sabato 10 novembre 2012

Words of Love #5


Per la vostra (e la mia) felicità, torna Words of Love, un meme settimanale che vi farà impazzire, vi toglierà il fiato e pure il sonno, diventando la vostra nuova ossessione!
In cosa consiste? Semplice! 
Ogni settimana trascriverò una scena particolarmente romantica e perché no, un po' hot, da uno dei libri che sto leggendo o che ho letto (diciamo tipo un teaser).
Voi potrete fare lo stesso nei commenti ovviamente ma ricordate che ci troviamo in un blog frequentato da persone di tutte le età, perciò NON sono ammessi passaggi troppo SPINTI, VOLGARI o ESPLICITI! E fate anche attenzione a non fare spoiler! Fate i buoni, mi raccomando!


Le mie Words of Love di questa settimana sono tratte da...

The sky is everywhere di Jandy Nelson, uno dei miei libri preferiti che vi consiglio di leggere al più presto! (qui la mia recensione)


Joe mi si avvicina e mi passa le braccia intorno alla vita, da dietro. Chiudo gli occhi, penso al suo corpo, nudo sotto i vestiti, premuto contro il mio, nudo anch'esso sotto i miei abiti. <<E' bellissima, la tua canzone. Voglio fartela sentire>>.
Non ho ancora finito di dirlo che già mi sta baciando. Mi giro, gli getto le braccia al collo, mentre le sue salgono e mi stringono a sé. Oddio. non m'importa se non si può fare, se sto infrangendo tutte le regole del mondo occidentale, non m'importa più niente, perché le nostre bocche, dopo essere state separate, si ritrovano e ormai conta solo l'estasi del loro rinnovato incontro.
Come fanno le persone a continuare a funzionare quando provano una cosa simile?
Come fanno ad allacciarsi le scarpe?
A guidare?
A manovrare ogni sorta di  macchinari?
Come fa la civiltà ad andare avanti quando succede qualcosa del genere? 
* * *
Okay, dopo aver ripreso possesso del mio cuore che batte forte a causa di questo estratto vi chiedo: NON E' MERAVIGLIOSA LA SCRITTURA DELLA NELSON? Che aspettate a leggere questo splendido e romanticissimo romanzo?  
Aspetto anche le vostre words of love! 

18 commenti:

  1. sembra carino, lo leggero il più presto possibile!
    :D

    RispondiElimina
  2. The sky is everywhere è meraviglioooooooooso! La citazione è romantica e sensazionale :')

    RispondiElimina
  3. Ooooh ispira! Devo vedere un po' se leggerlo o meno...

    RispondiElimina
  4. Ahhhh che voglia di rileggerlo!!! E la Nelson in modo assolutamente musicale!

    RispondiElimina
  5. Hai ragione, il suo stile è coinvolgente... Ma senza fare i miei soliti giri di parole, direi, almeno per una volta, una sola frase che riassume ciò che penso: è vero, scrive benissimo!

    RispondiElimina
  6. Wow *-* Sembra bellissimo! E' fra i tanti libri che ho da leggere xDD Arriverà anche il suo turno u.u

    RispondiElimina
  7. Mi prese il viso fra le mani,osservando come le sue dita scivolassero sul profilo della mia fronte,lungo le sopracciglia,sopra lo zigomo.
    "Io sto bene solo se ti sono vicino".
    "Mi dispiace,Eric..."
    Una lacrima mi sfuggì incauta e lui la raccolse con la punta dell'indice..
    "Mi dispiace così tanto..."
    "E di cosa?"."Ti ho quasi fatto dannare ... io non voglio che accada."
    "L'unica dannazione che conosco,l'unica che mi preoccupa,è la vita senza di te".
    Mi abbandonai contro il suo petto. Era caldo e forte proprio come lo ricordavo.
    "Allora non te ne andare"lo pregai"Non te ne andare mai più...".
    "Andarmene?"Mi sollevò il mento pizzicandolo fra pollice e indice."Non basterà l'Apocalisse per farmi schiodare di qua,puoi starne certa".
    I suoi occhi bui mi scrutarono adoranti,il suo profilo dritto e armonioso era a un passo dal mio viso. Mi accarezzò ancora i capelli e con la coda dell'occhio afferrai le lettere gotiche del suo tatuaggio,gli solcavano la pelle come una promessa di immortalità.
    "Sara,ti amo".
    Gli sorrisi .
    "Ti amo anche io ,Eric".
    "Ora che ci siamo spiegati,pensi che potremmo passare alla tappa successiva?".
    Lo guardai senza capire.
    "Ti sto per baciare,Sara. E,preparati,perché penso che andrò avanti per un bel pò. Sono un immortale dopotutto,il tempo ha tutto un altro valore"
    Il mio cuore ebbe un guizzo e il rossore si diffuse su tutto il mio viso,ma non credo se ne accorse,perché era troppo vicino,sempre più vicino. Il contatto con le sue labbra rischiò di farmi svenire,ma c'erano le sue braccia attorno a me,forti e tenaci,e mi sostennero senza vacillare.

    Tratto da Alis grave nil di Barbara Schaer

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella citazione!!!! É da un sacco di tempo che voglio leggere questo libro!!!

      Elimina
  8. Ciao, qui c'è un premio per te:
    http://il-flauto-di-pan.blogspot.it/2012/11/premio-unia-7-domande-per-7-blog.html

    RispondiElimina
  9. Glinda mi hai fatto venir voglia di rileggere questo libro che ho tanto amato! Meraviglioso!

    RispondiElimina
  10. Ciaoo!! Glinda, adoro il tuo blog!! :) Mi hanno dato il premio Unia e io lo passo a te!! Poi se vuoi vieni nel mio blog a vedere!! :) Baci
    http://lamiavitainlibriemusica.blogspot.com/

    RispondiElimina
  11. Catherine: ''Finchè io vivrò, Ellen, nessuna creatura mortale potrà separarci. [...] Se tutti quanti morissero, e non restasse che LUI, io continuerei a esistere; e se tutti gli altri restassero in vita, e lui venisse annientato, l'universo mi diventerebbe completamente estraneo: non me ne sentirei più parte. Il mio amore per Heathcliff somiglia alle rocce eterne sotto la terra: ne viene poco piacere visibile, ma è necessario. Nelly, io SONO Heathcliff! Lui è sempre, sempre nei miei pensieri: non è un piacere, come io non sono sempre un piacere per me stessa, ma è il mio stesso essere.''

    ------------

    Tratto da Cime Tempestose di Emily Bronte ♥

    RispondiElimina
  12. «Vuoi tenere la bocca chiusa per un minuto? Devo raccogliere tutto il mio coraggio per farti una dichiarazione d'amore. Non ho nessuna pratica in materia.» «Come, scusa?» «Mi sono innamorato di te» disse serio. «Gwendolyn.» Lo stomaco mi si contrasse, come per uno spavento. Ma in realtà era per la gioia. «Davvero?» «Sì, davvero!» Alla luce della fiaccola lo vidi sorridere. «So che ci conosciamo solo da una settimana e al principio ti trovavo decisamente... infantile e probabilmente mi sono comportato come un idiota con te. In realtà sei molto complicata, non si può mai prevedere che cosa farai e in certe cose sei proprio spaventosamente... hmmm... sprovveduta. A volte mi verrebbe voglia di darti una scrollata.» «Sì, in effetti si vede che non sei pratico di dichiarazioni d'amore» osservai. «Ma poi torni a essere spiritosa e intelligente e incredibilmente dolce» proseguì Gideon come se non mi avesse neppure sentito. «E la cosa peggiore è che basta la tua presenza per farmi sentire il bisogno di toccarti e di baciarti...» «Già, questo è proprio grave» bisbigliai con un tuffo al cuore, mentre Gideon mi sfilava lo spillone dai capelli, gettava lontano l'enorme cappello piumato, mi stringeva a sé e mi baciava. Circa tre minuti più tardi, ero appoggiata con la schiena al muro, stremata, e cercavo di tenermi in piedi. «Gwendolyn, ehi, respira piano» disse Gideon divertito. Io gli diedi uno spintone per allontanarlo. «Smettila! Sei un insopportabile presuntuoso!» «Scusa. È solo che mi sento... inebriato, al sapere che dimentichi di respirare per causa mia.»

    -------------

    Tratto da Blue di Kerstin Gier ♥

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...