martedì 29 ottobre 2013

Giveaway di compleanno: SHADES OF LIFE E TANTI GADGET!




Miei cari, oggi siamo arrivati all'ultimissimo appuntamento con i giveaway di compleanno. Vi ho già detto che sto regalando i libri che mi stanno più a cuore e per ognuno di essi ci sarà un post dedicato in cui farò una classifica delle cose che mi hanno spinto ad amarli! 

Ma oggi è una giornata davvero speciale, perché non sarò io a parlare del libro che vi sto pe regalare, bensì cinque meravigliose autrici italiane! Il libro del giveaway di oggi non è uno dei tanti, ecco. Si tratta del mio romanzo, "Shades of Life", vincitore del concorso I-Fantasy Fazi e pubblicato in versione ebook in tutti gli store online. Non potevo fare un post in cui io stessa parlavo dei motivi che mi portano a essere affezionata alla mia creatura, vero? Ecco perché ho deciso di prendere coraggio e chiedere a cinque meravigliose autrici italiane che lo avevano letto, di lasciarmi un pensiero da condividere sul blog.

Non avete idea dell'emozione che ho provato leggendo quello che Marta Palazzesi, Amabile Giusti, Elisa Amore, Isabel C. Alley e Alessandra Paoloni hanno scritto per Shades of Life. Non potrò mai ringraziare abbastanza queste meravigliose scrittrici per l'onore che mi hanno concesso. 
Il solo fatto che abbiano letto la mia opera era per me una grandissima gioia, ma sapere di essere riuscita a trasmettere loro pensieri così dolci e incoraggianti mi scalda il cuore.

Banner fatto da Denise del blog Reading is Believing!

Come ho detto Shades of Life è stato pubblicato dalla Fazi solo in versione ebook, per adesso, ecco perché ho voluto arricchire i regali con delle chicche esclusive! In palio infatti, oltre all'eboook, ci sono LA BORSA di Shades of Life e IL SEGNALIBRO PLASTIFICATO (gentilmente fotografati dalla dolce Emrys), ma non è tutto. 
La fantastica Rosa Caruso di Chocolate Rose (qui la sua pagina facebook e il suo sito) ha creato un GIOELLINO-SEGNALIBRO proprio per voi lettori di Atelier dei Libri che io amo alla follia!



CINQUE MERAVIGLIOSE AUTRICI PARLANO DI SHADES OF LIFE!


Il pensiero di "Elisa S. Amore" autrice de "La carezza del destino".



Juniper e Logan lo sanno bene... un'anima gemella si riconosce anche dopo la morte. Una dolcissima storia d'amore dalle tinte malinconiche, che le più romantiche non devono assolutamente perdere! 






Il pensiero di Marta Palazzesi, autrice de "Il bacio della morte" e "Il sogno dell'incubo".


Esistono molti modi per raccontare l’amore.
Passione, sacrificio, spensieratezza e gelosia sono solo alcune delle tante chiavi di lettura che un autore ha a propria disposizione per dare vita a una storia basata su questo sentimento universale. C’è poi chi sceglie di farlo attraverso la morte. Una morte crudele e prematura, che però, per quanto ineluttabile, non è in grado di tenere separate due anime che hanno amato e ancora non hanno smesso di farlo.
Una “damigella” bloccata a metà strada fra il mondo dei vivi e quello dei morti senza ricordi del proprio passato, un “cavaliere” misterioso, l’unico in grado di vederla e fermamente deciso a conoscerla, una “voce interiore” irriverente e dispettosa sono gli ingredienti di questo esordio romantico e coinvolgente.
Sullo sfondo della città di Savannah, tra case vittoriane, cimiteri e vecchie librerie, Shades of Life dona ai lettori un’intensa storia d’amore da scoprire pagina dopo pagina, in cui, pur essendo il destino dei protagonisti già scritto, traspare la voglia di credere e sperare in una possibilità dopo la morte.



Il pensiero di Amabile Giusti, autrice di "Cuore Nero" e la serie di "Odyssea"

Una ragione per leggere Shades of Life

Juniper Lee.
Chi mi conosce sa quanto io sia esigente nei confronti delle protagoniste femminili dei romanzi e quante volte abbia lasciato a metà storie nel complesso tollerabili per colpa di intollerabili eroine. Juniper Lee, invece, mi ha tenuto incatenata alle pagine, per quel suo essere una persona più che un personaggio: nonostante si tratti di un fantasma genera una simpatia e un’empatia immediate proprio grazie alla sua “normalità”. Ha un modo di sentire la vita (o meglio il limbo in cui galleggia) che non differisce da quello di una ragazza comune alle prese coi medesimi travagli. Le emozioni la travolgono, la paura la sommerge, il coraggio la riporta su. È semplicemente deliziosa, gentile, fragile, ma anche piena di determinazione. Le accadono cose non proprio ordinarie ( dopotutto è uno spettro che vive in una libreria, non ricorda nulla di com’è morta, ha un’amica immaginaria e s’imbatte nello spirito di un ragazzo molto affascinante) ma Juniper affronta l’amore, l’amnesia, la gelosia, e i ricordi che tornano, senza spade sguainate e alabarde spaziali. Senza arroganza né quell’aria da Lara Croft che mi indispone e mi induce a chiudere il libro. Juniper è giovane, fresca, vera, delicata e meravigliosa: una come lei la vorresti come amica, o meglio, vorresti essere tu. "



Il pensiero di Isabel C. Alley, autrice de "Il diario di Isabel" e "Come into my wonderland"

La bellezza di Shades of Life sta nelle immagini e non parlo di disegni colorati sulla carta. Sono quelle che, durante la lettura di un libro, appaiono davanti ai nostri occhi, come nate dal nulla. Sono le parole a creare queste immagini, e quelle scritte da Glinda sono così intrise di poesia da mostrare tinte brillanti, varie e nitide. Quando sollevi lo sguardo dall'e-reader e osservi ciò che si trova attorno a te, ti stupisci di non essere nella stessa libreria in cui Juniper ha trovato la sua casa.
"Quando ci toccammo fui investita dalla luce abbagliante di luminose albe dorate e incantevoli tramonti rossi come il sangue. Un caldo profumo di mare e pelle baciata dal sole mi solleticò le narici, e la poesia di mille canzoni non scritte mi risuonò nelle orecchie."
Ecco, provate a farlo. Leggete queste frasi e chiudete gli occhi. Anche voi vi sentirete investiti dalla luce, solleticati dal profumo e attratti dalla musica.



Il pensiero di Alessandra Paoloni, autrice de "La discendente di Tiepole" e "The chronicles of Wendells"

La morte. La vita. Il sottile velo che le separa, incomprensibile e inatteso. Shades of Life lo scavalca e fa in modo che tutto resti immobile, sospeso in un tempo che non può essere definito in modi reali, o che dir si voglia, umani. Eppure tutto resta immutato, anche nella morte, poiché alla fine l'amore è la sola cosa che abbatte anche quel sottile velo. 
Su questo riflettevo mentre leggevo l'opera di Glinda fino a che non mi sono imbattuta in una tematica diversa e altrettanto importante, che forse più di ogni altra cosa ha fatto si che questo libro mi sia entrato dentro in modo davvero inaspettato. Nella vita così come nella morte la menzogna è ciò che può rovinare i rapporti. Le parole mancate, le parole non dette, le parole mal interpretate. L'enorme segreto che Juniper tiene per sé e non confida a Logan rischierà di mandare in rovina ogni cosa, poiché i sentimenti contro le bugie non possono niente, diventano indifesi. Vengono schiacciati, annullati, cancellati. È un errore comune, come un eco umano, quello che commette Logan nel farsi trasportare dall'ira quando scopre la terribile verità che gli appartiene. La menzogna porta all'incomprensione, l'incomprensione alla rabbia, la rabbia alla fine di un rapporto. Come nella vita così nella morte, in Shade of Life. Ed ecco che i personaggi si rifanno vivi e il lettore può immedesimarsi in loro nonostante siano solo fantasmi, riflessi di quello che erano un tempo. Juniper e Logan non sono soltanto spettri, no. Non si percepiscono come tali perché ancora dimorati da sentimenti propri dell'essere vivi, perché in fondo forse al di là di quel sottile velo non c'è nient'altro che un'altra esistenza. Un nuovo inizio. 
Quando si conclude la lettura si ha quasi l'impressione che Juniper e Logan siano ancora con noi, infervorati dall'amore eterno che li unisce. Senza più bugie, senza più incertezze, come se la Morte in realtà avesse dato loro non solo una seconda possibilità, ma la riconferma di quello che sono stati in vita. Una continuità questa che si percepisce per quasi tutto il libro, una continuità che fa sperare in un loro possibile ritorno.




Giveaway

Per partecipare è necessario:
- Essere iscritti come lettori fissi del blog (potete farlo cliccando nella finestra che riporta la scritta SEGUI QUESTO BLOG)
- Compilare il form CON LO STESSO NOME CHE APPARE QUANDO LASCIATE I COMMENTI SUL BLOG
- Lasciare un commento di senso compiuto in questo post in cui mi dite qual è il pensiero che vi ha emozionato di più e perché!


E' possibile avere punti extra così:
- Potete seguirmi su Twitter;
- Potete fare un post sul vostro blog/sito e inserirlo nel form;
Potete condividere il banner del giveaway (questo) sul vostro blog/sito;
Potete mettere mi piace sulla pagina facebook di Atelier dei libri 
Potete mettere mi piace sulla pagina facebook di Shades of Life
Potete mettere mi piace sulla pagina facebook di Chocolata Rose
Potete condividere l'iniziativa sui vostri siti/blog/twitter/facebook


IMPORTANTE

Il form sottostante, è facile e intuitivo e anche se alcune voci sono in Inglese basterà cliccare su CLICK FOR INSTRUCTIONS o CLICK HERE, per trovare tutte le informazioni che vi servono per compilarlo! 
Dato che alcuni hanno avuto problemi nell'inserire i vari link, ho specificato nel form che potrete inserirne quanti più volete, basterà separarli da un TRIPLO SPAZIO. Se doveste dimenticare qualche link potete tornare il giorno dopo e inserire il link mancante! 
Quando vi viene richiesto di inserire il VOSTRO NOME, INSERITE IL NICK CHE APPARE QUANDO LASCIATE I COMMENTI NEL BLOG. Se avete domande fatemele via e-mail (la trovate nei contatti) 



Avete tempo fino al 15 Novembre per commentare, poi scoprirete il nome di chi riceverà i premi!


31 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con Amabile Giusti. Ho letto Shades of Life e l'ho adorato.

      Elimina
  2. Il pensiero che più mi ha colpito è stato quello di Alessandra Paoloni... Perchè è davvero un pensiero profondo, ragionato... Parla del confine sottile tra vita e morte, spesso descritto e scritto da scrittori, ma raramente in modo efficacie. Mi mette molta curiosità per questo, per capire come tu sia riuscita a renderlo. Vorrei davvero leggere il tuo libro, da grande appassionata quale sono, davvero.

    RispondiElimina
  3. Quando ho letto Shades of life ho pensato che Juniper Lee fosse l'emblema della forza d'animo anche se può sembrare paradossale.Un personaggio che non si abbatteva nemmeno dopo la morte, come se fosse stato soltanto un evento di passaggio e che infondo la sua natura era ancora presente ,anche se lei aveva poca reminiscenza del suo passato, per non parlare di Logan che lascia senza parole dimostrando come l'amore sia più forte a volte anche di eventi tragici come la morte. Per quanto riguarda i commenti positivi delle 5 autrici italiane, beh non posso che concordare con loro,ognuna ha descritto alla perfezione un aspetto della storia ,senza spoilerare e dando il giusto incipit per leggere una storia che vale!

    RispondiElimina
  4. Mi sono ritrovata nel pensiero di Amabile Giusti,perché come lei anche io osservo la protagonista femminile di ogni libro e a volte è deludente leggere una bellissima storia,smorzata però da una protagonista con cui non riesci ad identificarti! ^^ Speriamo che stavolta sia quella giusta..xD

    RispondiElimina
  5. Partecipo molto volentieri io adoro il tuo romanzo e i gadget sono spettacolari incrocio le dita XD

    RispondiElimina
  6. Partecipo più che volentieri anche perché adoro il romanzo è vorrei il gadget che è bellissimo

    RispondiElimina
  7. Sarebbe meraviglioso vincere.. la cosa triste è che chi non ha un blog ha un sacco di probabilità in meno di vincere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, in fondo l'estrazione è casuale! Abbi fede. E' raro in effetti che vincano blogger qui ^_^

      Elimina
  8. Voglio il segnalibro-gioiellinoooooooo...troppo bello!
    Complimenti alla creatrice :)
    che commenti ancora vuoi che faccia??? Io SOL lo adoro, vorrei tanto che esca in cartaceo, forse dovresti allargarlo un po' ;)

    RispondiElimina
  9. L'ho detto e lo ripeto, ho amato Shades of Life in modi che mi hanno totalmente sconvolta, e il ricordo delle emozioni provaste vibra ancora sulla mia pelle al solo pensare a Juniper e Logan. Per questo premo sempre per leggere qualcosa di più su di loro, è sempre incredibilmente intenso il modo in cui parli di loro e condividi con noi i loro dolcissimi momenti insieme, Glinda.
    Perciò partecipo, eccome! SOL mi ha rubato il cuore <3

    RispondiElimina
  10. Me ne vergogno ma non ho ancora avuto modo di leggere il tuo romanzo!! Devo dire però che l'opinione di queste scrittrici ha fatto sì che la mia curiosità sia aumentata ancora di più!! La frase di Amabile Giusti in riferimentio alla protagonista "una come lei la vorresti come amica, o meglio, vorresti essere tu." mi sembra una garanzia XD

    RispondiElimina
  11. Il commento che ho preferito è stato quello di Marta Palazzesi, l'amore è fatto di molte sfumature e si può descrivere in molti modi diversi e questa volta con l'amore si parla anche di morte...mi piace il fatto che questo sentimento non si fermi davanti a nulla, nemmeno davanti a qualcosa di così tragico, è fantastico come riesca a sopravvivere in tutte le situazioni possibili e immaginabili e in un tempo che può sembrare impossibile e poi non ce n'è uno ma diversi tipi *-* in questo momento il mio amore è mia sorella che mi porta i biscottini a forma di fantasma e pipistrello per cui me la spupazzo un po' XD

    RispondiElimina
  12. a me è piaciuto molto il commento di Amabile Giusti.
    Soprattutto il fatto di specificare che Jupiter è una persona più che un personaggio.
    Penso che per un autore questo è il massimo, vuol dire che i suoi personaggi hanno superato quel confine tra realtà e fantasia che in fondo ogni lettore cerca.
    E questo è una cosa che mi involgia moltissimo a fare la conoscenza di Jupiter perchè io sono una di quellelettrici che si affeziona ai personaggi che legge, li rendo reali e quasi mi aspetto di incontrarli prima o poi!

    RispondiElimina
  13. Il pensiero che mi è piaciuto di più è quello di Isabel che ha saputo catturare un aspetto che anche a me è molto piaciuto ed è quello delle immagini che hai saputo dipingere. Detto questo anche a me SOL è piaciuto molto e spero di riuscire a vincerne un gadget (io adoro i gadget!!!!) Incrocio le dita ^^

    RispondiElimina
  14. Mi è piaciuto molto il pensiero di Alessandra Paoloni, è quello che trovo più completo e significativo.
    Gfc: martina
    fb: giovanna d'arco
    mail: laperla85@yahoo.it

    RispondiElimina
  15. Da queste descrizioni sembra proprio un romanzo bellissimo molto delicato, il punto che mi convince è quello di Amabile Giusti in cui si parla del fatto che la protagonista è una persona dolce e gentile, combattiva senza però dover essere una super eroina con una super forza nella lotta

    RispondiElimina
  16. ma che bei commenti! Mi ha colpito di più il pensiero di Elisa S. Amore :)
    Mi piacerebbe molto vincere l'ultimo giveaway di compleanno :)

    RispondiElimina
  17. Eccolo... il giveaway più bello in assoluto!!!
    I pensieri che più rispecchiano le emozioni che ho provato leggendo SOL, sono quelli di Amabile Giusti (Juniper affronta l’amore, l’amnesia, la gelosia, e i ricordi che tornano, senza spade sguainate e alabarde spaziali. Senza arroganza né quell’aria da Lara Croft che mi indispone e mi induce a chiudere il libro.) e Isabel C. Alley (Quando sollevi lo sguardo dall'e-reader e osservi ciò che si trova attorno a te, ti stupisci di non essere nella stessa libreria in cui Juniper ha trovato la sua casa.)
    Cosa dire di più su questo libro, lo adoro! è stato il primo che ho comprato appena mi è arrivato l'e-reader ^_^
    Oddio i regalini sono troppo belli!!! Quel segnalibro a gioiello è un sogno. Complimenti a Rosa Caruso.

    RispondiElimina
  18. <3 Queste meravigliose autrici , hanno espresso pareri ed emozioni molto veritieri. Ma se c'è un pensiero in particolare che mi ha colpito è quello di Alessandra Paoloni . Tanti scrittori come Glinda hanno affrontato questa tematica che assilla l'uomo da sempre , eppure lei ha saputo renderla ugualmente in chiave diversa. Essere amati è l'obbiettivo principale , in ognuna delle nostre vite , nei più piccoli gesti che compiamo ,sussurriamo questa richiesta . Leggendo Sol ho capito che noi siamo ricordi e fin che vivremo nella memoria di coloro che amiamo , dopo non ci sarà paradiso migliore. Buona fortuna a tutti <3

    RispondiElimina
  19. Ciao Glinda! Questo è il primo commento che rilascio. Sappi il tuo blog è fantastico! Lo seguo ogni giorno, dal momento che trovo tutti i tuoi post davvero unici. Ah, il tuo libro SOL è a sua volta stupendo. Complimenti!
    Baci

    RispondiElimina
  20. Ho adorato particolarmente il pensiero di Alessandra Paoloni, per quanto gli altri siano magnifici, il suo rispecchia esattamente cosa penso e quello che io ho provato mentre leggevo SOL.
    Credo siano delle magnifiche parole per un magnifico romanzo .
    :* :*

    RispondiElimina
  21. Il pensiero che mi è piaciuto di più è quello di Isabel C. Alley perché ha espresso così bene uno degli aspetti più belli di SOL, la sua capacità di farti perdere la cognizione dello spazio intorno a te!

    RispondiElimina
  22. Ciao Glinda!!!!Grande regalone...ti sei superata!!!Come per quasi tutte le tue iniziative,anche in questo caso partecipo sia xkè il premio mi stuzzica tantissimo ma anche per spirito competitivo!!!Prima o poi riuscirò a vincere qlcs!!!Il pensiero ke maggiormente condivido è sicuramente quello di Isabel C. Alley...la storia raccontata in SOL è qlcs di unico ke ti trasporta oltre i confini della realtà e ti fa comprendere come l'amore nn conosca ostacoli!!!!P.s....l'importante è partecipare e farti sentire cm ti siamo vicini e partecipi in tutto ciò ke proponi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah Glinda...sn io quella matta ke su FB scrive commenti sui tuoi post cn il profilo del marito...ihhhhh...anke su quelli piccanti(vedi foto di ometto a torso nudo)

      Elimina
  23. Partecipo molto volentieri ed incrocio le dita.
    Il pensiero che più mi è piaciuto è stato quello di Isabel C. Alley!!!!

    RispondiElimina
  24. Partecipo molto volentieri!!! ^^
    Incrociamo le dita, e se non vinco compro SOL su amazon :P
    Comunque mi è piaciuto molto il commento di Alessandra Paoloni, e in paticolar modo questa frase che ha scritto: "Nella vita così come nella morte la menzogna è ciò che può rovinare i rapporti. Le parole mancate, le parole non dette, le parole mal interpretate."

    RispondiElimina
  25. Partecipo molto volentieri, grazie!
    Non ho ancora letto il libro e quindi non posso commentare, spero di rifarmi presto!

    RispondiElimina
  26. partecipo...con delle recensioni così come non può venir voglia di scoprire questo nuova storia d'amore :D by Filippa

    RispondiElimina
  27. partecipo ci sono tanti bellissimi gadgets originali! stupendi la borsa e il segnalibro di chocolate rose
    seguo le pagine richieste su fb come francesca ghiribelli
    ecco i link
    fraghi88 follower
    fraghi88@alice.it
    su mio blog banner dell'iniziativa
    http://francescaghiribelli.blogspot.it/
    su fb sn francesca ghiribelli ho condiviso l'evento https://www.facebook.com/fraghi88 e twitter
    https://www.twitter.com/fraghi88
    g+ francesca ghiribelli

    ho già letto il tuo magnifico romanzo ed è una favola gotica indimenticabile di un romanticismo eccezionale e di una poesia sublime! bravissima! spero ci regalerai altri gioielli libreschi come shades of life!

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...