giovedì 30 dicembre 2010

Recensione: Sangue Blu, Melissa de la Cruz

Eccomi con una nuova recensione. Oggi vi parlerò del primo della saga vampirico-angelica che ha reso famosa l'autrice statunitense Melissa de la Cruz, ovvero Sangue Blu. E 'romanzo Young Adult interessante e godibile che riserva più sorprese del previsto. Avvincente e articolato, Sangue Blu apre le danze della omonima saga con classe e originalità.

Autore: Melissa de la Cruz
Traduzione: Nello Giuliano
Titolo: Sangue Blu
Editore: Fanucci
Prezzo: € 15,00

Schuyler Van Alen frequenta un’esclusiva scuola privata di New York, in cui non si è mai ambientata fino in fondo. Ha quindici anni quando la sua vita cambia di colpo: una compagna di scuola, Aggie, viene trovata morta, suscitando in lei un’ossessione che non sa spiegarsi. Ma non è solo questo a sconvolgerla: Jack Force, il ragazzo più bello del suo corso mostra un improvviso interesse nei suoi confronti come se Schuyler nascondesse un’insospettabile natura piena di fascino e mistero. Poi c’è Bliss, una ragazza appena arrivata che frequenta quella snob di Mimi, la sorella gemella di Jack, e che si innamora in un attimo del suo amico Dylan. E a complicare ulteriormente le cose ci si mette sua nonna Cordelia, che a oltre novant’anni sembra un’affascinante cinquantenne, un cane che trova per strada e sembra essersi innamorato di lei, un amico geloso fino al ridicolo e un lavoro come modella capitato proprio per caso. Così, tra il cuore che batte per Jack, e Dylan che si mette nei guai, Schuyler dovrà capire cosa si cela dietro la morte di Aggie e nel farlo entrerà in contatto con un mondo fino ad allora sconosciuto che la costringerà a scoprire qual è il suo unico destino... Una New York magica e sei ragazzi alle prese con un delitto tra scuola, amori e una missione più grande di loro.

La mia recensione. 

Questo romanzo è davvero unico, e fa da apripista alla saga dei Sangue Blu, una tra le più particolari tra le storie sui vampiri in circolazione al momento. Per chi conosce la serie televisiva di successo, Gossip Girl, non sarà difficile scorgere alcune analogie che il telefilm condivide con il romanzo in questione: ci troviamo nell'Upper East Side di Manhattan, con una scuola molto esclusiva, tanti giochi di potere e incredibili complotti amorosi. A tutto questo però si unirà una articolatissima nota Paranormal, che tingerà di rosso le pagine altrimenti rosa confetto di questo libro.
Protagonisti principali di questo romanzo, un gruppo di amici-nemici, che frequentano la stessa scuola, e vivono i loro intrighi amorosi e lotte di popolarità in pieno stile Newyorkese, tra feste esclusive, nottate brave e pettegolezzi. La loro brillante routine, sarà però scossa da una terribile serie di omicidi che si abbatterà sugli studenti della Duchesne Scool, lasciando una scia di terrore che imbratterà l'immacolata coltre di perfezione dietro cui tutti gli studenti di quell'istituto si erano sempre nascosti.
 Tutti tranne una, ovvero Schuyler Van Alen, trasgressiva e solitaria, appartenente alla famiglia che era stata la più ricca di Manhattan, ormai in declino totale, che era sempre riuscita a passare inosservata agli occhi di tutti.


Sebbene i punti di vista nel romanzo cambino di continuo, è facile rendersi conto che la protagonista principale di questo, e poi degli altri libri a seguire, sarà proprio Schuyler Van Alen. Una ragazza diversa dagli altri, emarginata dai più e circondata da pochissimi amici. Eppure senza neanche sapere come, si troverà al centro di una surreale contesa amorosa il cui protagonista maschile sarà Jack Force, fratello gemello di Mimi la terribile reginetta di popolarità che semina scompiglio e malelingue alla Duchesne. Senza contare tutte le scoperte sulla sua natura che l'attendono dietro l'angolo.

mercoledì 29 dicembre 2010

Libri dell'altro mondo, Soulless di Gail Carriger.

 

Oggi per la rubrica Libri dell'altro Mondo, in cui vi parlo di libri ancora inediti in Italia sperando che qualche editore possa cogliere il nostro accorato suggerimento, voglio presentarvi un romanzo davvero interessante! Si tratta di Soulless, un romanzo ambientato nella Londra Vittoriana, zeppo di pizzi, ombrellini parasole e esseri sovrannaturali!
E' il primo di una serie molto apprezzata, e che mi piacerebbe davvero vedere pubblicata in Italia!


Senza esagerare neanche un po', i suoi editori descrivono questo romanzo d'esordio come "una commedia di classe ambientata nella Londra Vittoriana, piena di Licantropi, Vampiri, dirigibili e sale da tè." Al centro della di Soulless troviamo Miss Alexia Tarabotti,  una giovane donna a cui manca non solo un corteggiatore ma anche un anima. E questi non sono certo i suoi unici problemi: quando Alexia uccide accidentalmente un vampiro, si scatena una serie di eventi che lei deve cercare di risolvere senza l'aiuto delle autorità

martedì 28 dicembre 2010

Un regalino di Natale per il Blog!

Carissimi lettori, anche se con un po' di ritardo vi auguro buone feste! Ho deciso di fare un piccolo regalino al nostro blog, be' si perchè non si può certo dire che appartenga solo a me, voi avete almeno il 50%!

Per Natale, nuova grafica fatta tutta da me, e nuovo banner dell'Atelier! Cosa ne pensate? Spero vi piacciano i cambiamenti, io personalmente li adoro... Rispecchiano molto il mio senso artistico e i colori li trovo stupendi!
Mi raccomando bloggers prendete il nuovo banner!


<a href="http://atelierdeilibri.blogspot.com/"/><img src="http://img697.imageshack.us/img697/6770/unpg.jpg" /></a>

venerdì 24 dicembre 2010

Speciale Moony Witcher

Dolcissimi lettori dell'Atelier, sapete che sono una che mantiene le promesse, vero? Oggi, in questo splendido giorno di festa ho deciso di farvi un regalo speciale invitando due ospiti eccezionali, Moony Witcher e la sua magica amica Morga!

Siccome siamo in periodo Natalizio, anche le nostre due ospiti hanno voluto fare un regalino speciale ad un fortunato tra voi, mettendo in palio i due romanzi che vedono come protagonista la Maga Morga!

<a href="http://atelierdeilibri.blogspot.com/2010/12/speciale-moony-witcher-giveaways.html"/><p align="CENTER"><img src="http://img842.imageshack.us/img842/6813/68372390.jpg" />

Il banner che vedete è quello da esporre sui vostri siti o blog, per tutta la durata dello speciale!

Ora andiamo a conoscere meglio le nostre ospiti prima di intervistarle... Ecco i due libri di cui Morga è l' indiscussa protagonista!

Casa editrice: Mondadori
Illustratore: Linda Cavallini
Pagine: 424


Anno 500, pianeta Emiòs.
Morga ha dodici anni, capelli neri, occhi blu e lentiggini violette.
Grazie alle arti magiche che le ha insegnato la Bramante Bianca, Morga legge il cielo guardando le nuvole e le stelle, annusa il vento che le dice dove andare, beve la pioggia per pulire i pensieri e ascolta il silenzio per scoprire i segreti delle energie. Sul pianeta dalle tre lune, lei è l'unica Imperfetta, perché porta in sé DNA umano, proibito dall'Imperalegge dei Fhar, che hanno cancellato nella popolazione il ricordo dei sentimenti.
Ma se Morga è l'Imperfetta di cui parla l'antica profezia, allora costituisce la minaccia peggiore per l'Imperalegge e l'unica speranza per il popolo di Emiòs, che da troppo tempo ha dimenticato l'amore, la libertà, e le proprie origini terrestri. 

Casa editrice: Mondadori
Illustratore: Linda Cavallini
Pagine: 432


Sul pianeta Emiós l'Imperalegge dei Fhar ha dominato per 500 anni. Ma ora la profezia dell'Imperfetta si sta compiendo. Morga, l'unica creatura del pianeta con DNA umano, è la Maga del Vento che ha portato con sé la tempesta dei sentimenti, dell'amore e della libertà. E non è sola: il padre Serunte e la Bramante Eremia la proteggono con le loro alchimie, la madre Animea le parla con la sua voce magica, gli amici Drima e Horp lottano al suo fianco, e Yhari, il suo grande amore, è con lei, qualunque cosa succeda. Morga sa che il perfido Okrad, il capo dei Fhar, userà le magie più potenti per fermarla, ma il destino del pianeta si riflette nei suoi intensi occhi blu, e batte nel suo cuore coraggioso.

L'autrice.
Moony Witcher è lo pseudonimo di Roberta Rizzo, giornalista e scrittrice nata a Venezia nel 1957. Nel 2002 pubblica con il nome d’arte Moony Witcher, il primo romanzo fantasy La bambina della Sesta Luna che vende in Italia oltre un milione di copie ed è attualmente tradotto nel mondo in 30 paesi.
Dal 2004 è amministratore delegato della società “Sesta Luna srl” che organizza eventi e Corsi di Scrittura Creativa in tutta Italia per giovani e giovanissimi. Nel 2007 e 2008 con Sesta Luna promuove il primo festival per ragazzi dedicato alla creatività, il “Fantasio Festival-Fantasio Giovani”. La kermesse ha registrato un grandissimo successo di pubblico (più di 70.000 presenze tra ragazzi della scuola media inferiore e superiore) proponendo spettacoli-concerti, laboratori di giornalismo e scrittura e incontri con autori.
Quella su Morga è una saga unica nel suo genere, capace di incantare grandi e piccini avvolgendoli con la grande abilità di Moony nel creare mondi fantastici e personaggi coinvolgenti e meravigliosi.
Già dal primo capitolo, che potete leggere QUI , si viene catturati dalla bellezza dei paesaggi di Emiòs, il mondo in cui è ambientata l'intera saga, e ci si innamora della figura della piccola grande Morga. 
Quelli dedicati alla Maga del Vento, sono romanzi senza età e senza tempo, che portano i lettori nel meraviglioso universo fantastico che Moony ha voluto creare per noi!
Moony parla di Morga...

"Quando mi ha detto come si chiamava, un brivido ha scosso i miei nervi. Ho guardato i suoi occhi blu, le lentiggini e i capelli corvini. Morga è entrata come un'onda dentro i miei pensieri. Il maglione nero, la gonna lunga e pesante, gli stivali anfibi che dal caldo sembravano sciogliersi al sole. No, Morga non poteva appartenere al nostro mondo veloce e cinico. Lei, con i suoi 12 anni chiusi in quegli occhi blu, annusava il vento del mare perdendosi nelle pagine di un libro fantasy. Morga era ed è una figura reale e fantastica nello stesso tempo. Una giovane maga che sa dire no alle regole per riprendere la libertà e farla volare sulla Terra."
Moony Witcher



Ed ora sono felice di accogliere la nostra prima ospite della giornata, Diamo il benvenuto a Morga, la Maga del Vento!

Carissima Morga, è davvero un piacere averti qui nel mio salotto oggi. Prima di iniziare l'intervista c'è qualcosa che vuoi dire ai nostri lettori per presentarti?
Prima di tutto vi dico che Moony mi ha conosciuto in Grecia, nel 2006, durante una vacanza. Poi ci siamo perse di vista e ho saputo che Moony ha scritto dei libri su di me. In effetti dai nostri dialoghi è emersa una certa sintonia riguardo allo scarso interesse dell'uomo per natura. Per questo amo il vento. E' uno degli elementi della natura che l'uomo non può dominare. Sono convinta che il vento può trasformare i pensieri: "Il vento soffia, cambia le cose anche le pietre divenano rose". So che questa frase oramai la conoscono tutti coloro che hanno letto i libri di Moony. Comunque io sono una ragazzina di 12 anni, in realtà vivo in Irlanda ma Moony mi ha fatto vivere nel piantea Emiòs e posso dire che userò tutta la mia magia per distruggere il Male. So che posso farcela.

E' una storia meravigliosa, sembra che il vostro incontro fosse scritto nelle stelle!
Ho letto di te che sei un'abile maga dei venti, ma pare che tu sia in sintonia con tutti gli elementi. Ci spieghi meglio in cosa consiste il tuo potere? Che rapporto hai con la natura? 
Come ti dicevo ritengo che spesso gli uomini sottovalutano quello che nel nostro dna è scritto:l'istinto. La sopravvivenza, il senso della libertà. L'amore. Io credo in questo e mi auguro che la terra si salvi dalla distruzione fatta di inquinamento, cemento e poca intelligenza. C'è troppa arroganza. Troppa violenza. Troppe guerre. Ma come è possibile che gli uomini non si accorgano di quanto meraviglioso sia il pianeta Terra. Un pianeta che ci ospita! Non è nostro...siamo solo nati qui...tra miliardi e milairdi di altri pianeti noi siamo nati qui, tra alberi, foreste, oceani, colline e montagne. Io uso la magia del vento per far capire che possiamo cambiare e ridare dignità a noi stessi e alla natura.
Sono completamente d'accordo con te, e spero che le tue parole possano illuminare i cuori di quelli che ancora non si accorgono di quanto siamo fortunati!
Tu vivi in una casa immersa nel bosco assieme ad Eremia, che non è però tua madre. Eremia è una Bramante, ci racconti qualcosa di lei e dei suoi insegnamenti? 
Io voglio molto bene ad Eremia. E' una seconda madre per me. Come sai la mia mamma è stata uccisa dai Fhar. Io non potrò mai perdonarli. Le alchimie e formule che Eremia mi ha insegnato le userò per lottare. Sai, gli alberi di Senthia e molte altre piante e pietre hanno un'energia che porta alla libertà se sai usare la magia con intelligenza. Eremia mi ha accompagnato in quel percorso della vita dove tutto è possibile. Tutto. Anche far capire che senza amore è inutile esistere.

Mi sarebbe piaciuto avere una giuda come Eremia, io ho dovuto pasticciare un bel po' per imparare gli incantesimi che conosco!
E che mi dici di Wapi? Sembra un animaletto simpatico ma è un po' diverso dai suoi simili vero? 
Sì, Wapi è il mio Pirossio bianco. E' uno struzzo speciale, sputa fuoco viola dal becco quando si arrabbia o quando serve. E' un compagno d''avventura insostituibile. Lui ha molta pazienza con me, delle volte si accuccia sotto la grande Quercus Alba e mi aspetta. Io ci vado spesso sopra i rami nodosi per annusare il vento e captare le energie.

Ho letto della Quercus Alba, e mi è subito venuta voglia di arrampicarmi anche io sui suoi rami nodosi.
Ma anche tu, come Wapi, sei diversa dagli altri abitanti di Emiòs, perchè? 
Io sono diversa perché sono totalmente umana, sono nata per amore e non per via della clonazione e selezione che i Fhar fanno di tutti i neonati. Mio padre, Serunte, mi ha salvata. Non mi ha ucciso...già perché lui doveva sopprimere tutti i bambini nati con dna umano o con dei difetti. Ma per amore di mia madre, Animea, lui è cambiato. Sai, è stato difficile e doloroso per me accettarlo come padre. Ma adesso ho capito tante cose e spero tanto che non gli succeda nulla di grave. Io sono l'Imperfetta della profezia, e non tradirò mio padre e la Bramante. Voglio tornare sulla Terra e ricominciare una nuova vita. Una vita che rispetti la natura.
E' una storia affascinante la tua, davvero. Mi piacerebbe conoscere qualcosa sul tuo pianeta, ti va di svelarci qualche particolare su Emiòs?
Emiòs è un pianeta maledetto. Le temperature cambiano in base al giro delle tre lune.  Sai, durante Inveria il freddo è micidiale, può arrivare anche oltre i 50 gradi sotto lo zero. Per non parlare della stagione Arsica, tutto brucia e il caldo è talmente afoso che non si riesce neppure a respirare. Ma per fortuna noi Dakì abbiamo le tute termiche che ci proteggono. Ma i pericoli non sono solo questi, nella Csomogonia Rocciosa vivono belve ferocissime e nel deserto di Alfasia ci sono enormi serpenti Bifili per non parlare della Zona Metamorfica dove sono di guardia degli orribili Scorpiaghi. Insomma, Emiòs non è un pianeta piacevole. Solo le case degli Un'dari sono accglienti, e anche nel Monatsrero di Hamalios si possono visitare delle sale magnifiche piene di decorazioni d'oro e cristalli. Mentre ad Aurea Nyos, la Città delle cento torri dove vivono i Fhar, tutto è tetro e austero. Colori e vivacità invece li trovi nella Colonia Brisoa e nella città di Karash, noi ragazzini certe volte ci divertiamo anche se spesso, a turno, dobbiamo lavorare nelle Pozze di Smerilia e nelle Miniere.
Non sembra un posto molto accogliente, e pare anche che sul tuo pianeta non esistano più esseri umani... Puoi dirci qualcosa di più in merito? Che differenza c'è tra gli abitanti di Emiòs e gli uomini?
La differenza? Be', i Fhar, tanto tempo fa, erano uomini e donne, maghi e scienziati che a causa di una guerra devastante distrussero la Terra. Quando salirono sulla grande astronave Heimfra per trovare un nuovo pianeta, sbarcarono su Emiòs portandosi 1000 superstiti. Nel corso di 500 secoli hanno clonato e modificato la natura umana creando le Ancellanti, le Gestali e gli U'ndari. Per paura che nascessero nuovamente esseri umani con dna puro hanno iniettato un gene magico che fa scordare a tutti cos'è l'amore. L'amore è vietato. Capisci? Nessuno degli abitanti di Emiòs sapeva questa terribile verità. Solo con la mia nascita si è avverata la profezia e solo io potrò riportare la vita sulla Terra. Il mio vento parlerà ai cuori e spero di rivedere un giorno il sole e la luna, le stelle e le foreste, gli oceani e fiumi. Spero tanto che la Terra non sia stata distrutta del tutto.
Non riesco ad immaginare un pianeta senza amore, è terribile.
Morga, senza svelare troppo ai nostri lettori ci parli della tua prima avventura? 
La prima avventura la conoscono già in molti. Comunque posso dirti che l'inizio parla della mia presa di coscienza, della profezia, della conoscenza di mio padre, e soprattutto del mio incontro con Yhari. Il mio amore...sono molto innamorata di lui. E' un ragazzo speciale, fantastico. Poi sono diventati miei amici anche la giovane ancellante Drima e Horp, un ragazzo forte e coraggioso. Purtroppo come ti dicevo mia madre è morta....e ora, nel secondo libro, ho trovato il modo per rincontrarla. Come? Attraverso una magica crisalide. Una crisalide blu: la Vyomaga. Sento la voce di mia madre e so che non mi lascerà mai più.  Ma per riuscire nel mio scopo devo trovare tre codici sacri con le chiavi che servono per mettere in moto la grande astronave e ritornare sulla terra. Per ora ho due chiavi, mi manca la terza e vedrai...la troverò. Userò gli Ambalis, i numeri in sanscrito carichi di potenza. Vi chiedo di avere fiducia in me, di credere nel mio vento. Vedrete che la libertà incontrerà ancora l'amore e tutto avrà un altro colore. Il colore della vita umana.

* * *
Non è fantastica quest'eroina? Scommetto che non vedete l'ora di saperne di più sulla sua creatrice, perciò diamo il benvenuto alla dolcissima Moony Witcher!
Cari lettori, il salotto dell'Atelier oggi ospita una donna poliedrica e magica, che con i suoi libri sa far sognare grandi e piccini. Sono felice di accogliere Roberta Rizzo, meglio conosciuta al mondo della letteratura come Moony Witcher, dalla cui penna sono nati gli amatissimi eroi fantasy Nina, Geno e Morga.
Moony, ti conosciamo attraverso i tuoi magnifici scritti come una persona capace di creare magie e mondi incantati, ma in passato sei stata una giornalista incaricata di occuparsi di cronaca nera e disagi giovanili. Come è avvenuto questo cambiamento?
 
In realtà non c'è stato alcun cambiamento. Ho svolto la professione di giornalista per 25 anni e come invitato di cronaca nera ho trattato numerosissimi casi di omicidio avvenuti in Italia, è stata un'esperienza importante. Ma in realtà il mondo della fantasia è sempre stato nel mio cuore. Non parlo di fatine o folletti ma proprio del mondo della creatività che si nutre di pensieri e studi. Fin da giovanissima ho apprezzato testi di filosofia e la curiosità di capire e comprendere la realtà mi ha portato spesso a riflettere sull'infanzia e sulle angosce della crescita. Ho iniziato a scrivere romanzi fantasy grazie all'amore. già, proprio così. Quando incontrai mio marito, una decina di anni fa, la felicità di provare un sentimento forte come l'amore mi ha portato a scrivere per i bambini e per i giovani. Vorrei che il potere dell'amore non si perdesse mai durante la vita perché è il seme dal quale nasce la bellezza, la pace, la conquista della coscienza di vivere.

I tuoi libri sono stati un enorme successo e non solo in Italia, da 2002 la tua produzione letteraria non fa altro che crescere. Prima Nina, la Bambina della Sesta Luna, poi Geno ed ora Morga il cui secondo libro è appena uscito. La tua creatività sembra non avere confini, quanto è influenzata la tua vita dalla fantasia, e la fantasia dalla tua vita?
 Ciò che mi influenza è soltanto la lettura dei testi antichi. Parlo dei filosofi greci. Senza una base solida del pensiero non si può avere idee per trame fantasy. Almeno questo è ciò che accade a me. L'immaginazione è il motore della creatività e se non lo si alimenta con utili e profonde letture non può funzionare.
Raccontaci qualcosa di Morga e della sua ultima avventura. Mi affascina particolarmente la figura di questa bellissima maga dei venti così in sintonia con la natura, puoi dirci com'è nata?
La saga di Morga parla di speranza. Una speranza per un futuro migliore. Dopo la sconfitta dell'umanità e la perdita della Terra solo la consapevolezza di essere parte della natura darà frutti. E anche in questa saga parlo d'amore. Morga è un concentrato di sentimenti  di istinti. In effetti Morga esiste davvero. Si tratta di una ragazzina irlandese che ho conosciuto nell'estate del 2006 durante una vacanza in Grecia. Era davvero particolare, il suo comportamento, il suo carattere spigoloso ma romantico mi ha colpito. così ho iniziato a immaginare  la storia che ora scrivo.
Dal tuo primo romanzo, ovvero La Bambina della Sesta Luna prende il nome la società che hai fondato, "Sesta Luna", che si occupa dell'organizzazione in tutta Italia di corsi di scrittura per giovani e adulti e festival creativi che promuovono la fantasia e l'arte dello scrivere coinvolgendo un grande pubblico di tutte le età. Cosa ti spinge nel perseguire un progetto così importante?
 Mi spinge la speranza che i giovani possano costruire un mondo migliore di quello che noi adulti stiamo consegnando. Uso la scrittura e la creatività perché sono strumenti senza ai quali l'uomo non può salvarsi dall'abisso dell'ignoranza. La tecnologia non vale nulla se non è sostenuta dalla cultura. 
Oltre alle attività che coinvolgono la società  Sesta Luna, tieni tu stessa dei corsi di scrittura online da cui si può accedere direttamente dal tuo sito http://www.moonywitcher.com/ Vuoi parlarci della filosofia di questi corsi e degli obbiettivi che dovrebbe porsi chi vorrebbe prenderne parte? Come è nata in te la volontà di curartene in prima persona?I corsi on-line di scrittura li organizzo per permettere a bambini, ragazzi e adulti di imparare un metodo stando tranquillamente a casa davanti al computer. Si tratta di una serie di prove e lezioni che portano il corsista ad apprendere un sistema di scrittura partendo dalle proprie capacità riflessive e linguistiche. Non parlo di grammatica e neppure di lessico, punto soprattutto sulle idee. Non basta scrivere correttamente, è invece indispensabile sapere COSA scrivere. Il COME lo si impara anche a scuola ma ciò che distingue un testo da un altro non è affatto la linearità dell'analisi logica, bensì l'idea, il progetto e le emozioni che le parole scritte sanno suscitare. Tutti i corsi, sia quelli per bambini 11-13 anni, sia quelli per ragazzi e per adulti, si dividono in tre livelli. Ogni livello dura mediamente un mese o due. Posso dire che i risultati sono sorprendenti.

Spesso i corsi di scrittura vengono sottovalutati, ma dalla passione con cui tu cerchi di promuoverli si capisce che possono essere più utili di quanto si immagini. Cosa consiglieresti a chi, come me, conserva nel cassetto il sogno di diventare una scrittrice? In che modo un corso di scrittura potrebbe aiutare noi aspiranti a realizzare questo desiderio?
Scrittori non si diventa ma lo si è. Faccio sempre un esempio: in tanti suonano il pianoforte o il violino, ma pochissimi diventano grandissimi musicisti. In tanti sanno dipingere tele e quadri, ma pochissimi sono veri artisti. In sostanza il talento non si può imparare ma si può invece apprendere e affinare la capacità di descrivere i propri sentimenti, dolori, emozioni, pensieri. Con i corsi di scrittura si può dunque approfondire una capacità già esistente. Spessissimo si crede che pubblicare un libro significa diventare scrittori. Ma non è così. Scrivere è un processo lungo, faticoso, doloroso, esaltante, lungimirante, poetico, drammatico....e ci vuole una vita per dimostrarlo. Certo, ci sono esempi di giovani scrittori di grande talento. Ma sono casi rari. Rarissimi.
L'importante non è voler salpare sulla nave degli scrittori. L'importante è navigare nella propria barchetta e osservare l'oceano. La solitudine e la meraviglia possono essere compagni essenziali per trovare la propria dimensione. E se il talento c'è...si paleserà senza indugio. Ma bisogna avere pazienza. Molta pazienza e umilità.

Cara Moony, è stato un piacere averti qui con me oggi. Spero che tu possa tornare a trovarci presto, e che i tuoi progetti possano avere il successo che ti caratterizza! C'è qualcosa che vuoi dire ai lettori dell'atelier prima di salutarci?
Ringrazio per l'ospitalità e vi auguro di realizzare i vostri sogni. Senza un pensiero felice non si può vivere.

mercoledì 22 dicembre 2010

Anteprime Fanucci 2011, PARTE SECONDA!

E come vi avevo promesso ecco la seconda parte delle favolose anteprime Fanucci Editore 2011! Ho notato che avete molto apprezzato quelle di ieri, sono certa che queste le amerete ancora di più!

Domani pubblicherò le anteprime 2011 LEGGEREDITORE, NON PERDETELE!!

A Febbraio 2011 Fanucci ci sorprende con la pubblicazione di un bellissimo ed attesissimo Urban Fantasy per Young Adults, di Maggie Stiefvater. Conoscerete sicuramente l'autrice, poichè da lei nasce il bellissimo Shiver edito da Fazi!

Whisper
http://static.blogo.it/booksblog/whispermaggiestiefvaterfanucci.jpg
Autore: Maggie Stiefvater
 Prezzo:16,00 euro 
 Pagine: 288

Dicono del libro
“Maggie Stiefvater dà alla sua storia diversi livelli di romanticismo,
una conoscenza della musica irlandese e un talento per il colpo di scena.
Non ha timore di portare gli sviluppi della trama fino alle logiche conseguenze,
anche quando minacciano la felicità del personaggio. Vibrante e potente.”
Publishers Weekly

Questo romanzo d’esordio, bello e originale,
con la sua autentica rappresentazione della tradizione delle fate celtiche
e di un amore proibito e pericoloso ambientato nell’America contemporanea,
risulterà attraente ai lettori della serie Twilight di Stephenie Meyer.”
 Booklist

Trama.
La sedicenne Deirdre Monaghan è una musicista incredibilmente timida ma prodigiosamente dotata. Inoltre sta per scoprire di essere una ‘cloverhand’ – una che può vedere le fate. Quando un misterioso ragazzo sbucato dal nulla entra nella sua ordinaria vita di città, Deirdre se ne innamora. Il problema è che l’enigmatico e contraddittorio Luke si scopre essere un ‘gallowglass’ – un assassino senz’anima di fate – e Deirdre sta per essere la sua prossima vittima. Deirdre deve decidere se i sentimenti di Luke verso di lei sono reali, o soltanto un modo per condurla più profondamente nel mondo delle Fate. L’amore di Deirdre per Luke, bello e pericoloso, la costringerà a prendere coscienza dei suoi poteri elfici, e a essere coinvolta in una lotta all’ultimo sangue contro esseri inimmaginabili.

martedì 21 dicembre 2010

In settimana speciale Moony Witcher

Udite udite carissimi lettori dell'Atelier, vi avevo promesso delle sorprese e ci siamo! Sono davvero felice di annunciarvi che in settimana con noi avremo la fantastica e dolcissima Moony Witcher, autrice affermata di Fantasy bellissimi come La Ragazza della Sesta Luna, Geno e Morga la Maga del Vento!

<a href="http://atelierdeilibri.blogspot.com"/><p align="CENTER"><img src="http://img842.imageshack.us/img842/6813/68372390.jpg" /></p></a>

Le opere di Moony sono state tradotte in più di 30 paesi, e da poco è uscito il secondo romanzo della sua ultima saga, ovvero quella di Morga la Maga del Vento edito da Mondadori! In occasione dell'uscita del libro e dei meravigliosi corsi di scrittura creativa per tutte le età che Moony ha deciso di tenere personalmente, Atelier ha deciso di ospitarla nel suo salotto e di intervistare la Maga Morga!
Per partecipare al giveaway dovrete COMMENTARE IL POST DELLO SPECIALE CHE APRIRO' IN SETTIMANA!!


Anteprime Fanucci 2011, PARTE PRIMA!

Carissimi lettori dell'Atelier, ci sono delle bellissime notizie per voi oggi! Fanucci ha deciso di darci qualche informazione sulle stupende uscite 2011, e vi assicuro che molti di voi saranno felicissimi delle notizie che vi fornirò in questo post!

Domani  ci sarà la seconda parte delle anteprime, e vi consiglio di non perderla!!


A Gennaio 2011, quindi tra pochissimo, uscirà un romanzo Young Adults davvero molto apprezzato in tutto il mondo. Si tratta de La Foresta degli Amori Perduti, di Carrie Ryan, un Urban Fantasy innovativo che racconta una storia unica e speciale. Adiamo a vederlo più da vicino.

La foresta degli amori perduti
http://2.bp.blogspot.com/_GBrV0fuIjTo/TROcnChFUiI/AAAAAAAADtM/_GuHo99nqsI/s400/foresta+amori+perduti.jpg
 Pagine: 320
Prezzo:16,00 euro
 Autore: Carrie Ryan


“La Foresta degli amori perduti è un romanzo originale, avvincente, ricco di metafore.
In un mercato saturo di storie di zombi, si distingue come un essere vivente tra i cadaveri rianimati.”
The Financial Times

“Un’avvincente storia dai toni chiaroscuri... toccante e potente.”
Publishers Weekly


Trama.
Nel mondo di Mary ci sono delle semplici verità. La Congregazione delle Sorelle sa sempre cos’è meglio. I Guardiani proteggono e servono. Gli Sconsacrati non cederanno mai. E bisogna sempre sorvegliare il recinto che circonda il villaggio. Il recinto che protegge il villaggio dalla Foresta degli amori perduti e da coloro che la abitano, gli Sconsacrati. Ma poco a poco le verità di Mary crolleranno. Imparerà cose che non avrebbe mai voluto sapere sulle Sorelle e sui loro segreti, sui Guardiani e sul loro potere. E quando il recinto verrà aperto e il suo mondo cadrà nel caos, conoscerà gli Sconsacrati e il loro mistero. Dovrà scegliere tra il villaggio e il proprio futuro, tra colui che ama, Travis, e chi è innamorato di lei, Harry, il fratello maggiore di Travis. E dovrà affrontare la verità sulla Foresta degli amori perduti e sul destino di sua madre, sparita anni prima. Può esserci vita al di fuori di un mondo circondato da così tanta desolazione? Si può continuare ad amare in una situazione di continuo pericolo?

CARRIE RYAN, nata a cresciuta a Greenville, South Carolina, si è laureata al Williams College e presso la Duke University Law School. Vive a Charlotte, North Carolina, con il fidanzato e due gatti. Il suo sito personale è www.carrieryan.com






* * *
A Febbraio 2011 invece, vedremo l'uscita di due attesissimi romanzi Urban Fantasy+Paranormal Romance dedicati ad un pubblico ADULTO, ovvero La Regina della Notte di Jeanine Frost, secondo dopo La Cacciatrice della Notte, e Rivendicata dall'Ombra, di Karen Chance, secondo dopo Toccata dalle tenebre.
Entrambe le saghe stanno riscuotendo un gran successo in tutto il mondo, Italia compresa. 

sabato 18 dicembre 2010

Recensione: Il Canto della Notte, di Camilla Morgan Davis.


Cari lettori dell'Atelier, oggi finalmente recensirò il tanto chiacchierato libro di Camilla Morgan Davis, ovvero Il Canto della Notte!
Vi ricordo che potete leggere il bellissimo speciale che l'Atelier ha dedicato a questo incantevole romanzo, ricco di contenuti e con una esclusiva intervista alla protagonista Maila, QUI.
  
Autore: Camilla Morgan Davis 
Titolo: Il canto della notte
Editore: Zero 91 
Prezzo: 17.00 €
Pagine: 304
Il mio voto 

È una giornata qualunque. Il sole è alto nel cielo. Gli umani si svegliano, chi si prepara per andare a scuola o chi al lavoro e fra questi molti credono di essere i soli a dominare la terra. Non molto lontano da loro si muovono altre creature dall’aspetto umano, ma che sanno richiamare su di loro l’anima dei lupi: sono licantropi, muta forma. In un paese pressoché sconosciuto del Piemonte risiede una comunità che apparentemente si occupa del recupero di ragazzi difficili e talvolta orfani. È così, ma i ragazzi, così come gli educatori, sono tutti uomini lupo. Maila è una di loro, ha diciotto anni, si veste di nero, ordina scarpe e libri da Internet e fa esperimenti con erbe, fiori e piante. Non parla volentieri con gli altri, a differenza loro vive con conflitto la sua natura; spesso vorrebbe essere una ragazza normale, ma le è concesso tutto tranne questo. Anche per lei, come per gli umani, la giornata che sta avendo inizio sembra comune, ma non è così.La quiete del paese è interrotta: due grossi lupi aggrediscono un uomo del posto. Da quel momento per Maila tutto cambierà: le apparirà uno strano segno sul petto, incontrerà un ragazzo dal nome misterioso e dovrà salvare la sua gente dall’attacco degli Artigli Rossi, un gruppo di licantropi assettati di odio e carne. Ed eccola Maila, in viaggio fino agli Alti Tatra, accompagnata da Othar, un valoroso guerriero. Riuscirà a portare la testa del capo dei nemici nel regno sotterraneo di Ayta, il luogo di confine fra la vita e la morte, in cui i lupi accompagnano le anime dei defunti nell’aldilà?



La mia recensione 



Il Canto della Notte, è il libro con cui Camilla Morgan Davis esordisce come scrittrice Urban Fantasy, ed è il primo di una serie di romanzi che saranno tutti incentrati sulla bellissima figura di Maila, ragazza Lupo con un destino importante da compiere.

Suddiviso in tre parti, il libro ci guida gradualmente nelle viscere di un'avventura mozzafiato, in cui potremo scoprire i lati più segreti dell'animo di Maila, diciottenne che vive assieme ad altri ragazzi della sua specie ed i suoi genitori adottivi in un paesino del Piemonte chiamato Amadriade.
Maila è una Toron Isil, un Licantropo che si rifiuta di nutrirsi di carne umana e venera la Luna come una Dea, e come lei lo sono anche i suoi fratelli di branco ed i suoi genitori, Lisaika e Victor. Assieme si contrappongono alla brutalità del branco degli Artigli Rossi, assetato di sangue umano e non solo, capace di mettere in pericolo l'intera razza a cui Maila appartiene. 

Ad Amadriade tutto sembra andare come sempre, ma qualcosa di molto importate sta per scuotere la serenità di quel luogo, che Maila vede a volte come un rifugio e altre volte come una gabbia. La Luna sta per rivelare il nome del prescelto che dovrà porre fine alla tirannia degli Artigli Rossi, decapitandone il capo, il feroce Seimo.
Maila è una giovane alle prese con sentimenti difficili come l'emarginazione e la solitudine, il cui animo ribelle viene spesso scosso dal desiderio di accettare se stessa e ciò che è, contrapposto alla voglia di incontrare qualcuno con cui poter essere "normale".
Ma proprio quando Maila si imbatte in quello che potrebbe essere il suo ragazzo ideale, Ren, con cui riesce a vivere dei momenti di dolcissima normalità, la leggenda della Prescelta si abbatte su di lei come un fulmine a ciel sereno, cambiando il senso di tutta la sua esistenza.

mercoledì 15 dicembre 2010

Anteprima: I diari dell'angelo custode, di Carolyn Jess-Cooke

Titolo: I diari dell'angelo custode 
Data di uscita: 11 gennaio 2011
Autore: Carolyn Jess-Cooke 
Editore: Longanesi
Prezzo: 18,00 euro
Pagine: 300

Oggi è giornata di anteprime! Vi presento un romanzo molto atteso in tutto il mondo, che sarà pubblicato in Italia l'11 Gennaio. Sto parlando de I diari dell'angelo custode, dell'autrice irlandese Carolyn Jess-Cooke pubblicato dalla Longanesi. Questo libro è indirizzato ad un pubblico adulto anche se la copertina potrebbe trarre in inganno, e incrocia tematiche importanti quali l'amore, la perdita, il rimpianto e la speranza, il tutto contornato da un alone soprannaturale. La trama è davvero particolare, e rispetto ai romanzi a cui siamo abituati  profuma di novità e ambizione. Anche io che non amo affatto la figura degli angeli sono incuriosita da questo manoscritto, perchè pur essendo un angelo custode, la protagonista del romanzo non è affatto banale: dopo essere morta la donna in questione tornerà sulla terra sotto forma di angelo, e dovrà vegliare su un individuo davvero speciale, se stessa da giovane.
E' così che comincia la nuova vita di Ruth l'angelo, che dovrà seguire la giovane Margot Delacroix, rivivendo ogni attimo della propria vita. Naturalmente Ruth proverà a giudare Margot verso la giusta direzione, con la possibilità di fare scelte diverse rispetto al passato, scelte che forse potrebbero impedirne la morte improvvisa.

Vi lascio l'intrigante trama:
«Ci sono coloro che tornano sotto forma di angeli, con il compito di proteggere i propri familiari, i propri figli, le persone che avevano più care, io invece sono stata destinata a proteggere me stessa. Sono il mio angelo custode. Ed è così che oggi mi ritrovo a incespicare nei miei stessi ricordi, nel turbinio di una storia che non so se sarò in grado di cambiare.» Chi parla è Ruth, un angelo custode. Il particolare sorprendente è che Ruth è l’angelo custode di se stessa. Da viva si chiamava Margot Delacroix. Dopo la sua morte violenta, avvolta nel mistero, Margot è diventata Ruth e ha ora il compito di guidare una se stessa più giovane, che ha ancora tutta la vita davanti, che ha ancora tutte le scelte possibili, anche quelle giuste stavolta. Ma il destino si può cambiare?


Anteprima: Radiance, Alyson Noel

Dear readers, oggi, dopo tanto, tempo vi propongo una anteprima molto succulenta! A tutti gli amanti di Alyson Noel e la sua bellissima saga dedicata agli immortali, di cui potete vincere due copie partecipando allo speciale che l'Atelier le ha dedicato, farà piacere sapere che il 20 Gennaio la Fanucci pubblicherà la nuova saga di questa fantastica autrice, intitolata Radiance!

Questa serie sarà dedicata alla defunta sorellina di Ever, protagonista della saga de Gli Immortali, ovvero la tredicenne Riley e sarà incentrata sulle sue avventure da... morta!




Vi propongo la trama, che è stata tradotta dalla sottoscritta.


Benvenuti al Qui ed Ora.

Riley Bloom ha lasciato sua sorella, Ever, nel mondo dei viventi e ha attraversato il ponte dell'aldilà approdando in un posto chiamato Qui, dove il tempo è sempre Ora. Riley e il suo cane Buttercup, si sono ritrovati con la loro famiglia e si sono impegnati a godersi una piacevole e rilassante non vita, quando il viene convocata al cospetto del Consiglio. Loro le sveleranno un segreto: l'aldilà non è solo un'eternità di piaceri e riposo; Riley dovrà lavorare. 
Le è stato assegnato il ruolo di Cacciatrice di Anime, ed un  insegnante, Bodhi, uno strano ragazzo che lei non riesce a capire.
Riley, Bodhi, e Buttercup fanno ritorno sulla terra per il loro primo incarico, il Fantasma di un ragazzo splendente che infesta un castello in Inghilterra da secoli. Molti Cacciatori di Anime hanno provato a prenderlo e farli attraversare il ponte, senza alcun successo. Ma il ragazzo non ha mai incontrato Riley...

Io personalmente sono felicissima che sia finalmente approdata in Italia questa bella saga, e voi?!


Mi raccomando leggete i primi capitoli QUI!!

sabato 11 dicembre 2010

Recensione, Il Principe Vampiro, Christine Feehan.

Eccomi cari lettori, con una nuova recensione! Questa volta vi parlerò di un libro il cui titolo è tutto un programma. Si tratta de Il Principe Vampiro-Attrazione fatale, e davvero fatale è stata l'attrazione che ho provato io quando l'ho sfogliato per la prima volta!


Titolo: Il  Principe Vampiro Attrazione Fatale
Traduzione: Francesco Graziosi 

Editore: Newton Compton
Autore: Christine Feehan
Pagine: 432
Il mio voto

Vivono intorno a noi, si nutrono del nostro sangue. Sono creature dolci e feroci allo stesso tempo. Sono i Carpaziani. Mikhail Dubrinsky e Raven Whitney sono fatti l’uno per l’altra, ma appartengono a specie diverse… Lui è un principe carpaziano, vive di notte e si nutre di sangue umano; lei è una donna, una sensitiva incredibilmente sexy. Quando si incontrano, Mikhail capisce che deve possederla, che solo con lei troverà la pace che cerca da secoli e che insieme saranno felici in eterno. Intanto un gruppo di fanatici cacciatori di vampiri imperversa facendo strage indiscriminata di tutte le creature non umane e Mikhail deve difendere i suoi sudditi e proteggere la sua anima gemella da oscure forze di cui lei non sospetta neanche lontanamente l’esistenza.

La mia recensione

Primo di una lunga saga, composta da più di ventidue libri autoconclusivi per adulti,  l Principe vampiro ci porta nel conturbante mondo dei Carpaziani, razza antichissima di creature notturne che si nutrono di sangue, ma che non sono dei Vampiri.
Per intenderci, i Vampiri di questo romanzo, sono il rovescio della medaglia dei Carpaziani, ovvero quando i Carpaziani si lasciano sopraffare dalla bestia che alberga nel loro animo, perdendo ogni traccia di umanità, si trasformano in esseri irrazionali e oscuri assetati di sangue, cioè in Vampiri.

I Carpaziani sono delle creature romantiche, con un animo antico e forti tradizioni, la cui figura mi ha molto ricordato il buon vecchio Dracula. Sono in grado di mutare forma, di leggere nel pensiero, dormono sotto terra e parlano con i lupi, ma più di ogni altra vivono grazie all'amore. 
Fino a quando non trovano una compagna della propria razza, i maschi Carpaziani sono in grave pericolo, poichè più tempo passano senza amore e più il rischio di gettarsi tra le braccia del loro lato oscuro aumenta, rendendo la loro vita priva di emozioni e sensazioni, perdendo persino la capacità di vedere i colori. E' proprio a causa di questa condizione che i Carpaziani si trasformano in Vampiri, lasciandosi tutta la sofferenza e la solitudine alle spalle.

Purtroppo le femmine Carpaziane sono più uniche che rare,  soprattutto a causa della dura lotta che ha portato i fanatici cacciatori di Vampiri, incapaci di distinguere tra le due diverse specie, a sterminarle quasi totalmente. E' proprio in questo contesto che incontriamo il nostro Principe Carpaziano, Mikhail Dubrinsky, ricco, bellissimo e molto, molto solo, tanto da esser pronto a togliersi la vita. Ma saranno proprio i suoi pensieri dolorosi che porteranno la giovane telepate Raven, americana che cerca riposo nei Carpazi, a instaurare un legame mentale con Mikhail, facendo nascere in lui un'attrazione incontrollabile.

La loro sarà una relazione che romperà tutti gli schemi, poichè Raven è la compagna per la vita di Mikhail, ed è totalmente umana, cosa che sino a quel momento sembrava impossibile.
Ma mentre il loro amore cresce, qualcosa di molto malvagio stà mettendo in pericolo il popolo del principe: nuovi cacciatori di Vampiri che attaccano le donne Carpaziane. Da qui si snoderanno una serie di efferati omicidi, avventure romantiche, sesso e scoperte molto, molto incoraggianti per la razza Carpaziana, per arrivare ad un finale che lascia aperte davvero tante possibilità future.

Questo romanzo mi è davvero piaciuto. L'atmosfera, le ambientazioni, la caratterizzazione dei personaggi inclusi quelli secondari, sono tutti punti a suo favore che hanno reso la lettura scorrevole e davvero appagante.
Molte le scene di sesso, ma pur non essendone un'amante, devo ammettere con sorpresa che il modo assolutamente non volgare in cui la Feehan le ha proposte mi ha lasciato molto soddisfatta!

Di certo Il Principe Vampiro NON è un libro perfetto. E' ricco di ripetizioni di termini ed aggettivi che a volte fanno storcere il naso; la trama a mio parere avrebbe meritato più attenzione, invece spesso è stata nascosta dall'enormità dei sentimenti che i due protagonisti condividono. Ma bisogna ricordare che Il principe vampiro, scritto nel 1999, è solo il primo di una lunga serie di 22 romanzi ed è il libro di debutto della Feehan, quindi è facile pensare che tali problemi siano dovuti soprattutto ad un pizzico di inesperienza di troppo.


Verdetto: Consigliato solo ad un pubblico adulto!

martedì 7 dicembre 2010

Speciale: Gli Immortali di Alyson Noel + Doppio Giveaway!

Carissimi lettori dell'atelier, mi scuso tanto per il ritardo di un giorno con cui posto lo speciale, ma ho avuto un contrattempo!



Spero di potermi far perdonare con le sorpresine che ho in serbo per voi, in questa puntata speciale dedicata alla saga Gli Immortali, di Alyson Noel, che dovrebbe essere composta da sei romanzi. Fino ad ora la Fanucci editore ha pubblicato in Italia tre dei sei  libri in questione: Evermore, Blue Moon e Shadowland, l'ultimo in ordine cronologico.


Alla fine dello speciale troverete un form che sarà OBBLIGATORIO compilare se desiderate partecipare all'estrazione di ben DUE LIBRI DELLA SAGA!
Si tratta di Bue Moon e Shadowland, ovvero il secondo ed il terzo romanzo, che saranno vinti da UN UNICO FORTUNATO VINCITORE

L'ESTRAZIONE AVVERRA' TRA DUE SETTIMANE, e le condizioni per partecipare sono semplici: dovrete essere lettori fissi del blog (followers), lasciare un commento di senso compiuto e compilare il form che troverete alla fine del post. Questo vi permetterà di guadagnare il primo punto ed essere inseriti nella lista per l'estrazione.
Se volete avere ulteriori possibilità di essere estratti, allora dovete darvi da fare!
- Condividendo il banner dell'iniziativa sul vostro blog o sito internet, guadagnerete un altro punto! *ATTENZIONE* Se avete già pubblicato il banner, ricordatevi di sostituirlo con quello attuale ed aggiornato!
- Pubblicizzando l'iniziativa condividendone i link sui vostri profili di social-networking (facebook, twitter, myspace), guadegnerete un altro punto!
- Un punto ulteriore verrà concesso a tutti coloro i quali esporranno la copertina di "Shadowland" come foto del profilo personale di facebook per almeno 7 giorni prima dell'estrazione!

In totale, potrete quindi accumulare fino ad un massimo di 3 punti extra, ovvero 3 possibilità in più di vincere i libri!


<a href="http://atelierdeilibri.blogspot.com/2010/12/speciale-gli-immortali-di-alyson-noel.html"/><p align="CENTER"><img src="
http://img59.imageshack.us/img59/9097/immortali.jpg
" /></p></a>


La saga



Ever è una ragazza di 16 anni decisamente fuori dal comune: la sua famiglia è morta in un incidente d'auto da cui solo lei è uscita indenne, e dopo il quale scopre di aver ricevuto dei doni speciali. E' in grado di vedere l'aura delle persone, leggerne i pensieri e vederne il futuro con un semplice tocco, oltre ad essere in grado parlare con gli spiriti non ancora "passati oltre".
Nuova casa, nuova scuola, nuova Ever. La sua vita dopo l'incidente diventa insopportabile e dolorosa, e i suoi poteri la portano sull'orlo della pazzia. Comincia a vestirsi come se dovesse risultare invisibile agli occhi degli altri, evita qualsiasi contatto umano e vive attaccata alle cuffiette dei suo iPod, che le garantisce uno schermo totale dai pensieri incontrollati dei suoi compagni di scuola. Fugge da tutti, ad eccezione dei suoi due migliori amici, Haven e Miles, e lo spirito della sua sorellina defunta, Riley, che non smette mai di rimproverarla per il suo stile di vita deprecabile. Poi però tutto cambia con l'arrivo di un nuovo, bellissimo studente, Damen Auguste, che beve solo una misteriosa bevanda rossa e sembra essere stranamente attratto dalla ragazza più emarginata del liceo, Ever.

sabato 4 dicembre 2010

It's a Book Love Affair.. #2

Dear readers, siamo arrivati al secondo appuntamento con la rubrica It's a Book Love Affair in cui vi parlo dei libri che stò leggendo e delle mie future letture.
Dopo aver recensito i due libri che stavo leggrendo e di cui vi avevo parlato nel primo appuntamento di questa rubrica, ovvero "Tatuaje" (recensione) e "La Notte del Soltizio" (recensione), sono pronta a fare due chiacchiere sui due romanzi che sto leggendo in questo momento!

Oggi vi parlerò di tre magnifici romanzi: Il Canto Della Notte, di Camilla Morgan Davis, Il Principe Vampiro-Attrazione Fatale di Christine Feehan, e Magia nel Vento, Oceani di Fuoco sempre di Christine Feehan.

Dunque partiamo con un bellissimo libro che ho atteso con ansia, di cui vi ho parlato tanto spesso e di cui sono assolutamente innamorata. Si tratta de Il Canto della Notte di Camilla Morgan Davis, e ringrazio moltissimo la Zero91 edizioni per avermene fatto dono!

Autore: Camilla Morgan-Davis
 Titolo: Il canto della notte
Editore: Zero 91
Prezzo: 17.00€
Pagine: 304


Sono solo al primo capitolo di questo romanzo incantato, ma è innegabile in fatto che ne sono completamente rapita. La scrittura è fluida e chiara, l'atmosfera magica e brillante. La voglia di conoscere meglio Maila, la giovane protagonista in cui scorre il sangue dei lupi, è forte e irresistibile, anche solo sfogliando il libro vi rimango incollata irreversibilmente.

Arriva uno speciale sugli Immortali con un sostanzioso giveaway!!

Cari lettori dell'Atelier, vi annuncio con gioia che  LUNEDI'  6 DICEMBRE avrete l'opportunità di assistere ad una puntatina speciale tutta dedicata alla serie degli Immortali, di Alyson Noel! Io sono una fan della saga in questione e con l'aiuto della preziosissima casa editrice FANUCCI, sono riuscita ad organizzare una puntata dedicata alla nostra eroina Ever e alle sue avventure amorose e non. Ci saranno le recensioni dei tre libri usciti in Italia, qualche curiosità e pettegolezzo e, siccome siamo in tema natalizio, un regalo mooolto succulento!! Non uno ma BEN DUE libri saranno regalati al fortunato che sarà estratto, perciò vi consiglio di tenere alzate le antenne, perchè solo uno di voi riuscirà ad accaparrarsi il premio!! Esponendo il banner sui vostri blog o siti, avrete più probabilità di essere estratti per la premiazione!!

VI RICORDO CHE, COME SEMPRE, PER PARTECIPARE ALLO SPECIALE E' NECESSARIO ESSERE LETTORI FISSI DELL'ATELIER, E COMPILARE IL FORM DI PARTECIPAZIONE CHE TROVERETE NEL POST DELLO SPECIALE DI LUNEDI'!


<a href="http://atelierdeilibri.blogspot.com/2010/12/arriva-uno-speciale-sugli-immortali-con.html"/><p align="CENTER"><img src="
http://img59.imageshack.us/img59/9097/immortali.jpg
" /></p></a>

Inoltre vi annuncio che ho preso contatti con l'autrice, che mi ha assicurato che alla fine del suo tour promozionale, che ha organizzato in occasione dell'uscita del suo ultimo libro in America, concederà a noi fans italiani un'intervista tutta speciale, in stile Atelier, naturalmente!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...