lunedì 24 ottobre 2011

Speciale, Fiore di Scozia di Stefania Auci. Recensione e intervista all'autrice


Questo speciale a sopresa renderà felici tutti i miei lettori romantici, perché il protagonista è un meraviglioso romanzo Storico, in cui amore e guerra si fondono in un intrico di sentimento e passione, paura e desiderio dando vita a un risultato che è in grado di rapire l'anima. Sto' parlando di Fiore di Scozia, romanzo d'esordio per la casa editrice Harlequen Mondadori,  della scrittrice italiana Stefania Auci, già nota per la sua opera prima "Hidden in the Dark" e per il suo amato blog Moray Place

Lasciatevi dunque incantare dalla magia della Scozia del 1700 e dai tumulti della guerra e degli amori che la Auci ha tessuto per voi nelle pagine di un libro imperdibile.  

Il blog mette in palio  per voi una copia del libro autografata assieme ad una bellissima tazza firmata Fiore di Scozia.

Collana: Grandi Romanzi Storici
Editore: Harlequin Mondadori
Titolo: Fiore di Scozia
Autore: Stefania Auci 
Prezzo:  6.00€
Pagine: 315
Il mio voto:
 
Scozia, 1745. Qualunque cosa accada, io ti aspetterò. Con questa promessa Deirdre ha detto addio ad Alexander alla vigilia della rivolta giacobita guidata da Carlo Stuart. La guerra, tuttavia, distrugge insieme ai sogni di indipendenza degli Scozzesi anche le speranze dei due innamorati. Tornato ad Aberdeen, Alexander scopre infatti che Deirdre ha sposato un altro uomo, il lealista Sean, e che ha reciso ogni legame con il passato. Ma è davvero così? Oppure è stata costretta a quelle nozze? Alexander si ritrova ad affrontare un nemico più insidioso di quelli incontrati sul campo di battaglia. E a combattere per la sua vita e per quella della donna che ama.


La mia recensione

http://data.whicdn.com/images/15389210/escocia%25255B1%25255D_thumb.jpgAberdeen, Scozia, 1745. Sulle sponde del fiume Dee due amanti si stuzzicano e ridono di gusto, assaporando il piacere della propria passione, cullati dal vento pungente del Nord.  Quei due amanti sono il giovane e aitante Alexander, patriota e fiero di esserlo, e la bella e selvaggia Deirdre, occhi viola e capelli di fuoco. Il loro è il più forte degli amori, germogliato in tenera età a coltivato con cura sino a quel momento. Ma quando entrambi sono finalmente pronti a  coglierne il fiore, a legandosi l'un l'altro per l'eternità, il destino busserà ai loro battenti con colpi possenti e nefasti. La Scozia è in rivolta e Alexander non può non prendere parte alla lotta per la libertà della sua amata patria. I forti principi morali che avevano fatto innamorare Deirdre di Alex, si frapporranno tra i due separandoli in nome di una guerra violenta e dolorosa, fondata su effimeri ideali e speranze intangibili. 
Nessuna promessa di un sicuro e prossimo ritorno potrà consolare la giovane Deirdre, che vedrà suo fratello Edward e il suo amore Alexander cavalcare verso la buia e sanguinosa strada della battaglia.

http://data.whicdn.com/images/16559760/371140955_CFlpO1Xr_c_thumb.jpgLa Auci ci presenta in questo tragico scenario carico di sentimenti di ogni sorta, i protagonisti del suo romanzo, meravigliosamente strutturati e descritti. Alex e Deirdre, così come tutti i personaggi secondari di Fiore di Scozia, sono perfettamente contestualizzati nell'epoca in cui il romanzo è ambientato e le loro voci penetrano nel cuore del lettore con prepotenza e impeto. 
Quando le strade di Deirdre e Alexander si separeranno la narrazione seguirà entrambi gli innamorati, raccontando in terza persona le turbolente vicende a cui i due andranno incontro. Mentre Alex verrà messo alla prova dai continui fallimenti della rivolta Giacobita, le cui sorti sembrano essere sempre più sfortunate, Deirdre affronterà le dure sfide che la vita, implacabile, porrà sulla sua via.


http://data.whicdn.com/images/16176673/tumblr_lt1747ReLP1qb14nno1_r1_1280_thumb.jpgIl lettore viene catapultato in due mondi diversi ma altrettanto profondi e meravigliosamente resi dallo stile fluido e convincente della Auci.  
Ad Aberdeen vedremo la giovane Deirdre, sola e con un pesante carico di responsabilità a cui pensare, che si scoprirà coraggiosa e pronta ad affrontare con onore il crudele destino che si abbatterà sulla sua famiglia. La ragazza dagli occhi viola come il cardo di Scozia, non si lascerà spezzare nemmeno quando l'unica via di salvezza per lei e i suoi cari sarà rappresentata da Sean Mourdant, viscido lealista che la costringerà a sposarlo col ricatto.
Invece Alexander, in battaglia, attraversa il confine che lo trasformerà da giovane pieno di sogni a uomo forte e con i piedi ben piantati al suolo, deluso e sconfitto forse, ma ancor più innamorato della sua vita ad Aberdeen. 
Ma il ritorno a casa non sarà un lieto evento, perché nulla dopo la guerra è rimasto intatto e la sconfitta non ha derubato Alexander solo dei propri ideali, ma anche della sua vita, del suo amore, dei suoi progetti. Così inizierà una nuova battaglia per Alex Morgan: quella per riprendersi ciò che gli appartiene.


http://data.whicdn.com/images/16347870/nature,photography,scotland,scene,clouds,green-87c0a5f0f7b1093e1b6fd545729ef2b1_h_thumb.jpg
Fiore di Scozia è il ritratto di una donna indomita, capace di affrontare il sacrificio più doloroso con lo sguardo fiero di chi si batte per la felicità altrui e di un uomo forte e inarrestabile, disposto a tutto per amore. Il lettore non può fare altro che lasciarsi annegare nella storia creata dall'autrice, le cui onde a volte lo culleranno con un sensuale ma mai inopportuno romanticismo, altre lo scuoteranno con le pene del cuore e dell'anima. Quella di Deirdre e Alexader è una storia di ideali, di speranza, di tradimento, di perdita e inganno, ma sopratutto di fiducia e devozione profonda. Storicamente appassionante e accurato, Il Fiore di Scozia è un romanzo che emoziona e conquista grazie alle meravigliose ambientazioni abilmente rese dalla penna di Stefania Auci e a una passionalità, che cattura irreversibilmente gli amanti di quelle coppie che potrebbero essere esistite davvero.


verdetto: è una perla del Romance Storico Italiano che gli amanti del genere non dovrebbero lasciarsi scappare.


Quattro chiacchiere con Stefania Auci

G.Mentre ti metti comoda nel mio salottino e scegli quale muffin mangiare, presentati ai lettori di Atelier dei libri.
S.MUFFIN!!! buuuoni! Cioccolato naturalmente. E anche quelli ai semi di papavero. E uno alle mandorle. Dio, quanto sono ingorda. *chomp chomp* Allora, sono Stefania, ho quasi 37 anni, una famiglia, un gatto, sette metri di libreria più altri libri in giro tra salone, scrivania, comodino e bagno. Sono una blogger, un'insegnante di diritto per gli istituti superiori, prediligo le letture "de pauuuuuura". Ah, e volendo ho anche un marito. E poi scrivo sia romance che urban fantasy, generi diversissimi che adoro. 
Posso prendere un altro muffin? Slurp!


G.Fa pure, sono tutti per te! Blogger, autrice dell'apprezzato libro sui Vampiri Hidden in the Dark e del nuovissimo Fiore di Scozia edito da Harlequin Mondadori, insegnante, madre: il ritratto di una donna dai mille volti e le mille passioni. Raccontaci del tuo rapporto con la scrittura, dei rituali e degli spazi che dedichi a questa grande passione, ma soprattuto di come riesci a incastrarla nelle tue molteplici attività!
S.Parlare della scrittura è un po' parlare di me stessa. Questa risposta, dunque, rischia di divenire molto lunga. (cercherò di contenermi, lo giuro!). Una scrivania d'antiquariato molto piccola, ingombra di pc, stampante libri da recensire, leggere o consultare, cavi e cavetti, cd musicali (adoro Linkin Park, Muse, 30 seconds to mars, Adele, e poi le colonne sonore di Hans Zimmer e Murray Gold), un paio di foto, un calendario, e poi una serie di gadget legati alla mia serie tv preferita che non menziono ma che riguarda un viaggiatore del tempo con una cabina blu. Wonder who? 

G. Sapevo di questa tua passione...!
S.Per il resto: scrivo sopratutto la mattina, absente parvulos poiché i miei figli non mi permetterebbero di lavorare in tranquillità. Musica a manetta e telefono staccato. E poi la sera, quando i suddetti pargoli dormono. In verità, poi, non ho linee definite: agisco in base allo spirito e alle necessità del momento. Se c'è da portare avanti un lavoro per Diario di pensieri persi o Urban Fantasy, i due blog con cui collaboro, do la precedenza a questo. Ma non passa giorno che io non scriva, o non rilegga ciò che ho fatto nei giorni precedenti (spesso prendendomi a schiaffi per la mia insipienza). Comunque sia, io devo scrivere. E' un bisogno primario, come il sonno o il cibo. Ci metto passione, volontà e impegno e se un giorno questi venissero a mancare, credo che semtterei di scrivere perché solo così, solo mettendomi alla prova senza riserve, so che potrò dare il meglio di me. Anche se costa fatica e spesso il tuo sforzo non viene capito appieno.


G. Ti capisco e concordo con il tuo pensier. Da Hidden in the Dark a Fiore di Scozia. Raccontaci il percorso che ti ha condotto al tuo nuovo romanzo, la sua storia, come è sbocciato e come poi è fiorito così splendidamente. 
S.Beh, in realtà il percorso non è poi così distante. Il setting è il medesimo, ossia la Scozia, e un personaggio secondario è il protagonista di Hidden. Quanto alla storia, era lì già da un po' di tempo, e stava maturando al sole :P fino a che non è venuto il momento di tirarla fuori. La Harlequin non poteva pubblicare il mio paranormal per motivi interni ma lo stile era piaciuto così mi chiesero se avevo qualcosa di più vicino alle loro linee editoriali. Così ho tirato via il Fiore dal suo posticino al sole e l'ho messo in cantiere per bene. Adesso il risultato è nelle vostre mani.

G.Risultato magnifico, dire. Fiore di Scozia è un romanzo storico curato e molto ben strutturato, da cui traspare una grande passione per le terre Scozzesi e le storie che racchiude, quasi tu vi avessi preso attivamente parte. Come è nata questa affinità e come è stato strasformarla in carta e inchiostro?
S.L'affinità nasce dal 2003 e non è una scoperta recente o un amore passeggero, anzi. Forse è una specie di mal di Scozia. Se poteste mettere il naso in casa mia scoprireste una serie di stampe d'epoca a tema scozzese, carte geografiche dell'800 e un intero scaffale in lingua inglese dedicato a usi, cultura e storia della Scozia. La cura storica è stata consequenziale a questa passione: non avrei potuto mai scrivere un romanzo in cui si accenna a mala pena alle coordinate storiche. C'è da dire che, essendo come te una forte lettrice, ho cercato di evitare la sensazione del didascalico. Della maestrina in cattedra, per capirci, che spesso appesantisce romanzi storici e non. Da questo punto di vista, i suggerimenti delle mie editor son stati davvero preziosi e utili. Poi, una volta entrata nel "meccanismo della scrittura" l'affinità - come l'hai magnificamente denominata tu - ha fatto il resto.

G.Penso che tu sia riuscita perfettamente a evitare la sensazione del didascalico, perché è tutto molto fluido nel Fiore di Scozia. Pur essendo il tuo libro d'esordio come autrice di romance storici, Fiore di Scozia rivela una spiccata abilità nel curare i dettagli storici oltre che quelli puramente romantici e passionali. Che sensazioni hai provato nell'immergerti in epoche e ambientazioni così distanti da quelle in cui viviamo?
S. Dietro c'è una grande studio storico non solo delle vicende dei grandi, ma sopratutto della vita comune. Atmosfere, immagini e sensazioni appartengono al mio bagaglio esperienziale in molti casi. Vi ho attinto a piene mani, ho cercato di immedesimarmi nei personaggi chiedendomi cosa avrebbero detto, o fatto. Un lavoro anche psicologico, e non solo di ricerca storica e di costume ( e poi io adoro la storia!!). Per quanto riguarda la storia, mi sono documentata moltissimo, pur cercando di restare  "leggera" nella narrazione. E' pur sempre un libro di genere e non uno storico puro. Ma sì, la componente storica è senza dubbio forte ed è dovuta alla mia mania di perfezionismo. Non riesco a scrivere bene, altrimenti. Mi sento come un ragazzo che non ha fatto i compiti ;P

G.Parli con una maniaca della perfezione! Spesso nel tuo romanzo ci si imbatte in capitoli interamente narrati dal punto di vista dei protagonisti maschili e viene spontaneo domandarsi come tu sia riuscita a calarti negli abiti di uomini tanto forti e ben strutturati. 
S. Bella domanda. Dissociazione di personalità? Roba da Cim? potrebbe anche essere, eh? A dir la verità, i miei personaggi nascono nella testa così. Belli e fatti. Poi si evolvono, acquistano vita propria via via che li metto si carta, un po' come se fossero delle statue da sbozzare procedendo dal bassorilievo al tutto tondo. Ho pensato che un uomo debba fare l'uomo (così come il vampiro deve fare il vampiro e non il pornoattore) e, nel caso di Alex e Sean, questi debbano essere uomini del XVIII secolo. Ecco tutto  :-)


G.E il risultato è ottimo! Concordo sulla storia del vampiro...
Da cosa hai tratto ispirazione per la creazione dei personaggi di Fiore di Scozia? Sono tutti così ben caratterizzati e reali da rendere difficile ricordarsi che si tratta di creature nate dalla tua immaginazione. C'è qualcosa di reale in loro, qualcuno a cui pensavi scrivendo?
S.Deirdre è ispirata a una persona a me cara. Altre figure hanno degli spunti di persone familiari, è ovvio. Per il resto, ho lavorato molto sulla credibilità, mi sono sempre chiesta se una reazione di un personaggio fosse coerente e/o razionale con la storia e il suo background. Deirdre è una donna coraggiosa e reattiva, ma è pur sempre una donna del 700 in una nazione devastata come la Scozia. Ha determinati codici comportamentali, un modo di vedere la vita che può sembrare estraneo o forzato, ma che è parte di  quella cultura.

G.Ho letto che presto ci regalerai un piccolo spin-off su Fiore di Scozia. A questo proposito mi chiedo se pensi di tornare nuovamente a raccontare la storia di qualcuno tra i tanti personaggi secondari che popolano il tuo romanzo. 
S.Lo spin off è un racconto pubblicato sul sito della Harlequin da titolo "Andrà tutto bene." quanto alla seconda domanda... mi avvalgo della facoltà di non rispondere.  Comunque non sei l'unica ad aver chiesto dei miei personaggi e di uno in particolare... ;D

G. Ah, Edward *sospira* 
Che rapporto hai con la lettura? Quali sono le opere che ti hanno maggiormente colpito o ispirato?
S.Leggo moltissimo, per piacere e per lavoro. Pochissimi romance e molto horror, parecchi urban fantasy, alcuni storici, gialli e women fiction. Torno spesso sui miei amati classici inglesi. Leggo sia italiani che stranieri, prevalentemente inglesi. Tra i miei autori di riferimento Ian Rankin sicuramente: la sua Edimburgo è livida e nello stesso tempo concreta, un mix che mi affascina moltissimo. Evito di dire tutti gli altri scrittori che adoro se no facciamo notte... 

G.Quali sono i tuoi progetti futuri, hai già un nuovo libro in cantiere? Se sì svelaci qualche segreto!
S. Muuuuuta sono! 

G.Chissà perché immaginavo una risposta simile! Stefania, è stato un piacere averti qui nel mio salottino, ma ancor di più lo è stato leggere la tua bellissima opera che mi sento di consigliare a tutti gli amanti di romanzi storici e passionali. Spero che tornerai presto a trovarci con nuove meravigliose sorprese letterarie!
S.E'stato un piacere per me, sul serio. Tu sei un'ospite deliziosa, i tuoi muffin ottimi e la nostra chiacchierata è stata piacevolissima. Grazie per la stima e il tuo affetto! sono cose, queste, senza prezzo, che valgono ben più di un libro!

Giveaway chiuso!



42 commenti:

  1. Complimenti per la tua recensione, molto accurata e intrigante!
    Mi piace questo genere...poi quando si tratta di storie ambientate in Irlanda, Scozia o Inghilterra...è proprio quello che fa per me ^_^
    Spero di vincere! Grazie per l'opportunità!
    Claudia
    www.clodycreazioni.blogspot.com
    clodycreazioni@libero.it

    RispondiElimina
  2. Partecipo al concorso, perchè la vita di oggi è totalmente diversa da quella descritta dalla tua recensione.Ogni donna combatte giornalmente con anima e cuore ma gli uomini lo fanno per una donna?
    nonnalui@gmail.com

    RispondiElimina
  3. eccomi, partecipo al concorso. Ho avuto la fortuna di scambiare qualche parola con Stefania su Facebook e che dire.. l'amore che ha per la Scozia traspare da ogni singola parola e io non posso non apprezzare chi come me ama cosi tanto questa terra cosi magica e piena si sogni, speranze e orgoglio.
    Ho condiviso il giveaway sul mio profilo facebook, sul mio Blog libri le ali della fantasia e sulla rispettiva pagina facebook

    Arianna Paternesi, moduinne88@gmail.com

    RispondiElimina
  4. ho dimenticato di dire che ho condiviso anche sul mio profilo twitter

    RispondiElimina
  5. Bellissimo questo libro e la tua accurata recensione.
    Vorrei proprio riuscire a vincere questo libro - adoro tutto quello che è Scozia e ci tornerei subito ........ è un posto bellissimo.
    Bellissimo come mi sembra questo libro. Mi piace molto storia, ambientazione e soprattutto l'idea di dividere nettamente la storia in due momenti due mondi due vite così diverse. Spero proprio di riuscire a vincerlo

    RispondiElimina
  6. Wow!!!!! Bellissima l'opportunità di vincere anche la tazza!!! Mi piacerebbe però vedere un po' come è fatta... così per avere un' idea... Per il resto la tua recensione è davvero ben fatta; anche l'intervista è interessante e piacevole da leggere! Incrocio le ditaaa!!!

    Marg

    RispondiElimina
  7. messo bannerino su mio Blog http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.com/

    e su mio profilo Face book ma non riesco ad inserire i link nella procedura come si fà! non appare spazio ....

    RispondiElimina
  8. ciao!!
    sono sempre stata appassionata dei romanzi storici e questo ha in più degli altri che è scritto da una scrittrice italiana!
    partecipo volentieri!
    ps: spero di non aver fatto pasticci nel compilare il form dato che sono negata con l'inglese!!
    pps: io adoro le tazze!

    RispondiElimina
  9. Salve!!! Che bel Giveaway! Io sono una vera appassionata di romanzi storici in particolare quelli "scozzesi"(oddio ad essere sincera solo quelli scozzesi) Harmony...la mia collezione non si tocca e avere una copia autografata dall'autrice e per di più è italiana per me sarebbe una vera gioia! Ho letto tutta la tua recensione(che vedo hai scritto con estrema cura...non posso non farti i miei complimenti!)!

    la mia mail è:
    giadacassar7887@gmail.com

    RispondiElimina
  10. innanzitutto adoro le storie d'amore sopratutto tormentate, se nel libro non c'è neanche un briciolo d'amore e romanticismo è difficilissimo che rientri nei miei acquisti, almeno che non sia un bel giallo alla agata christie :P!!! e poi la scozia!!!!! amo la scozia ci sono stata a 17 anni e il mio desiderio è di tornarci prima o poi, con il compagno di viaggio ideale naturalmente!!! infine tra le mie prime letture c'erano tutta una serie di romanzi harmony di mia madre!!!!!
    Che dire quindi, partecipo al giveaway e spero bene!!!!

    RispondiElimina
  11. Un romanzo storico fantastico con una coinvolgente storia d'amore in sottofondo: quando l'ho visto pubblicato da Harmony non potevo crederci! La ricostruzione storica è ben fatta e dall'autrice mi aspetto molto: non vedo l'ora di leggerlo.

    RispondiElimina
  12. lo sai che adoro i romanzi storici !!! non potevo perdermi questo GA! in più è ambientato in scozia uno dei luoghi che voglio visitare assolutamente quanto prima!
    della trama mi affascina tutto, dalla protagonista forte e decisa al maschio bello e deciso!
    incrocio le dita
    baci susi

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Anche io condivido in pieno il "mal di Scozia"...come la scrittrice!!!
    La trama del libro è molto bella e vorrei proprio scoprire cosa accadrà a Deirdre e ad Alexander...
    Complimenti anche per l'intervista!!! Mi avete fatto venir voglia anche a me di muffin!!!!!
    Grazie mille per questo giveaway!

    RispondiElimina
  15. Partecipo anche io Glinda! Grazie ancora per un'altra splendida possibilità.
    L'ambientazione già fa venir voglia di leggerlo: io adoro questa terra. La trama poi! Mi piacciono le protagoniste dal carattere forte come questa.
    E complimenti alla bravissima Stefania. Sono riuscita a conoscerla un pò di più grazie a questa bella intervista! Una donna ricca dentro!

    RispondiElimina
  16. Lo sto rincorrendo questo romanzo!! :)
    I romanzi storici mi son sempre piaciuti moltissimo, ne ho letti diversi, tutti ovviamente con il filo conduttore di una bella storia d'amore e di passione a far da "protagonista".. *__*

    Bella l'ambientazione, la Scozia ha un fascino irresistibile!!!

    RispondiElimina
  17. E' inutile dire che adoro le storie romantiche ambientate nel passato :):) secondo me hanno quel pizzico di romanticismo in più e il protagonista maschile è più cavaliere di certi uomini tutt'oggi...
    a parte ciò, la trama di per sè cattura il letturo, facendogli venir voglia di approfondire la lettura, e l'intervista sicuramente molto interessante! La cosa che mi sorprende di più è la molteplicità di aspetti dell'autrice :):) non so come trova il tempo per fare tutto quello che fa... xD

    grazie per l'opportunità!
    certo che però nemmeno la tazza mi dispiace ;)

    RispondiElimina
  18. questo libro deve essere bellissimo *_* La scelta dell'ambientazione è fantastica (complimenti per le foto che hai inserito nella recensione!) Il personaggio di Alex sembra notevole, mi ricorda un pò Brave Heart ^^

    Fra

    RispondiElimina
  19. Questo libro mi ispira troppo !

    Ho rimesso altro link su FaceBook - messo il link fra del Blog nel mio Blog http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.com/ fra i Link Blog che seguo ed in un Topic riguardante ai Blog che fanno il giveaway .....

    però continuo a non capire dove mettere il link: è giusto dove lo ho messo - mi sembra che non sia corretto - fatemelo sapere se è sbagliato - per favore

    RispondiElimina
  20. Grazie per questo bel giveaway
    Mi piace molto, guerra ed amore.
    Libri con Ambientazione Scozia, ne ho letti pochi

    RispondiElimina
  21. Ciao, devo ammettere che non vado matta per le storie d'amore..ma sto cominciando a leggerle. La tua recensione mi fa venire la curiosità di andarmelo a leggere,soprattutto il modo in cui descrivi l'amore tra i due personaggi. Inoltre non ho mai letto un libro ambientanto in Scozia. Sono molto curiosa.
    giulia-labbruzzo@hotmail.it

    RispondiElimina
  22. ciao partecipo e messo il link sul blog dei concorsi

    RispondiElimina
  23. Da quanto ho letto a proposito di questo romanzo, deve trattarsi di una piacevolissima lettura. Affascinanti sono la storia e l'ambientazione.
    In un periodo di dura realtà, un pò di romantica evasione è ciò che ci vuole!

    RispondiElimina
  24. Non ho mai letto un Romance storico, sarebbe la prima volta.. devo dire che la storia sembra bella.. chissà forse è ora di ampliare la mia lettura...!=) Bella recensione Glinda molto curata e dettagliata... che dici mi piacerà pure Alexander? Oh è possibile che mi debba prendere una cotta per i personaggi maschili dei libri che leggo? Uno in carne ed ossa no???XD

    RispondiElimina
  25. Bellissima recensione! Ho letto anche l'intervista che hai fatto all'autrice e trasmette in pieno la sua passione per la scrittura e la lettura. Mi affascina tantissimo questo romanzo, non solo per i personaggi, ma anche per l'ambientazione stessa.
    Partecipo e incrocio le dita!

    RispondiElimina
  26. Non mi lascio sfuggire l'occasione di leggere un libro che appare veramente interessante e coinvolgente,
    dalla tua recensione. Da studentessa di storia, poi, non posso resistere al fascino dei racconti ambientati
    in precisi periodi storici, le cui vicende non sono scindibili dagli avvenimenti del mondo a loro contemporaneo.
    Per cui... speriamo bene (:
    Federica ( federicacossuu@gmail.com )

    RispondiElimina
  27. Sembra molto interessante,mi piacciono le storie d'amore che non sono subito "happy-end".
    Adoro poi i romanzi ambientati in scozia,hanno qualcosa di mistico ed intrigante!

    Incrocio le dita!
    Mary Squillace (cupcake89@libero.it)

    RispondiElimina
  28. Trovo molto interessante che una nostra connazionale abbia scritto un libro ambientato in Scozia, che tra l'altro adoro. La storia è sicuramente romantica e piena di passione e quindi sarei curiosa di avvicinarmi a questo genere, che di solito non rientra nelle mie letture!

    La mia email è :
    giovannamata@gmail.com

    A presto! :)

    RispondiElimina
  29. bella la recensione: io credo che quando si ama davvero qualcuno si è disposti a lottare.. purtroppo molte persone si lasciano influenzare e non lo fanno... mentre è bello leggere che almeno nelle favole il vero amore esiste ancora e soprattutto esiste ancora qualcuno disposto a lottare x esso! ci spero! filomenapi@hotmail.it

    RispondiElimina
  30. amo l'amore e i libri di questo genere, non posso non partecipare!!

    ho condiviso su fb il giveaway e seguo la vostra pagina su fb

    Carmen giveaway
    jasminem2004@hotmail.com

    RispondiElimina
  31. Ho condiviso il giveaway su facebook in "concorsi e giveaway" - e nella mia Home. Ciaooo

    RispondiElimina
  32. Beh provo a partecipare... :D speriamo bn

    RispondiElimina
  33. partecipo e condivido
    https://www.facebook.com/dolcemanu86
    email:ilregnofatato@hotmail.it
    Bellissima recensione...complimenti anche x il blog..io amo le storie di irlanda...spero di vincere

    RispondiElimina
  34. partecipo anche io sperando di aver compilato il form giustamente non come l'altra volta ^_^
    il libro mi ispira passione.....questo amore infinito che va al di là della guerra e degli ostacoli della vita bello bello!!!
    lo sto rincorrendo ovunque speriamo che con te Glinda sia la volta buona

    PS: complimenti per la rece è molto ben fatta!

    RispondiElimina
  35. Mi piace l'idea di questa storia d'amore ambientata in scozzia.. ormai storie d'amore come questa nn esistono più.. complimenti x la recensione davvero ricca di particolari.. :)

    RispondiElimina
  36. La trama di questo libro mi sembra molto interessante!!
    I romance storici sono i miei preferiti e poi l'ambientazione scozzese è splendida!
    Inoltre credo sia importante supportare gli scrittori italiani che troppo spesso hanno poco spazio per affermarsi.
    P.S. La tua recensione è davvero bellissima!!!

    RispondiElimina
  37. Ciao! Mi piacciono molto i romanzi a sfondo storico, e questo promette davvero bene, visto che mi sembra che l'autrice sappia davvero di cosa sta parlando (e che ami molto sia la storia che la Scozia). Sia l'intervista che la recensione fanno davvero venir voglia di leggerlo!!

    Spero di aver compilato bene il form, ad ogni modo, seguo su Fb ed ho inserito il bannerino sul mio blog "Il tesoro di carta".

    RispondiElimina
  38. Questa volta faccio la sfacciata...ihih!!
    Il fatto è che so leggendo questo libro ed è..magico!!
    Per cui mi piacerebbe avere la tazza!!
    Io colleziono tazze e coniugare lettura e tazze...wow!!
    Naturalmente lascerei la copia del libro agli altri visto che io sono affezionata alla mia!!

    RispondiElimina
  39. Premetto che i romanzi d'amore mi piacciono molto. Questo trovo che sia particolare poiché è ambientato in un posto, per me, davvero suggestivo come la Scozia. Il libro potrebbe piacermi perciò partecipo!

    RispondiElimina
  40. Ho sentito cose davvero positive su questo romanzo, e ho notato che anche tu concordi.
    Avevo già sentito parlare dell'autrice, ma non ho ancora letto nulla di suo, e m'ispira molto anche Hidden in the dark, che recupererò... ;p
    Comunque partecipo al GA, perché mi piacerebbe molto leggere anche questo suo romanzo d'amore! =)

    RispondiElimina
  41. Avevo già letto un libro ambientato in Scozia e mi era piaciuto particolarmente.
    Anche questo mi affascina.
    Partecipo e....incrocio le dita.

    RispondiElimina
  42. Comincio col dire che ho fatto un errore nella compilazione del form dove viene chiesto l'URL di twitter ,ho inserito il nick =_="
    tutto questo VIOLA (colore che adoro)mi ha fatto venire voglia di leggerlo!!!
    nick follower: catymariposina

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...