore!
In fin dei conti, Lucia un po' la capiva. Prima di arrivare a Roma era stata un po' come la ninfa: immobile, passiva, bloccata, mentre il mondo le passeggiava intorno. Ora aveva la possibilità di cambiare. Si vedeva scendere dal piedistallo, scavalcare il bordo della fontana, il confine della Sicilia, e darsi l'opportunità di trasformare il ciclico e inutile zampillo della sua esistenza.


Sono impaziente di sapere cosa pensate delle mie creaturine e se avete intenzione di rifare questa ricetta! Avete qualche consiglio da chiedere o da darmi? 
Sono certa che siate entusiasti dell'estratto di "Mi arrivi come da un sogno", non è così?

33 commenti:

  1. questi cupcake sono fantastici!! e anche l'idea della rubrica è molto originale!!! l'estratto del libro è molto intrigante!

    RispondiElimina
  2. Ciao Gllinda, eccomi qui attratta dal profumo dei tuoi cupcakes alla vaniglia!
    sembrano assolutamente deliziosi!! *-*
    devo per forza provare a farli anche io!!
    devo confessare che non leggo molti libri di autori italiani, questo perchè spesso mi hanno deluso.
    ma devo ammettere che questo romanzo mi incuriosisce un sacco!!
    e poi mi hai fatto gola con questo post ( hehe in tutti i sensi, culinari e libreschi!) quindi credo propio lo leggerò presto!
    un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Isabella, grazie per il tuo commento e i complimenti! Provali e mi dirai che ne pensi, so che ti piaceranno! Piacciono a tutti.
      Venendo alla questione "autori italiani", ti capisco, anche io spesso sono rimasta scottata dai romanzi dei miei connazionali, in passato. Ma non bisogna arrendersi, anzi! C'è tutta una serie di autori italiani meravigliosi, che non hanno nulla da invidiare ai loro colleghi stranieri. Il punto è che le case editrici italiane hanno iniziato da poco a osare e dare fiducia a una nuova generazione di autori favolosi dando loro la possibilità di mettersi alla prova! Spero che tu possa ricrederti, come è successo a me!

      Elimina
  3. mmm buoni i dolcetti di solito li preferisco al cioccolato però hanno un aspetto così invitante che proverò a farli sicuramente!!
    Concordo con quanto scritto da Isabella.... tendenzialmente non leggo libri di autori italiani perchè in passato ne sono rimasta quasi sempre delusa però questo è intrigante...ci penserò!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elynor! Anche io li amo al cioccolato. Puoi provare a fare una base al cioccolato così:
      115 gr burro
      115 gr zucchero
      2 uova
      25 gr cacao amaro
      1 cucchiaino di lievito in polvere
      140 gr di farina

      Segui il procedimento che ho dato nella ricetta e li ricopri con la crema al formaggio di Buddy. Buonissimi!

      Elimina
    2. Grazie Glinda!! Ora non posso far altro che comprare tutti gli ingredienti e....gnam!!!! : )))

      Elimina
  4. Mi ispirano troppo questi cupcakes, voglio provarli anche io *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai cuochina, che sei brava e ti verranno benissimo!

      Elimina
  5. Risposte
    1. Lo prendo all'Eurospin, ma anche all'MD o al Lidl :)

      Elimina
  6. Bella questa nuova rubrica :-) le mie passioni: leggere e fare dolci :-) Maaa.. Se si mettesse il mascarpone al posto del Philadelphia??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilenia! Dunque, mettere il mascarpone è fattibile, ma c'è il rischio che la crema venga un po' troppo dolce. Metterei un po' di zucchero in meno e qualche goccia di succo di limone anche!

      Elimina
    2. Grazie Glinda! Proverò e ti farò sapere!! ;)

      Elimina
  7. Devono essere veramente buoni :) Peccato che non ho proprio il "pollice verde" per i dolci. Tutte le volte che provo a infornarne uno nessuno lo vuole mai assaggiare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHA, Giulia, ma no! Dai, scommetto che questi qualcuno li assaggerebbe :P

      Elimina
  8. Mi piace cucinare quando posso, sopratutto dolci :P sono golosa lo ammetto u.u bellissima rubrica! Tra tutti i dolci e torte varie penso proprio mi manchino solo i cupcakes da fare, non ci ho mai provato, magari questa è la volta buona! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, anche io sono una super golosa, in particolare di cose ipercaloriche! Devi provare, dai dai!

      Elimina
  9. Che ricettina sfiziosa! Finora i cupcakes li ho preparati solo utilizzando le confezioni della Cameo, ma voglio provare a farli di sana pianta.
    E poi da fan del Boss quale sono, non posso non testare la sua infallibile cream cheese :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emy, devi assolutamente provare questa ricetta, non tornerai più indietro!

      Elimina
  10. Buona sera!! Ricetta favolosa Glinda!! Ne sto gustando ora uno! Fragole sopra la crema!! Grazie,....mi dispiace solo non aver tempo per postare una foto, ma fidatevi sono favolosi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohhh, l'hai già fatta? CHE BELLO! Sono felicissima <3

      Elimina
  11. Ricetta molto invitante! Anche io sono una appassionata di dolci ed ho una rubrica simile nel blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Beth! Grazie ^_^ Passerò sul tuo blog molto volentieri allora!

      Elimina
  12. Che buoniiiiiiiiiiiiiiii...... per adesso sono a dieta e se li faccio so che potrei mangiarli tutti subito!
    La ricetta è stata già stampata e conservata, aspetto solo il momento giusto :P

    RispondiElimina
  13. Io sono una chiavica a cucinare, ma a mangiare me la cavo benissimo!

    RispondiElimina
  14. Mmm... Sembrano deliziosi ^-^ Peccato che io sia una schiappa in cucina (T-T)

    RispondiElimina
  15. Cara Glinda, ti seguo da tempo ma non avevo mai avuto la necessità di interagire con il blog (mi bastavano le recensioni).
    Ora un account ma non riesco a diventare una follower di Atelier dei libri, why?
    Piacere di conoscerti, sono Lalla. Posso chiederti che lavoro fai? Mi piacerebbe molto fare questo lavoro.
    Un saluto, Lalla.

    RispondiElimina
  16. Ciao, scusa per quanto tempo si può tenere la crema?, vorrei farli e poi portare ad una festa di compleanno domenica, posso anticiparmi o mi si scioglie tutto? Considera che solo il viaggio sarà un paio di ore. Grazie

    RispondiElimina
  17. Ciao, scusa per quanto tempo si può tenere la crema?, vorrei farli e poi portare ad una festa di compleanno domenica, posso anticiparmi o mi si scioglie tutto? Considera che solo il viaggio sarà un paio di ore. Grazie

    RispondiElimina
  18. Ricetta segnata. voglio assolutamente provarli. Mio nipote ne andrà matto!
    L'estratto del libro è davvero bello. Non conoscevo l'autore. Lo metto in lista.

    RispondiElimina
  19. Chi cerca trova... è vero!!! Ma vieni a cercare nel posto giusto. Scopri teglia per muffin. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3NTQ3NzY0OSwwMTAwMDA2Nyx0ZWdsaWEtcGVyLW11ZmZpbi5odG1sLDIwMTYxMDMxLG9r

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...