venerdì 12 agosto 2011

Recensione, La guerra degli Angeli di Heather Terrell

Continua la mia carrellata di letture angeliche estive. Per quanto possa sembrare che io abbia scelto di leggere solo libri di questo genere, posso assicurarvi che in realtà è tutto puramente casuale, ho un sacco di libri angelici arretrati e ne sto facendo una scorpacciata a mio rischio e pericolo!
Primo di una serie composta da due libri, la "Fallen Angel Series", di genere Urban Fantasy e Paranormal romance per Young Adults dell'autrice Heather Terrell, La guerra degli Angeli tratta le ormai comuni tematiche che riguardano la figura degli Angeli Caduti e dei Nefilim. Ottimo per gli amanti del genere che cercano una lettura veloce e fresca, ma senza troppi colpi di scena.

Data di uscita: 26 maggio 2011
Titolo: La guerra degli Angeli 
Editore: Newton Compton 
Autore: Heather Terrell
Numero pagine: 250
Prezzo: 9,90 euro
Il mio voto:

Ellie ha sedici anni e vive a Tillinghast, una tranquilla cittadina del Maine. Ma non è una ragazza come tutte le altre: ha un misterioso, inspiegabile dono. Sfiorando le persone riesce a sentire i loro pensieri e a vedere sprazzi del loro passato: un segreto che non ha mai rivelato a nessuno. Fino al giorno in cui arriva in città Michael, un ragazzo solitario e affascinante. Ellie si sente attratta irresistibilmente da lui, e presto i due ragazzi scoprono di avere gli stessi poteri e di amare entrambi il sapore del sangue. Sono angeli? Vampiri? E perché Michael è convinto di aver già incontrato Ellie tanto tempo fa? La verità è racchiusa in un segreto antichissimo, in una guerra tra forze oscure e inimmaginabili, che solo l’amore può sperare di sconfiggere…


La mia recensione 

La Guerra degli Angeli è un romanzo che si legge d'un fiato grazie allo stile molto fluido dell'autrice e alla narrazione rapida e fresca. Letto in un giorno, questo libro ci presenta una storia in cui la mitologia biblica si incrocia con il mondo reale, in un intreccio ben studiato e di facile comprensione. Pur non brillando per originalità, il libro riesce comunque a trascinare il lettore nella storia che nasconde sorprese interessanti  e protagonisti ben caratterizzati.
Al centro degli eventi troviamo Ellspeth "Ellie" Faneuil, una sedicenne del Maine che possiede il dono di leggere l'animo di chiunque con un semplice tocco. Essendo il suo "dono" un compagno di vecchia data, la protagonista è ormai più che abituata alle visioni che riceve dalla gente, da cui prova a schermarsi come meglio può senza curarsi particolarmente della propria vita sociale. Nemmeno la sua migliore amica Ruth, una ragazza dai lunghi capelli rossi che le è molto affezionata, conosce i suoi segreti. Da qualche tempo Ellie vive anche delle esperienze oniriche a dir poco realistiche, in cui sogna di volare sulla bella cittadina di Tillinghast librandosi in celo come una libellula, ma senza ali. Niente però sembra riuscire a turbare l'autocontrollo di Ellspeth, pragmatica e realista come poche, almeno finchè nella sua vita non farà capolino Michael.

La narrazione della Terrell, diretta e molto fluida, rompe immediatamente il ghiaccio e coinvolge il lettore fin da subito. Pur essendo un Urban Fantasy, il romanzo resta incredibilmente ancorato alla coerenza tipica della "vita reale", senza costringere i lettori a quelle particolari dinamiche di amori nati dal nulla o poteri spuntati all'improvviso tipici di molti libri. Anche quando arriverà l'etereo Michael, il romanzo non subirà particolari strattoni. Biondo e dall'aspetto serico, Michael sostiene di aver conosciuto Ellie in un viaggio in Guatemala, in cui entrambi si trovavano con le rispettive famiglie per aiutarne la popolazione. Pur non ricordando nulla del ragazzo in questione, Ellie avrà la conferma che Michael non mente e i due si avvicineranno, scoprendo di condividere moltissime passioni, e non solo. La relazione tra i due, almeno durante la fase iniziale, è  verosimile spontanea e per questo piacevole. Presto Michael ed Ellie si riveleranno segreti inconfessabili e capiranno che a unirli sono stati i piani dell' importante destino di cui fanno parte.

La trama proseguirà seguendo alcuni momenti salienti della vita di Ellie e della sua relazione con Michael. Mentre la coppia apprenderà di condividere un'oscuro desiderio per il sangue e poteri incredibili che metteranno in discussione ogni loro sicurezza, un piccolo mistero si farà strada nei corridoi della
Tillinghast High School. C'è da dire che lo stile narrativo diretto e i ritmi molto veloci, sacrificano gran parte il carico emozionale della storia. Pur apprendendo verità importanti e vendendo crescere la protagonista, i vari capitoli danno l'idea di una sorta di riassunto superficiale degli eventi, cosa che non riesce a trasmettere nessun tipo di emozione forte. In ogni caso Ellie scoprirà sempre di più sul proprio retaggio, molto più complesso e importante di quanto avrebbe mai immaginato. Proprio quando la verità sembrerà a portata di mano farà il suo ingresso un individuo misterioso e malvagio, intenzionato a manipolare Michael ed Ellie per i suoi scopi. Il cattivo in questione mi ha subito stregata, ma a causa della rapidità con cui il tutto è affrontato è impossibile poterne sapere di più o assaporarne la presenza. Nell'ultima metà del libro seguiremo una rapida successione di eventi che condurranno a un finale abbastanza soddisfacente, ma che come tutto il libro risente dell'eccessiva rapidità con cui è narrato.

La guerra degli Angeli è stata una lettura rapida e piacevole, che avrebbe giovato però di una maggiore mole di informazioni ed emozioni. E' difficile che ci si trovi a desiderare che un libro fosse stato più lungo, ma questo è proprio ciò che si prova leggendo l'opera di Hether Terrell. Ho molto apprezzato la caratterizzazione di Ellie, che è una ragazza forte e non svenevole, abbastanza credibile, ma la sua avventura è così frenetica da non aver consentito un maggiore approfondimento del personaggio. Invece, stranamente, mi sono trovata a detestare il protagonista maschile, che nella parte finale si è dimostrato debole e mediocre. Il ritmo serrato a cui la Terrel sottopone il lettore finisce purtroppo per soffocare i vari personaggi secondari, che pur essendo interessanti vengono relegati a delle misere e sfuggenti apparizioni. Dietro la storia della Terrel si nasconde una certa originalità, che si può riscontrare chiaramente nella fantasia usata per la genealogia angelica che si mescola a quella vampirica. Ammetto che se il libro non fosse stato così rapido avrei adorato questa lettura, motivo per cui sono rimasta delusa.
Il finale è stato piacevole e movimentato, decisamente ricco di azione, ma  davvero troppo rapido. L'epilogo lascia buone speranze per il prossimo capitolo della saga, quello conclusivo, che spero possa essere un'esperienza meno frenetica e più profonda.


Verdetto: Chi cerca una storia rapida e adora gli angeli un po' diversi dal solito lo apprezzerà. Ma preparatevi a un viaggio veloce quasi come delle montagne russe!

2 commenti:

  1. Sembra carino... lo leggerò!Xd

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la recensione che hai fatto di questo libro,sei stata molto esaustiva nel descriverlo e soprattutto,cosa importante, non mi hai fatto perdere la voglia di continuare a leggere fino in fondo la tua recensione!!!!
    Brava brava brava :)
    Da brava divoratrice di libri adesso lo cercherò per divorarlo ehm volevo dire leggerlo xD.
    Ti seguo così potrò restare aggiornata per le prossime recensioni.
    Kiki

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...