martedì 12 aprile 2011

Teaser Tuesdays #1

"Teaser Tuesdays" 

Oggi voglio inaugurare la mia partecipazione a questo giochino divertente, che si tiene ogni martedì sui vari blog letterari ed è stato ideato dal blog Should be Reading!

Le regole sono semplicissime, e se volete potete partecipare anche voi nei commenti, e condividere con noi i vostri teaser! Pronti?

  • Prendi il libro che stai leggendo;
  • Aprilo in una pagina a caso;
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina ("Teaser")
  • Attento a non fare spoiler!!
  • Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano; aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.
 Andiamo un po' a vedere cosa ho scovato io oggi!
  
"Decido di guardare i video. Magari imparerò qualcosa di nuovo. Non è quello che ha detto mia madre? Che potrebbero far affiorare qualche ricordo? Magari possono far scattare qualcosa anche nei miei arti, così da ricominciare a camminare come tutti gli altri. Voglio essere come tutti gli altri. Ho visto come mi guardava Dane prima che attraversassi l'aula. Mi è piaciuto il modo in cui mi fissava. Intimo. Personale. Muoveva gli occhi sul mio corpo così lentamente da farmi l'effetto di una carezza. Mi ha fatta sentire in un modo diverso. A mio agio. Forse è così che si sentiva Jenna."

E il vostro Teaser qual'è? Giocate con me?

11 commenti:

  1. Il mio eccolo qua, estratto a casaccio dal bellissimo libro che sto leggendo in questi giorni!

    "Ciò che più di tutto saltava agli occhi nel laboratorio era l'enorme numero di libri che occupava quasi tutto lo spazio dell'ampio locale. Naturalmente non mancavano altri pezzi di arredamento tipici dei maghi: un coccodrillo impagliato, un pesce istrice appeso al soffitto, uno scheletro umano impolverato e un'enorme collezione di barattoli contenenti ogni mostruosità possibile e immaginabile, scolopendre, ragni, serpenti, rospi, nonché innumerevoli campioni umani e non, soprattutto viscere. C'era persino un homunculus o qualcosa che ricordava un homunculus, ma avrebbe potuto essere benissimo un neonato affumicato"

    La Spada della Verità - Andrzej Sapkowsky

    RispondiElimina
  2. Gioco anche io :D

    "Questa era ciò che le sue paure sembravano far supporre. Possibile che pensasse al colonnello Fitzwilliam? Se le sue erano allusioni, non potevano avere altro riferimento. Si sentì un po' turbata, e fu ben contenta di essere arrivata al cancello della palizzata di fronte al Rettorato."

    Orgoglio e pregiudizio - Jane Austen

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. "Ma Antoine si schiarì la voce e ci salvò tutti dai piranha: "Ehi, io non ho mai sentito parlare di questa roba mancante."
    "Nemeno io." aggiunse Trez.
    Lexa Legault stava digitando sul suo portatile senza fili e disse: "Non ho niente. Zero risultati su..." Nominò un certo motore di ricerca sul Web il cui nome significa un numero molto grande. (Oh, basta. Non arriverò molto lontano nel racconto se non posso scrivere "Google".)"

    Fashion Killers di Scott Westerfeld

    RispondiElimina
  5. "Lui serrò la mascella guardandola in quegli occhi viola così simili ai suoi.Si sentì stringere il cuore vedendo che si riempivano di lacrime, ma non poteva accettare che sua figlia buttasse la sua vita così. Giocando in tv."
    Love factor di Mathilde Bonetti <3

    RispondiElimina
  6. Che Bello ragazzi, quanti Teaser, Grazie!

    @Daniele, oddio il neonato affumicato è davvero terribile! Comunque il teaser è bello davvero, adoro queste ambientazioni! Non vedo l'ora di leggere anche io questo libro!

    @Droomed, la cara intramontabile, meravigliosa Jane, che bello!

    @Dweezil, niente male, ho sempre desiderato leggere questo libro!

    @Anitaa, che bello Love Factor!!

    RispondiElimina
  7. Sono pienamente d'accordo con te, Glinda *_* L'ho letto tutto ad un fiato <3

    RispondiElimina
  8. Evviva, <3 adoro rendervi felici con i libri!

    RispondiElimina
  9. Improvvisamente è autunno, un autunno vero; freddo, grigio con le foglie che scricchiolano sotto i piedi e intasano i tombini. Le piogge si fanno più intense e noiose, dando a Milano la sua veste peggiore di uggiosità e grigia tristezza.

    da Frollini a colazione (ma io volevo la brioche...) di Sandra Faé ExCogita editore

    RispondiElimina
  10. Ma che bel Teaser Robby, davvero, così evocativo! Grazie...

    RispondiElimina
  11. Ciao e un grazie a te per tutti gli aggiornamenti sui libri.

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...