mercoledì 31 luglio 2013

Recensione, "Voglio vivere prima di morire" di Jenny Downham

Scoperto per puro caso e divorato nel giro di un pomeriggio, "Voglio vivere prima di morire" è immediatamente diventato uno dei miei romanzi preferiti. Da questo romanzo è stato tratto un film non ancora doppiato in italia intitolato Now Is Good (qui il trailer).


Titolo: Voglio vivere prima di morire
Traduzione: Sergio Claudio Perroni
Autore: Jenny Downham
Editore: Bompiani
Prezzo:  10, 00 €

Pagine: 343
ll mio voto:


Tessa ha sedici anni ed è condannata dalla leucemia. Sapendo di avere a disposizione solo qualche mese di vita e con tutta la rabbia del caso, decide di stilare una lista di cose da fare prima di morire, che la facciano sentire viva e le diano l'impressione di avere avuto una vita completa. In questa lista, la cosa n. 1 è fare sesso. Poi c'è provare qualche droga; passare un giorno a fare shopping senza limiti, comprandosi tutto quello che vuole; viaggiare; rivedere i suoi genitori (separati) di nuovo insieme. A condividere con lei questi mesi e questi desideri, c'è Zoey, una sua amica un po' "sbandata", che vuole sempre trasgredire e superare i limiti e che Tessa adora perché è l'unica che non la tratta da malata, ma anzi, cerca di farla "sballare" con lei. Inizia così la corsa di Tessa contro il tempo, fra sesso, discoteche, droghe, piccoli furti. Fino al fatale incontro con Adam e con l'amore che strapperà Tessa da ogni paura.


Recensione


Avete presente l'amore a prima vista? Quello che ti fulmina non appena posi lo sguardo su qualcosa che diventa poi il centro assoluto della tua attenzioe. Be', è scattato quando io e "Voglio vivere prima di morire" ci siamo incontrati per la prima volta. 
Romantico, drammatico e davvero, davvero intenso, "Voglio vivere prima di morire" è uno di quei romanzi che esigono di essere letti e che poi ti obbligano a ricordarli senza sosta per il tempo a venire
Jenny Downham ha deciso di esplorare in modo dissacrante, cinico e poetico, il tema spinoso della malattia e della morte visto attraverso gli occhi di un'adolescente affetta da una implacabile leucemia e, credetemi, lo ha fatto davvero bene.
Se avete voglia di un libro che lasci il segno, che vi faccia commuovere e innamorare e che non si preoccupi di essere "politicamente corretto", allora questo è il romanzo per voi. Ma, sappiatelo, si tratta di un romanzo che fa male, che graffia e brucia e che crea dipendenza. E' bello, ma, come tutte le cose troppo belle e vicine alla realtà, è anche terribile. Io vi ho avvisati.

Non è giusto. Non mi va di morire così, senza neanche essere riuscita a vivere decentemente. Mi sembra estremamente chiaro. Mi sento perfino speranzosa, per quanto pazzesco possa essere. Voglio vive re prima di morire. È l'unica cosa che abbia senso. Da Voglio vivere prima di morire.

Queste potrebbero sembrare le classiche fantasie di una tipica adolescente, ma non lo sono. Tessa non è affatto una tipica adolescente, lei sta per morire di leucemia e non ne fa mistero con nessuno. I suoi disfunzionali genitori e il fratellino Cai vorrebbero ignorare la cosa, credere che prima o poi lei guarirà, che c'è ancora una luce in fondo al tunnell ma, con il suo cinismo quasi insopportabile, Tessa non permette a nessuno di illudersi, soprattutto a sé stessa. 
Vi avverto: se state cercando un romanzo in cui la protagonista sia una ragazza per bene tutta cuori e sorrisi, sappiate che qui non la troverete. Tessa è tosta, diretta, egoista e anche un po' stronza, ma è perfetta così. 
Attraverso i suoi occhi si dipinge la poesia incredibile che si nasconde dietro le piccole cose e il dolore inenarrabile della consapevolezza che il proprio corpo ti ha tradito e ti sta lentamente trascinando verso il baratro.  

Ha un mazzo di lastre per documentare la situazione, ce le passa una alla volta come se fossero foto delle vacanze, indicando piccoli schizzi di buio, squarci, macchie sospese nel nulla. E come se dentro di me avessero liberato un bambino con una latta di vernice nera, un pennello e troppo entusiasmo. Da Voglio vivere prima di morire

La malattia ormai ha vinto la sua battaglia e a lei resta poco tempo prima di essere completamente sconfitta e, prima di arrendersi definitivamente, ci sono delle cose che vorrebbe assolutamente fare. Cose di ogni genere, cose che la facciano sentire viva davvero.
Ecco dunque che, al principio del libro, Tessa inizia a stilare una lista molto particolare che potrebbe sicuramente far storcere il naso ai moralisti. Fare sesso, dire di sì a tutto per un giorno intero, infrangere la legge, drogarsi, sono alcune delle cose che la protagonista ha voglia di fare prima di andarsene definitivamente. Ma Tess non immagina che, anche se ormai sempre più sfuggente, la vita abbia per lei in serbo delle sorprese. L'amore, la gioia della condivisione, la scoperta della bellezza della nascita
E' possibile godersi un viaggio bellissimo, pur sapendo che si concluderà in tragedia? Be', leggete questo libro per trovare la risposta. 
Cai dice che gli umani sono fatti di cenere nucleare di stelle morte. Dice che quando muoio ridiventerò polvere, sabbia, pioggia. Se è vero, voglio che mi seppelliscano proprio qui, sotto questo albero. Le sue radici affonderanno nella poltiglia del mio corpo e mi prosciugheranno. Rinascerò trasformata in fiore di  melo. In primavera mi disperderò come coriandoli e mi attaccherò alle scarpe di Cai e mamma e papà. Porteranno in tasca la polvere di seta che sarò diventata, la  spargeranno sui cuscini per dormire meglio. Che sogni li aiuterò a fare?
In estate mi mangeranno. Adam scavalcherà la siepe per venirmi a rubare, inebriato dal mio profumo, dalla mia rotondità, dalla lucentezza balsamica che emanerò.
Da Voglio vivere prima di morire.

domenica 28 luglio 2013

Autopubblicazioni #1

Con l'avvento di Amazon nel nostro Paese è esponenzialmente aumentato il fenomeno dell'autopubblicazione e Atelier dei Libri non poteva restare indifferente alla cosa.
Non potendo leggere e recensire tutti i libri self published che mi vengono continuamente proposti, ho deciso di dar vita a una nuova rubrica in cui vi presenterò le opere che più hanno stuzzicato la mia curiosità e che io reputo interessanti! 


In questo primo appuntamento con la rubrica Autopubblicazioni vi parlerò di una serie che da un po' di tempo solletica la mia sete di letture e che potrebbe piacere a voi che amate il paranormal romance! 
Si tratta della molto acclamata Trilogia del Peccato di Liliana Marchesi, che si è conclusa con la pubblicazione del terzo capitolo giusto qualche giorno fa. Tutti coloro che si sono imbattuti in questa lettura si sono detti affascinati dall'affascinante mitologia che Liliana Marchesi ha creato e, lasciatemelo dire, io sono tra quelli. 
Ho appena sfogliato il primo romanzo della serie, L'origine del Peccato, e non posso negare di esserne stata immediatamente colpita.

Ci troviamo nelle Higlands Scozzesi, in cui vive la diciassettenne Angeline, che ha perso la memoria dopo un tragico incidente che le ha strappato via i genitori. 
Unico appiglio con la sua famiglia è Adam, l'amorevole fratello che farebbe di tutto pur di proteggerla. 
Ma cosa si nasconde dietro il vuoto di memoria di Angeline? 
Quando in città approda un misterioso circo e un fascinoso lanciatore di coltelli, Mael, in lei succederà qualcosa di strano e incomprensibile: sensazioni sconosciute si fanno strada nel suo cuore portandola a farsi domande a cui non avrebbe mai pensato.  

Mentre la nebbia che avvolge i suoi ricordi si dirada, il cuore di Angeline si scoprirà incredibilmente attratto da Adam e da Mael e sarà chiaro che nessuno di loro è chi lei pensava che fosse e il loro passato è più peccaminoso di quello che potrebbe immaginare.
Demoni, Angeli, abidanti del giardino dell'Eden esiliati e amori proibiti, sono solo alcuni degli ingredienti del viaggio che Angeline compierà durante La Trilogia del Peccato. 
In ogni romanzo la protagonista principale verrà affiancata da ulteriori protagonisti "collaterali", rendendo sempre più ricco il mosaico creato dalla Marchesi e svelando sempre più dettagli dell'articolata storia. Pronti per quest'avventura?


Titolo: L’origine del peccato 
Prezzo cartaceo 14,00
Prezzo ebook: 2.99 € 
Primi capitoli: qui 
Booktrailer: qui 
Pagine: 288


Angeline, 17 anni e capelli di uno strano colore tendente all’arancio, è sopravvissuta al terribile incendio in cui i genitori hanno perso la vita, e che l’ha privata della memoria del suo passato. Dopo essere stata per mesi in ospedale, al suo risveglio troverà Adam ad attenderla, il fratello maggiore. Insieme si trasferiranno nelle Highlands, per cercare di ricominciare una nuova vita riprendendo gli studi e creando delle nuove amicizie. Ben presto, però, il suo passato tornerà a tormentarla, insinuando nella sua mente dubbi, paure e sensi di colpa. A minacciare ulteriormente la tranquillità di Angeline sarà l’arrivo di Mael, l’affascinante leader di un gruppo di circensi, che attraverso delle visioni indotte le svelerà dei segreti inimmaginabili sul suo passato, costringendo Angeline a riconsiderare la propria esistenza.
Un Giardino paradisiaco abitato da esseri immortali, un albero magnifico tenuto in vita da una linfa misteriosa, e un frutto... che scatenerà il caos!

giovedì 25 luglio 2013

Words of Love #19

Torna Words of Love, un meme che vi farà impazzire, vi toglierà il fiato e pure il sonno, diventando la vostra nuova ossessione!  In cosa consiste? Semplice! Ogni settimana trascriverò una scena particolarmente romantica e perché no, un po' hot, da uno dei libri che sto leggendo o che ho letto (diciamo tipo un teaser).  Voi potrete fare lo stesso nei commenti ovviamente ma ricordate che ci troviamo in un blog frequentato da persone di tutte le età, perciò NON sono ammessi passaggi troppo SPINTI, VOLGARI o ESPLICITI! 


E fate anche attenzione a non fare spoiler! 


Fate i buoni, mi raccomando!
 
Le mie Words of Love di questa settimana sono tratte da...
 
"Il confine di un attimo" di J.A. Redmerski, romanzo che, come potrete capire dalla mia recensione, ho amato follemente e da cui sono ossessionata. Questo è il secondo appuntamento di Words of Love in cui vi regalo un estratto de "Il confine di un attimo" e ciò dovrebbe dimostrare quanto io adori questo romanzo! L'estratto in basso è narrato dal punto di vista di Andrew Parrish, protagonista maschile per cui ho una cotta madornale!!
 


«Stenditi» le dico alzando la voce per farmi sentire nella pioggia battente. Appoggio la schiena sul tettuccio e faccio dondolare un piede fuori dal bordo sopra il parabrezza. 
Senza fare domande né porre obiezioni (anche se è evidente che ne ha parecchie, perché gliele vedo tutte scritte in viso) si distende accanto a me.

lunedì 22 luglio 2013

Video Intervista a Guglielmo Scilla, in arte Willwoosh + Doppio Giveaway L'inganno della Morte!





Chi mi segue su Facebook saprà che luglio è stato per me un mese abbastanza movimentato, segnato da un incontro molto atteso e davvero indimenticabile (almeno per la sottoscritta, ragazzi). Capita raramente che nella città in cui vivo vengano organizzati eventi letterari degni di nota, ma da quando La Feltrinelli è approdata anche de me, ci sono state  molte soprese!
Circa un mese fa ho scoperto che una delle personalità del web più amate in assoluto sarebbe venuta a Cosenza al fine di presentare il proprio romanzo d'esordio e io, che non mi lascio mai sfuggire un'occasione del genere, ho impavidamente stalkerato la suddetta "celebrità" al fine di ottenere un'intervista.


Ora, dato che sto parlando del famosissimo youtuber/blogger/attore/deejay/scrittore, Guglielmo "Willwoosh" Scilla, avrete una vaga idea dell'emozione che ho provato quando ho ricevuto un sì come risposta alle mie proposte. Insomma, avevo un appuntamento per intervistare faccia a faccia Gu.  
Tutto il panico e l'agitazione del mondo si sono impadroniti di me, ma io, che vi amo alla follia, non mi sono lasciata scoraggiare dall'ansia da palcoscenico e, nonostante abbia messo in imbarazzo Guglielmo con ben un minuto e trenta di sclero pre intervista in cui blateravo cose tipo "Oddio non ce la posso fare, io scrivo non faccio video" (non escludo che prima o poi Guglielmo faccia un video parodia su di me), sono riuscita non solo a intervistarlo e filmare il tutto, ma anche a farmi firmare una copia per voi in "diretta!" 

Parlerei per ore del nostro incontro raccontandovi che meravigliosa e disponibile persona sia Guglielmo Scilla, ma è "L'inganno della morte" il protagonista di questo post e dato che il romanzo è stato divorato in queste settimane, è giusto che io vi dia il mio parere.
Se vi state chiedendo di cosa parli il romanzo, be' sappiate che si tratta di un fantasy per giovani adulti dalle atmosfere oniriche e gotiche, tipiche delle grandi opere fantastiche del passato
Il mondo creato da Guglielmo è oscuro e orrorifico, ma anche fascinoso e visionario. La sua penna, per quanto ancora immatura, è tagliente e la sua fervida fantasia ha dato vita a un universo un po' steampunk, un po' favolistico e molto articolato che di sicuro non di si dimentica facilmente.
Niente storie d'amore sdolcinate per L'inganno della Morte, bensì un romanzo intriso di leggenda ed epicità in cui un ragazzino morto lotta per smascherare il proprio assassino, passando attraverso a prove pericololose e accompagnato da un gruppetto di allegri ragazzi defunti.
L'inganno della morte è una storia di morte, di nuovi inizi, di amicizia e di mistero, che sa avvincere e appassionare!

Ora, se volete mettere le mani sulla copia autografata da Guglielmo Scilla del suo primo romanzo, L'inganno della morte, non vi resta che seguire il post, guardare la video intervista e seguire le istruzioni, poi la sorte decreterà il fortunatissimo lettore che riceverà il tanto agognato romanzo. 
Per fare felici tutti metto in palio anche una copia non firmata del libro, per il secondo estratto.


Data di pubblicazione: Maggio 2013 
Titolo: L'inganno della morte
Autore: Guglielmo Scilla
Editore: Kowalski
Prezzo: 14,00 €
Pagine: 332


Daniel è un ragazzo di sedici anni. Nel suo paese ogni estate si tiene un evento speciale, la Festa delle Fiamme. Nove ragazzi prescelti, che indossano ciascuno un costume diverso, si sfidano nel superare prove e ostacoli di ogni genere. Uno solo è il vincitore, acclamato e osannato da tutti. Daniel è uno dei prescelti. Dopo una lunga preparazione, il giovane vince: è lui l'eroe della Festa delle Fiamme. La vita però sa riservare sorprese e imprevisti. E così, proprio la notte della vittoria, Daniel muore. Forse ucciso, forse no. Catapultato in un mondo nuovo, l'Oltretomba, e guidato da tre Maestri, Daniel cercherà di ricostruire il mistero della sua morte. Nel frattempo, una bambina dal nome armonioso, Cybele, lo accompagnerà alla scoperta di uno dei viaggi più entusiasmanti che si possono fare. Da vivi o da morti. Il viaggio alla scoperta dell'amicizia.


Ecco a voi la video intervista a Guglielmo Scilla. Siate buoni, non sono solita fare certe cose e l'ansia mi divorava, è un miracolo che io non abbia iniziato a delirare nel bel mezzo dell'intervista! Voglio anche ringraziare moltissimo Anita Book, che ha preparato il delizioso intro al video!  
Mi raccomando guardatelo con attenzione perché ci sarà una domanda nel form del giveaway a cui rispondere (oh sì, sono cattiva e vi interrogo!).

domenica 21 luglio 2013

Recensione "Dal primo istante" di Mhairi McFarlane

Dopo aver trascorso una notte insonne con l'unica finalità di concludere la lettura di questo romanzo, posso dire di esserne innamorata. "Dal primo istante" di Mhairi McFarlane è un romance con i fiocchi che farebbe innamorare e ridere anche chi non apprezza le storie d'amore, un romanzo di classe che supera ogni aspettativa e che si fa adorare dalla prima all'ultima pagina.

Data di pubblicazione: 12 Giugno 2013
Traduzione: Ilaria Katerinov
Autore: Mhairi McFarlane
Titolo: Dal primo istante
Prezzo: 14, 90 €
Editore: Fabbri
Pagine: 459
ll mio voto:



Rachel e Ben. Ben e Rachel. Inseparabili dal loro primo incontro. Complici, amici. Forse qualcosa di più. Ma sembrano destinati a incontrarsi sempre nel momento sbagliato: quando erano all’università, lei stava con un altro. Poi il destino aveva preso una piega diversa. Per diecianni non si sono più visti. Eppure, quando in un giorno di pioggia vanno a sbattere l’uno contro l’altra, è come se tutto quello che entrambi hanno cercato di dimenticare tornasse prepotentemente a galla. Anche adesso che hanno trent’anni e una vita da adulti (lei è giornalista, lui avvocato), ritrovano in un attimo quel la sintonia che già all’università era molto più di una grande amicizia. C’è solo un piccolo problema: ora è Ben a essere sposato. Questo nuovo incontro costringerà entrambi a fare i conti col passato e soprattutto con le loro paure. Può il vero amore bussare alla porta una seconda volta? 
Spassoso, ironico e struggente, "Dal primo istante" è una grande storia d’amore che racconta quello che tutti noi abbiamo desiderato almeno una volta nella vita: un’altra possibilità. Tra mille colpi di scena e momenti di rara comicità, vi terrà col fiato sospeso fino all’ultima pagina. Dopo di che, probabilmente, andrete a ripescare da una vecchia agenda il numero di una persona speciale…


Recensione 

A volte si sente il bisogno di lasciarsi trascinare da un libro che sappia travolgere con una cascata di emozioni diverse, che sappia far ridere a crepapelle e commuovere, far sognare e riflettere, lasciando un segno indelebile del suo passaggio. Be', si da il caso che "Dal primo istante" della giovane Mhairi McFarlane, sia proprio quel genere di libro che non si dimentica facilmente e che sa stupire fino in fondo. 
Fresco, ironico, brillante e perfettamente adatto a questo periodo estivo, il romanzo d'esordio dell'autrice britannica conquista grazie a una storia d'amore, dolcissima e spassosa e a una rosa di personaggi primari e secondari irresistibili. 
Deliziosamente delicato, per niente erotico, ma comunque appassionante e romanticissimo, "Dal primo istante" racconta non solo una storia d'amore, ma anche una storia di vita, di amicizia, di rinascita e di seconde opportunità.
Questo romance contemporaneo che salta tra il passato universitario e il presente della protagonista trentenne e della sua "anima gemella" (è proprio il caso di dirlo), è adatto a ogni tipo di età e saprà far sognare a occhi aperti tutti coloro che sono alla ricerca di un libro scoppiettante, unico e pieno di romanticismo e comicità.
Ben guardò la foto. «Ho visto di peggio stamattina.»
Infilò la tessera nella macchinetta, la tirò fuori plastificata e la ispezionò di nuovo.
«È terribile» dissi, porgendo la mano. «Sembra che stia cercando di espellere un frutto del drago.»
«Non so cosa sia un frutto del drago. A parte che è un frutto, credo.»
«Punge.»
«Ah, ok. Sì, non dev’essere piacevole.»
Bene, stavo andando alla grande. Seduzione, corso introduttivo: chiedi a un bel ragazzo di immaginarti seduta sul water.
In effetti veniva dritta dal mio greatest hits: The Very Best of Rachel. Quando mi mettono alle strette, il mio cervello offre le stesse chance di una slot machine: tira la leva, lasciala andare e salterà fuori una combinazione di parole a caso.
Ben mi rivolse un sorriso che diventò una risata. Gli sorrisi anch’io.
Il primo incontro tra Ben e  Rachel, tratto da "Dal primo istante"


Il romanzo è narrato in prima persona e al presente storico da Rachel
, protagonista femminile dalla battuta sempre pronta e dall'interiorità complessa e articolata, a cui è impossibile non volere un mondo di bene e in cui ci si immedesima senza troppe cerimonie.
 

Il destino della trent'enne Rachel sembra essere già scritto. Vive a Manchester, sta assieme allo stesso uomo da ben tredici anni, frequenta gli stessi amici con cui usciva all'università, ha un lavoro da giornalista che l'appassiona e il suo matrimonio è alle porte. Come può un'esistenza così ricca di sicurezze essere scossa dall'imprevisto?
Be', in effetti è più facile di quanto ci si aspetterebbe. Basta una lite banale a evidenziare le discrepanze che dividono Rachel e il suo compagno Rhys e mettere in chiaro l'amara verità: non è lui l'amore che ha sempre sognato, quello per cui scalerebbe le montagne, si getterebbe da un aereo senza paracadute e camminerebbe sui carboni ardenti.
Ma, pur essendo consapevole di non poter inseguire il sogno dell'uomo giusto, Rachel decide comunque di iniziare una nuova vita, di smettere di accontentarsi e cercare qualcuno che la faccia sentire completa.
Ricominciare. Da capo. Con uno che non sa niente di me, che non capisce la lingua di coppia che con Rhys ho parlato così a lungo. Qualcun altro saprà mai così tante cose di me, e io di lui? Troverò qualcuno che le voglia scoprire? Immagino un bigino su Rachel Woodford. O una pagina di Wikipedia, piena di dichiarazioni di Rhys seguite dalla dicitura [citazione priva di fonti].
Dunque è proprio questa la triste verità, che tutti i migliori sono già stati presi? Come se le anime gemelle fossero i saldi di inizio gennaio: per fare buoni affari, ti devi alzare presto, prima di tutte le altre. Se compri la cosa sbagliata, devi tornare indietro a cambiarla, e alla fine non ti resta che scegliere tra quelle che nessun altro voleva. È il tipo di pensieri per i quali prendevo in giro mia madre, ma lo facevo mentre ero al sicuro, impegnata in una relazione. Ora che ci sono dentro, sono molto meno convinta.
Tratto da "Dal primo istante"


Dopo la fine di un rapporto così lungo la protagonista è costretta a vedersela con una serie di complicate novità che vengono raccontate dall'autrice in modo realistico e credibile. Vedremo Rachel tornare alla vita dopo una separazione, vedersela con nuovi inizi e impossibili ritorni di fiamma. Sì, perché la sorte vuole che Ben, "la sua anima gemella perduta", si trovi più vicino a lei di quanto pensi.  
Dopo dieci anni di silenzio Rachel e Ben, migliori amici storici con una storia misteriosa alle spalle, si ritrovano: più adulti, meno sognatori e, nel caso di Ben, più sposati dell'ultima volta in cui si erano detti addio.
La loro avvincente e dolce storia si srotola al cospetto dei lettori attraverso ricordi del passato e momenti del presente, componendo un colorato mosaico di situazioni deliziose e commoventi.  Sin dal primo Flashback che vede come protagonisti Ben e Rachel è chiaro che loro due siano nati per stare assieme, che il loro primo incontro non è stato casuale e che per l'oro la storia dell'anima gemella non era affatto una leggenda.
Ma cosa si nasconde dietro la loro decennale separazione e, soprattutto, la loro riunione era scritta nelle stelle o era solo uno spiacevole scherzo del destino?

«Allora, raccontami tutto della tua vita. Sposato, due barra quattro figli, un eccellente piano pensionistico?»
«Sposato, sì.»
«Fantastico!» Mi assicuro che ogni sillaba sprizzi gioia. «Congratulazioni.»
«Grazie. Io e Olivia abbiamo festeggiato il secondo anniversario un mese fa.»
Quel nome mi dà un brivido. Tutte le ragazze snob-aristocratiche del nostro corso si chiamavano con nomi tipo Olivia o Tabitha o Veronica, e noi due irriducibili proletari le prendevamo sempre in giro. Adesso scopro che questo traditore ne ha sposata una. Per un attimo vorrei poter sfoderare un Tobias solo per ripicca. Ben e Rachel dieci anni dopo, tratto da "Dal primo istante"

venerdì 19 luglio 2013

Estrazione Giveaway Lady Morgana!

Miei adorati sognalettori, è terminato da qualche giorno il giveaway che vi permetteva di vincere i succosi premi messi in palio da Desy Giuffré legati al suo scoppiettante blogtour di Lady Morgana.
ECCO I PREMI DEL GIVEAWAY ESCLUSIVO PER ATELIER DEI LIBRI

- primo posto: 1 ebook Lady Morgana
- secondo posto: maglietta Lady Morgana
- terzo posto: 2 segnalibri personalizzati

I vincitori sono:

giovedì 18 luglio 2013

Anteprima, "L'angelo Caduto" di Susan EE. Apocalisse, amore e angeli guerrieri infuocheranno le nostre librerie!

Ragazzi, manco per qualche giorno e che succede? Mi trovo la mail pienissima di notizie libresche succulente! Per farmi perdonare dell'assenza non annunciata, ho dunque deciso di regalarvi un'anteprima slurposissima! Amanti dell'urban fantasy angelico, preparatevi perché sta arrivando la serie che promette di cambiare per sempre la vostra visione degli angeli. 
Esce il 25 Luglio per Fanucci Editore, L'angelo Caduto di Susan EE, primo romanzo della trilogia che mescola distopia, paranormal romance e urban fantasy tutti in salsa young adult e, secondo i lettori che hanno già assaggiato questa lettura, scritto in maniera magistrale. Pur non amando gli angeli in effetti non potrò astenermi dal leggere questo romanzo, che viene descritto come una vera e propria opera imperdibile da quasi tutti coloro che hanno potuto leggerlo in inglese! 
Peccato per la scelta della cover, davvero pessima. Non perché l'immagine sia brutta, ma perché è tale e quale alla cover italiana di Schegge di Me (vedere per credere) con l'aggiunta di una pseudo fatina che dovrebbe passare per un angelo (quelle non sono ali da angelo, poco ma sicuro). Insomma, come al solito io mi indigno per le pessime cover che gli editori italiani ci propinano. Perché continuare a cambiare le bellissime cover originali per poi mettere sul mercato romanzi con copertine scialbe, fotocopiate da altre cover o, come spesso accade, orrende? 

In ogni caso il romanzo in questione racconta una storia abbastanza originale, cosa non trascurabile di questi tempi. 
Sono trascorse sei settimane dal momento in cui gli angeli dell'apocalisse sono discesi sulla terra per demolire il mondo moderno. Le strade sono zeppe di gang di giorno e di superstizione e paura di notte. Quando gli angeli guerrieri volano via assieme alla sua sorellina, la sedicenne Penryn decide di essere pronta a tutto pur di salvarla. Finanche scendere a patti con un angelo.

Raffe è un guerriero che giace ferito e senz'ali sulla strada. Dopo eoni in cui ha combattuto le proprie battaglie, si scopre inerte e bisognoso di essere salvato, e la sua salvatrice è una sedicenne affamata.
Viaggiando assieme in un'oscura e selvaggia California del Nord, i due saranno costretti a fidarsi l'uno dell'altra per poter sopravvivere. 
Viaggeranno assieme verso la roccaforte degli angeli, che si trova a San Francisco, dove lei farò di tutto pur di salvare la sorella e lui si rimetterà alla misericordia del più acerrimo dei nemici, pur di poter tornare a essere quello di un tempo.



lunedì 15 luglio 2013

Recensione "La probabilità statistica dell'amore a prima vista" di Jennifer E. Smith

Ho letto questo romanzo molto tempo fa, quando ancora non era stata pubblicata la versione economica, ma ora che la Sperling ha pubblicato questa edizione mantenendo la cover originale ho finalmente ricordato di doverlo ancora recensire!

Titolo: La probabilità statistica dell'amore a prima vista 
Data di pubblicazione:  6 Maggio 2013
Traduttore: Simona Mambrini
Editore: Sperling & Kupfer

Autore: Jennifer E. Smith
Prezzo: 9,50 €

Pagine: 230
Il mio voto:



Poteva andare in mille altri modi. Se non avesse aspettato l'ultimo momento per provarsi il vestito. Se non avesse dimenticato il libro. E se avesse corso un po' più in fretta per raggiungere il gate... Forse sarebbe arrivata in tempo. Hadley non riesce a credere di aver perso il volo che avrebbe dovuto portarla a Londra, al matrimonio di suo padre. Per soli quattro minuti! Che cosa sono quattro minuti? Il tempo di un'interruzione pubblicitaria, di una pausa tra una lezione e l'altra, della cottura di un piatto nel microonde. Eppure è bastato quel piccolo, imprevedibile ritardo per mandare tutto all'aria. E ora eccola lì, costretta ad aspettare il volo successivo, davanti a un check-in deserto, con la valigia in mano e un groppo in gola. Ma, proprio in quel momento, i suoi occhi incontrano quelli di Oliver, il ragazzo più bello che abbia mai visto. Un sorriso, qualche battuta e Hadley scopre di essere seduta accanto a lui in aereo. È timida, ma inspiegabilmente trova naturale confidarsi, come se lo conoscesse da sempre. Gli parla di suo padre, quel padre assente e distante che ora sta per sposare una donna che lei non ha mai avuto il piacere - o il dispiacere - di incontrare. Oliver, invece, è ironico e vagamente misterioso, e per qualche ora riesce a distrarla dai pensieri che le affollano la mente. E a farla innamorare. Quando l'aereo atterra, si scambiano un bacio appassionato subito prima di perdersi nella folla del ritiro bagagli. 



Recensione   


"La probabilità statistica dell'amore a prima vista", è un romanzo infinitamente dolce e delizioso. E' un di quei libri che si leggono d'un fiato, in particolare considerandone la brevità, e che a loro modo lasciano il segno. Pur essendo troppo breve, difetto non trascurabile, la storia narrata dalla Smith è bella e fa sognare a occhi aperti. 
Si tratta di un romance contemporaneo per YA che si svolge nell'arco di una sola, intensa, giornata e che riesce a far commuovere il lettore.
In circa 200 pagine l'autrice è riuscita a racchiudere non solo la storia di due ragazzi che si innamorano, ma anche la storia di due famiglie che si trovano in un momento difficile, quelle dei protagonisti. 
Insomma, una lettura perfetta per chi ha voglia di sognare e di leggere un romanzo non impegnativo, ma comunque davvero piacevole.

Hadley avrebbe tanto voluto potersi perdere il matrimonio del padre con la sua nuova odiosissima fidanzata inglese. Ha sperato che il giorno in cui avrebbe dovuto prendere l'aereo per Londra, il volo fosse cancellato per un disastro qualunque, che un imprevisto le bloccasse la strada per toglierla dall'incombenza di presentarsi alle nozze come suo padre sperava.
Lei e suo padre un tempo erano un duo inseparabile e collaudato. Ma poi, quando quella che doveva essere una breve esperienza lavorativa a Oxford si è trasformato in una permanenza definitiva che lo ha spinto a lasciare moglie e figlia per una nuova fiamma, la stima che Hadley nutriva per lui ora è pari a zero. E a ragione direi. Il personaggio del padre è in effetti quello che ho preferito di meno. Per quanto abbia apprezzato il modo in cui lui dimostri di amare sua figlia, l'aver piantato in asso la famiglia dopo aver trovato quello che lui definisce "vero amore" non è per me una mossa perdonabile. 
In ogni caso per quanto abbia desiderato evitarlo, Hadley si troverà seduta su un volo diretto a Londra convinta di star vivendo un incubo. Al suo fianco c'è Oliver, un ragazzo davvero carino, con la battuta sempre pronta e uno charm irresistibile. Nemmeno lui sembra essere felice di trovarsi su quel volo. Eppure, il viaggio che per entrambi era iniziato com un incubo, si trasformerà lentamente nella più intensa e sconvolgente esperienza della loro vita. Il destino li ha fatti incontrare, dimostrando che le probabilità statistiche dell'amore a prima vista sono davvero alte, in aeroporto.

venerdì 12 luglio 2013

Paranormal Reading Challenge 2013:Postate qui le vostre recensioni di GIUGNO E LUGLIO

*ATTENZIONE PER CHI AVESSE INSERITO LE PROPRIE RECENSIONI DI  GIUGNO/LUGLIO NEL POST DI MAGGIO, NESSUN PROBLEMA! VA BENISSIMO LO STESSO E NON AVETE BISOGNO DI RIMETTERLE IN QUESTO FORM*

Ragazzi, quelli che sto vivendo sono mesi molto impegnati e alcune cose mi sfuggono. 
E' il caso delle Challenge, i cui post per pubblicare le vostre recensioni di Giugno e Luglio sono stata  completamente dimenticati. 
Dovete sapere che Atelier dei Libri è gestito interamente dalla sottoscritta e stare dietro a ogni cosa senza alcun aiuto non è molto semplice. Avevo così deciso di annunciare la chiusura anticipata delle Challenge, fare un bel giveaway e passare oltre, perché temevo che voi lettori mi avreste odiato per la mia latitanza. Quando ne ho parlato ad alcuni di voi, però, sono stata letteralmente implorata a non chiudere le challenge
Ecco dunque che, come sempre, esaudisco i vostri desideri chiedendovi di essere pazienti con la vostra povera blogger indaffarata che sta anche scrivendo un nuovo romanzo.



Postate qui le vostre recensioni di GIUGNO E LUGLIO e parlate, se volete, delle vostre letture con gli altri partecipanti


Banner fatto da me con un'immagine della bravissima Priscila Santos


Se volete iscrivervi alla challenge andate qui!


100 Books Reading Challenge 2013:Postate qui le vostre recensioni di GIUGNO E LUGLIO!

*ATTENZIONE PER CHI AVESSE INSERITO LE PROPRIE RECENSIONI DI  GIUGNO/LUGLIO NEL POST DI MAGGIO, NESSUN PROBLEMA! VA BENISSIMO LO STESSO E NON AVETE BISOGNO DI RIMETTERLE IN QUESTO FORM* 

Ragazzi, quelli che sto vivendo sono mesi molto impegnati e alcune cose mi sfuggono. 
E' il caso delle Challenge, i cui post per pubblicare le vostre recensioni di Giugno e Luglio sono stata  completamente dimenticati. 
Dovete sapere che Atelier dei Libri è gestito interamente dalla sottoscritta e stare dietro a ogni cosa senza alcun aiuto non è molto semplice. Avevo così deciso di annunciare la chiusura anticipata delle Challenge, fare un bel giveaway e passare oltre, perché temevo che voi lettori mi avreste odiato per la mia latitanza. Quando ne ho parlato ad alcuni di voi, però, sono stata letteralmente implorata a non chiudere le challenge
Ecco dunque che, come sempre, esaudisco i vostri desideri chiedendovi di essere pazienti con la vostra povera blogger indaffarata che sta anche scrivendo un nuovo romanzo.

Postate qui le vostre recensioni di GIUGNO E LUGLIO e parlate, se volete, delle vostre letture con gli altri partecipanti




Banner fatto da me 



Se volete iscrivervi alla challenge andate qui!


SE RECENSITE I LIBRI SU AMAZON, BLOGGER O GOODREADS

mercoledì 10 luglio 2013

Giveaway "Obsidian" ed estrazione giveaway "The Vincent Boys"!


Cari amici sognalettori, è finito giusto ieri il giveaway sul tanto discusso e chiacchierato romanzo super hot The Vincent Boys, proprio in concomitanza dell'uscita del secondo libro della serie, ovvero The Vincent Brothers. 
Dato che oggi avevo in programma di fare un altro regalino a voi lettori, ho deciso di mettere assieme le cose. Quindi in questo post scoprirete chi ha vinto The Vincent Boys e avrete la possibilità di vincere Obsidian, il divertente libro di J.L. Armentrout, anch'esso molto chiacchierato in rete.

Allora, prima di tutto vi dirò chi riceverà la mia copia di The vincent Boys che è Sonia Cannarozzo! Complimenti Sonia, ho il tuo indirizzo e ti spedirò al più presto il libro.




E ora veniamo a Obsidian, di cui vi regalo una copia in occasione della vittoria della petizione che ha consentito grazie alle vostre firme di portare in Italia la serie Lux della Armentrout. 
Ho recensito Obsidian qui e, pur non essendomi piaciuto come Wait For You, altro romanzo della Armentrout che arriverà in Italia per Nord (qui la mia recensione), posso dire di averne apprezzato la lettura!

Autore: Jennifer L. Armentrout

Pubblicazione: 26 Giugno 2013  

Traduzione: Sara Reggiani
Titolo: Obsidian (Lux #1)
Editore: Giunti Y
Prezzo: 12,00 €
Pagine: 336


Katy, una book blogger diciassettenne, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia. Noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa: Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell’incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma un giorno Daemon salva Katy da un’inspiegabile aggressione, bloccando il tempo con... un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Katy, senza volerlo, c’è dentro fino al collo. L’unico modo per sopravvivere è stare incollata a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima...


Sexy, appassionante e irrinunciabile, Obsidian è il primo capitolo dell’attesissima serie “Lux”.

lunedì 8 luglio 2013

Recensione "Obsidian" di Jennifer L. Armentrout

Fortemente desiderato dai lettori e da alcune blogger italiane (tra le quali ci sono io) che con una petizione hanno convinto la Giunti Y a pubblicarlo in Italia, Obsidian è il primo romanzo della serie paranormal romance per Young Adult Lux  di Jennifer L. Armentrout e mantiene tutte le promesse.



Autore: Jennifer L. Armentrout
Pubblicazione: 26 Giugno 2013  
Traduzione: Sara Reggiani
Titolo: Obsidian (Lux #1)
Editore: Giunti Y
Prezzo: 12,00 €
Pagine: 336

Katy, una book blogger diciassettenne, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia. Noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa: Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell’incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma un giorno Daemon salva Katy da un’inspiegabile aggressione, bloccando il tempo con... un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Katy, senza volerlo, c’è dentro fino al collo. L’unico modo per sopravvivere è stare incollata a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima...
Sexy, appassionante e irrinunciabile, Obsidian è il primo capitolo dell’attesissima serie “Lux”.


Recensione  


Atteso e acclamato da molti, Obsidian è uno di quei libri che non si può fare a meno di leggere se si è innamorati della letteratura paranormal romance per Young Adults. Primo di una serie scoppiettante, piccante (ma non troppo, siamo in campo YA ricordiamolo) e molto divertente, Obsidian sa farsi leggere in un baleno e appassionare i lettori grazie a una schiera di personaggi interessanti e sopra le righe.
Diciamolo subito e togliamoci il pensiero: non c'è nulla di originale in questo romanzo. E' vero, le creature sovrannaturali non sono i soliti vampiri/lupi mannari/fate, bensì dei misteriosi alieni, ma le innovazioni finiscono qui. 
Lo schema è sempre lo stesso: umana nella media si trasferisce in una nuova città, incontra un bel ragazzo sopra la media e scopre che lui e la sua strana famiglia non sono affatto umani; segue schermaglia amorosa, problemi riguardanti la diversità delle specie a cui entrambi appartengono e poi arriva il cattivone che mette tutti in pericolo e spinge gli umani a rivalutare i mostri e viceversa.
E allora perché Obsidian è così apprezzato, vi starete chiedendo voi? Be', ma perché non sempre è l'innovazione che fa di una storia una buona storia. A volte il talento sta proprio nel rendere originale ciò che di originale proprio non ha nulla e Obsidian riesce perfettamente nell'intento!  
Insomma, cercate una storia paranormale, fresca, ironica, con una protagonista non smidollata e una controparte maschile davvero interessante (leggete tra le righe, donne)? Bene Obsidian è il romanzo che fa per voi.
"Di ritorno a casa, però, trovai davanti alla porta una pila di pacchetti e i brutti pensieri svanirono. Ne afferrai uno con un gridolino di gioia. Erano libri… libri freschi di stampa che avevo ordinato settimane prima.
Corsi di sopra e accesi il computer per dare un’occhiata alla recensione che avevo pubblicato la sera prima. Nessun commento… La vita era una merda. Ma avevo ben cinque nuovi utenti! La vita non era più una merda."
Da Obsidian

Vi presento Kat, booksblogger diciassettenne con un'esistenza abbastanza piatta, almeno fino a quando sua madre non decide di trasferirsi in West Virginia: luogo in cui i libri che ha sempre amato le sembreranno banali, rispetto alle avventure che vivrà.
Quando i romanzi paranormali sono la tua unica fonte di divertimento, il tuo blog letterario è il miglior modo che hai per socializzare e una giornata in biblioteca per te rappresenta il massimo della vita, abbandonare la Florida per trasferirsi in un paesino in cui tutti si conoscono non è poi una grande tragedia. I problemi sorgono nel momento in cui la tua poco presente e molto svampita madre decide di spingerti a fare conoscenza con i tuoi vicini di casa, allontanandoti dal guscio in cui ti sei sempre nascosta.
Dal momento in cui Kat bussa alla porta dei Black,  il suo destino cambia sensibilmente e lei con esso. Prima solitaria e introversa, Kat dovrà vedersela con l'uragano Dee Black, che diventerà la sua migliore amica prima che lei possa dirle "ciao", e con l'insopportabile  maschio alfa in erba, incredibilmente attraente, Daemon Black.
Il tranquillo angolo di mondo in cui la protagonista si è trasferità si rivelerà essere abitato da cittatidini un tantino "particolari" oltre che, nel caso di Daemon, belli e stronzi da morire. Kat si troverà invischiata in una serie di misteriose aggressioni, incidenti violenti e avvenimenti che di umano hanno ben poco e la cui soluzione non è affatto semplice. Possibile che sul nostro pianeta vivano ben due specie aliene che si fanno la lotta tra loro? Be', se volete la risposta non vi resta che leggere Obsidian, perché la Armentrout ha un' interessante teoria in merito.
«Okay, senti qua, ma prima mettiamo in chiaro una cosa. Io non ci credo per niente, capito?».La cosa si faceva interessante… «Capito.»
«C’è gente che dice di aver visto cose strane nei pressi delle Seneca Rocks. Tipo… luci… dalla forma umana. Alcuni credono che si tratti di fantasmi o alieni.»
«Alieni?» Scoppiai a ridere e alcuni si girarono. «Scusa, ma sul serio?»
«Sul serio» ripeté lei con un sorriso da orecchio a orecchio. «Io non ci credo, ma di sicuro in giro c’è gente in cerca di prove. Guarda che non sto scherzando. Qui è come stare a Point Pleasant.»
 «Cioè? Non ho idea di cosa tu stia dicendo.»
«Mai sentito parlare dell’Uomo falena?» Vedendo la mia espressione, Lisa si mise a ridere. «È questa specie di insetto gigante che sembra appaia alla gente quando qualcosa di terribile sta per accadere. Su a Point Pleasant si dice che qualcuno l’abbia visto prima che il ponte crollasse uccidendo un sacco di persone. E molti sostengono di aver visto degli uomini in completo nero aggirarsi da quelle parti qualche giorno prima.»
Da Obsidian
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...