venerdì 8 aprile 2011

Arriva uno speciale su Meterra di Andrea Cisi! Ponete le vostre domande all'autore!!

E' in arrivo un ricco speciale su Meterra-Il destino di una biglia di Andrea Cisi, uscito il 5 Aprile 2011 da Mondadori, un Fantasy tutto italiano che saprà conquistarvi di sicuro come ha conquistato me, a partire da trama e copertina!


In questo speciale verrà intervistato Andrea Cisi, singolare autore di Meterra, e ho deciso che a porre le domande all'autrore sarete proprio voi lettori, sempre pieni di curiosità e sete di sapere!

Per farvi meglio un'idea di ciò che troverete nel bellissimo Meterra vi consiglio di leggere il primo capitolo del libro, e per porre le domande basterà commentare questo post, perciò fatevi sotto!!
Titolo: Meterra-Il destino di una biglia  
Data di uscita: 5 aprile 2011
Pagine: 564, rilegato
Autore: Andrea Cisi 
Editore: Mondadori
Prezzo: 19,50 € 

In una Genova misteriosa e tentacolare, dove bande di monelli si dividono tra il borseggio nei vicoli e mirabolanti sfide a biglie, Mimì si appresta a difendere il suo titolo di campionessa a Borgo degli Scontri, l'arena segreta tra i tetti della città vecchia in cui si disputano le competizioni ufficiali. Ma una voce misteriosa e insistente la distrae dalla sfida e l'attira come una calamita fino a un tombino in fondo a un vicolo... Ancora non può saperlo, ma proprio quel tombino cela il varco che, attraverso una scala di nuvole e vento, la porterà su Meterra, il mondo favoloso dal quale la ragazzina non sa di provenire: Mimì infatti è una fatua, figlia di un ladro umano e di una fata diafana che volle farla nascere lontano da Meterra per metterla in salvo... Comincia così lo straordinario viaggio di Mimì, che insieme all'inseparabile criceto Caramello attraversa luoghi incantati abitati da stupefacenti creature, dove un tempo - prima che i malefici zerf portassero la discordia - fra tutte le razze regnava l'equilibrio. Saranno i bleürl, microscopici custodi delle foreste, a svelarle la sua vera identità: la sua natura di fatua è testimoniata dalla rapida trasformazione fisica - gli occhi le si allungano e gli zigomi si alzano, dietro le orecchie le crescono due peduncoli di pelle, recettori capaci di avvertire ogni rumore o pericolo. Ma solo l'incontro con tre streghe la aiuterà a capire la ragione per cui sua madre l'aveva allontanata da Meterra: Mimì può diventare l'ultima trelatrice, la sola in grado di parlare tutte le lingue e di riunire nuovamente le antiche razze riportando a Meterra l'armonia perduta. Ma i Segugi addestrati nel Formicaio, la scuola del perfido rettore Vox, sono già sulle sue tracce...
Una ragazzina inguaribilmente curiosa e spregiudicata, una folla di personaggi fantastici eppure simili a noi come solo nei sogni può accadere, un inseguimento mozzafiato, un viaggio alla ricerca delle origini che è insieme una missione per salvare le proprie genti: Andrea Cisi ci regala un fantasy avventuroso e scoppiettante, un grande romanzo di formazione e di amicizia, la eterna, meravigliosa storia di una bambina che desidera solamente ritornare a casa. 

  
L'AUTORE

Andrea Cisi lavora nella sua città come operaio metalmeccanico. Ha pubblicato i romanzi Così come viene (2000), AYE – Are You Experienced? (2003) e, per Mondadori, Cronache dalla Ditta (2008). Nel 2003 ha vinto il concorso milanese Subway-letteratura e nel 2006, insieme all’illustratrice Margherita Allegri, il concorso Andrea Pazienza. Il suo racconto Un pomeriggio allo Zini fa parte dell’antologia Ogni maledetta domenica (2010).



14 commenti:

  1. Cara Glinda, eccomi qui dopo aver fatto la mia bella figura su facebook! XD
    Allora,la mia domanda è: cosa ti ha spinto ad avvicinarti al fantasy, visto che i tuoi titoli precedenti lasciano intuire dei generi veramente lontani da quello affrontato con Meterra?

    Grazie per l'iniziativa Glinda! ;)

    RispondiElimina
  2. Ah Voce Voce, l'ho detto che sei un mito!! Spargi la voce eh, voglio tante domande per Andrea :)

    RispondiElimina
  3. Per Andrea (Cisi, ovvio, non te voce!):
    - quali sono le tue letture fantastiche preferite? c'è un romanzo fantasy che da piccolo ti ha fatto sognare?
    - Sei amante delle saghe o preferisci i romanzi autoconclusivi? Prevedi per Meterra un seguito?
    - Il viaggio della bambina col criceto mi fa venire in mente La bussola d'oro, o vari cartoni animati che vedevo da piccola dove la protagonista era sempre accompagnata dal suo inseparabile animale... come mai la scelta di un animaletto, anziché di un amico vero e proprio?
    - mi dai il nome di chi ti ha disegnato la cover? voglio farmi fare un poster per casa :D

    (appena la mia mente geniale avrà altre curiosità correrò dritta qui!)

    RispondiElimina
  4. Io aggiungerei: come mai proprio le biglie? Sono legate a un tuo ricordo o a una tua passione particolare? Credo sia un piccolo elemento ma che contriuisce a creare un qualcosa di nuovo...

    RispondiElimina
  5. Salve!^^ Ho varie domande: "Da quali romanzi hai tratto ispirazione per la stesura di "Meterra"?- "Potresti riassumerci il percorso che ti ha portato alla creazione di questo carinissimo romanzo?" - "Pensi che le storie come quella narrata nel tuo libro, in un'epoca in cui molti miti sono stati sfatati, possa comunque attrarre nuovamente i bambini verso il mondo della fantasia, mentre attualmente tendono sempre più ad essere coinvolti da una realtà fin troppo cruda?" ^^

    RispondiElimina
  6. Allora...
    Spremendo le meningi ho ricavato:
    Caro Signor Cisi,
    - Come mai ha deciso di creare un personaggio femminile come protagonista?
    - Perchè dovrei leggere il suo libro?
    Molto diretti, eh? Dei, lo ammetto, questo è quello che mi è venuto in mente.

    RispondiElimina
  7. Eccomi sono arrivata anch'io! Che dire adoro il fantasy e leggendo la trama del libro di Andrea ne sono rimasta affascinata!
    Oltre alle domande già poste dalle ragazze posso aggiungere: Andrea dove hai tratto l'ispirazione per questo tuo romanzo? E come sei arrivato alla pubblicazione del tuo primo libro?
    Grazie Glinda :) Grazie Andrea e in bocca al lupo per il tuo romanzo!

    RispondiElimina
  8. come mai proprio genova come ambientazione?
    stimi Eddie Vedder anche per il suo impegno verde e politico?
    ti schiereresti anche tu a favore di una causa? (anche se in italia non è di moda come negli states!) se si, quale?

    RispondiElimina
  9. Anche a me viene in mente la stessa domanda che ha chiesto mammasuperabile,perchè proprio Genova? Io ci vivo ma non è un gran che.
    E poi vorrei chiedere da "dove ti sei ispirato per la trama?"

    RispondiElimina
  10. io vorrei sapere prima di tutto perchè proprio Genova, e poi se ha in mente un vicolo in particolare, magari un posto che ha visitato e gli ha immediatamente ispirato la storia, oppure se ha scelto Genova solo perchè è famosa per i suoi "caruggi" :)

    Fra

    RispondiElimina
  11. Io vorrei chiedere ad Andrea: qual'è la figura fantastica che lo affascina di più (elfi, sirene, vampiri, licantropi, zombie, fate, ecc...)?

    RispondiElimina
  12. A me di Andrea piacerebbe sapere qualcosa della sua esperienza di scrittore, ad esempio: E' vero che il mondo dell'editoria italiano è particolarmente ostico per gli scrittori alle prime armi? Secondo te che cos'ha di buono e in cosa invece dovrebbe decisamente migliorare?
    Infine, che consigli o dritte daresti a un giovane autore esordiente per riuscire a pubblicare i suoi lavori e magari compiere un percorso positivo come il tuo?

    RispondiElimina
  13. Le mie domande ad Andrea Cisi sono:
    - quando inizi un nuovo romanzo hai già in mente come si concluderà o ti lasci trasportare dall'evolversi storia lasciando che il finale si sviluppi di conseguenza?
    - ti è mai successo durante la fase di rilettura e di editing dei tuoi libri di dover rinunciare a una parte della storia a cui tenessi, magari per favorire lo sviluppo o la fluidità della narrazione o per altro?

    RispondiElimina
  14. o si è sviluppata nel tempo?
    a cosa si è ispirato?
    quando ha finito di scrivere la storia ed è riuscito a farla pubblicare, alla casa editrice è piaciuta subito o le ha chiesto di modificarne alcune parti?
    perchè Genova?
    per il momento non me ne vengono in mente altre
    :)

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...