mercoledì 6 aprile 2011

Recensione, Le ragazze morte sono facili, sono quelle vive a creare problemi, di Terri Garey

Oggi per voi recensirò un libro molto chiacchierato, e di cui molti attendevano qualche review, così eccomi quà pronta a darvi il mio parere su Le ragazze morte sono facili di Terri Garey, primo di una serie Urban Fantasy e Paranormal Romance dedicata a un pubblico adulto.
Ammetto di aver letto il romanzo in una sola seduta, come dicono gli americani, ovvero tutto d'un fiato, dopo essere stata rapita dai suoi toni ironici e tetri allo stesso tempo, e ora non vedo l'ora di poter stringere il prossimo capitolo della serie.

Titolo: Le ragazze morte sono facili
Data uscita: fine febbraio 2011  
Traduzione: Scalvinoni S.
Editore: Delos Books
Autore: Terri Garey
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 380
Il mio voto:

Mi chiamo Nicki Styx, e pensavo di aver capito tutto della vita. Poi, ho ripreso conoscenza.
C’è qualcosa nel fatto di esser quasi morte che fa sì che una ragazza ripensi alle sue priorità. Prendete Nicki Styx – era una dark vintage, finché l’aver sfiorato l’al di là l’ha lasciata con la capacità di vedere i morti. 
Prima che abbiate il tempo di dire “buh”, gli spettri di Atlanta stanno già bussando alla porta di Nicki. Ora le sue giornate consistono nel risistemare, con riluttanza, i pasticci lasciati indietro dai cari defunti, nell’accompagnare i fantasmi verso la Luce… e nelle lezioni private d’anatomia del dr. Joe Bascombe, il sensazionale chirurgo che le ha salvato la vita. Tutto questo concentrarsi sui trapassati è una vera rottura di scatole, specialmente per una ragazza che preferirebbe passare il tempo giocando al dottore col suo nuovo e sexy boyfriend… il quale sta iniziando a pensare che lei sia completamente pazza. 
Ma le cose si complicano ancora di più quando una sua amica stupidamente vende la propria anima al diavolo, e il nuovo dono di Nicki la fa incappare in una magia vudù. In pratica, per Nicki Styx morire è stato solo l’inizio.

La mia recensione 

Impossibile non farsi travolgere dalla scoppiettante e incredibilmente chic, Nicki Styx. Credetemi, c'era bisogno di un'eroina del suo stampo in questo marasma di donzelle in cerca di un principe azzurro.
Il romanzo si apre in uno scenario ironico, ma anche drammatico che chiarirà immediatamente lo stile dell'intero libro: irriverente e dissacrante.
Nicki assiste alla proiezione di uno di quegli scadenti telefilm Medical, in cui il dottore si affanna per salvare la vita alla povera sventurata di turno, quando d'improvviso si rende conto che la sventurata i cui battiti si sono irrimediabilmente fermati è proprio lei. Nicki è morta, andata, finita... E la cosa non sembra essere affatto male tutto sommato, anzi...

Ma come appunto recita la quarta di copertina <<Per Nicki Styx morire è stato solo l'inizio>>, l'inizio di una nuova vita assolutamente fuori controllo. Sì perchè l'ora della nostra eroina non era affatto suonata, e il suo ritorno in vita le ha lasciato un segno indelebile: il potere di comunicare con gli spiriti dei defunti, incapaci di fare altro che tormentarla con le loro bizzarre esigenze post mortem.
Ovviamente accettare che una signora appena morta dopo essersi strozzata con del cibo riesca a parlarle ossessionandola con delle singolari richieste, che una volta esaudite le garantiranno un dolce e beato eterno riposo, non sarà molto facile per la nostra Nicki. Senza contare che l'esperienza pre-morte le ha regalato tutta una serie di nuove consapevolezze, e una dose davvero esagerata di considerazione verso il prossimo, quasi annientando la sua vena incredibilmente cinica. Badate bene, ho detto quasi, perchè in tutto questo marasma di novità preoccupanti, Nicki non si lascerà sfuggire una tresca con il bel dottor Joe Bascombe, colui che le ha apparentemente salvato la vita.
Oltre a essere interessato a Nicki come potenziale fiamma, Joe sarà desideroso di studiare la sua esperienza di pre-morte, per portare a termine il proprio libro che tratta appunto di questo; ma i fattori che porteranno il dottore ad avvicinarsi a Nicki, almeno inizialmente, saranno anche altri e riguarderanno la misteriosa infanzia della ragazza, che è stata adottata quando era ancora in fasce. 

Quando non va in giro tra funerali e appuntamenti galanti, Nicki è padrona e commessa di un singolare negozietto vintage ad Atlanta, Georgia, assieme a Evan, il suo migliore amico spudoratamente omosessuale. Tuttavia i suoi poteri sembrano non volerle dare tregua, e la cacceranno spesso nei guai, così come la sua estrema sincerità, che rischierà spesso di farla passare per pazza agli occhi di Evan e del suo affascinante e irresestibile Joe. E le cose sembrano volersi complicare ulteriormente, quando a farle visita non sarà un fantasma qualunque, ma quello di una sua cara e particolare amica, che apparentemente ha pasticciato con la magia nera, trascinando Nicki in una tetra storia di maledizioni e diavoli.
Tra la vita sentimentale improvvisamente movimentata, la spiritualità ritrovata e le scoperte preoccupanti riguardo alla sua famiglia, Nicki dovrà accettare una realtà che aveva ignorato sino a quel momento. Inizierà così un'adrenalinica corsa al rimedio che possa liberarla dal molesto spirito di Caprice, e per trovarlo si addentrerà in un modo  tanto misterioso quanto oscuro: quello dei riti vudù, fatti di sangue, ossa e litanie incomprensibili. 
Il tutto sarà condito da una brillante dose di umorismo e dall'adorabile irriverenza di Nicki ed Evan, una coppia di amici davvero esplosiva!

La Garey ci ha regalato un opera prima davvero spumeggiante, che ha saputo catturarmi in pieno! Premetto che adoro gli Stati Uniti del Sud e questo romanzo è ambientato ad Atlanta in Georgia, un posto intriso di magia dalle affascinanti radici oscure. Lo stile dell'autrice è più che mai fresco e accattivante, e la caratterizzazione di Nicki è adorabile. Ho davvero apprezzato il modo in cui tutti i personaggi sono stati descritti: tutti con una propria personalità, tutti deliziosamente interessanti e plausibili. 
Molto belle le parti Paranormali che coinvolgono gli spiriti, che rendono il libro essenzialmente unico nel suo genere, pur trattando un argomento trito e ritrito. Ammetto di aver riso davvero tanto, specialmente nella prima e nell'ultima parte, che sono dense di momenti a dir poco esilaranti. Ho adorato la storia tra Nicki e Joe: semplice e reale, non ruba la scena alla trama principale.


Verdetto: è un libro fantastico che le amanti del Paranormal non devono lasciarsi scappare!


Approfitta degli sconti e acquista subito la tua copia su laFeltrinelli.it!


5 commenti:

  1. concordo con il titolo, ciao e grazie

    RispondiElimina
  2. Mamma mia sembra davvero particolare.
    Se passi dal mio blog, anche io ho scritto un romanzo, penso ti potrebbe piacere. baci

    RispondiElimina
  3. Ah Sofia come non concordare?! Ilaria, grazie passerò sicuramente!

    RispondiElimina
  4. Speravo proprio che questo romanzo fosse davvero ironico e divertente, a volte le trame sono specchietti per allodole, quindi ero un po' dubbiosa.
    Grazie alla tua recensione lo confermo nella mia (infinita) lista :D

    RispondiElimina
  5. che bello lo vorrei troppo leggere *_*

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...