martedì 5 aprile 2011

Atelier intervista: Tricia Rayburn, fantastica autrice di Sirene!


Cliccami
Hello my dear, oggi voglio deliziarvi con una simpatica e interessante intervista!
Sapete che ho adorato Sirene, libro che mi ha letteralmente stregata, no? Be' non ho potuto fare a meno che comunicarlo all'autrice, Tricia Rayburn, che si è dimostrata subito molto disponibile, e con cui ho deciso di scambiare due chiacchiere! Ancora una volta mi trovo costretta a consigliarvi questo libro, e sono sicura che dopo aver conosciuto Tricia anche voi non avrete più dubbi a riguardo! Se cliccate sulla copertina di Sirene potrete partecipare al giveaway!
Mi raccomando attenti allo SPOILER ALERT, altrimenti potreste rovinarvi il finale, per il resto leggete pure senza timori, non svelerò nulla di VIETATO per voi che non avete ancora letto Sirene.
Perciò mettetevi pure sulla vostra poltrona preferita, e godetevi l'intervista a Tricia Rayburn!

Conosciamo meglio l'autrice

Nome: Tricia Rayburn
Compleanno: 23 Gennaio
Città in cui vive: Riverhead, New York
Colore preferito: Blu
Film preferito: Pretty in Pink (come me!)
Telefilm preferito: Gilmore Girls
Cane preferito: Murphy lo Shih Tzu
Cibo preferito: Burrito di Pollo
Dolce preferito: Reese’s Pieces
Città preferita: San Francisco
Negozio preferito: Anthropologie
Scarpe preferite: Flip-flops
Stagione preferita: Autunno
Festa preferita: Natale
Fiore preferito: Lillà

Libri preferiti
1.The Hunger Games
2.Twilight
3.Lock and Key
4.Kate Remembered
5.The Worst Hard Time


                        
Ultime canzoni ascoltate sul suo I-Pod
1.Wild Horses (Rolling Stones)
2.Harvest Moon (Neil Young)
3.Cosmic Love (Florence + the Machine)
4.All to All (Broken Social Scene)
5.I Can See the Pines are Dancing (AA Bondy)

- Tricia, è un vero piacere per me darti il benvenuto nel mio salotto, siediti pure e mettiti comoda mentre prendo qualcosa da bere e i tuoi amati Reese's Pieces! Ti andrebbe di presentarti ai tuoi fans italiani?
Mi piacerebbe moltissimo presentarmi a tutti voi, ma prima di tutto devo ringraziare la mia dolcissima ospite! E' un onore per me essere qui nel tuo salotto, e non ti ringrazierò mai abbastanza per l'invito—o per i Reese's Pieces.

Per quanto riguarda me, sono l'autrice di molti libri per ragazzi e ragazzini, inclusa la trilogia di Sirene, i libri di Maggie Bean e Ruby's Slippers. Vivo in una piccola cittadina costiera a New York, con mio marito e il mio shih tzu. E sono, davvero, davvero emozionata che i lettori italiani possano leggere la storia di Vanessa!


- Dunque, Siren è appena stato pubblicato qui in Italia, ma è già sotto i riflettori. Che ne dici di raccontarci qualcosa di questo libro?
Siren segue la diciassettenne e fifona Vanessa Sands durante le indagini riguardo alla misteriosa morte della sua sorella maggiore e una serie di fatalità che hanno a che fare con l'acqua a Winter Harbor, Maine, dove lei e la sua famiglia passano ogni estate. Durante questa avventura lei crescerà avvicinandosi sempre di più al suo amico Simon, e scoprirà una terribile verità su se stessa, qualcosa che Vanessa non avrebbe mai immaginato.

- Vanessa e Justine, due sorelle con due caratteri agli antipodi: Nessa è spaventata da tutto e timida, al contrario Justine è piena di vita e sempre alla ricerca di avventura. Puoi dirci cosa si nasconde dietro le molte paure di Nessa? In oltre è possibile che lei acquisti un pezzo del carattere di Justine?
Hai presente come, quando eri piccola tu semplicemente SAPEVI che il mostro era sempre nel tuo armadio— anche se l'armadio è sempre stato vuoto ogni volta che i tuoi genitori lo aprivano? La maggior parte delle paure di Vanessa sono di questo genere. Non ha una vera ragione per essere spaventata da così tante cose, ma lo è lo stesso. E si affida a Justine per superare i momenti di paura. Ma quando Justine non è più con lei, Vanessa scoprirà di essere più coraggiosa di quanto si aspettasse.

- Quanto c'è in Vanessa di Tricia? Quali sentimeti e abitudini condividete, e in cosa invece siete completamente diverse?
Come Vanessa, non sono una fan del buio, delle altezze o del volo. Ma a differenza di lei,  io so godermi un buon temporale... ma, naturalmente, potrebbe essere perchè le nostre preferenze climatiche—e le loro conseguenze—sono molto diverse!

- Parliamo d'amore... Dicci qualcosa di più riguardo a Simon, il dolce ragazzo che sembra essere sempre pronto a prendersi cura di Nessa!
Oh sì, l'amore! Simon e Vanessa hanno passato assieme ogni estate, da quando hanno ricordi. Lui è il dolce, adorabile ragazzo della porta accanto, almeno per due mesi all'anno.  E dato che si conoscono da sempre e ha una cotta per lei da tempo immemore, non desidera altro che essere li per Vanessa quando il suo mondo viene assalito da una spirale di follia.


Inoltre, è importante sottolineare che Simon non è il tipico ragazzo da libri youg-adult. Non ha nessun potere speciale, né guida una motocicletta; indossa gli occhiali e monitora le condizioni metereologiche, oltre ad essere affascinato dalle maree. Ma è assoltutamente carino, dolce, e farebbe assolutamente tutto per Vanessa. E se questo non è romantico, non so proprio cos'è!




- Qual'è il tuo personaggio preferito di Sirene, a parte Vanessa ovviamente, e perchè? Rivelaci un segreto su questo personaggio... (noi amiamo il gossip!)
Amo Paige! E' così dolce e umile, e sa essere una grande amica quando Vanessa né ha bisogno. Per quanto riguarda il segreto, posso dirvi che le non riuscirà ad accettare le conseguenze dei problemi in cui si è imbattuta in Sirene, e nel seque farà qualcosa di importante, che Vanessa non approverà...

- Qualcuno o qualcosa ti ha ispirato mentre scrivevi questo libro? Che tipo di rapporto hai tu con l'Oceano?
Ho vissuto vicino all'acqua per la maggior parte della vita, e quanto ero più giovane, era impossibile allontanarmi da essa. Ho imparato a nuotare nel Sound i Long Island, che è un piccolo bacino di acqua tra New York e il Connecticut, e ogni inverno facevo il conto alla rovescia per l'arrivo dell'estate, in avrei potuto noutare ancora.

Ma qualche anno fa è successo qualcosa. Non so perchè (forse ha qualcosa a che fare con il fatto che durante il college ho vissuto in un posto che non era vicino all'Oceano), ma ho cominciato a pensare all'Oceano in maniera diversa. Sono preoccupata per le varie creature marine, e gli squali e le onde e le rapide. E improvvisamente, queste cose che mi hanno resa sempre felice, sono diventate dei potenziali pericoli. Amo ancora l'Oceano—amo guardarlo e ascoltarlo, ma non mi piace immergermi in esso. Infatti, negli ultimi dieci anni, ho nuotato solo in delle piscine. Queste nuove paure mi hanno fatto pensare a cos'altro potrebbe essere in agguato sotto la superficie oceanica, e l'idea per Sirene è nata così.

- Hai una playlist per Sirene? Se sì mi piacerebbe che tu la condividessi con noi, così possiamo ascoltarla mentre leggiamo il tuo libro!
Non ho una playlist specifica, ma ho ascoltato alcuni gruppi ancora e ancora. Le canzoni su cui io ho premuto più volte il tasto "repeat" sono quelle dei Fleet Foxes, Bon Iver, Radiohead, The National, Iron & Wine, Pete Yorn e Band of Horses. Ho anche ascoltato la colonna sonora di Vanilla Sky (il film con Tom Cruise e Penelope Cruz), diverse volte.

In generale, ogni cosa che sia dolce e un tantino lunatico funziona, perchè la storia è proprio dolce e lunatica!

- Tricia, quali sono i tuoi posti preferiti in cui scrivi i tuoi libri? E in quali ore del giorno preferisci farlo?


Scrivo per la maggior parte alla mia scrivania del mio studio, a casa. E' la prima cosa che faccio la mattina, armata di caffè, e di solito non smetto per circa sette ore (con qualche break), o fino a quando non ho raggiunto almeno 10 pagine, viene prima di qualsiasi cosa. Quando ho bisogno di cambiare scenario, vato in una libreria o in un caffé.

- Che ne dici di raccontarci qualcosa su Undercurrent, il secondo libro nella trilogia di Sirene, senza spoilers ovviamente!

ATTENZIONE SPOILER PER CHI NON HA LETTO SIRENE

Certo!

Dopo aver perso sua sorella e scoperto chi—o cosa—è davvero, Vanessa torna a casa per l'ultimo anno al Hawthorne Prep. Mentre cammina per la scuola senza Justine per la prima volta, cerca di trovare risposte per la loro tragica estate, e cerca di capire a chi dovrà dire la verità circa le sue scoperte, farà del suo meglio per superare il momento, e immaginare come sarà il suo futuro.

Nel frattempo il ghiaccio si sta sciogliendo in Winter Harbor. E sotto la sua superfice, quello che è stato congelato sta tornando in vita. Le sirene che Vanessa e Simon hanno bloccato durante l'estate vorranno la loro vendetta, e questa volta Vanessa il loro obbiettivo...


 FINE SPOILER

- Bene Tricia, è stato meraviglioso ospitarti e poter avere una magnifica chiacchierata con una così promettente scrittrice. Hai un messaggio per i tuoi fans?
Sì! Grazie davvero, davvero tanto per aver letto Siren. Significa molto per me, più di quanto vi immaginiate. Spero che abbiate amato le avventure di Vanessa! 


* * *
Intervista originale


- Tricia, it's a real pleasure to welcome you in my living room, have a seat and make yourself confortable while i I get you something to drink and some of your beloved Reese’s Pieces! Would you like to introduce yourself to all your italian fans?
I'd love to introduce myself, but first I must thank my lovely hostess!  It's an honor to visit your living room, and I can't thank you enough for the invitation—or for the Reese’s Pieces. 
As for me, I’m the author of several books for teens and ‘tweens, including the Siren trilogy, the Maggie Bean books, and Ruby’s Slippers.  I live in a small seaside town in New York with my husband and shih tzu.  And I’m so, so thrilled that readers in Italy can now read Vanessa’s story!

- So, Siren has just been published here in Italy, but it is already under the spotlight. Can you tell us something about the book?
Siren follows 17-year-old scaredy-cat Vanessa Sands as she investigates her older sister’s mysterious death and a string of water-related fatalities in Winter Harbor, Maine, where she and her family spend every summer.  Along the way she grows even closer to her good friend Simon, and learns a terrifying truth about herself that she never saw coming.

- Vanessa and Justine, two sisters with two different temperament: Nessa is scared of everything and shy, on the contrary Justine is ful of life and always looking for adventure. Can you tell us what's behind the many Nessa's fears, and will she aquire a pieces of Justine's attitude?
You know how, when you were little, you just KNEW the monster was still in your closet—even though the closet was always empty anytime your parents opened it?  Most of Vanessa’s fears are like that.  She has no real reason to be afraid of so many things, but she is anyway.  And she relies on Justine to get her through the scariest moments.  But when Justine’s no longer there, Vanessa learns that she’s much braver than she ever realized.

- How Much of Tricia is there in Vanessa? What feelings and habits do you share, and what makes you completely different from her?
Like Vanessa, I’m not a fan of the dark, heights, or flying.  Unlike Vanessa, I do enjoy a good thunderstorm…but, of course, that might be because our weather patterns—and their aftermath—are very different!

- Let's talk about love... Tell us something more about Simon, the sweet nice guy that seems to be always ready to take care of Nessa!
Yay, love!  J  Simon and Vanessa have spent every summer together for as long as they can remember.  He’s her sweet, adorable boy next door, at least for two months of the year.  And because he’s known her forever and had a crush on her for almost as long, he wants nothing more than to be there for her when her world begins to spiral out of control.
Also, I should probably mention that Simon’s not your typical young-adult love interest.  He doesn’t have any special powers or ride motorcycles; he wears glasses and monitors the weather and is fascinated by ocean tides.  But he’s also super cute, kind, and would do absolutely anything for Vanessa.  And if that’s not romantic, I don’t know what is!

- What's your favorites character of Siren, other than Nessa of course, and why? Reveal us a secret about this character (we love gossip!).
I love Paige!  She’s so sweet and unassuming, and she’s a great friend when Vanessa needs one.  As for a secret, I can tell you that she doesn’t adjust all that well to her losses, and in the sequel, she does something major that Vanessa doesn’t approve of…

- Did someone or something inspired you while you were writing this book? What kind of relationship have you got with the Ocean?
I’ve lived near water most of my life, and when I was younger, you couldn’t keep me out of it.  I learned how to swim in the Long Island Sound, which is a small body of water between New York and Connecticut, and every winter I’d count down the days till summer just so I could go swimming again. 

But something happened a few years ago.  I don’t know why (maybe it had something to do with living nowhere near the ocean during college), but I started to think about the ocean differently.  I worried about creatures and sharks and waves and riptides.  And all of a sudden, this thing that had always made me so happy was potentially dangerous.  I still love it—I love seeing and hearing it.  I just don’t like being in it.  In fact, in the past ten years, I’ve only swum in pools.  This newfound fear made me think about what else might be lurking beneath the ocean’s surface, and the idea for Siren grew from there.

- Have you got a playlist for Siren? If yes, i hope that you'll share it whit us, so we can listen to it while reading your book!
I don’t have a specific playlist but I did listen to a few groups over and over again.  The ones whose songs I hit “repeat” for the most were probably Fleet Foxes, Bon Iver, Radiohead, The National, Iron & Wine, Pete Yorn and Band of Horses.  I also listened to the Vanilla Sky (a movie with Tom Cruise and Penelope Cruz) soundtrack a lot.
In general, anything mellow and moody worked, because mellow and moody suited the story!  

- Tricia, what are your favorites places to writing your books? And in what hours of the day do you prefer to write?
I do most of my writing at my desk in my home office.  I start first thing in the morning, armed with coffee, and usually don’t stop for seven hours (with breaks), or until I’ve reached 10 pages, whichever comes first.  When I need a change of scenery I go to a bookstore or coffee shop.

- Would you tell us something about Undercurrent, the second book in the Siren Trilogy, without spoilers of course!
 Sure! 

After losing her sister and finding out who—or what—she really is, Vanessa returns home for her senior year at Hawthorne Prep. As she walks the halls without Justine for the first time, answers questions about their tragic summer, and debates who to tell the truth to, she'll do her best to get through the moment, and figure out what it means for her future.
In the meantime, the ice is melting in Winter Harbor. And underneath its surface, what has been frozen is coming back to life. The sirens Vanessa and Simon stopped over the summer will want their revenge, and this time, it's Vanessa they're after…

- So Tricia it's been great to host you and have a very nice chat with such a promising authoress. Have you got a message for your fans?
Yes!  Thank you so, so much for reading Siren.  It means more to me than you know.  I hope you enjoy Vanessa’s adventure!   

6 commenti:

  1. Bellissima intervista, Glinda, complimenti per la faticaccia nelle traduzioni!

    RispondiElimina
  2. Glinda sei unica!!!complimentissimi x l'intervista k hai fatto...davvero splendida!!!nn vedo l'ora di leggerlo....le sirene mi hanno sempre affascinato...kiss

    RispondiElimina
  3. E' stato davvero un piacere leggere quest'intervista! Ho saltato lo spoiler perché non ho ancora letto "Sirene" ma Glinda hai fatto davvero un ottimo lavoro!!! ;)

    RispondiElimina
  4. bravissima come al solito sai conquistare!non vedo l'ora di leggere sirene!
    ciaooo
    Saya

    RispondiElimina
  5. Ragazzi grazie mille per i complimenti, sono felice che abbiate apprezzato! Anche perchè mi sono davvero divertita nel fare questa intervista, e Tricia è stata un amore *_*

    RispondiElimina

Il mio blog si nutre dei vostri commenti, perciò se avete letto il mio articolo lasciate un segno del vostro passaggio! E, se vi è piaciuto ciò che ho scritto, cliccate sul tasto G+!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...